RITENZIONE IDRICA E OBESITA’: I PERICOLI DEL SALE A TAVOLA


.

I PERICOLI DEL SALE A TAVOLA

.

Attenti al sale

Il SALE è in tutto. Pollo, maiale, fagioli, pane, pasta e formaggio, ketchup, pizza, condimenti per insalata, senza menzionare l’infinita lista di cibi impacchettati e riempiti fino all’estremo di sale. 

.

Il sale adatto per il corpo si trova in natura nei vegetali

.

Il sale organico, o sodio, è un minerale essenziale ed è naturalmente presente in frutta, vegetali, noci e semi. Il nostro organismo ha bisogno di solo una piccola quantità di sodio, facilmente assumibile da queste fonti naturali. Il sodio in frutta e vegetali è complessato con altre molecole organiche, facendo sì che venga assorbito lentamente.

.

Il sale da cucina manda in tilt il corpo umano

.

Il sale da cucina invece può passare velocemente attraverso la membrana dello stomaco. Quando un surplus di sale entra nel flusso sanguigno, il corpo è costretto a conservarlo tra le cellule finchè i reni non riescano a filtrarlo. Il sale allora causa un effetto caustico, bruciante, sui tessuti circostanti.

.

Il sale da cucina  causa la ritenzione idrica

.

Per protezione le cellule rilasciano  acqua nel fluido intercellulare per diluire il sale in eccesso. Mentre le cellule cedono la loro acqua, perdono elasticità e rimpiccioliscono. Questo poi causa uno sbilanciamento degli equilibri chimici della cellula con una conseguente perdita di potassio.

.

Più sale, più gonfiori nel corpo

.
Bassi livelli di potassio fanno sì che più sodio penetri la membrana delle cellule. Quando il livello di sodio della cellula aumenta, l’acqua inizia a diluirlo, facendo sì che la cellula si gonfi. La continua distruzione dell’equilibrio dei fluidi cellulari può, nel tempo, calcificare, rovinare e distruggere i muscoli, le valvole e le arterie dell’intera via coronarica, e può culminare in un’insufficienza cardiaca.

.

L’uso del sale è un autosuicidio programmato

.
In Cina, un tradizionale metodo per suicidarsi era bere acqua saturata con sale da cucina. 30 grammi di sale fanno sì che il corpo sia costretto a trattenere quasi 3 chili di fluidi in eccesso. Sale in maggiori quantità può essere letale. 

.

Il sale causa dipendenza come le droghe

.
Quando si assume sale il corpo deve compensare per mantenere l’omeostasi. Mangiando cibi salati per un lungo periodo di tempo, come succede per la caffeina, l’eroina e la nicotina, il corpo diventa dipendente da esso per mantenere l’equilibrio. Per questo ridurre il consumo di sale può causare un calo fisico.

.

Meglio il sale marino integrale di quello raffinato, ancora meglio NO SALE

.
E’ preferibile usare il sale marino integrale rispetto al comune sale da cucina raffinato. Il sale comune che si trova in commercio, detto anche salgemma, è formato in parte maggiore da cloruro di sodio, la cui percentuale viene aumentata dopo esser stato raffinato, può arrivare al 96/97 %. Al contrario il sale integrale, il sale marino, è più ricco di minerali diversi dal sodio, per esempio, iodio, rame, zinco e bromo, la cui presenza riduce la percentuale di cloruro di sodio presente. Si può quindi ridurne il consumo in quanto il sale integrale marino sala di più traendone numerosi vantaggi sotto l’aspetto sanitario.

.
Ecco alcuni consigli pratici:

.
– Moderare l’aggiunta di sale agli alimenti;
– Preferire il sale integrale o iodato;

.
– Limitare l’impiego di dadi da brodo e salse come il ketchup;
– Non aggiungere sale alle pappe dei bambini: le abitudini alimentari che si formano durante l’infanzia sono tra le più difficili da modificare;

.
– Non usare bevande isotoniche per reintegrare la perdita di liquidi derivante dall’attività fisica; impiegare soltanto l’acqua;
– Insaporire i cibi con erbe, spezie, succo di limone e aceto.

.

Daniele Pio

.

Fonte: http://www.italiasalute.it/ 

.

2 Risposte to “RITENZIONE IDRICA E OBESITA’: I PERICOLI DEL SALE A TAVOLA”

  1. antonio Says:

    Sfondate una porta aperta……ho comperato sale grosso e sale fino quando venni nella casa dove abito ora tre anni fà…mi sono finiti l’altra settimana….ma l’ho usato solo per le cene con gli amici e per far asciugare le melanzane prima di grigliarle (dopo averle sciacquate a dovere….mi insegnò un amico come fare tanti anni fà….si prende la quantità di sale che si usa di solito durante una giornata….ed ogni giorno se ne tolgono pochi grammi …in un mese o poco più ci si abitua… e ti sembra tutto troppo salato quando mangi fuori…L’avevo fatto per la pressione alta….ma purtroppo dipendeva da ben altro….
    ma và bene così ♫

    • Sebastiano Says:

      @ Antonio, spero che tu abbia risolto il problema della pressione alta. Ottimo il tuo metodo per arrivare ad eliminare il sale dalla dieta giornaliera. Ciao. Sebastiano.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: