COME PARLARE AL SUBCONSCIO


.

Andrea ha detto,

Ciao Sebastiano. Ho trovato estremamente interessante il post sull’Esperimento di Ipnosi Online. Vorrei che tu procedessi a spiegare la tecnica che hai descritto alla fine, e cioè come dire alla mente inconscia quello che deve fare. Grazie.

.

***********************************************

.

Con questo post rispondo alla richiesta fattami da Andrea riguardo al post sull’ipnosi.

La domanda: “Come parlare alla Mente Interna (Subconscio) per farle operare una guarigione”?

Un breve preambolo. Ci sono diverse maniere di parlare al Subconscio, e hanno diverse potenzialità.

.

La Meditazione

.

La Meditazione è un esempio di parlare al proprio Subconscio. Tu quando mediti su un oggetto, che potrebbe anche essere la tua guarigione, stai trasmettendo alla tua Mente Interna dei consigli su quello che dovrebbe fare, cioè provocare la guarigione. E questo può dare dei risultati positivi.

.

L’Autoipnosi

.

Poi c’è l’autoipnosi, che è una sorta di meditazione potenziata, anche questa può dare dei risultati superiori alla semplice meditazione.

.

Etero-Ipnosi

.

Mentre l’etero-ipnosi, ciè l’ipnosi indotta dall’esterno, da un’altro operatore, è quella che oggettivamente può dare i migliori risultati.

.

Certo che è tutto relativo, perchè sono in gioco fattori diversi che non puoi controllare, come la diversa capacità di meditare tra una persona e l’altra, come anche la capacità di fare autoipnosi, come pure il soggetto da ipnotizzare e la capacità di colui che ipnotizza. Sono tutti parametri che non ci permettono di affermare matematicamente come possono andare le cose.

.

Comunque, parlando nel caso di tentare una guarigione, l’etero-ipnosi è il mezzo più potente per operare. Perchè nella meditazione e nell’autoipnosi, ci troviamo a svolgere contemporaneamente, per fare un esempio, il ruolo del meditante o dell’ipnotizzato, che deve abbandonarsi, spersonalizzarsi, distaccarsi il più possibile, e contemporaneamente il ruolo di guida. Un po’  difficile e complicato. Perciò giudico auspicabile e più potente l’etero-ipnosi. Anche se ciò non toglie che grandi successi possono essere ottenuti con la meditazione guidata, con l’autoipnosi, col training autogeno, o di altre tecniche similari. Ma andiamo sul vivo del nostro argomento.

.

Le tecniche

.

Bene! Teniamo presente che esistono le tecniche, ma esiste pure l’uomo che le usa. Le tecniche non sono degli attrezzi che ti garantiscono il successo per il solo fatto che tu le possa eseguire fedelmente. Non è come dare una ricetta di cucina, ed avere la quasi certezza di poterla riprodurre quasi uguale.

.

Parla al tuo Subconscio

.

Io adesso ti dico come “Parlare al tuo Subconscio” nella maniera più proficua, dopo aver indotto in noi stessi uno stato di leggera trance per mezzo dell’auto-ipnosi. L’esperimento d’ipnosi online è un esempio anche abbastanza elementare per dimostrare come la Mente Interna risponde fisicamente alle suggestioni. Nell’esperimento, se l’hai provato, ti accorgi che le tue braccia si muovono uno verso l’altro indipendentemente dalla tua volontà cosciente; ciò significa che la tua Mente Interna può intraprendere delle attività fisiche che le vengono suggerite o dall’esterno o dalla nostra stessa Mente Cosciente.

.

La Suggestione

.

Ora, per avere delle risposte positive dalla Mente Interna, è necessario che tu credi a livello cosciente alle Suggestioni che vuoi indurre alla Mente Interna, altrimenti si crea un contrasto, e la mente interna non accetta i suggerimenti. Perchè queste suggestioni continueranno a lavorare nel Subconscio anche, e soprattutto, dopo la seduta di auto-ipnosi.

.

Chiariamo con un esempio, il mio caso di guarigione dall’artrosi alle ginocchia. Se io non credo che il mio corpo ha tutte le potenzialità e tutta l’intelligenza, per guarire non solo un’artrosi, ma anche qualcosa di più grave, che secondo le attuali conoscenze mediche non è possibile; se io non credo che il mio corpo ha insite in se stesso una potenzialità di autoguarigione illimitata, è molto difficile che io possa ottenere un risultato positivo. Non farei altro che generare dei contrasti tra la Mente Cosciente ed il mio Subconscio, che non accetterà mai qualcosa di cui io non sia convinto, neanche sotto ipnosi.

.

L’esempio di Louise Hay

.

La signora Louise Hay, pioniere mondiale del pensiero positivo, ancora bella e affascinante alla sua età, è guarita di un tumore,  definitivamente, senza operazioni, senza farmaci e senza chemio-terapia. Solo che lei credeva che il tumore poteva regredire, fino a dissolversi, inviando messaggi di guarigione al suo Subconscio con tecniche psicologiche. Perciò credere che una tale cosa sia possibile sta alla base della tecnica con la quale operare. Perciò occorre determinazione e convinzione; non è come piantare un chiodo in un’asse di legno.

.

Lo strumento dell’Ipnosi

.

La Tecnica. Perchè ho scelto l’ipnosi? perchè con l’ipnosi vai diritto al Subconscio, by-passi letteralmente la Mente Cosciente con tecniche ipnotiche del tipo di quella descritta nell’esperimento online. Certo io non conosco il grado di conoscenza dell’argomento di chi mi legge, e neanche posso in un semplice post scrivere un corso rapido di ipnosi, perciò presumerò che chi mi legge sia in qualche maniera infarinato nell’argomento.

.

La fiducia del Subconscio

.

Bene! La tecnica serve per guadagnarsi la fiducia del Subconscio, fargli allentare le difese verso quello che gli viene suggerito, renderlo ricettivo a credere alle suggestioni che riceve. Ora tutto quello che il Subconscio può credere, lo trasforma in azione, cioè si attiva per realizzarlo, e per realizzarlo al meglio delle sue capacità.  Il Subconscio a questo punto non censura, non giudica le suggestioni che le vengono date, le prende per vere e le esegue.

.

AUTO-IPNOSI

.

Il primo passo consiste nell’indurre a noi stessi uno stato di auto-ipnosi, basta un leggero stato di trance, perchè bisogna rimanere anche vigili per dirigere le operazioni. Perciò è opportuno rilassarre al massimo il proprio corpo (consiglio disteso sul letto con un cuscino sotto la testa), dopo di che, ci si può autoindurre  un leggero stato di trance, magari usando in questa posizione coricata, la tecnica della levitazione della mano.

.

Sempre rimanendo quel tanto vigile da non addormentersi (è il rischio dell’auto-ipnosi, non perchè possa accadere qualcosa di negativo, anzi si scivola in un sonno ristoratore, ma senza portare a compimento il progetto), adesso possiamo darci le suggestioni opportune per il nostro caso personale, con convinzione e credendo a quello che pensiamo. Se non ci crediamo perdiamo soltanto tempo, e poi penseremo che non funziona.

.

Dare solo  Suggestioni Positive

.

Quali suggestioni dare? Io vi parlo secondo la mia esperienza, non è che ci siano formule magiche, quello che è importante è darle lentamente e che siano al cento per cento positive. Che vuol dire? Vuol dire che useremo soltanto un vocabolario positivo per le nostre suggestioni. Bisogna prepararsele prima, per non confondere la nostra Mente Interna. Per esempio: non suggerirete “adesso comincerai a non sentirti male”, ma tradurrete  così “adesso comincerò a sentirmi bene”. Capito come funziona? Non accennerete assolutamente a cose negative, non userete mai la parola “non”. Abituatevi a esprimervi in positivo. Perciò non parlerete mai, rivolgendovi al vostro Subconscio, con termini tipo “male”, “malattia”, “dolore”, e altre simile cose. Al Subconscio vanno dati sempre e solo suggerimenti positivi.

.

Un caso di Artrosi

.

Un esempio del mio caso personale contro l’artrosi: “La mia Mente Interna possiede un grande potere guaritore … ogni cellula del mio corpo è intelligente … le mie ginocchia sono intelligenti … la mia Mente Interna è capace di ripristinare la salute nelle mie ginocchia … il mio corpo sa cosa fare per guarire le mie ginocchia … la forza e la salute si stabiliscono nelle mie ginocchia … posso tornare in poco tempo a camminare normalmente … piacevolmente … correre … saltare … sento che le mie ginocchia si rinforzano … amo le mie ginocchia … sento circolare forza e salute nelle mie ginocchia … mi sento bene …  sto bene … sento forza e vigore nelle ginocchia … le mie ginocchia sono sani …,” etc. andando avanti di questa maniera, secondo il caso che volete risolvere. Cercate, per quanto potete, di fare corrispondere delle immagini e delle sensazioni alle suggestioni che date. Perciò se suggerite di correre e di saltare, immaginate di farlo. Quindi determinazione e perseveranza. I risultati non tarderanno ad arrivare.

.

Abbiamo dentro di noi stessi risorse illimitate

.

Questo potete anche farlo come una semplice meditazione, se ci credete, o come autoipnosi, o come etero-ipnosi. Ma i risultati migliori si ottengono con l’etero-ipnosi. Tutto questo non vuol dire che da oggi in poi facciamo dell’autoipnosi la nuova medicina. Vuol dire che possiamo anche aiutarci a combattere le malattie, collaborando fattivamente col nostro Medico Interiore(il nostro Sistema Immunitario) per accelerare la nostra guarigione, oltre ad uno stile di Alimentazione il più naturale possibile. Dobbiamo sempre ricordare che abbiamo dentro di noi stessi risorse illimitate, tali da realizzare anche l’impossibile, purchè  lo crediamo possibile.

.

 Ciao. Sebastiano.

.

IPNOSI CLINICA, AUTOIPNOSI, IPNOTERAPIA


.

GUARIGIONE  NATURALE E AUTOGUARIGIONE

.

Lo scopo dell’Esperimento di ipnosi nel post precedente  era finalizzato alla comprensione degli effetti della parola sul corpo, o meglio degli effetti della Mente Cosciente sulla Mente Interna, o Subconscio. Ora in questo sito non siamo interessati all’ipnosi da teatro; il nostro scopo è di esaminare l’utilità dell’ipnosi per la guarigione di patologie psico-fisiche, chiamata anche Ipnoterapia o Ipnosi Clinica. A chi comincia a seguirci da questo post, consiglio di dare un’occhiata all’Esperimento di Ipnosi e possibilmente sottoporsi al Test.

.

IPNOTERAPIA

.

Vediamo adesso l’utilizzo dell’Ipnosi per la Guarigione di alcune patologie che resistono alla Medicina Ufficiale. A mio parere l’Ipnoterapia è sempre utile sia come coadiuvante alle normali terapie mediche, e soprattutto è determinante nei casi in cui la Medicina Ufficiale si dichiara impotente. Partiamo dal presupposto che ogni Guarigione è sempre un’Autoguarigione, cioè che è sempre la Mente Interna (Subconscio), quella che effettua la Guarigione. Quindi sotto questo aspetto abbiamo sempre da fare con una Autoguarigione, o Guarigione Naturale.

.

Il compito delle Terapie Mediche o di quelle Complementari o di quelle Alternative consiste nel far recuperare al nostro corpo le sue capacità di Autoguarigione.  E a questo scopo credo che l’Ipnosi Clinica, o Ipnoterapia, come pure l’Autoipnosi possano svolgere un ruolo importantissimo. Ora io vorrei presentare una forma di Terapia sulla base dell’Ipnosi, ma usando un vocabolario alla portata anche dei non addetti ai lavori, un frasario il più possibile privo di termini scientifici e troppo incomprensibili per i profani. Cercherò di far capire come usare l’Ipnosi per ottenere l’Autoguarigione.

.

Io per prima cosa cancellerei dal vocabolario medico il termine Ipnosi, perchè è un vocabolo che evoca negativamente nell’immaginario popolare più gli ipnotisti da spettacolo che un serio dottore in camice bianco specializzato in Ipnosi Clinica. Io personalmente non parlo mai di Ipnosi, ma preferisco usare immagini come “Il Potere delle Parole” o “Il Potere della Suggestione”. Ogni parola evoca immagini nella Mente interna, immagini che la Mente Interna esegue alla lettera, non importa se possano essere illogiche o irrazionali. Lo scopo delle tecniche ipnotiche consiste proprio nell’”imbrogliare” la Mente Interna, facendogli credere cose che razionalmente sono illogiche e perciò inaccettabili.

.

L’ESPERIMENTO DI IPNOSI ONLINE

.

Esaminiamo quella Tecnica Ipnotica che io ho usata per l’Esperimento di Ipnosi. E’ una tecnica semplice ma che funziona nel 99% dei casi con estrema facilità. Vi prego di rivedere quel post. Quando io dico che tra le vostre braccia stese c’è un campo di attrazione magnetico, è una asserzione che anche a livello cosciente si può accettare senza rigettarla a priori, perchè effettivamente siamo immersi in campi magnetici dapertutto, l’aria che respiriamo è piena di magnetismo, anche il polo Nord ha il suo magnetismo, anche il corpo umano emette deboli cariche elettromagnetiche.

.

Detto questo, anche l’idea che la mia mano posta tra le vostre possa aumentare questo campo magnetico non la si può rifiutare a priori, al massimo si può rimanere in attesa di verificarla, ma senza respingerla per preconcetto. Quindi due idee accettabili si sono insinuate nella vostra mente. Ora se io vi dico che questa forza di attrazione fra le vostre mani sta cominciando a tirare le vostre braccia uno verso l’altro,  voi potreste anche essere scettici che ciò possa accadere. Ma poi, appenna sentite come uno strappo improvviso che attira le vostre braccia l’uno all’altro, dovrete convenire con me che c’è effettivamente una forza che indipendentemente dalla vostra volontà cosciente attrae le vostre braccia l’uno vero l’altro, e questo fino a toccarsi.

.

E’ UTILE L’IPNOSI?

.

Detto così, voi potreste dire: “E quale sarebbe l’utilità dell’Ipnosi”? L’utilità è questa, che noi tramite delle semplici parole, abbiamo attivato la Mente Interna a compiere un’azione, al di fuori del controllo della nostra Volontà Cosciente. Spero che mi abbiate seguito sin qui. Ora forse è il caso di fare un esempio dell’utilità dell’Ipnosi, in questo caso di AutoIpnosi. Partendo da quanto abbiamo detto,  5 anni fa, io ho applicato a me stesso l’Autoipnosi per guarire di  un artrosi ad entrambe le ginocchia.

.

Vedo che l’articolo si fa lungo, ma vorrei chiarire i concetti che ho espresso in questa sede. Sappiamo che l’artrosi alle ginocchia dipende dalla degenerazione delle cartilagini del ginocchio. La Medicina riesce in qualche maniera a tamponare o alleviare il decorso di questa patologia, ma non è in grado nè di guarirla e neanche di arrestarla.

.

Dopo aver seguito le normali procedure mediche, antinfiammatori, ginocchiere elastiche del Dr. Gibaut, e non riscontrando miglioramenti apprezzabili ho deciso di fare da me con le mie conoscenze nel campo della Psiche.

.

Postulato N.1, “Ogni guarigione è sempre una AutoGuarigione”.

.

Postulato N.2 “La Mente Interna (Subconscio) è quella che opera ogni Guarigione”.

.

La Mente interna è quella che crea ogni giorno milioni di nuove cellule, tanto per fare un esempio. La Mente Interna può ricreare la Cartilagine delle ginocchia. Possibile? Certo che è possibile. Solo bisogna trovare la maniera di mettersi in contatto con la Mente Interna, e quindi fargli capire quello che deve fare, in questo caso ricreare la cartilagine che sembra non si possa più riprodurre secondo il parere della Scienza Medica (Mi perdonino i dottori se pecco di presunzione).

.

L’IPNOSI E’ FANTASCIENZA?

.

Fantascienza? No! Sto parlando di fatti vissuti in prima persona. Adesso sono passati cinque anni, ed io non soffro più di alcun dolore alle ginocchia, non prendo antinfiammatori, e non porto nessuna ginocchiera neanche d’inverno, neanche con il freddo di questi giorni di Gennaio. Il post adesso si è fatto abbastanza lungo per descrivervi la tecnica di AutoIpnosi che ho adoperato. Vi prometto che ve la descriverò in maniera chiara e dettagliata senza tralasciare nessun segreto.

.

Un’ultima cosa, se siete interessati ad approfondire questo argomento fatemelo sapere con un vostro commento. In caso contrario, se questo discorso non interessa a nessuno, forse non è il caso che mi ci impegni tanto. Ultimissima e chiudo: a coloro che hanno letto il post sull’Esperimento di Ipnosi e hanno fatto il test chiedo di lasciare un commento con le loro impressioni, a coloro che hanno letto il post sull’Esperimento di Ipnosi e non hanno fatto il test, se sono interessati veramente, li invito a fare il test e scrivere le loro impressioni. Grazie. Sebastiano.

.

 

MAGNETISMO ANIMALE: ESPERIMENTO DI IPNOSI ONLINE


.

TEST DI IPNOSI: IL MAGNETISMO ANIMALE

.

Il potere della parola

.

Perchè un esperimento online di ipnosi? per farvi provare direttamente il potere della parola sul corpo; per dimostrarvi direttamente cosa può fare una semplice parola, ascoltata o letta, sulla vostra Mente Subconscia, la Mente Interna, quella che opera in noi indipendentemente dalla nostra volontà. Come la Mente Interna, influenzata da una parola esterna, può assumere nuovi funzionamenti. Faccio questo esperimento per farvi capire in maniera esplicita come noi stessi potremmo usare su di noi il potere della parola per provocare dei cambiamenti psicofisici positivi nel nostro corpo. Se ne renderà conto soltanto chi è disposto a partecipare all’esperimento.

.

Proviamo un test di Ipnosi

.

Vi dico subito che rimarrete perfettamente coscienti e padroni di voi stessi al 100 per cento e per tutta la durata dell’esperimento, infatti non verrete ipnotizzzati nel vero senso del termine. Questo possiamo chiamarlo un ottimo test di ipnosi, ma che vi consentirà (mi riferisco a coloro che non abbiano mai provato uno stato ipnotico) di comprendere come si innesca un fattore ipnotico e quali meccanismi coinvolge. Per chi vuole affrontare questo test chiedo soltanto di sospendere ogni giudizio critico e di rinviarlo alla conclusione dell’esperimento.

.

Vi premetto che il 95% di coloro che partecipano otterranno un risultato positivo, cioè eseguiranno alla lettera ciò che io dirò, ovvero ciò che leggerete sul vostro monitor. Quello che è sicuro è che ne ricaverete  una conoscenza in più di voi stessi, se già non la conoscevate. L’esperimento avverrà davanti al vostro monitor, seduti nella vostra postazione; durata del test da 3′ a 5′.

.

Le istruzioni

.

Da questo momento in poi seguite le mie istruzioni. Il nome del test è: Magnetismo Animale, cioè quel potere di attrazione proprio della calamita, che in una certa misura si trova anche nell’uomo. Simile attrae simile. La calamita attrae materiali ferrosi, il magnetismo della mia mano può attirare le vostra mani. Disponete lo schermo in modo che potete leggere tutte le mie istruzioni in una sola pagina, e non avete necessità di intervenire col mouse per fare lo scroll della pagina, potet per esempio allargare la pagina al massimo tirandola in basso dall’angolino in basso a destra. Iniziamo.

.

Vi chiederò di stendere le vostre mani come nella foto in alto . Stendete le braccia in avanti … all’altezza delle spalle …  con le palme delle mani rivolte  all’interno. Fate un respiro profondo. Adesso guardate le vostre braccia distese … e mentre guardate le vostre mani… immaginate che la mia mano entri nel campo magnetico generato fra le vostre mani… Adesso la mia mano invisibile è fra le vostre mani.. il magnetismo della mia mano sta cominciando ad attirare le vostre mani una verso l’altra… Potreste percepire come uno scatto nervoso… che provoca uno spostamento delle vostre braccia… avvicinandole uno all’altro… Adesso la forza di attrazione fra le vostre mani aumenta sempre più… potete notare che le due mani continuano ad avvicinarsi l’una all’altra… Le vostre mani sono attratte da una forza magnetica irresistibile una verso l’altra… mentre voi rimanete sempre ben desti e vigili… fino a quando le mani si toccheranno. Il test sarà concluso appena le vostre mani si toccheranno l’una con l’altra… Nel frattempo notate questa forza di attrazione magnetica… che continua a tirare le vostre braccia… Fra poco le vostre mani si toccheranno … ed il test sarà concluso. Come potete vedere…  voi siete nello stesso tempo attore e spettatore … potete vedere le vostre mani mentre continuano  ad avvicinarsi l’una all’altra… e sentire come una forza… che attrae le vostre mani l’una verso l’altra. Appena le vostre mani si toccano… il test è finito … e  sentirete le vostre braccia rilassate… e potrete muoverle normalmente… come vi pare.

.

Sebastiano.

.

 

AUTOMATISMI NEGATIVI DEL SUBCONSCIO


IL SUBCONSCIO COME GIUFA’

.

Scrivo quest’ultimo articolo su questo tema allo scopo di identificare la maniera letterale di agire  del nostro Subconscio.

.

Giufà è un personaggio mitico del folclore siciliano, protagonista di tante argute storielle popolari. In questa fiaba Giufà è un bambino, sciocco e furbo allo stesso tempo, ubbidiente alla mamma, ma considerato quasi come lo scemo del villaggio. Questa è brevemente la storia.

.

LA FIABA DI GIUFA

.

La mamma manda Giufà a comprare una scatola di fiammiferi dal tabaccaio. Davanti alla porta gli fa le ultime raccomandazioni: “Mi raccomando Giufà, accertati che quel briccone del tabaccaio non ti dia dei fiammiferi inservibili, come l’ultima volta.” Una luce si accende nel cervello di Giufà, e risponde: “Ho capito, non ti preoccupare, mamma.”

.

Giufà compra i fiammiferi, si siede sotto un albero, e comincia ad accendere i fiammiferi uno per uno per verificare che siano buoni. Completato con successo la sua verifica, torna allegramente a casa, trionfante, con questa scatola di fiammiferi usati: “Ecco, mamma, i fiammiferi sono tutti buoni, li ho provati uno per uno!” La storia finisce qui. Giufà ha eseguito alla lettera l’ordine della mamma: “Mi raccomando Giufà, accertati che quel briccone del tabaccaio non ti dia dei fiammiferi inservibili, come l’ultima volta.”

.

IL SUBCONSCIO AGISCE ALLA LETTERA

.

Ecco, il nostro Subconscio si comporta alla stessa maniera. Agisce alla lettera. Sta a noi imparare a conoscerlo, e a dargli suggerimenti ben precisi, tenendo conto della sua maniera letterale di eseguirli.

.

IPNOSI E SUBCONSCIO

.

Le tecniche per influenzare il nostro Subconscio sono veramente tante, non c’è solo la Legge d’Attrazione. Quello che dobbiamo tener conto è che il nostro Subconscio è influenzato sia dai nostri pensieri coscienti che dal nostro dialogo interiore, ma soprattutto dai nostri pensieri dominanti.

.

UN TEST DI IPNOSI

.

Nel prossimo articolo vedremo un esempio pratico di come si possa influenzare coscientemente il nostro Subconscio usando una tecnica di ipnosi. Vi proporrò un esperimento di ipnosi online, in modo che possiamo dare un’occhiata diretta sul modo di operare del nostro Subconscio. Alla prossima. Sebastiano.

.

P.S. Questo mi pare proprio un test  originale, navigando per il Web non ho trovato niente su qualcuno che abbia tentato un esperimento di ipnosi per mezzo di un post.

.

 

IPNOSI E AUTOIPNOSI: CONOSCI IL TUO SUBCONSCIO


.

IL SUBCONSCIO E’ COME UN MAGGIORDOMO

.

Continuiamo  l’articolo precedente sul Subconscio

.

COME LAVORA IL MAGGIORDOMO-SUBCONSCIO

.

Il nostro Maggiordomo-subconscio, benchè quasi perfetto, ha una maniera tutta sua di ragionare. Egli interpreta a suo modo i desideri del Padrone di casa, e poi tende ad eseguirli alla lettera, secondo la sua personale comprensione. E, purtroppo, molte volte il Maggiordomo-Subconscio è fonte di guai per il Padrone di casa, cioè il nostro io cosciente.  Il Maggiordomo, pur rimanendo fedele alla sua missione di servire il suo Padrone, molte volte gli procura involontariamente guai anche seri, credendo di rendergli un servizio. A questo punto credo sia necessario portare un esempio per capirci meglio.

.

IL MAGGIORDOMO-SUBCONSCIO PUO’ CAUSARE PATOLOGIE PERICOLOSE

.

Per esempio, può accadere che una moglie per un certo periodo non abbia voglia di avere rapporti col marito. E magari se ne esca con una scusa , tipo: “Perdonami, tesoro, ma stasera<ho proprio un gran mal di testa>“. Supponiamo che questa storia vada avanti per alcuni giorni. Nel frattempo, il Maggiordomo-Subconscio della signora ha già drizzato le antenne. Nel suo modo letterale di intendere, egli ha interpretato come un desiderio le parole della sua Padrona <ho proprio un gran mal di testa>. Perciò il Maggiordomo si adopererà con tutte le sue capacità per procurare <un gran mal di testa> alla sua Padrona, e ci riuscirà.

.

UN’EMICRANIA DI ORIGINE PSICOSOMATICA

.

Ora la situazione sta cambiando. Questa donna adesso non finge più di avere mal di testa, ha veramente mal di testa. Adesso confiderà al marito di avere spesso mal di testa, comincerà a prendere i farmaci del caso, comincerà a consultare il suo medico per queste improvvise emicranie. Lei si sentirà pienamente giustificata nei confronti del marito, e il suo Maggiordomo-Subconscio sarà soddisfatto di aver esaudito il desiderio della sua Padrona, o almeno così ha creduto. Ora è facile che la situazione possa degenerare ancora di più.

.

Perche questa donna comincerà a parlare del suo mal di testa con la madre, con le sue amiche preferite, con le colleghe di ufficio. Insomma parlerà sempre più del suo mal di testa. Ed il Maggiordomo cosa farà? esaudirà quello che egli ritiene il desiderio della Padrona, ed intensificherà sempre più il suo mal di testa. Questa escalation potrebbe andare avanti senza fine, se non se ne riconosce la causa, trasformandosi in patologie ancora più gravi come l’esaurimento nervoso e la depressione.

.

CONOSCI TE STESSO, COMPRESO IL SUBCONSCIO

.

In tutta questa storia inventata, che sembrerebbe tratta dalla vita reale, il problema più grave è la completa ignoranza delle cause di questa infermità, sia da parte dell’ammalata che da parte degli specialisti a cui si rivolge. Questa donna è praticamente senza speranza. Nelle mani di un Subconscio stupido e in quelle di un medico incompetente. Dalla padella alla brace. L’unica cosa da fare in questi casi, invece di delegare la nostra salute indiscriminatamente nelle mani di medici-chirurghi incompetenti, sarebbe di rivolgerci a uno specialista in Medicina Psicosomatica.

.

Come prevenzione invece, sarebbe estremamente utile imparare a conoscere noi stessi e il nostro subconscio. Sicuramente eviteremmo alla radice la formazione di malattie di origine psicosomatica, come il caso descritto sopra. Adesso desidero andare avanti con un  altro esempio, e poi daremo una dimostrazione pratica online di come può operare il nostro subconscio a nostra insaputa.  Sebastiano.

.

 

IPNOSI: IL SUBCONSCIO E’ COME UN COMPUTER


.

LA BUONA NOTIZIA

.

La buona notizia è perciò che possiamo stabilire una forma di contatto, un dialogo diretto col nostro Subconscio, per indirizzarlo per fini terapeutici. Ma la notizia più sensazionale è un’altra: Noi non abbiamo in realtà alcun bisogno di stabilire nessun contatto col Subconscio, perchè il contatto c’è già, e c’è sempre stato. Soltanto che noi non ce ne rendiamo conto a livello cosciente. In pratica, Mente cosciente e Subconscio lavorano insieme a contatto di gomiti. Effettivamente non possiamo dire che esistano due menti separate. L’uomo è una unità individuale e unica, nella sua essenza. Ma per convenzione, continuiamo a parlare di Mente Cosciente e Subconscio.

.

IL PADRONE DI CASA E IL MAGGIORDOMO

.

A questo punto conviene riportare un esempio per meglio comprendere le funzioni del   Subconscio e della Mente cosciente. Userò a questo scopo una parabola. E’ vero che il nostro Subconscio sembra gestire in maniera indipendente il nostro corpo, ma in pratica il ruolo del Subconscio potrebbe benissimo essere equiparato a quello di un perfetto e diligente Maggiordomo, al quale il Padrone di casa abbia delegato con piena fiducia il governo della propria casa. La Mente cosciente occupa il ruolo del Padrone di casa.

.

FIDUCIA ILLIMITATA AL SUBCONSCIO

.

Ora il Padrone di casa, ovvero la Mente cosciente, ha dato pieni poteri al Maggiordomo-Subconscio, al punto di non interessarsi più del suo operato, al punto di dimenticarsene, al punto di non ricordarsi più di essere il Solo e Vero Padrone di casa, al punto di pensare che ci siano due Padroni di casa che si sono divisi il governo di questa casa.

.

IL SUBCONSCIO E’ UN MAGGIORDOMO FEDELE

.

Per fortuna il Maggiordomo-subconscio, benchè non riceva più ordini diretti dal suo Padrone, continua a svolgere diligentemente il suo lavoro. Il Maggiordomo, benchè ignorato dal Padrone, benchè non riceva ormai da tempo ordini diretti, tuttavia egli è rimasto fedele alla sua missione di servirlo con tutto se stesso, con tutte le sue forze, con tutto il suo amore, fino alla fine.

.

IL MAGGIORDOMO VUOLE SODDISFARE I DESIDERI DEL PADRONE

.

Allora questo fedele Maggiordomo cosa fa? Osserva senza sosta il suo Padrone, cosa fa, cosa dice, cosa pensa, e cerca di interpretare a modo suo i desideri inespressi del suo Padrone, per renderlo felice. Ma proprio a questo punto iniziano i guai per il Padrone, cioè per noi, proprio quando il Maggiordomo, per eccesso di zelo, prende iniziative non richieste, credendo di rendere un prezioso servizio al suo padrone.

.

IL MAGGIORDOMO E’ PERFETTO, MA STUPIDO

.

Sembrerebbe un controsenso. E’ vero che il nostro Maggiordomo è un servitore fedele, instancabile, preciso, metodico e quasi perfetto. Ma è anche vero che è tanto perfetto quanto stupido. Cosa voglio dire? Proprio quello che ho detto: Il Maggiordomo-subconscio è per sua propria natura estremamente perfetto ed estremamente stupido nello stesso tempo. Avete presente un computer? Ecco, il Maggiordomo-subconscio si comporta esattamente come un computer.

.

IL SUBCONSCIO E’ COME UN COMPUTER

.

Un computer è in grado di svolgere perfettamente compiti impossibili per la nostra povera Mente cosciente, e senza stancarsi minimamente. Ma se l’operatore preme erroneamente un tasto sbagliato, esso è capace di bloccarsi di colpo, o di ripetere indefinitivamente una partcolare operazione. Cioè, il perfetto computer non è in grado di riconoscere l’errore dell’operatore, (ed è giusto che sia così, trattandosi di una macchina). Grosso modo il Maggiordomo-subconscio si comporta in una maniera simile.

.

 Sebastiano

.

IPNOSI CLINICA E TERAPIA DELL’IPNOSI


.

IPNOTERAPIA

.

In questo articolo non mi occuperò di ipnosi da spettacolo. Diremo soltanto che questo tipo di ipnosi contribuisce grandemente a svalutare e svilire agli occhi della gente comune il valore terapeutico dell’ipnosi. A differenza della PsicoAnalisi, che di solito richiede anni di trattamento, l’ipnosi terapeutica ottiene solitamente i suoi risultati fin dalla prima seduta, e si conclude al massimo nell’arco di un mese.

.

IL COMPITO DELL’IPNOSI

.

Il compito dell’ipnosi è quello di favorire il paziente a stabilire un contatto tra la sua Mente cosciente ed i suo Subconscio, allo scopo di trasmettere delle direttive terapeutiche al subconscio. Prima di proseguire, credo sia il caso per i non addetti, di chiarire in breve i concetti di mente cosciente e subconscio, almeno per quello che riguarda questo lavoro.

.

MENTE COSCIENTE E SUBCONCIO

.

Con mente cosciente si intende chiaramente il nostro “io” mentale, cioè la nostra mente come comunemente la intendiamo, tramite la quale prendiamo le nostre decisioni, valutiamo un particolare problema, o muoviamo un braccio, o altre azioni volontarie  di questo tipo. Il subconscio, o mente inconscia, è invece la nostra mente interiore preposta al governo di tutte le funzioni involontarie, dette anche automatiche, del corpo umano.

.

Le funzioni involontarie del corpo possiamo facilmente identificarle nel battito del cuore, nella circolazione del sangue, nella respirazione, nella digestione, nell’assimilazione dei cibi, sul controllo della crescita, sul funzionamento di tutte le varie ghiandole interne del corpo, etc. In pratica il subconscio controlla tutte quelle funzioni del corpo che non dipendono dalla nostra volontà. Il Suconscio lavora incessantemente senza pause  e senza mai riposarsi 24 ore al giorno, e questo per l’intera durata della vita di un uomo.

.

NOI USIAMO SOLO IL 10% DEL NOSTRO POTENZIALE

.

Detto questo, possiamo tranquillamente affermare che la mente inconscia rappresenta oltre il 90% del potenziale mentale dell’uomo, e che perciò è corretto dire che l’uomo, a livello cosciente, non usa nemmeno il 10% delle sue potenzialità, e questo nel migliore dei casi. Al nostro subconscio è affidato per oltre il 90% la responsabilità della nostra salute, del nostro benessere psico-fisico, praricamente della nostra felicità.

.

Ma noi non ne facciamo stima alcuna delle potenzialità del nostro subconscio, semplicemente le ignoriamo. Noi deleghiamo interamente la nostra salute nelle mani dei dottori. In pratica noi non abbiamo a livello cosciente nè alcuna possibiltà e nemmeno il potere di prenderci cura della nostra salute. Ma le cose stanno veramente così?

.

UN’ORCHESTRA ARMONIOSA

.

Sembrerebbe proprio di si, visto che ci affidiamo ad occhi chiusi nelle mani della Medicina Tradizionale, e non teniamo minimamente in conto il fatto che dentro di noi, ognuno di noi, abbiamo un’armoniosa orchestra diretta da un sapiente direttore d’orchestra (il nostro subconscio). Il subconscio è quel meraviglioso potere intelligente in noi, che conosce a menadito ogni organo, ogni molecola, ogni cellula e ogni atomo del nostro corpo; che provvede in moto autonomo a combattere contro ogni malattia per ristabilire la salute.

.

Ebbene, questo prezioso potere subconscio non viene preso in considerazione dalla maggior parte della moderna Scienza Medica. La Medicina Tradizionale, la Medicina di Stato, non fa stima alcuna del subconscio nel trattamento della malattia. Ma questo è un’altro discorso. Torniamo al nostro tema.

.

SIAMO INERMI?

.

Ma è proprio vero che noi non abbiamo nessuna possibiltà di stabilire un contatto col nostro subconscio? Ma è proprio vero che il subconscio lavori in modo del tutto indipendente nella gestione delle funzioni involontarie del nostro corpo? Ma è proprio vero che noi a livello cosciente non possiamo interferire in alcun modo nei confronti di questo macchinario automatico?

.

UNA BUONA NOTIZIA

.

C’è una buona notizia, ed è questa: Noi possiamo non solo stabilire un contatto col nostro subconscio, ma possiamo addirittura influenzarne il suo comportamento.

.

Chiudo al momento qui questo articolo che si compone di almeno quattro parti. Invito gli interessati di questa appassionante materia a tenersi pronti, perchè conto alla fine di questo articolo di eseguire una dimostrazione sperimentale di quanto abbiamo detto. In pratica, proporrò un esperimento dimostrativo online, affinche ci si possa rendere conto personalmente di quanto è stato detto fin quì e dell’utilità che ci può venire dalla conoscenza di noi stessi e delle nostre strutture mentali.

.

Visita il mio nuovo sito

.

http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

Articoli correlati:

.

COME PARLARE AL SUBCONSCIO

.

IPNOSI CLINICA, AUTOIPNOSI, IPNOTERAPIA

.

MAGNETISMO ANIMALE: ESPERIMENTO DI IPNOSI ONLINE

.

AUTOMATISMI NEGATIVI DEL SUBCONSCIO

.

IPNOSI E AUTOIPNOSI: CONOSCI IL TUO SUBCONSCIO

.

IPNOSI: IL SUBCONSCIO E’ COME UN COMPUTER

.

IPNOSI CLINICA E TERAPIA DELL’IPNOSI

.

IPNOSI, AUTOIPNOSI, IPNOTERAPIA, MESMER, FREUD, MILTON

.

IPNOSI, AUTOIPNOSI, IPNOTERAPIA, MESMER, FREUD, MILTON


.

CHE COSA E’ L’IPNOSI:

DAL  MESMERISMO

A MILTON ERICKSON

.

Ipnosi


L’ipnosi è la materia che mi ha maggiormente attratto da quando l’ho conosciuta e  cominciato a praticarla dal lontano 1971. Le sue potenzialità trovano la migliore applicazione nel campo della psico-terapia, per la guarigione di molte patologie che non rispondono al trattamento clinico convenzionale.

.

Perciò ho il piacere di condividere con gli appassionati di questo tema le mie conoscenze e le mie esperienze. Un percorso che va dal magnetismo animale di Franz Anton Mesmer a Sigmund Freud a Milton Erickson, fino ai nostri giorni. Un viaggio esplorativo sull’ipnosi come terapia e le sue tecniche cliniche.

.

Temuta e vilipendiata da chi non la conosce, l’ipnosi è molto lontana dall’essere quella realtà che mostrano gli ipnotizzatori da spettacolo in televisione o nei teatri. La terapia ipnotica è la maniera più rapida e veloce per aprire le porte del nostro Subconscio alle suggestioni ipnotiche guaritrici. L’ipnosi clinica è qualcosa di molto diverso di ciò che ha imparato a credere la gente osservando gli ipnotizzatori da spettacolo. La gente è portata a credere che l’ipnotizzatore domina il soggetto ipnotizzato e si appropri della sua volontà.

.

Nell’ipnosi clinica non funziona così. L’ipnosi con Milton Erickson diventa una forma di psicoterapia mediante la quale ottenere la guarigione del paziente. L’ipnoterapia può quindi assomigliare a quegli stati mentali yoga, o a una meditazione profonda guidata. L’individuo non perde mai la coscienza, ma rimane sempre collegato al mondo tramite la voce dell’ipnoterapeuta, e, comunque possa cadere in uno stato di profonda trance, in realtà non è mai completamente addormentato.

.

In questo stato lo scopo del terapeuta è di migliorare la sua concentrazione e focalizzare la sua attenzione in una maniera molto più intensa. Potremmo dire in senso largo, che l’etero l’ipnosi è un’autoipnosi molto più produttiva. Infatti risulta difficile in un’autoipnosi spingersi oltre un certo limite, questo è il limite determinato dal giocare contemporaneamente due ruoli, nell’autoipnosi: cioè l’ipnotizzatore e l’ipnotizzato.

.

Le patologie in cui oggi viene richiesta l’ipnoterapia sono molto varie: in primo luogo ogni forma di dipendenza, lo stress, le fobie sociali, balbuzie, comportamenti sessuali. Poi ci sono le patologie di moda: L’attacco di panico e gli stati di ansia. Poi le diverse paure: paura di restare soli, paura di parlare di fronte a un pubblico. E ancora molte altre forme patologiche, per lo più di natura psichica, che rispondono rapidamente ad una terapia ipnotica. Chiudo questo primo articolo con l’amara constatazione che l’ipnoterapia non è per tutti, perché non è alla portata di tutte le tasche.

.

Quasi sempre si tratta di un trattamento privato che ha dei costi che la maggior parte della popolazione non è in grado di sostenere. Diciamo pure che l’ipnoterapia, alla pari della Medicina Alternativa, non è per niente appoggiata nè consigliata dalla Medicina Tradizionale. Dopo questo articolo di presentazione, conto di sottoporre alla vostra attenzione le conoscenze dell’ipnosi clinica che ci possono essere utili per il nostro benessere, e che in parte possiamo noi stesi utilizzare a nostro beneficio.

.

Visita il mio nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

.

 Sebastiano

.

COME PARLARE AL SUBCONSCIO

.

IPNOSI CLINICA, AUTOIPNOSI, IPNOTERAPIA

.

MAGNETISMO ANIMALE: ESPERIMENTO DI IPNOSI ONLINE

.

AUTOMATISMI NEGATIVI DEL SUBCONSCIO

.

IPNOSI E AUTOIPNOSI: CONOSCI IL TUO SUBCONSCIO

.

IPNOSI: IL SUBCONSCIO E’ COME UN COMPUTER

.

IPNOSI CLINICA E TERAPIA DELL’IPNOSI

.

IPNOSI, AUTOIPNOSI, IPNOTERAPIA, MESMER, FREUD, MILTON

.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: