TUTTI I DANNI DEL SALE DA CUCINA PER LA NOSTRA SALUTE


.

BASTA COL SALE NEI NOSTRI CIBI

.

Sale nelle Saline

 .

Da piccoli siamo abituati a prendere il sale con i pasti. La maggior parte delle ricette che mangiamo contengono sale.  Possiamo dire senza dubbio che il sale è presente in quasi ogni nostro pasto: Pasta, pane, carne, pesce, formaggi, salumi, etc. Questa non è una buona notizia perché questa sostanza è tossica e causa molti problemi di salute.

.

Le seguenti malattie sono aggravate dal consumo di sale:

.

polmonite, pleurite, cirrosi epatica, itterizia, insonnia, mal di testa, invecchiamento precoce della pelle, indigestione, artrite, esaurimento, sinusite, sordità, epilessia,  stress, nefrite, infiammazioni e gonfiori delle ghiandole, stitichezza, cattiva digestione, cancro allo stomaco, ecc.

 .

Il sale è oltremodo tossico ed il minimo che possiamo fare è smetterla di consumarlo. 

 .

Il sale è un minerale inorganico composto da sodio e cloro. E per il fatto che è  è inorganico, non può essere metabolizzato dal corpo umano. Il sale entra nel corpo come cloruro di sodio, circola nel sangue come cloruro di sodio, e viene espulso dal corpo come cloruro di sodio. In nessun momento è scomposto in sodio e cloro e perciò non può essere utilizzato dall’organismo. Il nostro corpo può utilizzare solo i minerali organici, già elaborati dalle piante.

 .

 Il corpo riconosce il sale come un veleno

 .

Se si vuole sodio e cloro organico, lo si può ottenere da alimenti biologicamente vivi come  frutta, verdura, noci e semi. Anche se non si applicano tutti i requisiti essenziali per mantenere una buona salute, il solo interrompere immediatamente il consumo di sale, porterà al rilascio di malattie come l’edema, l’obesità, ipertensione e malattie cardiovascolari. 

.

Con l’assunzione di sale, l’organismo lo riconosce come un veleno ed agisce per proteggere se stesso: diluisce il sale nei liquidi del corpo per rendere questo sale meno nocivo, meno irritante per cellule, tessuti e organi. Esso poi viene eliminato attraverso la pelle, i reni, l’intestino, ecc. Queste reazioni del corpo per difendersi per eliminare il sale creano un  non necessario dispendio  di energie fisiche e nervose.

 .

Molte persone che sono in sovrappeso, se solo smettessero di mangiare  sale, perderebbero in breve tempo diversi chili

 .

La maggior parte delle persone che hanno mangiato  sale per tutta la  vita, hanno un flusso di sangue ricco di sale che è irritante e dannoso per i tessuti e la pelle. La ragione per cui il sale permane in circolazione nel sangue è dovuta al fatto che il corpo sta costantemente cercando di eliminarlo dal sistema. 

.

Molte persone che sono in sovrappeso, se solo smettessero di mangiare  sale, perderebbero in breve tempo diversi chili,  perché consentirebbero al corpo di ridurre significativamente la ritenzione di acqua necessaria per diluire il sale. Da 3-8 chili di acqua possono essere persi in breve tempo da quando il sale viene rimosso dalla dieta.

 .

Il sale maschera i sapori deliziosi e naturali dei cibi crudi. 

 .

Con l’uso del sale le papille gustative finiscono per indebolirsi e degenerarsi al punto che la persona non è più in grado apprezzare i sapore deliziosi e gustosi di alimenti naturali come la frutta. La persona che ha il gusto pervertito dal sale rifiuta un semplice dolce di frutta o un’insalata di verdure crude perchè le trova insipide. Il sale provoca una stimolazione e un’eccitazione che alla fine  indebolisce il corpo. 

.

Molte persone diventano dipendenti da sale come lo può essere da zucchero, da caffè, sigarette, coca cola ed altre sostanze topanti. Il sale è un veleno che il nostro organismo tenta disperatamente di rimuovere, e siccome non ci riesce del tutto, è costretto a mantenerlo in una soluzione acquosa alla periferia del corpo,  per il minor danno possibile alle vostre cellule.

 .

L’uso frequente di sale è responsabile del cancro dello stomaco

 .

Il sale non solo provoca la stimolazione e la degenerazione delle papille gustative, ma anche delle delicate membrane mucose del tratto gastrointestinale, compresa la bocca, stomaco e intestino. 

.

L’uso frequente di sale provoca l’indurimento della membrana di rivestimento dell’apparato digerente danneggiando le funzioni del tratto gastrointestinale, provocando irritazione, infiammazione, indurimento. Questo andamento finisce per favorire la formazione del cancro. Infatti i paesi con più elevato consumo di sale sono quelli con la più alta percentuale di cancro dello stomaco .

 .

Il sale danneggia la digestione. 

 .

Il sale negli alimenti  ostacola il processo digestivo. E qualsiasi cibo non digerito bene  diventa poi  un veleno per il corpo. Il consumo regolare di sale nei cibi, oltre ad essere un’abitudine culturale acquisita, è motivata anche dal fatto che un cibo  cotto  causa una perdita significativa dei suoi nutrienti e una conseguente diminuzione del loro sapore naturale, fino a sembrare insipidi.

 .

L’ideale è scegliere cibi allo stato grezzo

 .

L’ideale è consumare cibi allo stato grezzo, naturali (non lavorati) che sono molto più deliziosi e gustosi di quelli cucinati. Questi alimenti includono frutta, noci, avocado e verdure. Il loro sapore naturale è meraviglioso e ci fa dimenticare per sempre la saliera. Senza dubbio la cosa migliore è consumare cibi crudi. Ma nel caso in cui si mangia un pasto cucinato, i cibi cotti dovrebbero essere una minima percentuale del totale del pasto, max 20%,  cotti il meno possibile, e consumati sempre dopo un antipasto di cibo crudo.

.

Si tratta praticamente di rovesciare le nostre usanze a tavola. Frutta lontana dai pasti principali di mezzogiorno e sera, e pasti principali preceduti da una abbondante scodella di insalatona mista, composta di verdure, pomidori, sedano, carciofi, peperoni, broccoletti, cavolfiore, et. Insomma quello che offre la stagione, tassativamente crudi.

 .

Quando smettiamo di assumere sale, permettiamo al nostro corpo di eliminare i vecchi accumuli  tossici

 .

Se avete la volontà e la pazienza di smettere di usare il sale, le prime settimane il cibo che mangiamo ci sembrerà insipido. Per noi è difficile apprezzare subito il suo sapore. Questo è normale perché le nostre papille gustative hanno bisogno di tempo per rigenerarsi, ma col tempo si riprenderanno e aumenteranno la loro innata sensibilità, che porterà ad una maggiore fruizione dei pasti.

.
Quando smettiamo di assumere sale, permettiamo al nostro corpo di eliminare i vecchi accumuli  tossici interni purificando il corpo dalle sue scorie.

.

Ciò potrebbe temporaneamente causare alcuni sintomi scomodi come mal di testa, urine scure e abbondanti, bruciore durante la minzione, irritazione della pelle, bocca,   occhi,  ecc. Abbiate pazienza e siate contenti perchè è il segno che stiamo liberandoci da un pericoloso veleno.

 .

Una rivoluzione nella salute 

.

Se altre persone  decidessero di fare questo passo di eliminare il sale della loro vita, avverrebbe una rivoluzione nella salute e nelle’economia della nostra nazione. Salute, perché ridurrebbe notevolmente il numero di malattie legate al consumo di sale, fatto che si tradurrebbe in costi sanitari inferiori per le cure.

 .

Controlliamo le etichette dei cibi

 .

E ‘importante abituarsi a guardare le etichette degli alimenti e prima di acquistare i prodotti  assicurarsi che non contengano nessuna traccia di sale. Un acquisto di frutta e verdura fresca è garanzia di un acquisto di cibo senza sale.

.

 

Se vogliamo essere sani e vivere più a lungo, una delle cose più importanti che possiamo fare è smettere di assumere  sale. Per cominciare, potremmo cercare di trascorrere un giorno intero senza mangiare nemmeno un milligrammo di sale. E via via ridurre al minimo fino ad azzerare il consumo di sale. Se ti ami, tutto è possibile.

.

La tua salute vale molto di più di un sapore sofisticato dal sale.

.

Buona Salute. Sebastiano.

.

5 Comments

  • Nazzareno scrive:

    SI ANCORA CONSUMO SALE DEVO SMETTERLA

  • cavalieri anna maria scrive:

    molto interessante alimentarsi senza sale, che peraltro non amo come lo zucchero, ma che però si trovano in ogni alimento,e vorrei aggiungere che a me,, purtroppo credo non manchi nessun sintomo e quindi davvero farei testo. gentilmente avrei bisogno però di trovare ragguppate tutte le indicazioni, anche per una maggior veloce comprensione.ringrazio di cuore per l’attenzione che mi verrà dedicata

  • Luca scrive:

    Complimenti per l’articolo sul sale! E’ importante che ognuno di noi si risvegli attraverso la consapevolezza!

  • Luciana O scrive:

    Grazie… Ho letto in tempo le sue relazioni, ho avuto pressione alta improvvisamente pochi giorni fa, mi sono spaventata molto ora mi sono messa in riga… Sale eliminato e tutto cio che contribuisce al innalzamento della pressione. Grazie mote

    .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: