I DOLORI CRONICI. TERAPIA DEL DOLORE. COMBATTERE IL DOLORE. RIDUZIONE DEL DOLORE. CONTROLLO DEL DOLORE.


.

CONTROLLO DEL DOLORE

.

COME COMBATTERE I DOLORI CRONICI SENZA FARMACI

.controllo-dolore

Ormai è risaputo che ci sono molti dolori, i cosiddetti Dolori Cronici, per alcuni dei quali c’è ben poco da fare, se non abituarsi a convivere con essi nel migliore dei modi. Ho già pubblicato un articolo in cui viene trattato esaurientemente l’argomento sul come combattere il Dolore Cronico, con tutti i ritrovati della Medicina Ufficiale. Con questo articolo desidero dare un ulteriore contributo personale su come sia possibile controllare il dolore e migliorare la propria vita: “COME COMBATTERE I DOLORI CRONICI SENZA FARMACI”. Di solito, si definisce un dolore come “Cronico” quando  dura da più di sei mesi senza che le cure mediche o chirurgiche abbiano apportato sollievo.

.

Molti Dolori Cronici sono conseguenze  dell’età avanzata, ma tuttavia questi dolori impediscono di vivere una vita normale, e a volte sono causa di invalidità parziale o totale. Molto diffusi sono il Mal di Schiena, il Mal di Testa, Artriti e Artrosi, la famosa Cervicale, etc. Desidero con questo articolo presentare una Tecnica Mentale per il Controllo del Dolore, basata sul Pensiero Positivo.

.

Una premessa necessaria sul Dolore:  Il dolore può essere un alleato o un nemico.

.

Il dolore  come alleato

.

La grande utilità del dolore consiste nel fatto che il dolore è un utilissimo e indispensabile campanello d’allarme per avvisarci che qualcosa non va in qualche parte del nostro corpo. Altre volte ci può evitare danni maggiori. Per esempio, se tocchiamo qualcosa che scotta, la nostra mano si ritirerà istantaneamente come reazione al dolore, evitandoci una brutta scottatura.

.

Il Dolore è invece un nemico,

.

quando ci provoca delle sofferenze inutili. Prendiamo il caso della devitalizzazione di un dente: il dentista provvede a devitalizzare il dente, perchè esso continuerebbe ad inviare inutili segnali di dolore al cervello. Questo è un  classico caso di dolore inutile, cioè di sofferenza inutile.

.

Illustriamo la Tecnica Mentale per il Controllo del Dolore.

.

Posso dirvi che è molto semplice ed alla portata di tutti; si fa da soli senza dipendere da alcun terapeuta, è collaudata, e soprattutto  funziona. Non ci sono nessun tipo di Effetti Collaterali, perchè non si assumono farmaci. I suoi risultati, secondo i casi, vanno da un alleviamento del dolore a una sua riduzione che può arrivare  fino al 90%. E la causa del dolore? Cioè la malattia? Sempre a seconda dei casi, la riduzione del dolore è accompaganata da un miglioramento evidente della malattia. Inoltre non ci sono limiti nè Controindicazioni,  la Tecnica Mentale per il Controllo del Dolore può essere eseguita tutte le volte che si vuole senza limitazioni di tempo, perchè è una cosa naturale.

.

Resta inteso che questa   Tecnica Mentale per il Controllo del Dolore non vuole in alcun modo sostituirsi al vostro medico curante, ed alle cure che state facendo. Consideratela come una Cura Complementare per combattere un dolore cronico, e vi invito ad informare il vostro medico nel caso che decidiate di provarla.

.

Esposizione della Tecnica Mentale per il Controllo del Dolore

.

Distendetevi sulle spalle sul vostro letto o su un divano, un cuscino basso sotto la testa, occhi chiusi, rilassatevi. Adesso, provate a sentire  un particolare dolore in qualche punto del corpo, ovunque esso sia. E’ il momento di usare  la Tecnica Mentale per il Controllo del Dolore.

.

Dovete fare una semplice cosa: rivolgete la vostra attenzione alla parte del corpo dolorante, precisamente,  dovete OSSERVARE IL DOLORE, solo osservarlo attentamente; osservatene la sua intensità. E mentre osservate il dolore, ditevi mentalmente: “IO MI AMO …  IO AMO IL MIO CORPO …  IO AMO LA MIA SCHIENA (nel caso si tratti di un Mal di Schiena, oppure “Amo il mio collo” se si tratta di una Cervicale. Oppure “Amo la mia Testa”, se si tratta di un mal di testa. Oppure “Amo il mio Ginocchio” , se si tratta di dolori al ginocchio). Procedete avanti così, osservando il dolore e parlando lentamente alla parte dolorante  “IO MI AMO …  IO AMO IL MIO CORPO …  IO AMO LA MIA SCHIENA”.

.

Cosa succederà adesso? Succederà che il dolore andrà attenuandosi sempre più fino a sparire, oppure a spostarsi in un altro punto vicino, ma con un’intensità sempre più bassa. Continuate a seguire il dolore, continuate ad osservarlo, ripetendovi quietamente nella mente il mantra sopraddetto: “IO MI AMO …  IO AMO IL MIO CORPO …  IO AMO LA MIA SCHIENA” (nel caso si tratti di un Mal di Schiena, … ).

.

Se il dolore scompare in quel punto, provate a cambiare dolcemente la vostra posizione per cercare un altro punto dolorante; se lo trovate, ripetete l’operazione precedente fino alla riduzione o all’annullamento del dolore. Andate avanti così fino a quando avrete ridotto il dolore in tutto il corpo. Potete anche dividere il lavoro in due cicli, uno dopo l’altro. Gestitevi come vi viene meglio.

.

Certamente non tutti i dolori sono uguali, e non tutte le persone sono uguali, ma posso dirvi che tutti ne trarrete un grande beneficio dal tempo dedicato a questa Tecnica Mentale per il Controllo del Dolore, fin dalla prima applicazione. Poi starà a voi giudicarne l’utilità di questa terapia nel vostro caso specifico.

.

Una breve spiegazione.

.

Cosa avviene durante l’applicazione di questa Tecnica Mentale per il Controllo del Dolore? E perchè si ha una diminuzione del dolore, ed un miglioramento della Salute?

.

In pratica succede questo (Del resto lo sperimenterete personalmente se avrete avuto la bontà di provarlo). Quando voi ve ne state immobili ad osservare la parte dolorante, noterete che il dolore in quel punto tende a dileguarsi, a sparire, come se guardaste un’immagine e questa svanisse come un fantasma. Inoltre, la parte interessata dal dolore,  sottoposta alla vostra osservazione mentale, tende ad abbandonarsi, ad afflosciarsi, a rilasciare la sua tensione. La tensione di una parte dolorante contribuisce con un alta percentuale ad innalzare l’intensità del dolore che provate, di conseguenza il rilasciamento della tensione determinerà automaticamente un abbassamento dell’intensità del dolore.

.

Il Mantra “IO MI AMO …  IO AMO IL MIO CORPO …  IO AMO LA MIA SCHIENA” (nel caso si tratti di un Mal di Schiena) invece attiverà le forze guaritrici presenti nel nostro corpo, cioè nel Subconscio, e questo  indipendentemente dalla nostra età. Il Mantra contribuirà a svegliare quelle energie interiori che le nostre credenze limitanti sull’inguaribilità di una certa malattia, avevano fatto assopire. Ma tutte queste cose le potrete sperimentarle personalmente mentre proverete questa Tecnica.

.

Quali risultati possiamo aspettarci?

.

Sempre secondo i casi, e secondo le persone, possiamo ragionevolmente aspettarci un migliorammento evidente della malattia e una diminuzione netta del dolore, con la possibilità di una guarigione parziale o addirittura completa, ma che certamente, in ogni caso migliorerà notevolmente la vostra qualità di vita. Certamente per ogni tipo di dolore e ogni tipo di persona si potranno conseguire risultati diversi in tempi diversi, ma tutti potranno benficiare di risultati positivi da questa Tecnica Mentale per il Controllo del Dolore.

.

Io consiglio a chi soffre di qualche dolore cronico di cominciare a provare (Stiamo parlando in fin dei conti di Rilassamento e Pensiero Positivo), e nel caso che ci sia  bisogno di ulteriori chiarimenti, scrivete  un commento. Anzi, vi invito a scrivere le vostre impressioni dopo aver provato la Tecnica, per aver la possibilità di spiegarla ancor più dettagliatamente. E’ una Tecnica Originale che io ho praticato e pratico su me stesso ogni volta che ne sento il bisogno, e posso dirvi che mi è di grande aiuto.

.

Ho indagato sul Web per controllare se non esistesse qualcosa di simile, ma per quanto io abbia cercato, non ho trovato niente di simile, mirato al controllo del dolore e alla sua guarigione. Invito vivamente coloro che proveranno questa Tecnica a lasciare un loro COMMENTO, per poter arricchire insieme questi concetti, esposti in maniera breve, su un problema tanto grave come il CONTROLLO DEL DOLORE CRONICO. Se sei un Medico, un invito speciale per te  a lasciare un tuo parere. Sebastiano.

.

 

8 Risposte to “I DOLORI CRONICI. TERAPIA DEL DOLORE. COMBATTERE IL DOLORE. RIDUZIONE DEL DOLORE. CONTROLLO DEL DOLORE.”

  1. giovanna Says:

    Ciao Sebastiano, mi chiamo Giovanna come tanti sono approdata sul tuo sito per caso e sono stata letteralmente presa dalla tecnica di un’hoponopono, la cosa sorprendente e che da quando pratico questa tecnica ho dolori in tutto il corpo molto probabilmente e l’evoluzione della malattia stessa. Intanto mi sono chiesta perchè proprio ora che sto attuando questo lavoro di pulizia su me stessa come non avevo mai sperimentato prima tutto sembra retrocedere? Probabilmente è il processo di pulizia ? non lo so ti prego dammi un tuo parere. Grazie ciao

    • Sebastiano Says:

      @ Giovanna,
      In questo articolo dove hai commentato “I DOLORI CRONICI. TERAPIA DEL DOLORE. COMBATTERE IL DOLORE. RIDUZIONE DEL DOLORE. CONTROLLO DEL DOLORE”, non si parla di ho’oponopono. Quindi non so se ti riferisci nel tuo commento alla tecnica sul controllo del dolore o ad Ho’oponopono.

      Probabilmente ti riferisci ad Ho’oponopono, visto che parli di un lavoro di pulizia. Ho’oponopono è innanzitutto una filosofia di vita che ci dona la pace nell’anima, guarisce le nostre relazioni col nostro prossimo, e di conseguenza tendiamo a stare sempre meglio sia a livello emozionale che fisico.

      Prova a conoscere più a fondo la filosofia H0’oponopono, valutando in benefici che ne puoi ricevere. Se così non fosse, se le tue aspettative non fossero soddisfatte, limitati soltanto ad una lettura informativa. Devi sentire tu come procedere. Hoponopono non è Medicina, è una filosofia, uno stile di vita. Ciao. Sebastiano.

  2. giovanna Says:

    In riferimento alla mia mail inciata poco fa ho omesso il fatto che soffro di artrite reumatoide.
    Ciao grazie !!
    Giovanna

  3. giovanna Says:

    Sebastiano,
    scusami se sono stata un pò confusionaria ho espresso il concetto in maniera sbagliata. Ho iniziato a praticare un’hoponopono da pochissimo, poi sempre sul sito ho individuato la terapia per i dolori cronici, quindi mi sono addentrata in questa terapia probabilmente è un caso, ma da quando ho iniziato a pronunciare le fatidiche frasi “Io Mi amo” amo il mio corpo” amo la parte dolorante” mi sembra di essere entrata in un campo a me sconosciuto, qualcosa di bello ma sconosciuto è entrato a far parte di me, ma ho avuto paura di questo peggioramento dell’artrite ti ripeto forse è un caso può essere solo la degenerazione della malattia . Sono comunque incentivata a continuare , desideravo solo una tua impressione su questo mio interrogativo riguardo al peggioramento dei dolori.

    • Sebastiano Says:

      Continua a rivolgere la tua attenzione alle parti doloranti, in uno stato di rilassamento e distensione, osserva proprio il dolore, comincerà a diminuire fino a sparire. Quando tu osservi una parte del corpo, in quei momenti quella parte viene energizzata, perchè come conseguenza dell’osservazione arriva un flusso maggiore di sangue, e quindi più energia che tende a riparare quello che non va. Non potrai che migliorare. Ciao, Sebastiano.

  4. LiveJournal Blog Says:

    Yahoo results…

    While searching Yahoo I discovered this page in the results and I didn’t think it fit…

  5. ipad 3 Says:

    Wikia…

    Wika linked to this website…

  6. Velcro Patches Says:

    Dreary Day…

    It was a dreary day here today, so I just took to messing around online and realized…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: