BAGNI DERIVATIVI


.

BAGNI DERIVATIVI: la scoperta dell’acqua….fredda! ;0)

Pubblicato da 

.

 bagni derivativi

Hai mai sentito parlare di Bagni Derivativi?

.

In Italia se ne parla ancora poco, ma in Francia, così come in altri Paesi, sono centinaia di migliaia le persone che lo praticano.

.

La pratica del bagno derivativo

.

La pratica del bagno derivativo consiste nel rinfrescare con acqua fredda in maniera prolungata ed esclusiva il sesso bagnandolo con frizioni leggerissime. Il gesto va dall’alto in basso. Il resto del corpo deve essere bene all’asciutto e al caldo, piedi compresi.

.

Un mezzo semplicissimo per ritrovare la salute

.

Alcuni sostengono che il bagno derivativo sia altrettanto miracoloso dell’allattamento materno, producendo gli stessi effetti e, come questo, risale alle origini del genere umano. Il bagno depurativo agisce sul nostro corpo, sul sonno, sulle funzioni vitali di base; è un mezzo semplicissimo che la natura mette a disposizione per essere in forma e per conservare o ritrovare una bella linea. «Come gli animali che ci circondano, un tempo, molto tempo fa, dovevamo sapere come recare sollievo al nostro corpo bagnando il nostro sesso con l’acqua fredda intelligentemente.» (France Guillain)

.

Eliminare tossine, grasso e cellulite e raggiungere una radiante salute, con 10 minuti di applicazione di un semplice tecnica usando soltanto l’acqua.

.

La razza umana ha fatto importanti scoperte nel campo della salute e della guarigione che hanno positivamente influito la qualità delle nostre vite per sempre. Purtroppo, alcune di queste scoperte sono state sepolte dalle sabbie del tempo, considerate come superate dalla scienza moderna, dalla medicina e dalla tecnologia.

.

E’ un metodo naturale

.

Il metodo descritto in questa pagina è una scoperta del genere. È ispirato da una tecnica che esiste fin dagli albori del genere umano. E’ inerente al comportamento della razza umana, e naturale come l’allattamento al seno. Costituisce un rimedio ideale casalingo per ognuno che cerca di raggiungere e mantenere una salute ottimale, e naturalmente godere di una forma snella e un corpo tonico.

.

Cosa è questa tecnica e come funziona?

.

Si basa sull’idroterapia, che è nota per i suoi enormi vantaggi terapeutici fin dagli albori della civiltà. L’idroterapia utilizza esclusivamente l’acqua per alleviare il dolore, aumentare la mobilità, alleviare i sintomi, e in generale migliorare il funzionamento complessivo del corpo. Comprende numerose tecniche con acqua calda o fredda, e talvolta si alternano entrambi, per stimolare reazioni del corpo.

.

Idroterapia

.

L’idroterapia è un potente strumento per sostenere il potenziale di guarigione del corpo. Attiva la circolazione e può essere usata per dirigere il sangue direttamente in qualsiasi parte del corpo, o per farlo ritrarre.

.

Louis Kuhne, il precursore moderno dell’idroterapia

.

Realizzando i suoi effetti benefici terapeutici, Louis Kuhne di Lipsia ha fatto del semicupio con frizione una parte intrinseca della sua panacea idroterapica. Ha guarito centinaia di malattie e disturbi usandola alla fine del 19esimo secolo, anche quelli che la medicina tradizionale aveva dichiarato “incurabili”.

.

M.K. Gandhi, il ‘Mahatma’, fu anche un appassionato naturopata.

.

Praticava i bagni Kuhne e li raccomanda nel suo libro “Key to Health”. Egli sostiene in una lettera a Nehru scritta il 17 Gennaio 1929 “Non ho alcuna fiducia nei medici, vi raccomando vivamente i bagni di Kuhne e i bagni di sole”.

.

France Guillain e i bagni derivativi

.

France Guillain, ispirata dal lavoro di Kuhne ha pubblicato nel 1995 e nel 2000 due libri in francese che descrivono questo particolare metodo, a cui si riferisce opportunamente come Bagno Derivativo, per la sua azione derivata.

.

Secondo Kuhne, il calore del corpo (generato dal movimento, la digestione, stress, shock ecc …) spinge i grassi depositati e le tossine dallo stomaco e dall’intestino verso la periferia del corpo dove non possono più essere eliminate. Il principio di funzionamento dei bagni derivativi è quello di rinfrescare il centro del corpo (l’inguine e il sesso) per 10 minuti al giorno o più, a seconda della condizione iniziale ed i risultati che si intendono perseguire. Questo processo crea una vibrazione nella fascia (il tessuto connettivo che copre tutti gli organi interni), che accelera l’eliminazione delle tossine e dei grassi.

.

I vantaggi terapeutici  di questa potente tecnica derivano dal fatto che:

.

  • Si rivolge alla zona inguinale: una delle aree del corpo a più alta concentrazione di nervi. Da qui il suo effetto positivo sull’umore, sul sonno e sull’energia.

  • In questa zona passano anche le arterie principali, e la tecnica aumenta notevolmente la circolazione sanguigna, l’eliminazione e la digestione.

  • .
  • Stimola direttamente il plesso sacrale che governa l’energia sessuale e gli organi riproduttivi. Aiuta a regolare il ciclo mestruale, ed è stata usata da Louis Kuhne per trattare l’impotenza. E ‘utile anche per risolvere i livelli bassi di libido e i sintomi della menopausa.

.

Funzioni dei Bagni Derivativi

.

La funzione principale dei Bagni Derivativi è quello di aiutare il corpo, attraverso una reazione termica interna per eliminare le tossine e il grasso in eccesso.

.

Benefici dei bagni derivativi

.

Per ottenere un corpo proporzionato, tonico e sano, un sonno ristoratore, il buon umore, la digestione efficiente, la pelle liscia e livelli di grande energia, è necessario dedicare un minimo di 10 minuti al giorno per raffreddare l’area inguinale. Occorre assicurarsi che il resto del corpo rimanga caldo (per garantire la essenziale reazione termica).

.

Non farti ingannare dalla semplicità dei bagni derivativi prendendoli alla leggera a causa della loro semplicità, provali e sperimenterai benefici enormi, spesso dopo una settimana.

.

Come si fanno

.

Per descrivere la pratica del bagno derivativo bastano due parole, che corrispondono ai suoi due elementi costitutivi: la frizione e il rinfrescamentoLa pratica consiste nel rinfrescare con acqua la parte più bassa delle due pieghe dell’inguine su ciascun lato, tanto nell’uomo quanto nella donna.

.

Facile, efficace e non costa niente

.

A tale scopo, si prende una spugna, un guanto da bagno o un pezzo di stoffa naturale e lo si fa scorrere delicatamente dopo averlo immerso in acqua fresca, con un gesto continuo dall’alto verso il basso da ciascun lato del pube e scende fino al livello dell’ano. Tutto il resto del corpo deve essere ben coperto, con particolare attenzione ai piedi, che devono essere caldi.

.

Anche la temperatura dell’acqua deve essere fresca ma non gelida. L’atmosfera dell’ambiente in cui si pratica deve essere calda e accogliente: non bisogna semplicemente non avere freddo, ma sentire abbastanza caldo.

.

Dieci minuti da dedicare alla propria salute

.

Generalmente il bagno derivativo viene effettuato seduti sul bidet, ma senza immergere i glutei. Il bagno derivativo può essere ripetuto tutti i giorni fino a due volte al giorno, lontano dai pasti. Il rinfrescamento deve durare almeno dieci minuti consecutivi per una persona adulta e può protrarsi fino a un’ora.

.


In generale si interrompono i bagni quando si sono ottenuti i risultati desiderati.

.

Come mantenimento sono sufficienti 3 volte alla settimana, con regolarità.

.

Da evitare nel periodo mestruale mentre la gravidanza è un periodo privilegiato.

.

 

Dopo aver terminato la seduta riscaldatevi.

.

 

Nel suo libro, France Guillain approfondisce anche gli effetti benefici che il bagno derivativo ha sulle varie patologie. 

.

Si ottengono buoni risultati in caso di:

.

  • acne

  • acufeni

  • affaticamento

  • allergie

  • allergia da pollini

  • angina

  • appetito

  • artrosi e artrite (dolori)

  • asma

  • chemioterapia

  • cellulite

 

  • denti e gengive

  • dipendenza (alcol, tabacco, caffè)

  • eczema

  • emorroidi

  • herpes

  • insonnia

  • memoria

  • mestruazioni

  • peso (regolazione)

  • stitichezza

  • capelli (bianchi, radi, caduta, calvizie)

 

.

…Provare per credere ;o)

.

Fonte: http://alberodellagioia.blogspot.it

.

P.S.  Vorrei aggiungere il mio parere personale a quanto già esposto in questo articolo di  .

.

I bagni derivativi sono veramente depurativi e disintossicanti. Gli effetti più evidenti ed a breve termine sono certamente nei confronti della stitichezza, costipazione, cellulite, emorroidi che sono una conseguenza della stitichezza, insonnia, prostatite, e recupero del proprio peso forma. Poi è da aggiungere che molti hanno notato un scurimento dei capelli bianchi ed un infoltimento generale dei capelli.

.

Una Alimentazione Naturale a sostegno

.

Ma una cosa non è stata messa nel suo giusto risalto in questo post, cioè che i bagni derivativi  per dare la sua massima efficacia devono essere accompagnati da una alimentazione naturale a sostegno. Una alimentazione Vegana tendenzialmente crudista. Per chi non avesse dimistichezza con l’alimentazione Vegana-crudista, dirò brevemente che si tratta di una alimentazione Vegetariana che predilige il crudo all’80%, ed esclude categoricamente ogni forma di cibo di provenienza animale, che è la causa della stitichezza, di coliti, di digestioni difficili, e quindi di una intossicazione a livello di sangue e visceri. Termino così questa mia breve precisazione:

.

Bagni derivativi sì, al 100% . Ma accompagnati da una alimentazione disintossicante.

.

Ultimo avvertimento per chi volesse iniziare questa pratica salutistica: lo smaltimento delle tossine del corpo avviene attraverso il corpo stesso, cioè la pelle, i reni, la defecazione, un raffreddore, ecc. Perciò non scambiare un piccola crisi eliminativa per una malattia. Esempio: possono apparire dei grani sottopelle o una recrudescenza dell’acne, spariranno in pochi giorni.

Sebastiano.

.

6 Risposte to “BAGNI DERIVATIVI”

  1. Anonimo Says:

    GRAZIE per offrire e condividere questa opportunità di crescita, come del resto tutti gli altri articoli!!!

  2. Daniele Giunchi Says:

    Caro Sebastiano prima di tutto, complimenti per l’impegno profuso e di grandissimo aiuto e valore per tanti, grazie e ancora grazie, volevo entrare nel merito delle abluzioni genitali con acqua fredda che io pratico, non regolarmente purtroppo, da tempo… Volevo chiederti; la mia pratica e’ ispirata al lavaggio dello scroto delle pratiche yogiche (hata yoga) ma non e’ da come descritto nell’articolo la stessa cosa perche’ trattasi di aspargere con acqua fredda solo i testicoli… Secondo te e’ valido comunque? Sicuro di una tua risposta ti rinnovo i piu’ sentiti saluti. Daniele e… Ciao

  3. Sebastiano Tringali Says:

    @ Daniele,
    Come puoi vedere, anche se si tratta di abluzioni con acqua fredda, la tecnica è abbastanza differente. Non conosco le motivazioni ispirate all’Hata Yoga, ma per quanto riguarda i bagni derivativi con acqua fredda che si rifanno a Kuhne, Kneipp, Padre Taddeo, Lezaeta e l’italiano Costacurta, ed altri, la tecnica è quella semplice già descritta: bagnare la zona perineale con acqua fresca (quindi esclusione completa dei genitali), servendosi di una spugnetta, per almeno 10′ due volte al giorno, lontano dai pasti. Quello che posso aggiungere è di usare un filo continuo di acqua fresca nel bidè, invece di riempirlo. E’ più semplice e più igienico. Ciao.

  4. angela Says:

    Sono ormai alcuni mesi che pratico l bagni derivativi e le prime cose che ho notato e un importante miglioramento riquadro la redenzione idrica e una pelle più luminosa.grazie Sebastiano per il tempo che dedichi a tutti noi nel migliorarci ogni giorno di più.grazie

  5. Sebastiano Tringali Says:

    @ Angela,
    Vorrei aggiungere che i bagni derivativi hanno lo scopo di attirare sostanze tossiche di scarto da ogni parte del corpo, allo scopo di eliminarle per disintossicare il sangue ed il corpo. Perciò hanno degli effetti benefici a tutte le età, ancora più evidenti se accompagnati da una alimentazione naturale che esclude tutti i cibi di provenienza animale, lo scatolame, le fritture, le bevande gassate e simili, etc. Questa pulizia delle tossine, che sporcano e contaminano le cellule, mette il corpo in condizioni di funzionare al meglio, e di sistemare e migliorare la condizione di salute generale.

  6. Tosetto Domenico Says:

    Buon giorno, intanto mi presento, sono mimmo, ovovegetariano per scelta, amo le cose che ti fanno star bene e vivere a lungo, vivo a Napoli città bellissima ma nel contempo, piena di problemi. Per questa mia scelta fatta circa dieci anni orsono, posso vantare una salute perfetta, senza alcun malessere ed oltretutto pratico
    esercizi yogici e bagni derivativi, anzi direi docce derivative. Il problema che espongo, riguarda la verdura di cui mi nutro, come possiamo salvarci dalle contaminazioni delle stesse? Forse contengono già di per sè sostanze che neutralizzano i batteri incamerati? Grazie attendo risposta. Mimmo


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: