COME CONTATTARE IL TUO SE’ SUPERIORE


.

10 passi per contattare il tuo Sé Superiore

(Articolo tradotto ed elaborato da uno scritto dello scrittore esoterista Asoka Selvarajah)

.Essere di luce 3

Ciascuno di noi è collegato con il Divino. Il Sé Superiore, che sta dentro di noi, trascende di gran lunga la comprensione della nostra mente intellettuale. Questo è il Potere Interiore a cui hanno avuto accesso tutti i grandi geni della storia e i Maestri Spirituali. È anche il luogo da dove procedono la Sapienza Divina e i Miracoli. Ecco i 10 passi per stabilire il contatto col nostro Sé Superiore: 

.

1. Credi che esiste un Essere Superiore

.


Il primo passo è quello di credere che esiste un Essere Superiore dentro di noi col quale stabilire una comunicazione.

Poi, coltiva dentro di te l’aspettativa che tale comunicazione andrà migliorando giorno dopo giorno, come logica conseguenza del fatto che ti mantieni diligentemente  concentrato sulla tua vita interiore.

.

Senza questi due presupposti essenziali, è molto difficile poter conseguire qualcosa di buono nel Regno dello Spirito. Queste due qualità sono basilari per la crescita interiore. Quindi, fissati come obiettivo di raggiungere il contatto con il tuo Sé Superiore, ricordati di questo tuo  obiettivo ogni giorno, e mantieni il tuo proposito con determinazione fino a quando il successo sarà raggiunto.

.

2. Trasforma la tua visione del mondo

.

Siamo cresciuti e siamo stati educati con una visione del mondo essenzialmente materialista, che nega il ruolo e la realtà dello Spirito nella vita dell’uomo. Per stabilire uno stretto contatto con i Regni Spirituali, abbiamo bisogno che tutto il nostro essere, cosciente e subcosciente, sia alleato per il raggiungimento del nostro obiettivo. In qualsiasi attività sportiva, è necessario conoscere le regole del gioco e la maniera migliore per ottenere il successo. Contattare il tuo Sé Superiore richiede per lo meno lo stesso impegno. Pertanto, cerca libri o Maestri che sappiano espandere la tua comprensione dell’Universo, riconoscendolo principalmente come un Regno di Coscienza, di Mente e di Spirito.

.

3. Solitudine

.

Riservati regolarmente del tempo da dedicare a te stesso, nel quale puoi stare completamente solo. E’ preferibile un luogo tranquillo. Semplicemente, siediti in silenzio senza particolari  aspettative. Non fare nulla. Al principio questo può sembrare strano e fastidioso. Non siamo abituati a starcene in silenzio, per ascoltare il silenzio. Persisti. Stai finalmente concedendo tempo e spazio alla tua Voce Interiore che vuole farsi ascoltare. E lo farà, sia durante questi  momenti di tranquillità, o anche durante la tua giornata, o nei sogni.

.

Forse si verificherà una circostanza sincronica, o qualcuno ti dirà, con tua meraviglia, esattamente quello che avevi bisogno di sentire in quel preciso momento, oppure potresti avere  un lampo improvviso di intuizione. Tutti i grandi geni della storia hanno sempre  conservato un tempo regolare di solitudine e di silenzio da dedicare a loro stessi. Dovresti farlo anche tu.

.

4. Meditazione

.

Nella meditazione, tu lavori per disciplinare la tua mente e per  mettere a tacere il chiassoso dialogo interno che sempre la riempie. Liberati da pensieri ed emozioni negativi, creati uno spazio puro dentro di te, affinchè il tuo Sè Superiore lo possa riempire di Pace, di Beatitudine e di Sapienza. Osservare il tuo respiro è una disciplina di meditazione eccellente, così come lo è concentrarsi sulla  fiammella di una candela. O visualizzare una sfera dorata di luce nel tuo plesso solare, che riempie tutto il tuo corpo di energia e di guarigione. Ci sono molte pratiche di meditazione che puoi studiare e utilizzare. Scegli quelle che le senti più adatte a te.

.

5. Diario

.

Registra i tuoi sentimenti, emozioni, sogni e intuizioni ogni giorno in un tuo diario personale, riservato soltanto a questo scopo. Questo ti aiuterà ad entrare in più stretto contatto con i tuoi sensi intuitivi. Qui è  possibile fare domande al tuo Sé  Superiore, e poi registrare tutte le risposte o intuizioni che ricevi. Se  esegui questa operazione regolarmente con fede e aspettativa positiva, riceverai le risposte di cui hai bisogno.

.

6. Il dialogo interno

.

Conduci regolarmente un dialogo interiore con il tuo Sé Superiore. Durante i successivi 40 giorni, decidi di mantenerti in contatto con Lui tutto il giorno. Dì al tuo Sé Superiore: “So che sei qui, e voglio conoscerti e ottenere la tua attenzione. Per favore, comincia a guidare la mia vita fin da adesso”. Non preoccuparti se questo dialogo sarà interamente a senso unico in un primo momento. Ricordati che sei stato per decenni senza un minimo contatto col tuo Sé Superiore.

Ci vuole del tempo per togliere tutte queste vecchie  ragnatele! Persisti in questo dialogo interiore come se parlassi a un amico, conversando, facendogli domande, condividendo le tue speranze, e preparati ad ascoltare le risposte. Arriveranno presto.

.

7. Lezioni di vita

.

Vedi la vita come una Scuola dei Misteri. Credi che tutti gli eventi della tua vita, le situazioni e le persone che hai incontrato nel corso della tua vita, sono state strutturate precisamente con lo scopo di mostrarti esattamente ciò che hai bisogno di sapere ora. Prendi la vita come se tutta la creazione stesse cospirando per il tuo beneficio! Quando accade qualcosa nella tua vita, nel bene o nel male, chiediti: “Qual è la lezione per me”. Anche  persone o situazioni spiacevoli sono state deliberatamente messe lì, come una sfida per aiutarti a crescere. Quando inizi a vedere la tua vita come una pellicola, in cui tu stai giocando il ruolo del protagonista, il tuo Sé Superiore diventerà sempre più evidente nella tua vita. Registra i tuoi risultati nel tuo diario.

.

8. Sogni

.

Aspettati che il tuo Sé Superiore ti parli nei sogni. La notte, prima di addormentarti, prova a stirare un attimo i tuoi muscoli, poi lasciati andare e rilassati completamente. Chiedi qualcosa al tuo Sé Superiore,  e aspetta per qualche minuto la risposta. Poi lascia stare tutto, e addormentati pure senza pensarci più. La risposta potrebbe arrivarti da un sogno. Quando ti svegli, ricorda ciò che puoi dai tuoi sogni, e scrivilo nel tuo diario.

.

Prova a trascrivere, specialmente agli inizi, anche quei sogni che non reputi importanti, ti aiuteranno a ricordarti sempre più dei tuoi sogni, fino a poterli rivivere con estrema precisione. Se non sei abituato a ricordare i tuoi  sogni, ciò richiederà tempo e tenacia, ma comunque comincia a scrivere quel poco che puoi ricordarti, e soprattutto le tue impressioni su qualche significato nascosto del sogno. Tuttavia, con pazienza,  comincerai  a ricordare i tuoi sogni e riceverai le risposte adatte per te, dal tuo Sé Superiore.

.

9. Consapevolezza

.

Concentrati  sul vivere sempre più nel presente, nel QUI e ORA. Quando stai mangiando, sii consapevole del fatto che stai mangiando. Quando cammini, sai che stai camminando. L’unico momento reale è proprio adesso – il passato se n’è andato per sempre e il futuro non è ancora arrivato. Pertanto, lavora per ripulire la tua mente da ogni forma di preoccupazione o di ansia, di risentimento o mancanza di perdono. Svuota la tua  mente da ogni forma di pensieri disordinati, da emozioni nocive, e crea uno spazio vuoto affinchè lo riempia  il tuo Sé Superiore.

.

10. Pazienza!

.

Ricordati, forse hai speso tutta la tua vita senza mai contattare con la Fonte di ogni Potere. Quindi, ci vuole del tempo per imparare come  ristabilire il contatto. Tutte le cose di valore richiedono sempre tempo e pratica per ottenerle. Mantieniti vigile, e pratica questi 10 passi ogni giorno, e riceverai le risposte di cui hai bisogno.

.

Ricorda: il tuo Sé Superiore VUOLE essere in contatto con te. In realtà, il solo fatto di parlare di Lui, come di un qualcuno che è separato da te è una contraddizione. Il tu Sé Superiore abita dentro di te, sei tu stesso! Sei tu Il tuo Sé Reale. Perciò, non perdere altro tempo, mettiti in contatto con TE Stesso.

.

Sebastiano.

.

DIALOGO INTERIORE: LE 7 LEGGI DELLA MANIFESTAZIONE


.

1. CALMATI, RILASSATI E VIVI NEL PRESENTE

.

Essere consapevole di questo momento eterno è uno dei requisiti di base più importanti per la Manifestazione . La mente può saltare dal passato al futuro e di nuovo al passato, distraendoti dall’infinita Sorgente che è solo qui e ora.
.

La mente (l’ego) è uno strumento straordinario ed è utilizzabile per Manifestare i nostri desideri.

.

Se la mente non viene distratta da pensieri che riguardano il passato e il futuro, allora il meraviglioso nucleo del tuo potere magico ha la possibilità di emergere! Calmandoti puoi spegnere le chiacchiere inutili della mente e collegarti direttamente alla Sorgente, che è disponibile SOLO in questo momento.

.

Il respiro è strettamente associato alla mente, quindi se stai respirando lentamente e profondamente potrai sentire meglio i tuoi pensieri e controllare con più facilità la tua mente. Quando siamo rilassati, siamo più ricettivi e aperti a ricevere ciò che desideriamo .

.

Quello che ti invito a fare consiste nel camminare più lentamente, mangiare più lentamente, parlare più lentamente (in realtà, semplicemente, controlla il modo in cui esprimi le tue parole) e comincia a guidare sotto il limite massimo di velocità (è un limite massimo, non minimo! :-p). Questo esercizio ti farà diventare più profondo, rilassato e saggio nel tuo essere… Goditelo!

.

2. ESERCITATI NELL’IMMOBILITA’ OGNI GIORNO

.

Per fermare il costante “chiacchiericcio” della mente, necessitiamo una cosciente e giornaliera pratica di Meditazione , una sorta di allenamento mentale. Esercitati focalizzandoti su una cosa soltanto (il tuo respiro) per abituare la tua mente ad obbedire ad ogni tuo comando.

.

La Manifestazione ha luogo istantaneamente nel momento in cui hai sottomesso la mente e TU ne sei diventato il padrone. Più a lungo riuscirai a mantenerti concentrato sul tuo respiro, più velocemente manifesterai i tuoi obiettivi. Il tempo esatto necessario alla Manifestazione è direttamente proporzionale al numero di minuti in cui riesci a concentrarti su ciò che vuoi senza distrazioni. Sei una meravigliosa e potente consapevolezza. Diventa padrone dei tuoi pensieri, appropriati di questa consapevolezza interiore.

.

3. CREA UN CONTATTO CONSAPEVOLE CON L’UNIVERSO

.

Il primo passo consiste nel rendersi conto che c’è una grandissima forza dentro di te in questo momento e che ti è molto facile utilizzare. Il secondo passo è essere aperti a questa Sorgente estremamente intelligente e onnipresente che si manifesta continuamente ovunque tu sia. Credici e impara a conoscere la tua personale connessione cosciente a questa sacra e onnipresente Sorgente di potere.

.

Concediti un momento speciale ogni giorno in cui poter stare immobile, calmo e connesso a questo potere, in totale consapevolezza. Nell’istante in cui senti una qualsiasi forma di contatto, chiedi all’Universo di dare forma ai tuoi desideri . Se la tua richiesta è fatta con sincerità, Manifesterai risultati meravigliosi.Migliorando la tua relazione con questa vera intelligenza divina, poni la tua mente più vicina al tuo cuore. Ti renderai conto che l’Universo è molto più vicino a te che il tuo cuore, la tua mente o il tuo prossimo respiro.

.

4. CREDI NEL PROCESSO MAGICO DELLA VITA

.

Sii infinitamente paziente! Scopri una profonda saggezza dentro di te che possa aiutarti a eliminare ansia, credenze negative e dubbi. Decidi e credi che il tuo obiettivo sta per essere realizzato. L’Universo supporta sempre ciò che vuoi e se affermi ciò che vuoi ti aiuterà sempre a realizzarlo . Più riuscirai ad arrenderti a questa profonda, saggia e potente sensazione di fiducia e rilassamento, più l’Universo ti aiuterà. L’Universo ci ha sempre fornito tutto ciò che abbiamo nella nostra intera vita. È importante radicare e gustarsi questa sacra Fiducia.

.

Se hai difficoltà a fidarti, indirizza la mente lontato dai vecchi schemi di paura e dubbio, quindi gentilmente sposta l’attenzione su un flusso di pensieri positivi.Quando riuscirai a trovarti in una posizione di infinita fiducia nell’Universo, immediatamente Manifesterai i tuoi desideri. Sperimentare la Fiducia è veramente la più grande e profonda forma di sottomissione al volere dell’Universo da parte dell’ego che tutti noi abbiamo.

.

5. SAPPI CHE TUTTI SIAMO CAPACI DI MANIFESTARE (e specialmente tu!)

.

Sii consapevole della tua potenzialità estremamente magica ovunque tu sia. Qualunque cosa è possibile per coloro che credono. Ritagliati del tempo ogni giorno per esplorare consapevolmente quella parte della tua mente che ci crede. Rivela ad altri quegli aspetti giocosi di te stesso grazie a cui situazioni magiche, miracoli e sincronismi accadono nella tua vita. Se la mente scettica dubita che tu sia magico e interamente potente, rilassati!

.

Lascia che la luce della tua divina consapevolezza vi brilli attraverso! Osserva che la magia è ovunque nel mondo e esiste in tutte le cose. Dal momento in cui ti renderai conto che questa magia è sempre con te, qualsiasi cosa tu faccia, vedrai dentro di essa il magico potere della Manifestazione.

.

6. FOCALIZZATI SUL RISULTATO SENZA ATTACCAMENTO AD ESSO

.

Quando permetti alla tua mente di avere SOLO pensieri positivi rivolti al risultato desiderato, stai dicendo all’Universo che tu sei devoto alla Manifestazione del tuo sogno . Essere in profonda, positiva, aperta connessione con il risultato voluto senza provare attaccamento è una dei più importanti segreti per Manifestarlo. L’immaginazione attraverso i 5 sensi è un modo per inviare direttamente un messaggio all’Universo che dice che ciò che vuoi è importante e sacro per te .

.

Il potere più grande in te è l’Amore… usalo! Visualizza, senti e immagina che il tuo sogno più grande si sta realizzando, senza aggrapparti ad esso. Supponi che la tua immaginazione sia la realtà! Onora e rispetta i tuoi obiettivi nella vita come se ti fossero stati donati dal più alto e potente essere che tu possa immaginare. Restando continuamente focalizzato sull’amore e sull’amare, stai in realtà spedendo fuori trilioni di potenti atomi di energia nell’Universo che si Manifesteranno fisicamente nella forma che desideri.

.

7. AMA TE STESSO SEMPRE E IN OGNI MODO

.

Dando semplicemente e profondamente Amore a te stesso ogni giorno in ogni modo, stai dicendo all’Universo che sei degno di conseguire qualsiasi sogno, visione o obiettivo . Immediatamente scaccia ogni bisogno di amore, accettazione e approvazione da parte di altri e sostituiscilo con amor proprio. La migliore posizione che possiamo ottenere è indipendente dall’opinione che altri possono avere di noi.

.

Lasciati alle spalle i giudizi su di te di chiunque e usa questo tempo e questa energia cruciali per inviarti pensieri amorevoli e elogiativi. Migliorerai la tua abilità e il tuo potere di Manifestazione trasformando i sentimenti che provi per te stesso da negativi e scettici in amorevoli. La più grande energia manifestante deriva dall’Infinita Sorgente di pensiero del tuo essere che è essenzialmente Amore Assoluto.

.

Fonte: http://www.immaginazionecreativa.it/articoli/7leggimanifesting

 .

 Sebastiano.

.

COME ASCOLTARE LA GUIDA INTERIORE


Accrescere la capacità di ascolto

Quindici principi per Ascoltare la nostra Guida Interiore

 .

Ecco alcuni passi necessari per accrescere la capacità di ascolto; essi implicano l’osservazione dei nostri processi mentali. Dovremmo rimanere vigili e non cadere in qualcuna di queste trappole.

 .

1. Al bando i preconcetti. Creare uno spazio pulito

 .

Prima di connetterci con il nostro intuito (la Guida Interiore), possiamo convogliare i nostri sforzi per mettere da parte ogni preconcetto sulla risposta alla domanda fatta, sulla direzione che dovremmo seguire e sulle scelte che dovrem mo operare.

 .

2.”Monitorare” i pensieri su ciò che ci appare “un’ingiustizia’, percepita o reale

 .

Se durante la giornata pratichiamo l’osservazione dei nostri pensieri, vedremo come quelli concernenti “ciò che non è giusto” saltino fuori all’improvviso e come attecchiscano rapida mente. Dovremmo essere determinati ad accantonarli e prendere atto degli effetti che provocano sulle nostre esperienze.

.

Pensare che ciò che è accaduto è “ingiusto” rappresenta uno sforzo per mettere in atto ciò che avevamo previsto, e quindi giudicare gli altri in base al loro ruolo nella situazione. Dobbiamo abbandonare le nostre previsioni e seguire la Guida tramite l’ascolto per poter fare esperienza della pace.

 .

3. Accettare gli altri: imparare ad avere fiducia

 .

Possiamo imparare ad aver fiducia negli altri e a rispettarli, lasciando che sia la nostra Guida Interiore ad essere il giudice delle loro idee, delle loro azioni e delle loro apparenze. Non dobbia mo accettare le convinzioni e le idee altrui, ma possiamo semplicemente permettere che queste fluiscano attraverso di noi, avendo la consape­volezza che non possono farci del male o influenzarci in nessun modo, a meno che non siamo noi stessi a volerlo. Scopriremo che le idee in contrasto con le nostre convinzioni svaniranno e che le persone che le hanno espresse perderanno la loro corazza quando le accetteremo senza giudicare ciò in cui credono, dimostrando loro di stimarle.

 .

4. Tutto è utile per la scoperta della verità. Manteniamo una mente aperta

 .

Tutto e tutti possono aiutarci a scoprire e diven tare consapevoli della verità. Le persone che incontriamo può darsi siano in contatto con la verità in modi diversi dai nostri, ma tale diversità può aggiungere nuove dimensioni alla nostra cognizione del vero, piuttosto che creare conflitto. E molto raro riuscire a percepire una situa­zione nella sua interezza. Gli altri possono fornirci nuovi approcci che espanderanno la nostra capacità di capire, fino ad arrivare a prendere consapevolezza che noi condividiamo un’unica identità. La nostra natura è l’unità e la connessione, non l’individualità e la separazione.

 .

5.    Continuare a cercare. Non arrendersi

 .

La soluzione si trova sempre all’interno del problema stesso, quindi dentro di noi. È necessario imparare a non ricercare la risposta altrove. Bisogna aspettare che la risposta al “problema” affiori nella nostra coscienza. Ignorare il problema ed evitarlo, farà a che si ripresenti più tardi, ma su scala maggiore.

.

Per esempio, se qualcuno ci innervosisce, non dovremmo cercare un alleato che concordi con noi, per avere un temporaneo senso di sollievo. Dovremmo invece continuare a fare un’analisi interiore per ottenere delle indicazioni per ritrovare la nostra tranquillità, andando oltre il presunto conflitto con la persona in questione. Questo non vuoi dire necessariamente che dobbiamo cercare un accordo con quella persona, ma riconoscere il valore del suo punto di vista, così ci riconcilieremo con ciò in cui crede. Agendo in questo modo non saremo più in conflitto, ma scopriremo di avere molti punti in comune.

.

Non serve, e non porta giovamento, trasformare ogni conflitto in un accordo, poiché ciò richiede negazione, falsità, coercizione e compromesso. La verità rimane in evidenza e le illusioni passano. Lasciate che ciò avvenga e non insistete per trovare soluzioni immediate. Bisogna lasciare il tempo alla nostra Guida Interiore di trovare una soluzione.

 .

6.    Permettete alle idee di fluire. Essere come un fiume

 .

Dobbiamo diventare come un fiume e non come una diga. permettendo alle idee di fluire in noi. In questo modo evitiamo di creare pressione. Quando facciamo opposizione alle idee, le giudichiamo e poi ci mettiamo sulla difensiva, stiamo creando una diga che accumula pressione nelle nostre menti e arresta il flusso delle idee. Dobbiamo aver fiducia che le idee giuste rimarranno e si svilupperanno dentro di noi mentre tutte le altre semplicemente defluiranno senza opporre resistenza. Bisogna essere in grado di discernere i nostri pensieri, ma non bisogna giudicare le idee degli altri.

 .

7.    Identificare il problema. Cercare in profondità e con onestà

.

Identificare con chiarezza il nostro problema e essere pronti ad essere onesti con noi stessi fa sì che tutte le resistenze interne possano essere portate in superficie. Spesso non otteniamo delle risposte perché non siamo disposti a riconoscere il reale problema. Essere capaci di identificarlo richiede onestà verso se stessi, una reale voglia di sapere e il non voler cercare una giustificazione alle nostre certezze del momento (la maggior parte delle quali potrebbero essere migliorate, ragione in più per non legarci a nessuna di loro).

.

Capire il problema serve ad andare oltre, non a ricercare di risolverlo da soli. L’atto stesso di risolvere i problemi è un tentativo di renderli reali; invece andare oltre li riporta alla loro condizione di illusioni. Non esistono problemi, tutto è come deve essere.

 .

8. Non sollecitate la risposta. Piuttosto siate pazienti

 .

Non c’è bisogno di sollecitare la risposta poiché arriverà al momento giusto per tutti coloro che ne saranno coinvolti.

.

Non di rado scopriamo di aver sempre avuto la risposta, ma o non capivano come metterla in pratica o non avevamo capito quale fosse la domanda reale o il problema. Quindi non erava mo consapevoli di avere la risposta. La vera risposta è: «Non esistono problemi». Dobbiamo essere più amorevoli con noi stessi e con gli altri, siamo perfetti così come siamo, ed anche gli altri lo sono. Sapendo chi è a tenere la situazione sotto controllo non dovrebbe essere difficile avere pazienza.

 .

9. La risposta è per noi, non per gli altri

 .

Non siamo noi a dare la vera risposta, ma viene tramite noi. La risposta è unicamente per noi, quindi non dobbiamo prendere l’abitudine di fare domande per conto di altri. La mente che ha bisogno di chiarificazioni è la nostra e il lavoro deve essere fatto su di essa. Una volta che ne abbiamo preso atto, possiamo condividere ciò che sappiamo, nei limiti della nostra nuova visione delle cose, ma non con l’intenzione di cambiare o influenzare gli altri.

.

Quando cadiamo nella trappola di vedere gli altri che hanno bisogno di lavorare su certe problematiche, possiamo essere più che sicuri che siamo anche noi ad averne bisogno! Cercare di proiettare i nostri problemi sulle azioni degli altri è un vecchio stratagemma delle nostre menti “separate”. «Il problema non sta in ciò che è scritto nelle stelle, ma in noi stessi».

.

Nessuno può realmente farci del male a meno che non siamo noi che permettiamo alla nostra mente di accettare di venir attaccati. Nessuno può influenzarci a meno che non siamo noi a lasciare che le loro convinzioni o le loro azioni possano farlo. Ogni problema che percepiamo è solo nella nostra mente, non importa quanto sembri risiedere altrove, in ciò che qualcun altro ha fatto. Quando siamo aperti a cambiare idea, la risposta ci verrà data.

 .

10. La risposta arriverà, potete esserne certi

 .

Potete aver fiducia che la risposta arriverà, sicuramente. La troveremo. E già qui. È impossibile cercare sinceramente l’aiuto di Dio e non trovarlo. La verità non può venire negata se non dalla parte illusoria della nostra mente che non vuole accettarla e cerca altre soluzioni che siano più di suo gradimento. La nostra Guida Interiore è sempre a conoscenza di ciò che necessita di essere corretto e ci sta vicino per offrire le sue indicazioni 24 ore su 24. È sempre disponibile.

 .

11. Il vero obiettivo è la verità. Lasciate che sia l’unico

 .

Dobbiamo essere chiari rispetto al nostro obiet ivo e interrogare costantemente la nostra mente su quale esso sia. Cosa vogliamo trarre da questa situazione? Perché desideriamo questo risultato? Alla base c’è paura o amore? Riusciamo ad accettare cosa sta accadendo come una benedizione o lo viviamo come una disgrazia?

.

L’unica meta che vale la pena di essere raggiunta, non importa in quale modo, è la verità. Noi abbiamo il desiderio che la verità ci venga rivelata, poi ché solo la verità ci libererà e ci darà la vera pace. Ripeto ancora una volta che l’unico requisito per ascoltare è desiderare realmente la verità.

 .

12.      L’apertura mentale è la chiave. Alla sua base c’è la volontà

 .

Dobbiamo rimanere aperti, perché è proprio l’apertura mentale la chiave. Bisogna aprire tutti i canali delle nostre “radioriceventi”, anche a quei pensieri che riteniamo stupidi o inutili. La risposta si presenta sotto un numero infinito di forme, non dobbiamo preoccuparci di non trovarla.

.

È qui adesso; solo non siamo pronti a vederla e accettarla.

.

Col trascorrere del tempo ci accorgeremo che la risposta è stata presentata sotto molte forme e ci viene ripetuta incessantemente fin quando non diventa evidente, riconoscibile e noi la facciamo nostra.

 .

13.      Annotare i pensieri per poi analizzarli

 .

Bisogna lasciarsi a disposizione del tempo per annotare le indicazioni che riceviamo, anche se pensiamo siano solo nostri pensieri. Quando li rileggeremo, rimarremo sorpresi di fronte a tutte le intuizioni significative e al loro contenuto. E necessario stabilire un orario fisso ogni giorno da dedicare esclusivamente all’ascolto. Non dovremmo limitarci ad ascoltare solo in quei momenti.

.

La nostra costanza nel farlo ogni giorno sarà ricompensata, possiamo scoprire il vero solo se lo desideriamo realmente. Quando non abbiamo più difficoltà nel seguire un certo orario, sarebbe utile provare ad aumentarlo. Infine, diventerà possibile ascoltare in ogni momento della giornata. Tutto ciò è naturale quindi potremo arrivare a seguire la Guida Interiore in ogni istante e per qualsiasi cosa.

 .

14. Avere fiducia in questo dono. Esso ci appartiene

 .

Possiamo fidarci del dono di venire guidati, maggiore sarà la nostra fiducia, più diventerà manifesto. Abbandonare i nostri desideri, le nostre convinzioni e i nostri progetti richiede azione, però prima di agire dovremmo stare in silenzio e ascoltare.

.

Senza agire di conseguenza, l’ascolto diventa solo un gioco. Considerato alla stregua di un gioco non possiamo più farvi affidamento, in quanto possiamo fare esperienza solo di ciò in cui crediamo veramente. I “frutti” sono la dimostrazione delle nostre credenze.

 .

15. Le indicazioni sono affidabili. Ne riceviamo più di quante ne usiamo

 .

Maggiore è la fiducia che abbiamo nelle indicazioni della guida, più sarà facile riceverne. Mi piace usare il termine “fiducia radicale”: dipendere totalmente dalla Guida per ogni cosa. Ma non dovremmo percepire le indicazioni come pericolose e spaventose. Dal momento che ciò che sentiamo spesso non collima con il pensiero “del mondo”, dobbiamo proseguire senza ricevere la sua approvazione.

.

Così molti sono arrivati a fare a meno del bisogno di indossare l’orologio, di pianificare in qualche modo la giornata o di fare un qualsivoglia preparativo. Potremmo avere degli appuntamenti, ma non siamo vincolati ad essi; li fissiamo solo per adattarci agli altri. Incontreremo le persone che dobbiamo incontrare. Saremo dove dobbiamo essere. Non dobbiamo starcene a casa per verificare questa teoria, ma andare avanti nella giornata nel modo che ci sembra giusto e che ci far star bene, tutto ci sarà dato.

.

Dopo tutto stiamo attingendo dal più importante canale di saggezza e conoscenza di tutto il creato. Questo potere d’amore e di verità, creativo e reale, non trova né resistenze né rivalità. Come potremmo non avere una totale fiducia in esso?

 .

FUNZIONA?

 .

Come facciamo a capire se siamo riusciti ad avere la risposta giusta?

 .

In generale il pensiero “del mondo” non concorda con la nostra Guida Interiore, quindi il consenso “del mondo” non può costituire un indice di riuscita. Servono altri criteri per giudicare i nostri risultati.

Ecco alcune indicazioni che ci permetteranno di capire quando l’ascolto è “riuscito”:

 .

1. Sentire un “fremito di gioia”

 .

Quando la risposta ci fa sentire un “fremito di gioia”, dalla punta della testa alla punta dei piedi che ci fa venire voglia di dire «Ah!», questo è un buon segno. Sappiamo riconoscere la verità nel profondo. Alle volte viviamo la risposta come un qualcosa che già sapevamo, ma che viene messo a fuoco; la sensazione può anche essere quella che ogni cosa sia tornata al suo posto, o come se la risposta abbia rimesso insieme tutti i pezzi, fornendoci la soluzione del mistero. Oppure può esserci una sensazione d’armonia e di equilibrio, al di là dei bisogni materiali, un contatto con lo spirito al di là della forma.

 .

2. Non sentiremo alcun tipo di pressione

 .

Quando la risposta è accompagnata da un senso di fretta, di ansia o di pressione significa che non ci siamo ancora riusciti. Per quanto possa sembrare strano, la sola cosa da fare è continuare ad aspettare e ascoltare, non lasciarci prendere dall’ansia, andando avanti e indietro cercando di capire cosa fare, oppure cercare di risolvere ciò che “sembra” richiedere una soluzione. Diventare consapevoli dell’arrivo della risposta porta rassicurazione, pace e sostegno. Il tempo non è un fattore, malgrado l’opinione opposta “del mondo”.

 .

3. Tutto fluisce

 .

Dopo aver ottenuto la risposta tutto fluisce ed altre fonti ci daranno la conferma che ciò che abbiamo sentito è esatto. Queste conferme potrebbero arrivare tramite delle persone che ci telefonano riconfermandoci quell’idea o offrendoci il loro appoggio. Altre ancora potrebbero manifestarsi tramite delle canzoni, dei cartelloni pubblicitari, oppure tramite degli estranei che ci ripetono ciò che abbiamo ascoltato.

.

Dal momento che queste conferme avvengono spontaneamente, il loro sostegno ci mostra come ogni cosa sia interrelata armonicamente con noi. Non bisogna cercarle, arrivano da sé. Gli ostacoli ci mostrano che ancora non siamo arrivati; il fluire ci prova che siamo sulla strada giusta.

 .

4. Gli altri saranno d’accordo

 .

Se la risposta implica altre persone, queste saranno d’accordo senza bisogno di esercitare su di loro alcuna pressione e alle volte il loro aiuto ed il loro appoggio andranno al di là delle nostre aspettative. Ma se non fosse così, non dobbiamo costringerli.

.

Non dobbiamo “vendere” loro le nostre idee o affaticarci per ottenere il loro sostegno; si faranno avanti da soli e ci appoggeranno spontaneamente. Se stiamo realmente fluendo con la nostra Guida Interiore, tutto ciò di cui abbiamo bisogno ci sarà dato. Potrebbe non essere quello di cui pensavamo di avere bisogno, invece lo sarà. Se questo non avviene, dobbiamo aspettare ulteriori chiarimenti. La Guida Interiore provvederà a fornirci sia le risposte sia i mezzi per agire.

.

5. Fare piacevoli e inattese scoperte

 .

Le risposte, le indicazioni e i concerti che noi sentiamo attraverso l’ascolto assumeranno delle proporzioni che non avremmo mai osato sognare. Si svilupperanno in molti modi diversi ed altre persone vi porteranno il loro contributo. Queste idee sono positive per chiunque vi entri in contatto, cresceranno e si espanderanno sempre di più. Mai nessuno ci rimette, tutti hanno da guadagnare dalla realtà, se la scelgono consapevolmente.

 .

6. Le idee continuano a ripresentarsi

 .

Anche se accantoniamo le idee che sentiamo durante l’ascolto, si ripresentano di nuovo. In effetti, quando non siamo certi di una risposta, possiamo scriverla e poi aspettare. Se è giusta continuerà a ripresentarsi, oppure gli altri potrebbero continuare incessantemente ad esprimerla o a suggerirci di attuarla. La verità non ha bisogno della nostra protezione, quando la sosteniamo è una benedizione che porta piena felicità e gioia a tutti quanti. Questo “ripresentarsi” non deve essere usato come scusa per posporre ciò che ascoltiamo.

.

Quando invece non siamo sicuri sulle indicazioni ricevute, aspettare serve perché la risposta continuerà a manifestarsi finché non avremo capito.

 .

L’ascolto è una benedizione!

 .

La cosa più meravigliosa riguardo l’ascoltare è tutta la felicità che ne deriva. Quando ascoltiamo e mettiamo in pratica ciò che riceviamo, arrivano dei benefici ben al di là di quanto noi possiamo aver mai concepito senza la nostra Guida Interiore.

.

L’impegno ad educarsi all’ascolto, fosse solo per questa ragione, ha un incommensurabile valore. All’inizio potremmo vedere l’ascolto come un modo per ottenere risposte ai nostri problemi, ed anche così va bene. In seguito, ascolteremo per ricevere le incredibili intuizioni che questa esperienza ci porta. Alla fine, ascolteremo perché si apre davanti a noi un percorso illimitato di pace e di gioia. La verità, in qualsiasi situazione arrivi, porta immensi benefici a noi e a chi ci circonda.

.

Ma oltre tutti i possibili impieghi dell’ascolto, il più importante di tutti è fare esperienza di quale benedizione derivi dalla pace interiore, dalla felicità e dalla consapevolezza del nostro essere illimitato.

 . 

(tratto da: Lee Coit, ”Ascoltare la propria Guida interiore”, Macro edizioni, da pag. 109 a pag. 129)

Fonte: www.stazioneceleste.it

.

Visita il mio nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

 .

 Sebastiano.

.

ASCOLTARE IL MAESTRO INTERIORE: PENSO POSITIVO.


.

PENSO SEMPRE POSITIVO

.

Chiudo gli occhi , e penso positivo. Con gli occhi chiusi penso positivo. Vedo tutto positivo. Immagino tutto positivo. E il Benessere si diffonde su tutto me stesso. Penso di stare bene, e percepisco un’ondata di Benessere che mi attraversa il corpo. Penso di Amare chi mi circonda, e ondate di Beatitudine percorrono il mio corpo. Anche i lineamenti del mio volto si addolciscono.

.

Penso Positivo, e penso che è possibile vivere Positivo. E’ gradevole Pensare Positivo, è come prendere una medicina che guarisce. Penso Positivo di tutti. Penso di Amare tutti. Penso di essere collegato con una Fonte di Pace, di Gioia e di Benessere, perchè sento pace, gioia e benessere in me.  Con gli occhi chiusi mi sembra di pensare delle cose che ad occhi aperti non penso mai, come se nel Silenzio, qualcuno possa suggerirmi qualcosa.

.

Apro gli occhi, faccio fatica a ricordare quello che prima vivevo splendidamente con gli occhi chiusi. Avevo pensato:

.

Apro gli occhi e continuo a pensare Positivo. Posso farlo. E’ possibile.

.

Apro gli occhi e vivo Positivo. Posso farlo. E’ possibile.

.

Ma udrò ancora così chiaramente quella flebile voce che mi accompagnava prima? Torno al lavoro. C’è rumore nelle strade. C’è rumore sul posto di lavoro. Con gli occhi aperti posso ancora pensare positivo? Debbo. Debbo provarci. I ricordi della Voce si fanno sempre più indistinti. Posso riascoltare quei suggerimenti, quella guida … Posso continuare a Pensare Positivo con gli occhi aperti ….  Posso continuare a vivere Positivo con gli occhi aperti …

.

Posso sentire ancora il Benessere, la gioia e la pace del Pensare positivo scorrere per l’intero mio essere … Posso provare a porgere l’orecchio, a trovare un attimo di Silenzio per riconnettermi alla Fonte di Pace, di Gioia e d’Amore che sta dentro di me. Posso vivere Positivo ad occhi aperti …  Posso udire la voce del Maestro Interiore ad occhi aperti …

.

Sebastiano

.

CHANNELING: IL MAESTRO INTERIORE


.

Collegarsi all’ Essere Divino in noi

Corso N° 29

.

Messaggio da parte degli Esseri di  Luce, canalizzato da Monique Mathieu:

.

Il Divino dentro e fuori di noi

.

<< A volte, quando vivete situazioni che vi sembrano difficili, voi vi ribellate, ma non è questo il buon modo di sperimentare.  Occorre provare a comprendere che tutte le risposte sono in voi, più numerose di quelle che noi potremmo darvi.   Per ottenerle, vi è a volte più facile chiederci aiuto che passare per l’ Essere Divino che è in voi. Voi avete un aiuto molto potente che viene non soltanto dall’interno ma che viene anche dall’esterno.

.

Il corpo fisico è il vestito dell’Essere di Luce che è in voi

.

Noi, i vostri Fratelli di Luce, possiamo entrare in contatto con l’ Essere di Luce che voi siete.   Affinché possiate meglio comprendere questo Essere di Luce, immaginate che il vostro corpo fisico sia un abito, un veicolo che possiede una certa autonomia, ma che la realtà di quest’ultimo è l’Essere che è dentro e che lo dirige.

“vascelli biologici”

.

Su alcuni pianeti, esistono “vascelli biologici”, cioè che hanno una parte viva ed un’altra energetica. Sono condotti soltanto dal pensiero. Esso influisce sul loro sistema di percezione. Queste navicelle potrebbero sembrarvi intelligenti, tuttavia sono soltanto degli abiti.  All’interno di questi veicoli degli esseri li comandano, ed in loro si trova la parte divina.

.

È difficile prendere realmente coscienza di ciò che voi siete.   Possedete soltanto un riflesso molto schematizzato di una certa realtà.

.

Vi parleremo ora dell’ Amore.   

.

 Ve  ne abbiamo già parlato a lungo, ma questo argomento è inesauribile.

.

Ciò che voi percepite dell’ Amore è quello del veicolo.   L’ Amore di questo veicolo è tuttavia portato ad un certo livello di coscienza.  L’ Amore Incondizionato e l’ Amore Universale si trovano all’interno dell’Essere  di Luce che voi siete, all’interno di questa particella della Sorgente che dimora in voi e che vi dà vita.

collegare l’uomo al Divino

.

Lo scopo della sublimazione della vita su questo mondo è di collegare la coscienza umana alla Coscienza Divina, l’uomo al divino.   Ciò si realizza a piccole tappe, con prese di coscienza, ed occorre che voi capiate che il Divino in voi può compiere miracolo su miracolo nel corso di una vita, se gli permettete di compierli.   Certamente voi gli parlate, gli chiedete di aiutarvi, ma ci sono spesso tante contraddizioni nelle domande, che l’Essere di Luce non può agire.

.

L’ Essere di Luce non può funzionare con delle contraddizioni. Non può agire che con le certezze e con la fiducia totale che avete in lui.

.

Durante le vostre meditazioni, provate il più spesso possibile a connettervi a lui.  Ditegli innanzitutto che riconoscete la sua esistenza, la sua potenza ed il suo Amore immenso, che il vostro più grande desiderio è di fondervi con lui e di lasciarlo agire in voi.  Lui agirà sempre nella perfezione. Non ha alcun limite. Non potete in nessun caso  limitarlo. Non riceve mai ordini, agisce soltanto per Amore e nella Giustizia Divina.

.

A poco a poco, a forza di riconoscerlo, di onorarlo e amarlo, i veli si toglieranno gli uni dopo gli altri, e come  per miracolo esso crescerà fino ad occupare la totalità della vostra forma fisica e ben oltre. Per il momento, nonostante la sua grande potenza, voi lo conservate in una parte del vostro cuore, in quel tempio sacro che è la sua dimora.   A volte lo lasciate agire e vivete una gioia immensa. Tutto sembra facile, come se l’ Amore che è in voi fosse inesauribile.

.

L’ego è contro l’Essere Divino in voi

.

Ma la personalità veglia, con la sua potenza terrena. Non vuole che doniate questa potenza al vostro Essere Divino, poiché essa non avrebbe più la stessa importanza. L’ego non ha voglia di fondersi, ha voglia di esistere. Non può capire che esisterebbe mille volte tanto collegandosi al divino in lui.   Il piccolo io si rifiuta di riconoscere la divinità, poiché perde la sua potenza propria, la sua piccola esistenza, le sue piccole limitazioni.

.

Voi siete ora capaci di andare sempre più vicino all’ Essere di Luce che è in voi, di percepire meglio la sua presenza, il suo Amore Infinito e la sua grande potenza. Imparate a riconoscerlo e a percepirlo ogni giorno di più, e vedrete l’ Amore immenso e l’ illuminazione che vi darà. L’uomo che voi siete diventerà il saggio, l’essere realizzato.

.

La fusione tra l’umano e il Divino

.

Non sarete mai realizzati finché non ci sarà la fusione del piccolo uomo con l’Essere Divino, della coscienza limitata della materia con la Coscienza Illimitata dello Spirito. Preparatevi a questa fusione, poiché essa esiste nelle altre dimensioni di vita. Finché non sarà realizzata, sarete sempre nella dualità e nella sofferenza.  Ci saranno sempre guerre sui mondi dove il piccolo uomo non avrà accettato la fusione con l’ Essere di Luce che è in lui.

.

Più vi avvicinate all’ Essere di Luce che voi siete, più il vostro spirito umano si illumina, più tutto vi sembra facile, meno siete disturbati dai nocivi pensieri del mentale.

.

Allora lavorate senza sosta per avvicinarvi, per riconoscere e amare con tutte le vostre forze l’ Essere di Luce che voi siete.   Se voi amate l’ Essere di Luce in voi, amate Dio, amate tutta la Sua creazione, vi amate totalmente, e amate i vostri fratelli.  Non ci sono più limiti, più barriere, tutto diventa chiaro e semplice.    In quel momento vivete costantemente sia l’Amore Incondizionato che l’Amore Universale.

.

Meditate su questo  Essere Divino che voi siete, su questa Scintilla di Dio che dimora nel più profondo di voi. Dategli il suo vero posto e vedrete come la vostra vita si trasformerà.>>

.

Messaggio canalizzato da Monique Mathieu.

.

(traduzione italiana di M.Rosa Fogliati per Acquaracity)

.

http://assoc.wanadoo.fr/ciel-a-la-terre

.

Visita il mio nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

Articoli correlati:

.

COME CONTATTARE IL TUO SE’ SUPERIORE

DIALOGO INTERIORE: LE 7 LEGGI DELLA MANIFESTAZIONE

COME ASCOLTARE LA GUIDA INTERIORE

ASCOLTARE IL MAESTRO INTERIORE: PENSO POSITIVO

CHANNELING: IL MAESTRO INTERIORE

IL REGNO DI DIO E’ DENTRO DI NOI

.

L’AMORE GUARISCE


.

Dio è Amore. Dio è Perfezione.

.

Amore disinteressato. Amore senza condizioni.

.

Amore che  non pretende nulla in cambio. Amore incondizionato.

.

L’amore ti ritorna cento volte cento: in Pace del cuore,

.

in Gioia, in Guarigione, in Perfezione.

.

L’Amore è  sintonizzarsi con Dio. L’Amore è riallinearsi con Dio.

.

Io mi amo, io ti amo, io vi amo.

.

Come vivere l’Amore praticamente?

.

In Pensieri, Parole ed Azioni?

.

Noi siamo il risultato di quello che pensiamo.

.

Debbo lavare i miei Pensieri, correggere i miei Pensieri,

.

allineare i miei Pensieri all’Amore.

.

L’uomo parla di quello che abbonda nel suo cuore.

.

Come posso esprimere l’Amore? manifestare l’Amore?

.

Dio è Amore, Dio è Perfezione.

.

Io sono un Figlio di Dio. L’Essenza di Dio è Amore e Perfezione.

.

Io sono stato creato ad immagine e somiglianza di Dio.

.

Tutti gli uomini sono Figli di Dio. Tutti gli uomini sono miei Fratelli e Sorelle.

.

Questo è il Principio dell’Amore. Questo è il Segreto dell’Amore.

.

Questa è la Potenza dell’Amore. L’Amore è Perfezione.

.

L’Amore Guarisce. L’Amore è Perfezione.

.

L’Amore è Abbondanza.  Dio è Amore.

.

C’è Abbondanza di aria per respirare.

.

C’è Abbondanza di terra da coltivare.

.

C’è Abbondanza di pesci nel mare.

.

C’è Abbondanza  di uccelli nell’aria.

.

C’è Abbondanza di Vita sulla terra.

.

“Siate perfetti, come è perfetto il Padre Vostro che sta nei Cieli”

.

In quale maniera?

.

Assomigliandolo in quella che è la Sua Natura e la Sua Essenza.

.

La Perfezione dell’Amore. L’Amore guarisce.

.

“Dio ha Pensieri di Amore per noi.”

.

“L’Amore di Dio è stato sparso nei nostri cuori.”

.

“Ama il Signore Dio Tuo  con tutto il tuo cuore, con tutta l’anima e con tutta la mente.”

.

“Ama il tuo prossimo come te stesso.”

.

*


Visita il mio nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

  .

  Sebastiano.

.

Articoli correlati:

.

AFFERMAZIONI DI GUARIGIONE

.

ESTHER E JERRY HICKS – ABRAHAM – BENESSERE E GUARIGIONE

.

OTTENERE E MANTENERE UNO STATO DI BENESSERE FISICO, MENTALE E SPIRITUALE

.

MEDITAZIONE E AFFERMAZIONE – EMMET FOX

.

L’AMORE GUARISCE

.


IL REGNO DI DIO E’ DENTRO DI NOI


.

“Ecco, il regno di Dio è dentro di voi …”      Luca 17:21

.

Se vogliamo fare l’esperienza di Dio nella nostra vita, dobbiamo andare dentro di noi. Ciò comporta del lavoro di introspezione, non è sufficiente  leggere un libro o formulare una dichiarazione di fede. Si deve iniziare a utilizzare gli strumenti adatti per cercare dentro se stessi, con lo studio di se, la meditazione di se, e conseguentemente il risveglio del Maestro Interiore. Il Maestro Interiore potrà guidarti passo passo, secondo le tue forze, teoricamente e praticamente. Egli sarà il tuo Mentore Personale. Egli è già dentro di te che ti aspetta.

.

Appena cominciamo a coltivare la nostra pratica spirituale, si risveglia in noi il Regno interiore. Alcuni chiamano ciò la Coscienza di Cristo, altri lo chiamano la Natura del Buddha, o ancora altri nomi. Ma è la verità quella che ci rende liberi, indipendentemente dal nome che le diamo.

.

Se riflettiamo sul fatto che ci sono molte diverse culture nel mondo e molti concetti del divino, allora cominciamo anche a capire che non c’è una sola persona e neanche  una sola cultura che detenga il monopolio della Verità. Potremmo porci  una semplice domanda: “Quando l’uomo chiama  Dio con un nome diverso, può questo cambiare  Dio o  cambiare  noi?”

.

Ricorda sempre questo:

.

Non credere a nulla, semplicemente per sentito dire.

.

Non credere nelle tradizioni, perché sono state tramandate per molte generazioni.

.

Non credere in niente, solo perché se ne parla tanto, o è sostenuto dalla stragrande maggioranza degli uomini.

.

Non credere semplicemente perché è scritto nei tuoi libri religiosi.

.

Non credere  solo per l’autorità dei tuoi insegnanti e degli anziani.

.

Ma se dopo l’osservazione e l’analisi personale,  scopri che è d’accordo con la ragione, ed è favorevole al bene e beneficio di tutti, allora accettala e vivi per essa.

.

Visita il mio nuovo sito 

.

http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: