CALCOLI RENALI: PREVENZIONE E CURA.


.

LA IATTURA DELLA MALATTIA DI BRIGHT

.

   dr. Valdo Vaccaro
.

Tutto sommato i calcoli sono un fenomeno banale e facilmente evitabile, se soltanto uno sa rispettare il proprio corpo. Averli dentro il corpo è comunque una autentica iattura. Quando i calcoli prendono di mira il sistema renale ed il canale uretrale, e tu rientri in questa casistica, vengono chiamati Malattia di Bright, da Robert Bright, medico inglese (1789-1858) che definì per primo la nefrite cronica parenchimatosa (da parenchima, ossia da tessuto connettivale), patologia caratterizzata da sintomi dolorifici in zona fondo schiena e giù fino al retto e agli organi genitali, accompagnati da ansia ed ipertensione.

.

IL MAL DELLA PIETRA SI COMBATTE A TAVOLA

E NON DAL FARMACISTA 

.

La calcolosi renale viene anche chiamata nefrolitiasi e mal della pietra. I calcoli sono pietruzze, dalle dimensioni della sabbia polverulenta, che si formano mediante precipitazione delle sostanze solide dell’urina (acido urico e urati, ossalato di calcio, fosfato bicalcico e fosfati vari, carbonati, colesterina, cistina, ecc). Un disordine tipicamente metabolico che si contrasta con opportune scelte alimentari. La parietaria e l’ortica sono piante particolarmente utili contro i calcoli.

 .

I MAGGIORI RESPONSABILI

 .

1) L’acido urico dei crostacei, del pesce, degli Omega-3 ittici, delle frattaglie, del fegato.

 .

2) L’acido urico delle carni e di tutte le proteine animali.

 .

3) L’acido urico del caffè, del the, delle cole, dei red-bull e simili.

 .

4) Salse, sale, zucchero, integratori, farmaci, vaccini.

 .

5) In minor misura, alcuni vegetali ricchi di ossalati tipo funghi, spinaci,piselli, rabarbaro.

 .

6) Scarsità di movimento.

 .

7) Disordini digestivi cronici del paziente e conseguente surriscaldamento gastrointestinale, con anemia della pelle e delle zone periferiche.

 .

8. Inefficiente uso della pelle come strumento detossificante e come secondo rene.

 .

9) Acque minerali dure e cibi cotti (dove i minerali dei vegetali, se cotti, ridiventano inorganici).

 .

QUALI I RIMEDI?

 .

1) Chiudere rigorosamente il rubinetto dei veleni in arrivo. 
Stop rigoroso agli acidi urici citati. Pertanto zero caffè e zero carni.

 .

2) Aprire del tutto il rubinetto scarico dei veleni interni depositati. Mediante digiuni e semidigiuni, mediante cura dell’uva, cura delle ciliegie, cura delle arance (delle clementine e dei pompelmi), cura dei mirtilli, cura dei kaki, cura del centrifugato di carote, sedano e ananas. Mediante insomma aumento intensivo di frutta acquosa e di verdure crude.

 .

3) Incremento delle verdure crude tipo carciofi crudi, finocchi, cicorie, tarassaco, germogli.

 .

4) Utilizzo di zuppa di verdure (a cottura breve di 16 minuti) con cavoli, cardi, ortiche, malva, piantaggine, equiseto.

 .

5) Movimento, esercizi aerobici, respirazione ritmata, e frequenti bagni per stimolare la circolazione.

 .

RIGOROSA ELIMINAZIONE DEL CAFFE’,

DEGLI ACIDI URICI E DELLE CADAVERINE

 .

Spero di essere stato chiaro. Serve urgente e radicale detossificazione dagli acidi urici, e non giochetti coi sintomi chiamati pietruzze o calcoli. Nessuna cura al mondo e nessun omeopata al mondo, per quanto bravo e volonteroso, potrà mai risolvere questi problemi. Fin quanto il caffè non scomparità del tutto dalla tua mente e fin quando ogni minima traccia di caffeina non sarà stata cancellata dal tuo sistema, continuerai a soffrire inutilmente. La rigorosità in questi casi è la chiave di volta per la risoluzione del problema. Se non si rimuove la causa della malattia, con metodi naturali, non se ne salta fuori.

 .

Fonte: Valdo Vaccaro   http://valdovaccaro.blogspot.com/

.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: