LEGGE DI ATTRAZIONE – LEGGE DI CAUSA ED EFFETTO


.

NIENTE ACCADE PER CASO

.Caso

Tutto ciò che facciamo e tutto quello che ci accade è conseguenza diretta di nostre scelte. Solo noi stessi siamo i diretti responsabili delle situazioni e degli ambienti in cui ci troviamo. Siamo noi i responsabili di incomprensioni con le persone con le quali viviamo a stretto contatto, del nostro lavoro, della nostra vita familiare, etc. Siamo noi i responsabili unici della nostra felicità o della nostra infelicità.  Non c’entra nè il caso nè la buona o cattiva sorte. Siamo solo noi che ci attiriamo ogni sorta di eventi, nulla arriva per caso. E sempre noi raccoglieremo quello che abbiamo già seminato.

.

 

Faccio un paradosso come esempio:

.

Immaginiamo una potente nave da guerra. Che abbiamo noi a che vedere con una nave da guerra?  Allora consideriamo come essa è venuta all’esistenza. Essa è l’opera di un architetto navale. Prima di esistere realmente, questa nave esisteva già nella mente dell’architetto. Poi altri uomini hanno fuso dei metalli per farne lamiere per il rivestimento della nave. Il Ministero della Difesa ha approvato il progetto di questa nave, ed ha stanziato i fondi necessari per costruirla. Il Parlamento ha votato la Legge che da via libera alla costruzione della nave. Noi col nostro voto abbiamo eletto i membri del Parlamento. Questo grosso modo il paradosso.

.

siamo sempre noi stessi i responsabili

.

Alla fine il circolo si è chiuso. E’ come il serpente che si morde la sua stessa coda. Accade sempre così. Dobbiamo capire chiaramente che siamo sempre noi stessi i responsabili di tutto quello che ci accade, non abbiamo niente da lamentarci con nessuno. Se ci riflettiamo sopra, ci accorgeremo che la causa di ogni cosa che ci accade  può essere ricondotta sempre a noi stesssi. Non abbiamo proprio niente da lamentarci degli altri per tutto quello che ci accade. Siamo noi stessi i costruttori del nostro domani. Il nostro “oggi” l’abbiamo già costruito ieri. Noi siamo i soli responsabili delle situazioni in cui andiamo a cacciarci e dell’ambiente in cui viviamo. Non esiste nè il caso nè le coincidenze. Noi siamo i costruttori della nostra realtà.

.

raccogliamo quello che seminiamo

.

La Legge di attrazione è una Legge Naturale, non fa nessun tipo di capricci. Niente succede per caso. Noi raccogliamo quello che seminiamo. Noi siamo la conseguenza di ciò che abbiamo pensato nel passato. Domani, immancabilmente saremo ciò che stiamo pensando oggi. Perciò stiamo attenti ai pensieri che vogliono entrare nella nostra mente. E’ vero che non possiamo impedire a un pensiero negativo di entrare nella nostra mente, ma è anche vero che possiamo impedirgli di fare fissa dimora nella nostra mente.

.

Selezioniamo i nostri pensieri, possiamo farlo. Rifiutiamo di dare accoglienza ad ogni sorta di pensiero negativo. Apriamo le braccia ad ogni pensiero d’amore, di solidarietà, di gioia, di salute, di benessere, di abbondanza, di compassione, etc., ci staremo costruendo un futuro di benessere e di felicità, per noi e per coloro che ci circondano.

.

Sebastiano.

.

PERCHE’ SIAMO QUI, e CHE FACCIAMO QUI di RUBEN CEDEÑO


 .

TU SEI UN SOLE

 .

RUBEN CEDEÑO

RUBEN CEDEÑO

In poche parole andrò a spiegarti che cosa sei venuto a fare qui, nella vita, perchè qualche volte ti va male e come puoi fare per andare sempre bene.

 .

 

Infine ti spiegherò l’aiuto che puoi ricevere affinchè la tua vita non sia una valle di lacrime e divenga un prato di felicità perchè “Tu sei un Sole”.

 .

 

Tu sei un Figlio di Dio, Puro e Perfetto, e nel tuo cuore porti la Semente Divina che si chiama “Il Cristo Interno” che è un Sole pieno di luce, che origina i tre primordiali aspetti di Dio che sono le tre fiamme: l’Azzurro la Volontà di Dio, il Dorato la Sapienza di Dio, il Rosa l’Amore divino. La ragione di tutta la tua vita è che tu diventi una persona con i tre aspetti della Divinità, che puoi chiamare dentro di te ogni volta che tu abbia bisogno di salute, libertà e amore.

 .

Tutti i giorni, ed ogni volta che hai bisogno, dedica al tuo Cristo Interno dei minuti, o tutto il tempo che vuoi, per pensare a Lui.

 .

Se non ti va bene, è perchè hai espresso parole e pensieri negativi

 .

Così correggi subito il tuo vocabolario e la tua maniera di pensare. Dici a te e agli altri cose buone, e non fa niente che non siano vere, perchè il male quando è irradiato col positivo, lo costringiamo a cambiare. Dici sempre “Io Sono positivo, penso e parlo positivo”.

 .

Il rancore e la mancanza di perdono producono una vita cattiva, perciò comincia adesso a perdonare a tutta la gente che ti ha fatto del male, oppure un danno, e sebbene non lo meritano, dille: “Ti do il mio amore e il mio perdono”.

 .

Tu non sei solo nella vita, sopra la tua testa c’è una Fratellanza di Santi, Angeli e Spiriti di Luce che vogliono aiutarti, ma Loro stano aspettando che tu li invochi. Se conosci l’esistenza del Maestro Gesù, San Francesco d’Assisi, Saint Germain, Il Signore Gautama, Mahoma, o semplicemente Dio: CHIAMALI! che verranno presto per soccorrerti. Abbi fede nel bene, bello, gioioso, colorito, musicale, intelligente, salubre e ridente della vita, esso è per te, Dio sta aspettando che apri la porta della tua vita per allargartela di splendore, perchè Tu sei un Sole.

 .

Infine ti ricorderò quando Mosè domandò da Dio il suo nome. Lui rispose: “IO SONO QUELLO CHE SONO”. Cosicché IO SONO è il nome di Dio e il nome non deve essere usato in vano, cosicché ogni volta che dici “IO SONO”,  dì qualcosa buona, positiva, gioiosa e salubre. E se ti vuoi dilettare nel Tempio di Dio, lascia che la tua mente e il tuo cuore si delizino ripetendo il Divino Nome di “Io Sono ciò che Io Sono” e vedrai che la tua vita diventa la Luce, perchè Tu sei un Sole.

 .

Amen

 

 .

“Tu sei un Sole” è un dono di Luce dal Signore. Rubén Cedeño al Gruppo Bey di Panama, che anche tu sei autorizzato a pubblicare.

.

Rubén Cedeño

 .

Sebastiano.

.

 

IO SONO POSITIVO – MEDITAZIONE METAFISICA di RUBEN CEDEÑO


IO SONO POSITIVO

 .

 

RUBEN CEDEÑO

RUBEN CEDEÑO

“Io Sono Positivo”

Penso Positivo, Sento Positivo

 .

agisco Positivo, parlo Positivo.

 .

Non c’è un’altra cosa negativa che può farmi del male.

 .

“Io Sono il mio rifugio, scudo e fortezza”.

 .

Dico a tutto il negativo: “Tu non hai Dominio”.

 .

“Io Sono Positivo”

 .

“Io Sono il Bene”.

 .

Penso il Bene, sento il Bene,

 .

agisco per il Bene, parlo del Bene.

Io non credo nel male. Io solamente credo nel Bene.

 .

Qualcosa buona mi deve accadere.

 .

Dico a tutto il male: “Tu non hai Potere”.

 .

“Io Sono il Bene.”

 .

“Io Sono la Luce”.

 .

Penso la Luce, sento la Luce,

 .

agisco nella Luce, parlo nella Luce.

 .

Le tenebre non esistono.

“Dio è la Luce”. “Facciasi la Luce”.

 .

Dico a tutto il buio: “Tu non hai Potere”.

 .

“Io Sono la Luce”.

.

“Io Sono Felice”.

 .

Penso Felice, sento Felice,

agisco Felice, parlo Felice.

 .

Non sono triste, Dio è la mia Felicità.

 .

Dico a tutta la tristezza: “Tu non hai Potere”. “Io Sono Felice”.

“Io Sono la Felicità Divina”

eternamente manifestata:

 .

Per benedire in Positivo, nel Bene e nella Luce

tutto ciò che esiste, gira  intorno a me ed origina il mondo.

 .

“Io Sono Positivo”.

.

di Rubén Cedeño

.

 

 Sebastiano

.

COME USARE LA LEGGE D’ATTRAZIONE – IL SEGRETO DI RHONDA BYRNE


.

COME USARE LA LEGGE D’ATTRAZIONE

.

Rhonda Byrne

Rhonda Byrne

Rhonda Byrne è  l’autrice del libro e dell’omonimo film

sulla Legge di Attrazione “The Secret”.

.

“Il pensiero senza sentimento è sterile”

.

L’uomo è l’unico degli esseri viventi in grado di elaborare pensieri servendosi di parole.

.

Ora, non tutte le parole hanno lo stesso impatto emotivo su ogni persona. Una parola che può suscitare dei sentimenti forti in uno, e può lasciare perfettamente indifferente un altro. E, poichè le parole sono quelle che danno vita ed espressione al nostro pensiero, e, siccome la Legge di Attrazione risponde più alla sostanza emotiva dei nostri pensieri e delle nostre parole, che alle parole in se stesse, abbiamo bisogno di esprimerci con parole appropriate, che ci suscitino dei sentimenti e delle emozioni; insomma, delle parole che siano in grado di far vibrare il nostro cuore, e ci consentano di trasformare i nostri sentimenti e le nostre emozioni in vibrazioni.

.

Legge d’Attrazione “ad personam”

.

La Legge di Attrazione è sensibile soprattutto non alle parole, ma alle vibrazioni che queste parole possono evocare. Un esempio pratico: la parola “Universo” che è tanto usata nei libri sulla Legge di Attrazione. Col termine “Universo” si vuole intendere grosso modo quell’Energia Naturale che governa tutto ciò che esiste mediante Leggi naturali e immutabili. Bene! Andiamo subito al dunque, e precisiamo il perchè abbiamo bisogno ognuno di noi di una Legge di Attrazione “personalizzata”. Ritorniamo all’esempio:

.

 risposte emotive personali

.

Se io dico: “Grazie, Universo, perchè mi hai esaudito”, a me personalmente queste parole non è che mi scuotano più di tanto. Ma se io dico: “Grazie, mio Dio, perchè mi hai esaudito”, io sento una scossa nel mio essere, in questo caso il mio pensiero e le mie parole hanno emesso delle potenti vibrazioni in grado di raggiungere e mettere in moto la Legge di Attrazione. Chiaramente si tratta di risposte emotive personali. Un’altra persona sarà più sensibile ad altre parole. Ma quello che è importante sottolineare è il fatto che parole e pensieri che non suscitano sentimenti sono sterili, vuoti, privi di energia, non sono in grado di far vibrare il nostro Essere. E se non emettono vibrazioni, muoiono appena nati, come degli aborti, vivono quanto una bolla di sapone, si dissolvono rapidamente nel nulla, senza  provocare nessun effetto.

.

maggior coinvolgimento

.

Io, quando voglio formulare un’affermazione positiva, dapprima scrivo di getto 5-6 frasi che simboleggino il mio desiderio. Poi me le coccolo nella mente, me le ripeto a voce, per sentire quale tra di esse provoca maggior vibrazione e maggior coinvolgimento nella mia persona. Alla fine ne scelgo una, quella che riterrò più pregnante di energie e di vibrazioni. Questa diventerà la mia affermazione trainante per tutto il mese.

.

Per questo io credo che noi abbiamo bisogno di personalizzarci ogni insegnamento, sia che provenga dalla Legge di Attrazione o di qualsiasi altra fonte. Ognuno dovremmo costruirci “ad hoc” le nostre proprie affermazioni. Non dovremmo lasciarci ingabbiare in schemi precostituiti dai vari guru di moda, veri o presunti.

.

Ognuno di noi siamo come degli strumenti musicali, uno diverso dall’altro, ed emettiamo vibrazioni differenti.

.

C’è lo strunento che ha bisogno di una forte percussione per vibrare (tamburo, pianoforte), un’altro che vi sia inalato del fiato (flauto, tromba), un’altro ha bisogno di essere sfiorato dolcemente con le dita (arpa, lyra), ma tutti hanno bisogno di un differente approccio per emettere le loro vibrazioni sonore. Lo stesso è per la Legge di Attrazione Personalizzata.

.

Sebastiano.

.

IPNOSI: IL SUBCONSCIO E’ COME UN COMPUTER


.

LA BUONA NOTIZIA

.

La buona notizia è perciò che possiamo stabilire una forma di contatto, un dialogo diretto col nostro Subconscio, per indirizzarlo per fini terapeutici. Ma la notizia più sensazionale è un’altra: Noi non abbiamo in realtà alcun bisogno di stabilire nessun contatto col Subconscio, perchè il contatto c’è già, e c’è sempre stato. Soltanto che noi non ce ne rendiamo conto a livello cosciente. In pratica, Mente cosciente e Subconscio lavorano insieme a contatto di gomiti. Effettivamente non possiamo dire che esistano due menti separate. L’uomo è una unità individuale e unica, nella sua essenza. Ma per convenzione, continuiamo a parlare di Mente Cosciente e Subconscio.

.

IL PADRONE DI CASA E IL MAGGIORDOMO

.

A questo punto conviene riportare un esempio per meglio comprendere le funzioni del   Subconscio e della Mente cosciente. Userò a questo scopo una parabola. E’ vero che il nostro Subconscio sembra gestire in maniera indipendente il nostro corpo, ma in pratica il ruolo del Subconscio potrebbe benissimo essere equiparato a quello di un perfetto e diligente Maggiordomo, al quale il Padrone di casa abbia delegato con piena fiducia il governo della propria casa. La Mente cosciente occupa il ruolo del Padrone di casa.

.

FIDUCIA ILLIMITATA AL SUBCONSCIO

.

Ora il Padrone di casa, ovvero la Mente cosciente, ha dato pieni poteri al Maggiordomo-Subconscio, al punto di non interessarsi più del suo operato, al punto di dimenticarsene, al punto di non ricordarsi più di essere il Solo e Vero Padrone di casa, al punto di pensare che ci siano due Padroni di casa che si sono divisi il governo di questa casa.

.

IL SUBCONSCIO E’ UN MAGGIORDOMO FEDELE

.

Per fortuna il Maggiordomo-subconscio, benchè non riceva più ordini diretti dal suo Padrone, continua a svolgere diligentemente il suo lavoro. Il Maggiordomo, benchè ignorato dal Padrone, benchè non riceva ormai da tempo ordini diretti, tuttavia egli è rimasto fedele alla sua missione di servirlo con tutto se stesso, con tutte le sue forze, con tutto il suo amore, fino alla fine.

.

IL MAGGIORDOMO VUOLE SODDISFARE I DESIDERI DEL PADRONE

.

Allora questo fedele Maggiordomo cosa fa? Osserva senza sosta il suo Padrone, cosa fa, cosa dice, cosa pensa, e cerca di interpretare a modo suo i desideri inespressi del suo Padrone, per renderlo felice. Ma proprio a questo punto iniziano i guai per il Padrone, cioè per noi, proprio quando il Maggiordomo, per eccesso di zelo, prende iniziative non richieste, credendo di rendere un prezioso servizio al suo padrone.

.

IL MAGGIORDOMO E’ PERFETTO, MA STUPIDO

.

Sembrerebbe un controsenso. E’ vero che il nostro Maggiordomo è un servitore fedele, instancabile, preciso, metodico e quasi perfetto. Ma è anche vero che è tanto perfetto quanto stupido. Cosa voglio dire? Proprio quello che ho detto: Il Maggiordomo-subconscio è per sua propria natura estremamente perfetto ed estremamente stupido nello stesso tempo. Avete presente un computer? Ecco, il Maggiordomo-subconscio si comporta esattamente come un computer.

.

IL SUBCONSCIO E’ COME UN COMPUTER

.

Un computer è in grado di svolgere perfettamente compiti impossibili per la nostra povera Mente cosciente, e senza stancarsi minimamente. Ma se l’operatore preme erroneamente un tasto sbagliato, esso è capace di bloccarsi di colpo, o di ripetere indefinitivamente una partcolare operazione. Cioè, il perfetto computer non è in grado di riconoscere l’errore dell’operatore, (ed è giusto che sia così, trattandosi di una macchina). Grosso modo il Maggiordomo-subconscio si comporta in una maniera simile.

.

 Sebastiano

.

ASCOLTARE IL MAESTRO INTERIORE: PENSO POSITIVO.


.

PENSO SEMPRE POSITIVO

.

Chiudo gli occhi , e penso positivo. Con gli occhi chiusi penso positivo. Vedo tutto positivo. Immagino tutto positivo. E il Benessere si diffonde su tutto me stesso. Penso di stare bene, e percepisco un’ondata di Benessere che mi attraversa il corpo. Penso di Amare chi mi circonda, e ondate di Beatitudine percorrono il mio corpo. Anche i lineamenti del mio volto si addolciscono.

.

Penso Positivo, e penso che è possibile vivere Positivo. E’ gradevole Pensare Positivo, è come prendere una medicina che guarisce. Penso Positivo di tutti. Penso di Amare tutti. Penso di essere collegato con una Fonte di Pace, di Gioia e di Benessere, perchè sento pace, gioia e benessere in me.  Con gli occhi chiusi mi sembra di pensare delle cose che ad occhi aperti non penso mai, come se nel Silenzio, qualcuno possa suggerirmi qualcosa.

.

Apro gli occhi, faccio fatica a ricordare quello che prima vivevo splendidamente con gli occhi chiusi. Avevo pensato:

.

Apro gli occhi e continuo a pensare Positivo. Posso farlo. E’ possibile.

.

Apro gli occhi e vivo Positivo. Posso farlo. E’ possibile.

.

Ma udrò ancora così chiaramente quella flebile voce che mi accompagnava prima? Torno al lavoro. C’è rumore nelle strade. C’è rumore sul posto di lavoro. Con gli occhi aperti posso ancora pensare positivo? Debbo. Debbo provarci. I ricordi della Voce si fanno sempre più indistinti. Posso riascoltare quei suggerimenti, quella guida … Posso continuare a Pensare Positivo con gli occhi aperti ….  Posso continuare a vivere Positivo con gli occhi aperti …

.

Posso sentire ancora il Benessere, la gioia e la pace del Pensare positivo scorrere per l’intero mio essere … Posso provare a porgere l’orecchio, a trovare un attimo di Silenzio per riconnettermi alla Fonte di Pace, di Gioia e d’Amore che sta dentro di me. Posso vivere Positivo ad occhi aperti …  Posso udire la voce del Maestro Interiore ad occhi aperti …

.

Sebastiano

.

INTRODUZIONE ALLA SCIENZA DIVINA di W. JOHN MURRAY


 .

Breve Introduzione alla Scienza Divina

.

di W. John Murray

Scienza Divina

 .

La Scienza Divina insegna che la vita è continuità, che procede dalla Vita Divina, la Quale è il Bene in tutte le sue manifestazioni; insegna che vi è un solo Potere, che noi chiamiamo Dio, che il male non esiste, eccetto quello che è compiuto dall’uomo, e che lo Scopo Divino è quello di esprimere la gioia della vita.

.

La Scienza Divina insegna la scienza dello sviluppo della Divinità che c’è in ogni essere umano. Insegna che lo stato  normale dell’uomo è quello della salute e dell’abbondanza, con tutte le possibilità di conseguimenti e di realizzazioni, assicurandosi così  una espressione piena e completa di tutto il Bene che c’è dentro   ogni individuo e  garantendogli una quantità sufficiente di risorse. (Nota: Nel Nuovo Pensiero, il concetto di “risorse” può essere inteso come rifornire di tutti beni materiali e spirituali che sono necessari per coprire tutte le esigenze e i desideri di una persona, e sempre rimanendo un avanzo.)

.

Insegna che questa condizione di felicità è possibile per tutti coloro che sono disposti a   modificare le proprie abitudini di pensiero, che cambiano l’atteggiamento della sua anima e, quindi, entrando in armonia con la Legge Divina, dirigono le Forze della Vita dentro canali corretti, e attraendo così tutto il bene dalla centrale del Bene, che è Dio.

.

La Scienza Divina insegna che attraverso lo studio e la riflessione sulle cose che ha fatto Gesù, e seguendo le istruzioni che Gesù diede ai suoi discepoli, noi possiamo  sviluppare la Coscienza di Cristo e fare le cose che Gesù ha fatto.

.

Gesù ci ha insegnato la grande Verità che Dio non è una divinità lontana, ma che Egli è dentro di noi. Gesù ha proclamato: “Mio Padre e io siamo Uno” e la sua preghiera è stata: “Che tutti siano Uno, così come Tu, Padre, sei in me e io in te, siano anch’essi Uno in noi”. (Strofa del Vangelo di Giovanni, 17: 21)

.

Ed Egli ha promesso che “Il Padre stesso ti amerà e Noi verremo a te e dimoreremo in te”. (Il verso del Vangelo di Giovanni, 14: 23)

La Verità del compimento di questa promessa sta è nel cuore stesso della religione di Cristo. Però, non vi è mai stata posta la giusta enfasi su questo insegnamento.

.

Nonostante che Gesù abbia portato nel  mondo questo Nuovo Pensiero su Dio – cioè il pensiero dell’esistenza interiore dello Spirito Eterno nell’anima umana – la razza umana è regredita di nuovo al vecchio pensiero di un Dio lontano, remoto e inaccessibile, per poi polemizzare sterilmente sul Suo  interesse nelle faccende dell’uomo, ma continuando a rimanere lontani dal comprendere la  Presenza Reale di Dio  in noi, se non in senso accademico.

.

Il Dio, nel quale ci è stato insegnato a credere, è l’antico dio tribale degli Ebrei, un dio sempre adirato, irascibile e vendicativo, come un grande e potente Uomo-Dio patriarcale, che vive in cielo seduto su un trono, circondato da angeli che suonano arpe e offrono incenso. Il cielo in cui ci è stato insegnato a credere è il concetto orientale di un palazzo sovra-terreno, con pareti di diaspro e onice, in una magnifica città con strade d’oro. Dio è stato concepito come un Gran Re, che vive con Potere e Maestà, molto lontano e al di sopra di noi, dispensando favori e punizioni, così come uno dei più grandi monarchi terreni del passato, che con una mano faceva  generosamente concessioni e con l’altra  infliggeva castighi.

.

Gesù non ha mai descritto così Dio. Gesù ha dichiarato che Dio è Amore, e che Dio non vuole la morte del peccatore, ma vuole che si converta e viva. “Converta come? E a che cosa? Che si converta a qualche forma di religione? Certamente non ci è stato detto questo. Ma ci è stato detto che  per  “Conversione” si intende come la conversione della mente, dai falsi ideali verso  la Verità.

.

Dio vuole che il peccatore si converta, cioè modifichi, ossia trasformi la sua mente; affinchè dopo aver abbandonato di seguire i piaceri dei sensi, inizi a vedere la gioia dello Spirito, e a vivere piuttosto che morire. E poichè vive, che  viva in salute, gioia, pace e amore in abbondanza.

.

Le chiese ci insegnano come dobbiamo prepararci a morire, più che come ci si deve preparare a vivere. Esse si  sono affannate affinchè noi  mantenessimo i nostri occhi rivolti alla futura Nuova Gerusalemme Celeste, nella quale  possiamo essere ammessi dopo la morte, a condizione che le nostre vite siano state vissute in maniera  conforme ai loro insegnamenti. Ed esse ci hanno reso così difficile  viverli praticamente, che milioni di persone hanno compreso chiaramente che è impossibile seguire tutte loro numerose prescrizioni e restrizioni. Esse ci hanno tolto tutta la gioia della vita.

.

In questo modo, le chiese ci hanno confuso le menti, con le loro infinite miscele di convenzioni morali e regole ecclesiastiche, con le loro insistenze dogmatiche su credenze e  pratiche sacre, basate sulla esagerata enfasi posta su alcuni testi degli insegnamenti di Gesù, con la sua intolleranza religiosa e le loro  controversie settarie.

.

E noi, in Scienza Divina, seguiamo le nostre interpretazioni della Verità religiosa, a nostro modo, lasciando che le chiese ci critichino pure, ma rimanendo al di fuori dalle loro controversie.

.

Sentiamo un forte bisogno di tornare agli insegnamenti originali di Gesù e di raccogliere quel pensiero che Egli ha impiantato nelle menti dei suoi discepoli. Sopra tutte le cose, Gesù ha insegnato a considerare Dio come un Padre amorevole, come un Potere Interno nell’anima di ogni essere umano, come una Persona Stabile, compassionevole e interessata a proteggerci, che ci provvede  di tutte le cose di cui abbiamo bisogno, e che dobbiamo  guardarLo come se fossimo piccoli bambini.

.

Il Potere che sostiene l’Amore, l’Ordine e l’Armonia di Dio, può essere visto ovunque in tutto l’universo.

La vita che noi insegniamo è la Vita Nascosta in Cristo, è quella dell’unione dell’anima con Dio, attraverso la preghiera e la contemplazione.

.

Libera traduzione di un estratto dei sermoni di W. John Murray. 

.

 

Sebastiano

.

IPNOSI CLINICA E TERAPIA DELL’IPNOSI


.

IPNOTERAPIA

.

In questo articolo non mi occuperò di ipnosi da spettacolo. Diremo soltanto che questo tipo di ipnosi contribuisce grandemente a svalutare e svilire agli occhi della gente comune il valore terapeutico dell’ipnosi. A differenza della PsicoAnalisi, che di solito richiede anni di trattamento, l’ipnosi terapeutica ottiene solitamente i suoi risultati fin dalla prima seduta, e si conclude al massimo nell’arco di un mese.

.

IL COMPITO DELL’IPNOSI

.

Il compito dell’ipnosi è quello di favorire il paziente a stabilire un contatto tra la sua Mente cosciente ed i suo Subconscio, allo scopo di trasmettere delle direttive terapeutiche al subconscio. Prima di proseguire, credo sia il caso per i non addetti, di chiarire in breve i concetti di mente cosciente e subconscio, almeno per quello che riguarda questo lavoro.

.

MENTE COSCIENTE E SUBCONCIO

.

Con mente cosciente si intende chiaramente il nostro “io” mentale, cioè la nostra mente come comunemente la intendiamo, tramite la quale prendiamo le nostre decisioni, valutiamo un particolare problema, o muoviamo un braccio, o altre azioni volontarie  di questo tipo. Il subconscio, o mente inconscia, è invece la nostra mente interiore preposta al governo di tutte le funzioni involontarie, dette anche automatiche, del corpo umano.

.

Le funzioni involontarie del corpo possiamo facilmente identificarle nel battito del cuore, nella circolazione del sangue, nella respirazione, nella digestione, nell’assimilazione dei cibi, sul controllo della crescita, sul funzionamento di tutte le varie ghiandole interne del corpo, etc. In pratica il subconscio controlla tutte quelle funzioni del corpo che non dipendono dalla nostra volontà. Il Suconscio lavora incessantemente senza pause  e senza mai riposarsi 24 ore al giorno, e questo per l’intera durata della vita di un uomo.

.

NOI USIAMO SOLO IL 10% DEL NOSTRO POTENZIALE

.

Detto questo, possiamo tranquillamente affermare che la mente inconscia rappresenta oltre il 90% del potenziale mentale dell’uomo, e che perciò è corretto dire che l’uomo, a livello cosciente, non usa nemmeno il 10% delle sue potenzialità, e questo nel migliore dei casi. Al nostro subconscio è affidato per oltre il 90% la responsabilità della nostra salute, del nostro benessere psico-fisico, praricamente della nostra felicità.

.

Ma noi non ne facciamo stima alcuna delle potenzialità del nostro subconscio, semplicemente le ignoriamo. Noi deleghiamo interamente la nostra salute nelle mani dei dottori. In pratica noi non abbiamo a livello cosciente nè alcuna possibiltà e nemmeno il potere di prenderci cura della nostra salute. Ma le cose stanno veramente così?

.

UN’ORCHESTRA ARMONIOSA

.

Sembrerebbe proprio di si, visto che ci affidiamo ad occhi chiusi nelle mani della Medicina Tradizionale, e non teniamo minimamente in conto il fatto che dentro di noi, ognuno di noi, abbiamo un’armoniosa orchestra diretta da un sapiente direttore d’orchestra (il nostro subconscio). Il subconscio è quel meraviglioso potere intelligente in noi, che conosce a menadito ogni organo, ogni molecola, ogni cellula e ogni atomo del nostro corpo; che provvede in moto autonomo a combattere contro ogni malattia per ristabilire la salute.

.

Ebbene, questo prezioso potere subconscio non viene preso in considerazione dalla maggior parte della moderna Scienza Medica. La Medicina Tradizionale, la Medicina di Stato, non fa stima alcuna del subconscio nel trattamento della malattia. Ma questo è un’altro discorso. Torniamo al nostro tema.

.

SIAMO INERMI?

.

Ma è proprio vero che noi non abbiamo nessuna possibiltà di stabilire un contatto col nostro subconscio? Ma è proprio vero che il subconscio lavori in modo del tutto indipendente nella gestione delle funzioni involontarie del nostro corpo? Ma è proprio vero che noi a livello cosciente non possiamo interferire in alcun modo nei confronti di questo macchinario automatico?

.

UNA BUONA NOTIZIA

.

C’è una buona notizia, ed è questa: Noi possiamo non solo stabilire un contatto col nostro subconscio, ma possiamo addirittura influenzarne il suo comportamento.

.

Chiudo al momento qui questo articolo che si compone di almeno quattro parti. Invito gli interessati di questa appassionante materia a tenersi pronti, perchè conto alla fine di questo articolo di eseguire una dimostrazione sperimentale di quanto abbiamo detto. In pratica, proporrò un esperimento dimostrativo online, affinche ci si possa rendere conto personalmente di quanto è stato detto fin quì e dell’utilità che ci può venire dalla conoscenza di noi stessi e delle nostre strutture mentali.

.

Visita il mio nuovo sito

.

http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

Articoli correlati:

.

COME PARLARE AL SUBCONSCIO

.

IPNOSI CLINICA, AUTOIPNOSI, IPNOTERAPIA

.

MAGNETISMO ANIMALE: ESPERIMENTO DI IPNOSI ONLINE

.

AUTOMATISMI NEGATIVI DEL SUBCONSCIO

.

IPNOSI E AUTOIPNOSI: CONOSCI IL TUO SUBCONSCIO

.

IPNOSI: IL SUBCONSCIO E’ COME UN COMPUTER

.

IPNOSI CLINICA E TERAPIA DELL’IPNOSI

.

IPNOSI, AUTOIPNOSI, IPNOTERAPIA, MESMER, FREUD, MILTON

.

IPNOSI, AUTOIPNOSI, IPNOTERAPIA, MESMER, FREUD, MILTON


.

CHE COSA E’ L’IPNOSI:

DAL  MESMERISMO

A MILTON ERICKSON

.

Ipnosi


L’ipnosi è la materia che mi ha maggiormente attratto da quando l’ho conosciuta e  cominciato a praticarla dal lontano 1971. Le sue potenzialità trovano la migliore applicazione nel campo della psico-terapia, per la guarigione di molte patologie che non rispondono al trattamento clinico convenzionale.

.

Perciò ho il piacere di condividere con gli appassionati di questo tema le mie conoscenze e le mie esperienze. Un percorso che va dal magnetismo animale di Franz Anton Mesmer a Sigmund Freud a Milton Erickson, fino ai nostri giorni. Un viaggio esplorativo sull’ipnosi come terapia e le sue tecniche cliniche.

.

Temuta e vilipendiata da chi non la conosce, l’ipnosi è molto lontana dall’essere quella realtà che mostrano gli ipnotizzatori da spettacolo in televisione o nei teatri. La terapia ipnotica è la maniera più rapida e veloce per aprire le porte del nostro Subconscio alle suggestioni ipnotiche guaritrici. L’ipnosi clinica è qualcosa di molto diverso di ciò che ha imparato a credere la gente osservando gli ipnotizzatori da spettacolo. La gente è portata a credere che l’ipnotizzatore domina il soggetto ipnotizzato e si appropri della sua volontà.

.

Nell’ipnosi clinica non funziona così. L’ipnosi con Milton Erickson diventa una forma di psicoterapia mediante la quale ottenere la guarigione del paziente. L’ipnoterapia può quindi assomigliare a quegli stati mentali yoga, o a una meditazione profonda guidata. L’individuo non perde mai la coscienza, ma rimane sempre collegato al mondo tramite la voce dell’ipnoterapeuta, e, comunque possa cadere in uno stato di profonda trance, in realtà non è mai completamente addormentato.

.

In questo stato lo scopo del terapeuta è di migliorare la sua concentrazione e focalizzare la sua attenzione in una maniera molto più intensa. Potremmo dire in senso largo, che l’etero l’ipnosi è un’autoipnosi molto più produttiva. Infatti risulta difficile in un’autoipnosi spingersi oltre un certo limite, questo è il limite determinato dal giocare contemporaneamente due ruoli, nell’autoipnosi: cioè l’ipnotizzatore e l’ipnotizzato.

.

Le patologie in cui oggi viene richiesta l’ipnoterapia sono molto varie: in primo luogo ogni forma di dipendenza, lo stress, le fobie sociali, balbuzie, comportamenti sessuali. Poi ci sono le patologie di moda: L’attacco di panico e gli stati di ansia. Poi le diverse paure: paura di restare soli, paura di parlare di fronte a un pubblico. E ancora molte altre forme patologiche, per lo più di natura psichica, che rispondono rapidamente ad una terapia ipnotica. Chiudo questo primo articolo con l’amara constatazione che l’ipnoterapia non è per tutti, perché non è alla portata di tutte le tasche.

.

Quasi sempre si tratta di un trattamento privato che ha dei costi che la maggior parte della popolazione non è in grado di sostenere. Diciamo pure che l’ipnoterapia, alla pari della Medicina Alternativa, non è per niente appoggiata nè consigliata dalla Medicina Tradizionale. Dopo questo articolo di presentazione, conto di sottoporre alla vostra attenzione le conoscenze dell’ipnosi clinica che ci possono essere utili per il nostro benessere, e che in parte possiamo noi stesi utilizzare a nostro beneficio.

.

Visita il mio nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

.

 Sebastiano

.

COME PARLARE AL SUBCONSCIO

.

IPNOSI CLINICA, AUTOIPNOSI, IPNOTERAPIA

.

MAGNETISMO ANIMALE: ESPERIMENTO DI IPNOSI ONLINE

.

AUTOMATISMI NEGATIVI DEL SUBCONSCIO

.

IPNOSI E AUTOIPNOSI: CONOSCI IL TUO SUBCONSCIO

.

IPNOSI: IL SUBCONSCIO E’ COME UN COMPUTER

.

IPNOSI CLINICA E TERAPIA DELL’IPNOSI

.

IPNOSI, AUTOIPNOSI, IPNOTERAPIA, MESMER, FREUD, MILTON

.

LA CHIAVE SUPREMA – THE MASTER KEY SYSTEM- CHARLES HAANEL


LA CHIAVE  SUPREMA E LA LEGGE D’ATTRAZIONE DI RHONDA BYRNE

.

Charles F. Haanel(1866-1949) può essere considerato il moderno padre della Legge di Attrazione.

.

Già circa 100 anni or sono, nel 1909, Charles Haanel metteva mano a un corso in 24 lezioni che chiamò The Master Key System, La Chiave Suprema nell’edizione italiana. Il suo libro, o meglio il suo corso didattico, cominciò ad essere diffuso per corrispondenza già dal 1912.

.

la Legge di Attrazione è sempre esistita

 .

Benchè la Legge di Attrazione sia sempre esistita, e sia stata sempre conosciuta da pochi Adepti, l’opera di Charles Haanel, a mio parere, è quella che può vantare tutti i titoli di aver svelato e divulgato il Segreto della Legge di Attrazione. Trovo  The Master Key System l’opera più metodica, sistematica e sintetica per far comprendere tutte le verità della Legge di Attrazione. Perciò mi accingo a scrivere una serie di articoli su Charles F. Haanel e la sua opera letteraria.

.

Rhonda Byrne

.

Detto questo mi pare giusto sottolineare il fatto che, come Rhonda Byrne, anche l’Haanel non ha fatto altro che codificare in un sistema, delle conoscenze che già esistevano. Perchè i grandi maestri di tutti i tempi l’hanno sempre insegnata anche se con nomi diversi. Grandi pensatori come Socrate, Platone, Pitagora, Bacone e Emerson, per citarne alcuni pochi, ne hanno parlato nei loro scritti. Religioni come l’Induismo, l’Islam, il giudaismo, il Buddismo e il Cristianesimo, hanno dimostrato nelle loro opere di conoscere gli insegnamenti della Legge di Attrazione.

.

La Legge di Attrazione regge e

governa l’ordine dell’Universo

.

La Legge di Attrazione è sempre esistita e sempre è stata conosciuta. Questa Legge regge e governa l’ordine dell’Universo; è attiva in ogni momento nelle nostre vite, e in tutte le cose che facciamo. Non importa che noi ne siamo consapevoli o no, noi soli siamo i responsabili di tutto il bene o il male che ci può capitare. Siamo solo noi che attiviamo la Legge di Attrazione con i nostri pensieri, con le nostre parole e con le nostre azioni. 

.

Visita il mio nuovo sito

.

http://www.scuoladellasalute.it/

  .

  Sebastiano.

.

GREGG BRADEN: SENTIMENTO, EMOZIONE, PENSIERO.


.

 

Gregg Braden

IL  SENTIMENTO

.

Un pensiero privo di emozioni che lo alimentino è solo un pensiero – non è né buono né cattivo, né giusto né sbagliato. Di per sé ha ben poco effetto su qualsiasi cosa, e consiste nell’immaginare una possibilità che resta all’interno della mente: il seme di ciò che potrebbe realizzarsi, sospeso nel tempo – innocuo e relativamente privo di potere.

.

Un pensiero privo del carburante emotivo che lo porterebbe in vita prende il nome di desiderio. Anche se ben intenzionati, probabilmente i nostri desideri hanno poco effetto sul corpo umano o sul mondo – finché non li risvegliamo.

.

Quando fondiamo i nostri pensieri della mente con la forze delle emozioni che emanano dai nostri centri energetici inferiori, noi creiamo dei sentimenti. Quindi, un sentimento rappresenta l’unione fra ciò che pensiamo, e il carburante dell’amore o della paura che nutriamo verso quel pensiero.

.

Naturalmente, sebbene esistano solo due emozioni di base – l’amore e la paura – noi possiamo provare una gamma infinita di sentimenti. Ne sono esempi l’ira, la compassione, il furore, la gelosia, la gratitudine, l’incredulità e la tranquillità, per nominarne solo alcuni.

.

In termini ingegneristici, essi sono una forma di energia che funge da vettore. In altre parole, li troviamo là dove si svolge l’azione, e sono realmente in grado di raggiungere dei risultati! I nostri sentimenti possono cambiare il mondo.

.

L’ EMOZIONE

.

L’emozione è la fonte di energia che ci sospinge in avanti nella vita. L’amore o la paura sono la forza motrice che ci proietta attraverso i muri della resistenza e ci catapulta al di là delle barriere che ci impediscono di realizzare i nostri obiettivi, sogni e desideri. Proprio come la forza di qualunque motore va imbrigliata per poterla utilizzare, così anche il potere dell’emozione deve essere canalizzato e focalizzato, per potercene servire nella vita. Quando non abbiamo una chiara direzione, le nostre emozioni possono diventare dispersive e caotiche. Tutti abbiamo conosciuto il dramma e il caos che spesso accompagnano le persone che interagiscono con la loro vita solo su queste basi.

.

Sebbene queste due emozioni rappresentino una fonte di potere nella vita, chiaramente può trattarsi di una benedizione a metà. Le nostre emozioni possono cioè servirci, oppure distruggerci. Quale delle due esperienze facciamo, dipende dalla nostra capacità di imbrigliarle e di dar loro una direzione. E qui entra in scena il potere del pensiero.

.

IL PENSIERO

.

Se l’emozione può essere considerata come una fonte di energia, il pensiero invece è il sistema guida che la dirige, focalizzandola attraverso specifiche modalità. Quindi, nonostante i nostri pensieri siano importanti, hanno poco potere in sé.

.

In termini ingegneristici, possono essere concepiti come energia scalare (una forza potenziale) che interessa una situazione possibile, anziché come vettore di energia (una forza reale) di qualcosa di concreto che ci sta accadendo nella vita.

.

Questo cuscinetto di protezione impedisce a ogni pensiero che ci attraversa la mente di trasformarsi in realtà. Come indicano le seguenti statistiche si tratta di un fattore positivo.

.

Alcuni anni fa la National Science Foundation ha riferito che la persona media formula circa 1000 pensieri l’ora. A seconda del fatto che ci si possa considerare o meno dei “pensatori profondi”, si possono avere tra 12.000 e 50.000 pensieri al giorno.

.

Per curiosità, talvolta chiedo ai miei amici e colleghi di dirmi cosa stanno pensando. Scopro così che molti dei loro pensieri riguardano cose di cui preferirebbero non parlare e che vorrebbero tenere per sé! Fortunatamente per noi, la maggior parte dei pensieri che ci passano per la mente rimangono proprio questo: brevi occhiate sfuggenti su cosa potrebbe essere, cosa potrà essere, o cosa è stato.

.

Estratto dal libro: La Guarigione spontanea delle Credenze di Gregg Braden.

.

Visita il mio nuovo sito

.

http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

Articoli correlati:

.

Gregg Braden: IL PERDUTO MODO DI PREGARE

.

METAFISICA: CAMMINARE SUL SENTIERO


.

Conny Mendez

QUINDICI PUNTI PER SAPERE SE STO DAVVERO CAMMINANDO SUL SENTIERO

.

di CONNY MENDEZ

.

1- Se cerco sempre il bene, in ogni situazione, in ogni persona e in ogni cosa.

.

2- Se con decisione volgo le spalle al passato, buono o cattivo, e vivo unicamente nel presente e nel futuro.

.

3- Se perdono tutti senza eccezione, qualunque cosa essi abbiano fatto e poi perdono me stesso con tutto il cuore.

.

4- Se considero il mio lavoro o il mio compito quotidiano come una cosa sacra, cercando di realizzarla nel migliore modo possibile (che mi piaccia o no).

.

5- Se faccio tutto ciò che è in mio potere per manifestare un corpo sano e un ambiente armonioso intorno a me.

.

6- Se cerco di rendere servizio a tutti gli altri, senza farlo in modo fastidioso o appariscente.

.

7- Se traggo profitto di ogni condizione appropriata per far conoscere agli altri la Verità, in forma saggia e discreta.

.

8- Se evito decisamente la critica, rifiutandomi di ascoltarla e di appoggiarla.

.

9- Se dedico per lo meno mezz’ora al giorno alla meditazione e alla preghiera.

.

10- Se leggo ogni giorno almeno sette versetti della Bibbia oppure un capitolo di un qualche libro che insegna la verità per questa Nuova Era.

.

11- Se faccio ogni giorno un trattamento speciale per chiedere o dimostrare la Comprensione (bisogna affermarla sapendo che Dio è con noi o chiedere alla Signora Maestra Ascesa Nada, del Raggio Oro Rubino, cosi come alle Schiere del Raggio Dorato)

.

12- Se mi addestro a rivolgere a Dio il mio primo pensiero, appena sveglio.

.

13- Se pronuncio il Verbo per il mondo intero tutti i giorni, oppure nei nostri esercizi quotidiani, oppure, diciamo a mezzogiorno.

.

14- Se pratico la Regola d’Oro di Gesù, e non mi limito solamente ad ammirarla. Egli disse: “Fai agli altri ciò che desideri che sia fatto a te”. La cosa importante della Regola d’Oro è che la dobbiamo mettere in pratica anche se gli altri non lo fanno verso noi. D’altra parte non c’è regola che non abbia il suo opposto e pertanto non permettere che altri ti facciano ciò che tu saresti incapace di fare a loro.

.

15- Se mi rendo perfettamente conto che ciò che io vedo non è che un riflesso e che mi è possibile trasformarlo per mezzo dell’Orazione Scientifica.

.

Per potere dimostrare armonia e perfezione in ogni aspetto della tua vita, chiediti una volta alla settimana se stai osservando tutti questi punti.

Dovunque venga richiesto il perdono, si può praticare l’Orazione della Fiamma Violetta: “IO SONO la Legge del Perdono e la Fiamma Trasmutatrice di tutti gli errori commessi da me e da tutta l’umanità” Naturalmente questo è per gli studenti che conoscono già le Fiamme.

.

Fonte: http://www.metafisicaitalica.it

.

Visita il mio nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

Articoli correlati:

.

METAFISICA: CAMMINARE SUL SENTIERO

.

LA METAFISICA REALIZZATIVA: RICORDO DI CONNY MENDEZ

.

DOBBIAMO CAMBIARE NOI STESSI E IL MONDO INTERO – CONNY MENDEZ

.

IL DECRETO – CONNY MENDEZ

.

LE CONVINZIONI e COME ELIMINARLE – CONNY MENDEZ

.

LA MECCANICA DEL PENSIERO – CONNY MENDEZ

.

CRISTIANESIMO DINAMICO DI CONNY MENDEZ

.

METAFISICA PER TUTTI – CONNY MENDEZ

.

“IO SONO” : 12 PRINCIPI DI METAFISICA


 

IO SONO

 

I Maestri decisero di dare all’essere umano una mappa di quello che è, perché si sappia qual’è il sentiero da seguire per arrivare dentro sé stessi.

.

Gli Esseri di Luce , perché l’ “IO SONO” sia più facile da capire, ci hanno dato quello che si chiama “ L’ ILLUSTRAZIONE DELLA MAGICA PRESENZA IO SONO”, perché siamo tutti daccordo che non esiste niente nella vita di più importante di incontrare DIO dentro di noi.

.

Questa mappa esiste da tanti secoli, però era tenuta nascosta; solo i Grandi Illuminati potevano vederla, perché il solo vederla costituiva un’iniziazione.

.

Purtroppo arrivò un momento di crisi nel quale l’umanità si sarebbe auto distrutta per colpa della negatività, così I Maestri decisero di darci vari consigli per aiutarci; il primo fu “IL PRINCIPIO DEL MENTALISMO”. Più tardi dopo essersi accorti che l’umanità era pronta per ricevere più consigli I Maestri insegnarono più cose, fino a quando desidero di darci una mappa per guidarci alla scoperta della verità.

.

5°  L’ILLUSTRAZIONE DELL’IO SONO” è la presenza fisica di come siamo realmente, dell’ esistenza di DIO dentro di noi, il quale è l’Essere Superiore in cui si sommano e sintetizzano tutti gli Esseri.

.

Questa illustrazione è composta da tre parti che rappresentano l’essere umano come una Trinità: Spirito, Anima e Corpo.

.

LO SPIRITO è la figura superiore,che sta sopra e che riempie con il suo corpo di Luce tutto il disegno, perché lo Spirito è tutto. E il tuo “Io Superiore”,conosciuto con il nome di “Essere” come dire “Il Padre nel Cielo” il suo corpo è di fuoco elettronico, e la Legge Cosmica che lo governa è la Sintesi, perché Lo Spirito sintetizza tutto e non esiste niente fuori dal suo essere. Dio vede tutto per questo è disegnato con gli occhi grandi e luminosi perché è L’Essere che controlla tutta la attività del Cosmo. LO SPIRITO vive nel piano più alto della manifestazione e fu creato dallo stesso SPIRITO, perché L’Essere è una auto creazione Divina. Dalla fronte esce una fiamma di tre colori Azzurra Dorata e Rosa, e rappresenta i tre principali aspetti di Dio: Volontà- Sapienza-Amore. Sempre sulla fronte si trova il cerchio con il punto che è il simbolo del Cosmo (Universo), del quale se ne parla nell’ vangelo di San Giovani: “nel principio era il verbo, IO SONO”.

.

La Presenza si espande verso L’Essere umano che si trova nella parte inferiore del disegno chiamato corpo o personalità.

.

L’Anima si trova nel centro del disegno rappresentata dalla triplice fiamma o Il Cristo. L’Anima è l’intermediaria tra La Presenza “IO SONO” o “DIO” e la personalità. I sette cerchi che circondano Il Cristo Interiore rappresentano il Corpo Causale dov’è registrata la Sapienza accumulata da un Essere. Il suo nome è “IO SONO QUELLO CHE SONO” che si deve dire per chiamare Cristo all’azione.

.

10° La personalità è rappresentata dall’essere in basso, l’io inferiore o il quaternario inferiore che è composto dai corpi: Fisico, Eterico, Astrale e Mentale inferiore. Questi quattro veicoli inferiori in equilibrio, sono rappresentati da un quadrato che forma la Croce di Malta, modello elettronico del Maestro Saint Germain e dell’Era del Raggio Violetto; nel centro della croce si trova un cuore con la Fiamma divisa in tre, questo è il riflesso di Cristo che vive nel cuore di ogni essere umano, manifestando attraverso la Fiamma Triplice i tre aspetti di Dio, che sono l’essenza dell’”IO SONO” e del Cristo.

.

11° Il raggio di luce che unisce l’essere inferiore con Il Cristo e con La Presenza “IO SONO” è il cordone argentato attraverso il quale la vita della personalità, il Cristo e il “IO SONO” comunicano durante i periodi di incarnazione. Il tubo Violetto che circonda il corpo inferiore è la colonna di fuoco Violetto consumatrice che circonda tutti gli studenti nel sentiero dell’Ascensione, per proteggere e purificare la loro naturalezza inferiore.

.

12° La colonna di Luce Bianca che circonda la colonna Violetta è La Fiamma dell’Ascensione che rappresenta la vittoria alla fine del cerchio della vita, l’unificazione dell’Essere inferiore con IL CRISTO INTERNO e La Presenza “IO SONO” momento detto Illuminazione e di conseguenza L’Ascensione.

.

Fonte: http://www.metafisicaitalica.it 

.

Visita il mio nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

LA CHIAVE DELLA FELICITA’ – CONTE SAINT GERMAIN


.

LA CHIAVE DELLA FELICITA’

.

(Tratto da: il Libro d’Oro di Saint Germain)

.

Conte Saint Germain

.

Tutti cercano la Felicità, a volte chiamata piacere,

.

tuttavia, molti di coloro che la cercano con tanto affanno, proseguono nel loro cammino senza accorgersi che stanno passando davanti proprio alla Chiave di quella Felicità. La semplice chiave della Perfetta Felicità e il Potere inerente che la mantiene costante, è l’autocontrollo e l’autocorrezione. Questo però è facilissimo da ottenere quando si apprende la Verità che l’individuo stesso è la Presenza “IO SONO” e l’Intelligenza che controlla e ordina tutte le cose.

.

Intorno ad ognuno vi è tutto un mondo di pensieri creati da lui stesso.

.

Dentro questo mondo mentale c’è il seme, la Presenza Divina, l’”IO SONO” che è l’Unica Presenza che agisce nell’Universo e che dirige ogni energia. Questa energia può essere intensificata oltre ogni limite, per mezzo dell’attività cosciente dell’individuo. La Presenza Divina Interiore può essere comparata al nocciolo di una pesca. Il mondo dei pensieri che lo avvolge sembra la polpa. La polpa rappresenta non solo il mondo mentale creato dall’individuo, ma anche la Sostanza Elettronica Universale, sempre in attesa di essere attivata dalla decisione cosciente dell’individuo, per essere precipitata per il suo uso visibile nella forma che a lui più convenga o desidera.

.

Il cammino sicuro verso la comprensione e uso di questo Potere cosciente, ci viene dall’autocontrollo.

.

Che cosa voglio dire con questa parola “autocontrollo”? Primo, il riconoscimento dell’Intelligenza “IO SONO” come Unica Presenza Attiva; secondo, sapendo questo, sappiamo anche che non esistono limiti o limitazioni per il Potere del suo uso; e terzo, che gli umani, avendo ricevuto libero arbitrio, libera scelta e libera azione, creano nel mondo circostante solo ciò in cui fissano la loro attenzione.

.

È arrivato finalmente il momento in cui tutti devono comprendere che il pensiero e il sentimento formano il Potere Creatore più grande nella Vita e nell’Universo.

.

L’unico modo per usare quel Pieno Potere di pensiero-sentimento, che chiamiamo “DIO IN AZIONE”, è impiegando l’autocontrollo e l’autocorrezione, con cui si può rapidamente raggiungere la comprensione, con cui usare e dirigere questo Potere del pensiero, senza alcun limite. Quando ha raggiunto il sufficiente autocontrollo, l’individuo può mantenere il suo pensiero fisso in qualsiasi desiderio, come una fiamma di acetilene che si mantiene immobile su una saldatura.

.

Dio in Azione

.

Così quando si mantiene inamovibile la coscienza su qualsiasi desiderio, sapendo che la Presenza “IO SONO” è quella che sta pensando, ovvero Dio in Azione, allora si capirà che è possibile rendere visibile o precipitare, qualsiasi cosa si necessiti o si desideri. Non è che non si possa pensare in un’altra cosa, se così fosse come potremmo realizzare i mille doveri che riempiono i nostri giorni? È che ogni volta che si deve ricordare il punto in questione, ci si deve ricordare invariabilmente che è Dio, o la “Presenza IO SONO” con tutto il suo Potere, quello che sta agendo per precipitare il nostro desiderio.

.

Ascolta bene, è stato provato ampiamente che l’effetto di un evento non può dare Felicità, bensì la comprensione della causa che opera, fa si che l’individuo sia maestro o padrone del suo mondo. Ogni individuo, sapendo che è il Creatore del proprio mondo e di ciò che desidera manifestare in esso, capirà che non ha né il tempo né il diritto di creare cose discordanti nel mondo di altri. In questo modo l’individuo è libero di trovarsi con l’effetto della sua creazione.

.

L’autocontrollo si esercita pensando e dicendo immediatamente di fronte a tutta la disarmonia che si presenta: “No signore, questo non può essere verità, perché il mio “IO SONO” è Perfetto. Cancello quindi, tutto ciò che è stato fatto male dalla mia coscienza esteriore e accetto solo la Perfezione manifestata”. Che succederà allora? Che avrai aperto le porte a Dio “IO SONO” ed Egli aggiusterà tutta l’esteriorità. Mi rallegro enormemente nel vedere il successo che ogni studente sta ottenendo, sotto questa Radiazione, nel raggiungere la Maestria e il controllo del suo Essere esteriore.

.

Dice Saint Germain: “Amato studente, se potessi comprendere il Magnifico Splendore che si manifesta in te, quando affermi il tuo autocontrollo sull’attività esteriore, raddoppieresti tutti i tuoi sforzi per raggiungere quell’autocontrollo e maestria su ogni espressione esteriore. Così facendo, si permette alla Magna Presenza “IO SONO” di liberare il suo Grande Potere nella nostra coscienza e uso esteriore”. Togliamo ora dalla mente degli amati studenti, il senso del tempo, dello spazio e della distanza. La chiave per aprire l’entrata a tutte le Sfere Superiori, i Piani Superiori, si trova nella semplicità e fermezza dell’autocontrollo. Ogni studente deve ricordare questa Grande Verità che “Dov’è la tua coscienza, là sei tu” e che l’”IO SONO” è dappertutto.

.

La coscienza che c’è spazio, distanza e tempo è solo una creazione dell’uomo.

.

Passare attraverso il velo finissimo che separa la coscienza dal suo Pieno Potere e Attività Interiore, è solo un fatto di stato di coscienza, ovvero di pensiero e sentimento. Coloro che si stanno sforzando per raggiungere la Luce, stanno vivendo costantemente in quelle Alte Sfere. La bellezza di queste Sfere oltrepassa ogni immaginazione; quando entri in Esse coscientemente e volontariamente, troverai che tutte le creazioni che sono là sono tangibili come qualsiasi nostro edificio qui. Con l’affermazione “IO SONO il Potere del mio Autocontrollo completo per sempre sostenuto”, vi sarà più facile raggiungere questa maestria.

.

Gli studenti devono essere coscienti del fatto che, quando riconoscono l’attività della Presenza “IO SONO” è impos¬sibile che Essa sia interrotta o che La si interferisca in qualche modo. Sapendo che non vi è né tempo, né spazio, si ha a portata di mano la conoscenza dell’Eternità. Per entrare in una Sfera più alta che quella del mondo fisico, pienamente coscienti, bisogna solo calibrare o cambiare la coscienza. Come farlo? Sapendo che già sei là coscientemente.

.

Afferma spesso: “Per il Potere del Circolo Elettronico che ho creato intorno a me, non posso essere colpito più da dubbi e timori. Io prendo gioioso lo Scettro del mio “IO SONO”, e calpesto risolutamente qualsiasi delle Alte Sfere in cui voglio entrare e conservo la chiara e perfetta memoria delle mie attività là”. Con questo esercizio, ti troverai rapidamente a gioire della Libertà Illimitata e della Felicità Perfetta di agire su qualsiasi piano tu scelga.

.

Fonte: http://www.metafisicaitalica.it

 

.

Sebastiano.

.

RUBEN CEDEÑO: BIOGRAFIA


.

RUBEN CEDEÑO: VITA E OPERE

Ruben Cedeño

.

Rubén Cedeño, compositore, pittore, scrittore, conferenziere e metafisico, fondatore e ispiratore di centinaia di gruppi di metafisica nel mondo.

.

l’insegnamento di Rubén Cedeño

.

Fu discepolo diretto di Conny Mendez. Il suo messaggio sul pensiero positivo, l’incontro con il suo Essere Interiore, i Sette Aspetti di Dio, la pratica del Perdono, l’Amore Compassionevole e il far conoscere i Santi e i Maestri di tutte le più grandi religioni sono l’asse centrale del suo insegnamento.

.

Scrittore prolifico, è membro della Società di Scrittori e Compositori del Venezuela.E’ autore di 310 libri che trattano principalmente di Metafisica e temi come il Buddismo, la musica, la vita di Santi e Maestri e sono pubblicati da circa 22 case editrici tra le quali “Kier”. I suoi libri sono tradotti ed editi in italiano, inglese, portoghese e francese.

.

Ha prodotto registrazioni e documentari che istruiscono su zone archeologiche, templi e luoghi sacri di circa 75 paesi, pubblicati dal Loto Dorato in California, Editorial Plateada in Argentina e Editorial Rowena Victory a Caracas.

.

E’ “Professore Esecutivo di Canto”, laureato dal Ministero per l’Educazione del Venezuela nella Scuola di Musica Juan Manuel Olivares di Caracas. Ha studiato nel Corso Universitario di Musica a Compostela con la soprano Maria Oran ed è stato accompagnato al piano dal compositore catalano Federico Mompou. Ha fatto il corso nel Conservatorio di musica Zoltan Kodaly in Ungheria.

.

E’ conosciuto per le sue opere accademiche nella letteratura musicale per la prima e la seconda infanzia, composte per l’organismo protettore dell’infanzia nel Venezuela, nei programmi preventivi della delinquenza, tra le quali si trovano: la “Messa della mia Terra” officiata per la prima volta dal Cardinale Lebrun, davanti al Presidente della Repubblica Luis Herrera Campins; la “Cantata Infantile Simon Bolivar” opera commemorativa per i 200 anni dalla Nascita del Liberatore Simon Bolivar; l’“Oratorio Infantile del Natale” e la “Suite Abiliana”.

.

Per il suo lavoro ha ricevuto riconoscimenti da Istituzioni Educative del Venezuela e di altri paesi tra i quali le Forze Armate del Messico nel 2004 e il Palazzo Legislativo di Montevideo in Uruguay, nel 2007. E’ stato il miglior reporter della Rivista Cabala nel 2002. Il suo nome appare nell’Enciclopedia della Musica del Venezuela. Da conferenze nel mondo in Europa, Asia e in tutto il Continente Americano, dove è oggetto di interviste e partecipa a diversi programmi televisivi e radiofonici. Realizza il suo lavoro senza ricevere benefici economici, né promozione personale. E’ nato a Caracas il 21 maggio 1952.

.

Fonte: http://www.metafisicaitalica.it/

.

Visita il mio nuovo sito  http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

Articoli correlati:

.

RUBEN CEDEÑO: CHE COSA E’ LA METAFISICA

LA MECCANICA DEL PENSIERO – CONNY MENDEZ

UNA PASTIGLIA DI FELICITA’ – RUBEN CEDEÑO

NEW THOUGHT e PENSIERO POSITIVO

“IO SONO” : 12 PRINCIPI DI METAFISICA

IO SONO POSITIVO – MEDITAZIONE METAFISICA di RUBEN CEDEÑO

IL DECRETO – CONNY MENDEZ

LA METAFISICA REALIZZATIVA: RICORDO DI CONNY MENDEZ

ANIME GEMELLE – ANIME COMPAGNE – CONTE SAINT GERMAIN

METAFISICA PER TUTTI – CONNY MENDEZ

Perchè New Thought

LE CONVINZIONI e COME ELIMINARLE – CONNY MENDEZ

LA CHIAVE D’ORO della SCIENZA DIVINA di EMMET FOX

LA PREGHIERA SCIENTIFICA

NONA LOVELL BROOKS – ORIGINI SCIENZA DIVINA

IL CRISTO E L’AMORE – CONTE SAINT GERMAIN

GESU’: “TI SIA FATTO COME HAI CREDUTO”

LEZIONI DI BUDDHISMO: LE QUATTRO NOBILI VERITA’

.

RUBEN CEDEÑO: CHE COSA E’ LA METAFISICA


di Ruben Cedeño

 .

La METAFISICA è un insegnamento che in questi ultimi tempi si è diffuso nel mondo intero. E’ la madre di tutte le filosofie, le religioni e le scienze; é comune a tutte queste perché si occupa di tre argomenti principali: L’ESSERE, DIO e LA SCIENZA DELLA CONOSCENZA.

.

La METAFISICA pur essendo conosciuta da poco tempo, esiste però da quando esiste l’essere umano. Il nome lo coniò Andronico di Rodi nel I secolo d.C. per mettere in ordine, sotto questo nome, alcuni libri di Aristotele che riguardavano l’etica, la bellezza e temi intangibili.

.

METAFISICA significa: “CIO’ CHE E’ OLTRE IL FISICO”. Attualmente quelli che la studiano e la approfondiscono, la definiscono: “L’arte di essere Felici”, capire sé stessi e conoscere le leggi della vita per non continuare a vivere rimanendo “vittime delle circostanze”.

.

La METAFISICA si è sempre studiata in tutte le università, i seminari e le scuole religiose con il nome di filosofia. Durante la metà del XX secolo il medico anglo-americano Emmet Fox, fece conoscere questa scienza in maniera diffusa, scrivendone in modo semplice e rendendola accessibile a tutti, con suoi libri e le conferenze. Conny Mendez, discepola di Emmet Fox, essendo latino-americana e perfettamente bilingue, dopo averli letti, tradusse in castigliano (spagnolo) gli insegnamenti più specifici di Emmet Fox; in seguito scrisse l’opera: “METAFISICA 4 in 1”, nella quale, oltre agli insegnamenti del suo maestro, incluse nuove istruzioni che i Maestri della Sapienza diedero alla terra per la Nuova Era. In questo modo Conny Mendez diventa la prima Metafisica del mondo latino-americano ed suoi libri, precursori di questi insegnamenti, divengono più conosciuti nella seconda metà del XX secolo. Nella sua città natale insegnò a molti discepoli, tra i quali la scrittrice Carola de Goya, i cui libri sono venduti in tutta la Spagna e l’America Latina.

.

La METAFISICA non sostiene nessuna pratica medianica, extrasensoriale, paranormale e neppure la personalità umana.

.

La METAFISICA si bassa sulla realizzazione dell’essere umano, cosciente di sé stesso, delle proprie azioni, cosciente che la sua mente ha il potere di orientare la vita per renderla costruttiva. Insegna gli aspetti di DIO. Vivendo in accordo con questi aspetti possiamo sradicare la cattiva volontà, la malattia ed i conflitti presenti nella nostra vita.

.

La METAFISICA non va contro nessuna religione, ama e rispetta profondamente il Cattolicesimo come religione madre di tutto l’occidente. Quando La METAFISICA è stata attaccata o condannata ha sempre risposto e risponderà perdonando perchè mette in pratica gli insegnamenti del Maestro Gesù.

.

La METAFISICA è un insegnamento che troviamo nei libri; non vi é guru, struttura o autorità esterna e non esiste alcun movimento di proselitismo. La persona che vuole sapere che cos’è può leggere i libri (METAFISICA I PILASTRI; IL GRANDE LIBRO DELL’INSEGNAMENTO di Ruben Cedeño) o assistere alle conferenze che si tengono liberamente in molte città del mondo.

.

DIO TI BENEDICA

.

METAFISICA E’ UNA FILOSOFIA DI VITA PRATICA, CON LO SCOPO DI INNALZARE E MIGLIORARE LA VITA DELL’ESSERE UMANO. ATTRAVERSO LO SVILUPPO DI IL PENSIERO POSITIVO: per imparare a vedere il mondo sotto un altro punto di vista e trovare la serenità e la felicità. LA CONOSCENZA DEL TUO VERO ESSERE: per capire fino in fondo chi siamo. LE VIRTU’ DELLA VITA: per scoprire e manifestare la grandezza della vita dentro di noi. LA PRATICA DEL PERDONO: per liberarsi dalla sofferenza e trovare la libertà.

.

Fonte: http://www.metafisicaitalica.it/

.

Visita il mio nuovo sitohttp://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

LA RICERCA DELLA VERITA’


.

LA FAVOLA DELL’ELEFANTE “BIANCO”

.

OM. Racconta un’antica favola indù che  tre Saggi, si misero alla ricerca del “Sacro Elefante Bianco”, il quale non era per loro semplicemente un mito , bensì un vero esemplare vivente della più elevata Divinità, perché Egli rappresentava la “Verità più glorificata.”

.

Erano tre insaziabili pellegrini, imbarcati nella più nobile esplorazione dei Misteri Universali. Tre anziani, venerabili,  ma irrequieti come dei bambini, e con una mente capace di abbracciare la cosa più  inaspettata, la cosa più  nuova, la cosa  più trascendentale. I tre avevano una peculiarità fisica in comune: erano ciechi dalla nascita, ma per loro questo handcap non era di nessun ostacolo, tale da  impedire loro di portare a termine la sacra ricerca , poiché come è saputo, sono gli occhi quelli che offuscano ed accecano molte volte la realtà.

.

Perché  agli occhi fisici tutto é apparenza, ma non per il saggio che, sapendo questo, guarda con gli occhi dell’intuizióne, con gli occhi dell´anima. Quando si guarda cosí, le apparenze svaniscono e l’essenza rimane nuda, e nulla rimane nascosto agli occhi dell’Anima.

 .

Dopo aver cercato per molte città, esausti arrivarono ad un umile villaggio, dove un anziano , affabilmente, indicò loro il luogo dove, secondo come dicevano gli antichi saggi del villaggio, lo avrebbero  trovato. Erano già molto vicini alla meta, e con decisione,  fermezza e pieni di allegria si addentrarono all’interno della selva. Camminarono durante tutta la mattina, espandendo al massimo i loro altri sensi. Cadde il pomeriggio ed i tre erano ormai esausti, ma continuavano a cercare con un entusiasmo degno dei veri ricercatori, e finalmente, sentirono e perfino annusarono la presenza del Grande e “Sacro Elefante Bianco.”

.

Profondamente emozionati, in un lampo, i tre anziani presero a correre verso il loro mistico incontro. Persino gli alberi, per pura  compassione, gli facevano spazio vedendoli venire. Il momento, il magico incontro tanto anelato e invocato era giunto, e la risposta  all’invocazione divina era all’altezza della costanza e la perseveranza mantenuta per anni. Uno degli anziani si aggrappò fortemente alla proboscide dell’elefante, cadendo immediatamente in una  profonda estasi, un altro si abbracció con poderosa forza ad una delle zampe del pachiderma e, il terzo si afferrò amorevolmente ad una delle sue grandi orecchie, poiché l’elefante sacro era placidamente sdraiato sul suolo del bosco.

.

Ognuno di essi sperimento’ indubbiamente una molteplicità di emozioni, di esperienze, di sensazioni, tanto interne come esterne, e quando si sentirono ricolmi di benedizioni del Sacro Elefante, se ne  andarono via, profondamente trasformati. Ritornarono al villaggio,  ed in una delle capanne i tre, nell’intimità, cominciarono a  raccontarsi e condividere  le   proprie esperienze. Ma qualcosa di strano cominciò ad accadere.  Cominciarono ad alzare le loro voci, arrivando ad una discussione animata e inconciliabile su cosa era la “Verità.”

.

Quello che aveva sperimentato la proboscide dell’elefante disse che la Verita`   del Sacro Elefante Bianco, era lunga, rugosa e flessibile; il cieco anziano che sperimentó con la zampa dell’elefante disse: quella non è la verità, la “Verità” è dura, somigliante a  un grosso tronco di albero; il terzo anziano che aveva sperimentato l’orecchio del pachiderma, indignato per le tante bestemmie udite, disse: la “Verità” è fina, ampia e si muove col vento. I tre, benché saggi e buone persone, non si compresero, e siccome continuavano a non  intendersi,  decisero di dividersi e andarsene ognuno per la propria strada.

.

 Viaggiarono per molti paesi, diffondendo   ciascuno  la “sua” verità. Crearono così tre grandi religioni e fu rapida la loro espansione. Questo fu possibile perché toccarono la “Verità” e la predicarono onestamente per tutto il mondo dal profondo del cuore. I tre Saggi ricercatori avevano trovato la Divinità, ma non percepirono la sua ampiezza, limitandosi a sperimentare una parte, non il Tutto. Pertanto, benché sinceri nella loro ricerca e nel loro servizio, si chiusero nella loro propria limitazione mentale.

.

Di questa curiosa e simbolica favola possono estrarsi varie conclusioni, tutte possibilmente valide. Un iniziato, percepirà rapidamente che molti dei problemi attuali hanno molto a che vedere con lo sviluppo di questa favola.  La soluzione possibile è mediante l’apertura naturale della nostra intelligenza e del nostro amore, verso tutti i temi della vita umana, se applichiamo correttamente le seguenti conclusioni pratiche:

.

–    Come i tre anziani, molti individui cercano qualcosa: la felicità, il successo, la pienezza, l’amore, l’accettazione degli altri, l’amicizia, ecc. E  pochi anticonformisti e perseveranti cercano  la “Verità”, il perché delle cose, della vita, dell’esistenza, ecc.

.

–    Benché ci disturbi accettarlo, come ai tre anziani, l’essere umano parte verso quella sacra ricerca, con l’evidente e profonda cecità della sua propria ignoranza. I cinque sensi e l’intelletto non sono sufficienti strumenti per ricercare e scoprire la “Verità”, la “Quinta Essenza” che sta dietro le apparenze, dietro tutto il creato, lo spirito o il cuore dell’innata Divinità e dei propositi soggiacenti…

.

–        Ognuno degli anziani scoprì, senza ombra di dubbio, con tutta la sua buona fede, parte di quel Gran Mistero, di quella Divinità, questo non si discute nella favola. Tuttavia voler abbracciare tutto l’oceano di Saggezza, per una mente umana è impossibile. Avere una profonda esperienza con la Divinità non significa inglobarne l’intero suo contenuto. Tuttavia sono molti quelli che tentano di monopolizzare la Verità, o Dio, per mezzo di una Religione, di una dottrina o una Filosofia, e questo proprio non ha senso. Non può limitarsi la Cosa Illimitata, non possiamo prendere Dio e rinchiuderlo in un libro e dopo dire che è la “Suprema Parola di Dio Indiscutibile e Verace.”  E’ fu così che cominciarono, e continuano  fino ad oggi, guerre e conflitti, per mancanza di condivisione e per ristrettezza mentale.

Tratto dal Libro “la Luce Diamantina” di  Francisco Redondo Segura

 .

Visita il nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

 

PENSARE POSITIVO – PENSIERO POSITIVO


 .

Pensiero Positivo

IL POTERE DEL PENSIERO POSITIVO

 .

.

Viviamo in un mondo impregnato per oltre l’80% di pensieri negativi, ed è quasi impossibile non esserne contaminati. Però da questo momento, se lo vogliamo, possiamo abbandonarlo, per fare un mondo migliore dentro di noi e fuori di noi.  Fin da questo momento potrai acquisire ogni capacità per iniziare una vita nuova e positiva. Una vita nuova che verrà trasmessa al tuo Subconscio, al punto che per te diverrà naturale vivere e pensare in positivo. Proprio come quando si impara a guidare l’auto, al principio siamo impacciati e timorosi.

.

Poi la nostra capacità di guidare viene trasferita alla nostra mente subconscia, per cui il guidare diventa una nostra facoltà naturale e piacevole. Accade la stessa cosa  come quando si impara ad andare in bicicletta, o a  nuotare.  Non dovrai più pensare ai movimenti che devi fare, il subconscio si è assunto questo compito, e tu puoi guidare tranquillamente la tua auto conversando , ascoltando musica, ammirando il paesaggio, ed altre cose, tutte contemporaneamente. Così sarà col pensiero positivo. Imparerai a pensare positivo in maniera automatica, come se fosse una tua caratteristica naturale.

.

Io credo che sei capace di farlo. Devi solo provarci. Sarà così piacevole che non te ne vorrai staccare più. Godrai non soltanto per avere pensieri positivi tutto il giorno, ma soprattutto per  una vita gioiosa che è il frutto dei pensieri positivi. Il pensiero positivo affetterà tutte le tue azioni, ed i benefici che ne ricaverai saranno per te e per coloro che ti circondano; perchè il bene attrae altro bene, e respinge ogni forma di male.

.

Il primo pensiero positivo è la gratitudine,  essere grato per quello che già hai e per quello che sei in questo momento. Ma da adesso, dai inizio al tuo miglioramento per mezzo del pensiero positivo. Il cambiamento in positivo inizia proprio dal punto in cui ti trovi in questo momento, non importa nè l’età nè il luogo dove ti trovi. Il tuo arnese di lavoro è il tuo pensiero, ed esso è sempre con te ovunque tu sia.

.

Se sei pronto ad iniziare, comincia a modificare il tuo vocabolario. Aggiungi ad esso alcune parole che hanno del magico: “VOGLIO e POSSO”, “Voglio essere migliore”, “Posso essere migliore”. “SONO CAPACE”, “Sono capace di essere migliore”. “Sono capace di realizzare i miei obiettivi”. Ogni età, ogni luogo, ogni condizione, sono buone per iniziare il cambio in positivo. Basta iniziare a pensare positivo di più e sempre di più.  Apprendi a perdonare, chi non perdona trasforma la sua vita in un inferno. Mentre il perdonare dona una meravigliosa sensazione di libertà, di sentirsi sciolto da ogni legame di amaritudine e risentimento.

.

Il miglior posto della terra dove vivere, è proprio quello dove vivi in questo momento, sta a te, tramite il pensiero positivo, trasformarlo in un paradiso in terra, per te e per coloro che ti sono vicini.

.

Visita il mio nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

IL SEGRETO DELLA LEGGE D’ATTRAZIONE


.

LA LEGGE D’ATTRAZIONE IN 10 PASSI

.

Espongo in maniera schematica un metodo generale in 10 passi per applicare la Legge d’Attrazione.  Chiaramente è un metodo che ho messo  a punto io stesso e di cui me ne servo nella mia vita pratica. Senza ulteriori preamboli passo all’esposizione del metodo. Coloro per i quali l’argomento fosse nuovo, possono trovare ulteriori chiarimenti sulla Legge d’Attrazione nei prosimi articoli.

.

1. PROGETTO. Abbiate un progetto chiaro e compatibile col vostro stato sociale attuale e che desiderate ardentemente realizzare. Può essere un progetto a breve o a lungo termine. Questo progetto può contenere uno o più obiettivi da raggiungere.

.

2. TACCUINO. L’attrezzo di base indispensabile di cui avete necessariamente bisogno è un TACCUINO. Senza un taccuino tascabile da portare sempre con se, toglietevi dalla testa di poter realizzare alcunchè di importante. La memoria umana è labile, e con tutta la buona volontà che possiamo avere, le nostre idee si vanno a indebolire col passare del tempo, fino a dimenticarsene, se non vengono trascritte in un taccuino. Questo sarà il nostro prezioso promemoria che ci ricorderà ad ogni istante il nostro progetto. Lo consulteremo almeno tre volte al giorno. Sei caldamente invitato a scrivere tutto ciò che ti prefiggi di fare, per sommi capi, sul tuo taccuino. Tassativamente! Metodicamente! Le buone intenzioni non sono sufficienti per garantirci il successo. Dice un vecchio proverbio che “La strada verso il fallimento è lastricata di buone intenzioni”. Perciò procurati un taccuino tascabile da usare come promemoria. (Invece, in un blocco note normale  potete trascrivere dettagliatamente il vostro progetto).

.

3. OBIETTIVO. Scrivete sul taccuino in una sola frase incisiva l’obiettivo che volete raggiungere. Scrivete invece nel blocco note, dettagliatamente, l’obiettivo finale e tutti i passi da compiere per raggiungerlo.

.

4. PROGRAMMA. Dovete stabilire un vostro programma, una linea d’azione mediante la quale realizzare l’obiettivo. Agli inizi potreste avere poche idee. Non importa. Raccogliete quelle che avete, fosse anche una sola, e trascrivetele brevemente nel taccuino, mentre le svilupperete dettagliatamente nel blocco note.

.

5. SCADENZA. Stabilite una data di scadenza improrogabile per il vostro obiettivo. Non stabilite scadenze a lunghissimo termine. Se pensate che il vostro progetto richieda più di un anno per la sua realizzazione, scaglionatelo in più obiettivi graduali con scadenze mensili o al massimo bimestrali. Stabilire delle scadenze per gli obiettivi è di fondamentale importanza. La data di scadenza vi solleciterà, vi metterà una pressione in tutto il vostro essere, e metterà in moto la Legge di Attrazione per procurarvi le idee e le circostanze favorevoli per realizzare i vostri obiettivi.

.

6. FLESSIBILITA’. Abbiate flessibilità. Come abbiamo già detto, una volta innescata la Legge d’Attrazione, cominceranno a venirvi improvvisamente nuove idee, e sarete pronti e disposti a sfruttare a vostro vantaggio le circostanze favorevoli che vi si presenteranno. Perciò, siate flessibili e disponibili a variare in meglio il vostro programma ogni qualvolta che lo riterrete opportuno.

.

7. FEDELTA’ AL PROGRAMMA. Siate fedeli al programma che avete tracciato. Scrivete a caratteri cubitali sul vostro taccuino: “FEDELTA’ AL PROGRAMMA”. Scrivete tutte le nuove idee che vi giungono, e mantenete la vostra Fedeltà al Programma scritto.

.

8. GESTIONE DEL TEMPO. Esamina le priorità delle azioni da compiere. Esistono delle priorità nella vita che non puoi rimandare. Così anche nel tuo programma ci sono delle priorità che non puoi rimandare. Ricorda il “Carpe diem” (cogli l’attimo fuggente) del poeta latino Orazio. Se c’è una cosa da fare FALLA SUBITO, FALLA ADESSO, FALLA ORA. Non rimandare di salire il primo gradino del successo.

.

9. NON ISOLARTI. Persegui ardentemente i tuoi obiettivi, ma senza isolarti. Non fare mai mancare il tuo affetto ai tuoi cari. Senza la pace in famiglia, anche il più grande successo sarebbe un triste successo. Sarebbe una sconfitta guadagnare il mondo intero e perdere l’affetto dei nostri cari.

.

10. SCHEMA GENERALE. Questo  schema è un’ossatura di base per applicare la Legge d’Attrazione. Il resto lo devi aggiungere tu, adattando i tuoi obiettivi alle tue caratteristiche, alla tua condizione sociale, ai tuoi sentimenti. Se non hai mai provato a mettere volontariamente in moto la Legge d’Attrazione , comincia col cimentarti con programmi minimi per fare esperienza.

.

Visita il mio nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

Articoli correlati:

.

LEGGE DI ATTRAZIONE: MITI E INGANNI 1/10

LEGGE D’ATTRAZIONE: MITI E INGANNI 2/10

LEGGE DI ATTRAZIONE: MITI E INGANNI 3/10

LEGGE D’ATTRAZIONE: REALTA’ E ILLUSIONE 4/10

LEGGE D’ATTRAZIONE IN AZIONE 5/10

LEGGE D’ATTRAZIONE: RIPROGRAMMARE LA MENTE 6/10

LEGGE DI ATTRAZIONE: VISUALIZZAZIONE E IMMAGINAZIONE 7/10

LEGGE D’ATTRAZIONE: COME ESPRIMERE GRATITUDINE 8/10

LEGGE D’ATTRAZIONE: PERCHE’ NON FUNZIONA? 9/10

LA LEGGE DI ATTRAZIONE: LA FORMULA PIU’ EFFICACE 10/10

COME USARE LA LEGGE D’ATTRAZIONE – IL SEGRETO DI RHONDA BYRNE

LIMITI DELLA LEGGE DI ATTRAZIONE

LEGGE DI ATTRAZIONE – LEGGE DI CAUSA ED EFFETTO

HO’OPONOPONO: OLTRE LA LEGGE DI ATTRAZIONE

HO’OPONOPONO: IL SEGRETO OLTRE THE SECRET

IL SEGRETO DELLA LEGGE D’ATTRAZIONE

LA CHIAVE SUPREMA – THE MASTER KEY SYSTEM- CHARLES HAANEL

.

ESTHER E JERRY HICKS – ABRAHAM – BENESSERE E GUARIGIONE


.

ABRAHAM – HICKS  “MEDITAZIONE DI GUARIGIONE”

.

Ecco a voi alcuni pensieri che Abraham suggerisce per influenzare il benessere nel nostro corpo. Un piccola meditazione per aiutare il processo di guarigione.

.

E’ naturale per il mio corpo stare bene

.

Anche se Io non so cosa fare per stare bene, il mio corpo lo sa.

Ho trilioni di cellule ognuna con una Coscienza individuale e che sanno come raggiungere il loro individuale equilibrio.

Quando questa condizione è cominciata, non sapevo quello che so adesso.

Se avessi saputo quello che so adesso, questa condizione non sarebbe nemmeno cominciata.

Non ho bisogno di comprendere la causa di questa malattia.

Non ho bisogno di spiegare perché sto sperimentando questa malattia.

Io devo solo gentilmente, col tempo, rilasciare questa malattia.

Non importa che sia cominciata, perché sta gia regredendo.

E’ naturale che ci voglia un po’ di tempo per il mio corpo affinché cominci ad allinearsi ai miei pensieri di benessere.

Non c’è nessuna fretta.

Il mio corpo sa cosa fare.

.

Il Ben-Essere è naturale per me

.

Il mio Essere Interiore è consapevole del mio corpo fisico.

Le mie cellule stanno chiedendo quello di cui hanno bisogno per prosperare, e la Sorgente d’Energia sta rispondendo ad ogni richiesta.

Sono davvero in buone mani.

Mi rilasserò adesso, così da permettere la comunicazione tra il mio corpo e la mia Sorgente d’Energia.

.

Il mio unico compito è di rilassarmi e respirare

.

Posso farlo.

Posso farlo facilmente.

.
di Abraham-Hicks ~ Traduzione: Mariu’

.

Se volete potete distribuire liberamente questo testo, in maniera non commerciale e gratuitamente, conservandone l’integrità, comprese queste note, i nomi degli autori ed il link http://leggedattrazione.com

.

 

Sebastiano

.

Articoli correlati:

.

AFFERMAZIONI DI GUARIGIONE

.

ESTHER E JERRY HICKS – ABRAHAM – BENESSERE E GUARIGIONE

.

OTTENERE E MANTENERE UNO STATO DI BENESSERE FISICO, MENTALE E SPIRITUALE

.

MEDITAZIONE E AFFERMAZIONE – EMMET FOX

.

L’AMORE GUARISCE

.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: