SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 6/9


.

WEBINARIO DI JOHN CURTIN – 6/9

.

john-curtin(La seguente è la traduzione dall’originale di un Seminario di John Curtin, maestro di Reiki, sul Ho’oponopono. Il suo sito web è: http://www.sanacionysalud.com/ . Questo è il testo integrale della conferenza, che pubblicherò su questo sito, man mano che vado avanti con la sua traduzione in italiano. Sebastiano)

.


.

Domanda. Che dire  delle cose accadute prima che tu nascessi, di persone che sono più grandi di te, che cosa ha provocato questi problemi?

.

John Curtin: Non importa. Queste persone non hanno mai cessato di esistere, semplicemente ora non sono più in un corpo fisico, quindi è sempre lo stesso procedimento da seguire.

.

Domanda. No, voglio dire che, … mettiamo che queste persone sono ancora in vita, va bene? E hanno qualche trauma, l’effetto di una causa che è accaduta prima che tu nascessi, oppure che ha 40 anni più di te, o qualcosa del genere. Come puoi essere responsabile di un qualcosa, se tu ancora non esistevi?

.

John Curtin: Perché quella persona è ora nella tua realtà.

.

Domanda. Ma se questo è accaduto prima che tu nascessi … ?

.

John Curtin: Capisco … Però se quella persona è ora nella tua realtà …,  nomina, per esempio, una persona che ti viene in mente in questo momento.

.

Domanda. Mia madre.

.

John Curtin: Tu sei  cosciente di una persona che tu identifichi come tua madre, perché quella persona esiste nella tua realtà. Beh, e questo è tutto. Poiché quella persona è nella TUA realtà, e poiché qualsiasi persona che sta nella TUA realtà, forma parte della TUA realtà, di conseguenza, ogni persona che sta nella TUA realtà si comporta secondo le Tue aspettative riguardo quella persona. Che questo comportamento si sia verificato 40 anni fa o che accadrà entro 40 anni, è irrilevante, perché il tempo non esiste.

.

Domanda. Come possono influire le affermazioni positive che facciamo ogni giorno?

.

John Curtin: Le affermazioni positive che tu fai ogni giorno, sono molto utili per creare una tua realtà libera dalla spazzatura delle credenze erronee!

.

Domanda. Tutto è energia, quindi, in che cosa consiste il Subconscio? Immagino che sia anch’esso energia. Siamo energia in continua evoluzione.

.

John Curtin: Certo che lo è! Il Subconscio è energia, noi siamo energia, tutto è energia. Quali mutamenti ci possono essere  nell’energia? Il suo livello vibrazionale. E’ proprio questa energia che è in un continuo processo di trasformazione, ed è qui che noi possiamo avere un ruolo, in cui siamo in grado di poter dirigere questa trasformazione dell’energia. Questa energia si può trasformare in qualcosa che ritorni alla Fonte o la si può trasformare o modificare in qualcosa non armoniosa, e quest’ultima mediante un pensiero o una credenza erronea.

.

Realmente si tratta di una buona spiegazione, anzi, è una delle cose che più mi ha colpito, almeno fino a quando ho capito cosa voleva dire il dottor Len, quando diceva:”Noi, l’unico libero arbitrio che abbiamo è quello di scegliere se vogliamo che la Divinità scorra attraverso di noi o meno. Tutto il resto è PU, cioè spazzatura!” Mi piacque tanto questo concetto!

.

Domanda. Può il Subconscio chiedere alla Fonte che non ti guarisca, perché tu inconsciamente non vuoi guarire?

.

John Curtin: No, il Subconscio è un Bambino. Un Bambino vuole essere felice. Un Bambino non può essere felice con tutto quel peso di spazzatura che tu gli scarichi addosso. Un Bambino non si connette alla Fonte da solo, perché non sa come fare, ma un Bambino vuole essere felice. Hai mai conosciuto un Bambino che non vuole essere felice? Certo che no. Ogni Bambino vuole essere felice. Hai mai conosciuto un Bambino che deliberatamente cerca l’infelicità? Naturalmente no, anzi, al contrario. Quando un Bambino si sente a disagio, ti fa sapere rumorosamente che  desidera la felicità mediante  un pannolino pulito o il pancino pieno. Quindi ogni Bambino vuole essere felice. Ed il Subconscio mai eviterà di connettersi alla Fonte. Il Subconscio è come un Bambino.

.

Questa è la ragione per cui gli hawaiani hanno questo concetto, per cui  come pensa il tuo Subconscio così pensa  un Bambino. Un Bambino non si lascia coinvolgere più di tanto, un bambino non ha complicazioni, un bambino non gira la testa indietro  davanti alle  cose, un bambino vuole essere felice, punto e basta. E tutto ciò che dovete fare è insegnare al bambino come connettersi alla Divinità, affinché lo  faccia, perché  il Bambino non lo sa fare, ed è qui  che entra in gioco la tua Mente Cosciente. Chiedigli: “Bambino, per favore, connettiti con la Divinità”, e fra poco vedremo come.

.

Domanda. Come abbiamo visto nel corso per terapeuti di Reiki, noi come terapeuti non guariamo il paziente, ma solo aiutiamo  la persona nel suo processo di auto-guarigione. Stiamo perciò aiutando il paziente a connettersi  con il suo Bambino e quindi a connettersi con la Fonte?

.

John Curtin: No, tu lascia il paziente tranquillo. Fatti gli affari tuoi. Pensa a guarire il TUO Bambino. Noi non stiamo aiutando nessuno a connettersi con il suo Bambino e a connettersi con la Fonte. Questo deve essere  un atto volitivo della sua Mente Cosciente. Sappi, che in ogni caso, il paziente un giorno o l’altro si connetterà con il suo Bambino, e gli chiederà che la Divinità guarisca i suoi pensieri erronei su quel rompiballe di terapeuta Reiki che ha, okay? A te devono interessare i fatti tuoi. Lascia stare il Bambino del Paziente. Questo è un processo di auto-guarigione, perché quando tu ti guarisci, anche l’altra persona guarisce. OK?

.

Domanda. Ma allora perché esistono i pazienti e i terapeuti? Dal momento che tutti possono cercare di guarirsi da soli.

.

John Curtin: Sì, questo è il bello, ognuno può guarirsi da solo. Tu continua a fare quello che sai fare, perché ovviamente tu sei un terapeuta Reiki e lo fai ponendo le tue manine sulle persone, canalizzando un’energia. Anche io continuo a farlo. Non è che quando un paziente arriva da me per un consulto, io mi siedo da parte in un angolo. Che poi non sarebbe neanche una cattiva idea. Però no è così, io continuo a imporre le mani sui pazienti, continuo a canalizzare energia, e continuo a vedere un effetto sul paziente quando canalizzo un’energia.

.

Pongo le mani sul suo plesso solare e avviene  una liberazione energetica o emozionale. Metto le mani sul suo collo e si rilascia la tensione alla cervicale; cioè, io continuo a fare quello che ho sempre fatto fino ad oggi, ma a sua volta, applico anche  l’Ho’oponopono . E vedremo come si applica l’Ho’oponopono fra un attimo.

.

Domanda. Pertanto, tutto si può guarire, incluso rigenerare, basta cambiare la propria realtà?

.

John Curtin: Beh, in realtà, questo è ciò che se ne deduce dall’Ho’oponopono, ma non è solo l’Ho’oponopono che afferma questo concetto. Questo lo dicono anche Esther e Jerry Hicks, lo dice Sai Baba, lo dice Osho, ossia, tutte le culture ripetono questo: “Tu crea la tua realtà e tutto si può guarire e persino rigenerare”.

.

Domanda. Ho letto che quando si fa l’Ho’oponopono non si dovrebbe mai visualizzare il risultato desiderato.

.

John Curtin: Sì, non si deve visualizzare il risultato desiderato, perché, lo dico ancora una volta, visualizzare il risultato è solo una perdita di tempo e uno spreco di energie nervose, perché tu non sai ciò che sta accadendo, non si sa che cosa sta accadendo. Tu non sai cosa stai guarendo in quel momento. Tu soltanto stai liberandoti dei pensieri erronei verso la persona che ha un cancro. Ma non sai che cosa stai guarendo. Non sai se stai liberando i pensieri erronei su tua madre, o sul tuo vicino di casa del 5° piano. Il fatto è che tu non hai nemmeno l’idea, non sai proprio che cosa stia succedendo.

.

Domanda. Se vedo una persona brutta per strada, e voglio pulire i miei pensieri erronei su di lei, che faccio? vedo qualcosa di bello in essa per  cambiare la mia opinione?

.

John Curtin: No. In questo caso è possibile utilizzare l’Ho’oponopono, perché quando  utilizzi  l’Ho’oponopono tu liberi i tuoi pensieri erronei su quella persona.

.

Domanda.  Ma il Subconscio è un Bambino, o è un mucchio di spazzatura, o è un Bambino che vive nella spazzatura?

.

John Curtin: Questa è una questione fondamentale da risolvere, perchè, comprendere questa domanda significa aver capito come funziona l’Ho’oponopono. Ascoltami … Noi siamo tutti Esseri Perfetti di Luce. Tu sei un Essere Perfetto di Luce, e il processo di guarigione con l’Ho’oponopono riconosce questo. Tutto quello che tu sei è Perfetto, il tuo Sé Superiore è Perfetto. Il tuo Io intellettuale è Perfetto, e il tuo Bambino Interiore è Perfetto. Il tuo Bambino è parte di te, per cui il tuo Bambino è un Essere Perfetto di Luce, come tu sei un Perfetto Essere di Luce. Ma, che cosa è quindi successo, che non si vede questa Perfezione? E’ successo che nel corso dei millenni, di generazione in generazione, il Bambino ha cominciato ad accumulare tutta l’immondizia che noi gli abbiamo buttato addosso.

.

Oggi il Subconscio è un po’ così: come un Bambino che vive nella spazzatura. Però, sotto questo  enorme mucchio di immondizia, sotto questa discarica di spazzatura, c’è un Perfetto e Prezioso Essere di Luce,  che è il Bambino, che sei Tu, che sei l’Essere Cosciente, che sei il Sé Superiore. E quello che noi vogliamo e dobbiamo fare è di sbarazzarci di tutta questa spazzatura,  per raggiungere quella situazione ottimale in cui la Divinità scorre liberamente, senza blocchi o ostruzioni, attraverso tutto il nostro Essere. E quando la Divinità scorre attraverso di noi, tutto ciò che facciamo proviene da tale Fonte. OK?

.

Domanda. Tu dici che non si deve visualizzare il risultato desiderato. Allora, nella Legge di Attrazione, il cervello non fa distinzione tra reale e immaginario?

.

John Curtin: Si tratta di due concetti diversi, in quanto la Legge di Attrazione è ciò che tu visualizzi, o quello che tu crei da te e per te. Vuoi una macchina nuova? visualizzane una, semplice no? Infatti noi tutti lo abbiamo fatto, e per questo tutti noi abbiamo una fiammante BMW parcheggiata fuori. (hehehe! Ride).  Nell’Ho’oponopono non si tratta di questo. Nell’Ho’oponopono tu cerchi soltanto di liberare l’immondizia accumulata, e che hai dentro di te. Tuttavia, un’altra cosa che mi impressionò moltissimo, che ha detto il dottor Len durante il seminario, è che l’Ho’oponopono ha a che fare con la Legge di Attrazione.

.

Perché? Una delle cose che dicono Esther e Jerry Hicks  è che il concetto della Legge di Attrazione consiste essenzialmente in tre passi.  Il primo passo: tu chiedi. Il secondo passo: l’Universo risponde. Il terzo passo: Tu permetti che quello che hai chiesto, entri nella tua realtà. Nel primo passo sei tu che agisci. Nel secondo passo agisce l’Universo. Nel terzo passo tu  permetti …. Però, non tutto va per il verso giusto.

.

E qui sta la chiave di tutto, perché se tu hai un sacco di spazzatura in te, se hai un sacco di PU! Tu non permetti che l’Universo ti renda quello che hai manifestato, a causa della tua resistenza ad accettare quello che tu stesso hai chiesto. Mi spiego meglio. L’Universo ti ha detto: “Il tuo desiderio è la mia volontà”. Però sei TU che stai  impedendo che questo entri nella  tua realtà, a causa di  tutta quella spazzatura accumulata, che ti fa dire:  “Ah! Io non merito questo “, “Ah! questo è troppo bello per me”, “Ah! Io non posso avere questo!” Allora, qual è il problema? Sono i blocchi causati da questa spazzatura, per cui, ripulisciti prima di tutta la spazzatura che è in te, e poi la Legge di Attrazione funzionerà …. !

.

Sebastiano

.

Tutti gli articoli sul Seminario di John Curtin:

.

SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 1/9

.

SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 2/9

.

SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 3/9

.

SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 4/9

.

SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 5/9

.

SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 6/9

.

SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 7/9

.

SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 8/9

.

SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 9/9

.

5 Risposte to “SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 6/9”

  1. kiopono Says:

    ciao sei un grande ha tradurre il tutto:)
    nn vedo l’ora che tu lo finisca
    Grazie di cuore ❤
    Dio Ti Benedice:)

  2. Sebastiano Says:

    @ Kiopono,
    Ci puoi contare. Ciao. Sebastiano.

  3. Elvira Says:

    buongiorno sebastiano, volevo solo dirti……Grazie dal
    profondo del mio cuore..ho 54 anni quasi, sono vecchietta e non so usare il pc tanto bene,e non so l’inglese…Cerco da tempo di “guarire”e “cercare”qualcosa di piu’ x la mia Anima,ma questo tuo lavoro mi ha dato una possibilità in piu’..Non so chi sei, ma GRAZIE. Elvira

    • Sebastiano Says:

      @ Elvira, se vuoi guarire corpo e anima, cerca innanzitutto di non vederti o pensarti mai come una “vecchietta”. Ricorda che i nostri pensieri “creano”. Poi, a 54 anni, sei ancora una giovane ragazza. Ciao. Sebastiano.

  4. carlo Says:

    Grazie Sebastiano il tuo lavoro e’ lodevole,desidero manifestarti l’ appezzamento mio e della mia famiglia… un saluto di cuore


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: