DOBBIAMO CAMBIARE NOI STESSI E IL MONDO INTERO – CONNY MENDEZ


.

METAFISICA PER TUTTI (6) –

CONNY MENDEZ

 

Conny Mendez

.

DOBBIAMO CAMBIARE NOI STESSI E IL MONDO INTERO

.

Perché vanno eliminati criticismo, dubbi e maldicenza

.

Dobbiamo perciò avere ben chiaro nella Mente e nel Cuore quale potenza possano avere le forze che possiamo scatenare con criticismo, diffidenza, dubbio, maldicenza, gelosia, sarcasmo o insinuazioni del tipo “sono tutti ladri, incapaci, ecc.”, oppure “chissà dove hanno preso quei soldi, ecc.”

.

Gli effetti principali sono due:

.

1.  Quando critichiamo e sparliamo ci leghiamo alla natura inferiore di queste persone con un filo a doppio senso e assorbiamo tutti i loro difetti e le loro debolezze nonché il loro magnetismo del più basso livello. È propio come se aprissimo una porta! Quando si hanno in mente solo i vizi e le colpe di qualcuno si attirano tutte le entità più basse che si trovano nell’accusato e si fanno proprie. Come è vero anche il contrario.

.

2. Quando si accusa qualcuno di disonestà, di cattiveria, di furto, ecc., si mettono in moto delle forze che lo portano in quella direzione. Se milioni di persone pensano o sospettano che un tizio è, per esempio, un ladro, prima o poi questa persona sarà costretta a diventarlo. Il valore di una Nazione non potrà quindi elevarsi se i suoi cittadini non migliorano il loro modo di agire, pensare e parlare.

.

Certamente queste cose non vi vengono insegnate né a scuola e tantomeno dalla televisione. Sta di fatto che la Parola, una volta uscita dalla bocca non si può più riprendere. Dice Gesù nel Vangelo: “Ma io vi dico che di ogni parola infondata gli uomini renderanno conto nel giorno del giudizio; poiché in base alle tue parole sarai giustificato e in base alle tue parole sarai condannato” (Mt 12:36-37).

Pensate ai giornali come sono impostati! Essi riportano sempre e solo tutto ciò che vi è di negativo e disarmonico nel mondo: guerre, violenza, delitti, furti, truffe, scandali, ecc. Parlandone tutti i giorni e facendo convergere milioni di persone su questi pensieri, essi contribuiscono a creare e mantenere in vita questi terribili mostri.

.

Ecco perché risulta di fondamentale importanza parlare e pensare soltanto a ciò che è armonico e unisce e non ciò che è negativo e separa. Pensate cosa potrebbero creare dei giornali che mettessero in risalto le cose buone presenti in ogni persona o movimento; se cercassero di essere dei “tessitori” abituati a cercare la parte positiva in ogni situazione, per usarla poi come “filo d’oro” da intrecciare con altri fili per fare un manto dorato.

Una delle più grandi accuse che viene fatta al Cattolicesimo e alle Religioni Occidentali è quella di avere sempre pensato l’Uomo come un essere malvagio e peccatore, sempre sul punto di meritare l’Inferno. Una visione, questa, che ha creato una orribile pensiero di gruppo, generando così tutte le tristi conseguenze che conosciamo: fanatismo, inquisizione, guerre, massacri, torture, ecc.).

.

Dobbiamo rimediare agli errori accumulati

.

Pensate se invece il Cristianesimo avesse seguito l’insegnamento del Cristo, e avesse considerato l’Uomo come un Essere di Luce e di Amore in cammino verso il Padre. Pensate a quale civiltà avrebbe dato Vita questo concetto se fosse stato apprezzato, insegnato e coltivato. Questo è ciò che dovremmo fare tutti noi. Tutti coloro che sono venuti a conoscenza di queste cose hanno infatti la grande responsabilità di porvi rimedio.

.

Questo è il compito per il quale ci siamo incarnati in questo preciso momento storico. Sta a noi utilizzare i nostri pensieri e le nostre parole per scoprire e accentuare tutto ciò che è positivo nelle persone e nella situazione mondiale in modo da chiamarlo alla Vita.

Certo sarebbe molto utile se noi riuscissimo ad osservare tutto ciò che accade in modo distaccato, impersonale e imparziale. Non dobbiamo perciò avere alcun timore di parlare troppo bene o troppo in positivo, perché dobbiamo rimediare a tutti i malanni che sono stati fatti nel passato e l’unico modo possibile è quello di parlare bene di tutto e di tutti!

.

Elaborazione a cura del dr. Mario Rizzi   Fonte:  www.viveremeglio.org

.

Visita il nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

Articoli correlati:

.

METAFISICA: CAMMINARE SUL SENTIERO

.

LA METAFISICA REALIZZATIVA: RICORDO DI CONNY MENDEZ

.

DOBBIAMO CAMBIARE NOI STESSI E IL MONDO INTERO – CONNY MENDEZ

.

IL DECRETO – CONNY MENDEZ

.

LE CONVINZIONI e COME ELIMINARLE – CONNY MENDEZ

.

LA MECCANICA DEL PENSIERO – CONNY MENDEZ

.

CRISTIANESIMO DINAMICO DI CONNY MENDEZ

.

METAFISICA PER TUTTI – CONNY MENDEZ

.

IL DECRETO – CONNY MENDEZ


.

METAFISICA PER TUTTI (5) – CONNY MENDEZ

. 

Conny Mendez


.

IL DECRETO

.

Se crediamo a queste Verità come crediamo nelle altre leggi di Natura, come crediamo che il fuoco brucia e che nell’acqua si annega, allora l’effetto da esse prodotto sarà grandissimo (da Cenni di Teosofia, di C. W. Leadbeater).

.

Un decreto, è un’affermazione che viene fatta a voce abbastanza alta da essere udita da chi lo emette. Viene fatto allo scopo di affermare una Verità e negare ciò che appare come male ma in realtà non lo è. Il decreto è la forma più potente tra tutte quelle conosciute per rivolgersi a Dio. È un comando che un figlio o figlia di Dio emette nel nome del suo Cristo interiore, affinché il volere del Padre si manifesti sulla Terra così come si manifesta nei Cieli. È il mezzo con cui il Regno di Dio diviene una realtà, qui e ora, tramite il potere della “parola parlata”.

Un decreto può essere lungo o corto, di solito inizia con un preambolo e termina con un atto di accettazione. Questi due brani presi dai Salmi ben illustrano la potenza del decreto: “Egli mi chiamerà e io gli risponderò” (Salmo 91:15). “Essi chiamarono il Signore ed Egli rispose alla loro chiamata” (Salmo 99:6).

.

Il Potere delle Parole

.

Ogni volta che pronunciamo un’affermazione, firmiamo un decreto che farà apparire qualcosa in noi o nel mondo esterno. Gesù stesso sottolineò l’importanza di un giusto parlare e disse due cose che nessuno ha mai considerato nella loro importanza. Una di esse è: “Poiché in base alle tue parole sarai giustificato e in base alle tue parole sarai condannato” (Mt 12:37), intendendo non tanto il giudizio degli altri ma la legge che considera la “parola parlata” come una grande potenza creativa. Il secondo riferimento è: “Non è quello che entra dalla bocca che contamina l’uomo, ma quello che ne esce; perché tutto quello che esce dalla sua bocca procede dal cuore” (Mt 15:11). Dove con “cuore” intendeva la sede delle emozioni e delle passioni.

.

Il Maestro insegnava le importanti leggi della Metafisica, i suoi ascoltatori, però, non erano sufficientemente maturi per comprenderlo. Questo è il motivo per cui in varie situazioni precisò di avere ancora molte cose da dire che non sarebbero state comprese, precisò anche: “Chi ha orecchie per intendere intenda” (Lc 8:8).

Ti propongo di porre attenzione a tutti i decreti che emetti durante una giornata. Provo a ricordarteli, te ne propongo qualcuno per farti capire che cosa intendo: “Gli affari vanno malissimo”, “Le cose stanno andando molto male”, “La gioventù è persa”, “Il traffico è impossibile”, “Il Governo è ladro”, “Non si trova lavoro”, “Il mondo è una giungla”, “Non lasciare l’automobile in strada perché te la ruberanno”, “Gli imbroglioni si incontrano dappertutto”, “Ho paura di uscire”, “Stai attento che ti farai investire”, “Va a finire che lo rompi”, “Sono proprio sfortunato”, “Non posso mangiarlo, sono sicuro che mi farà male”, “Io ho una pessima memoria”, “Soffro sovente di una terribile emicrania”, “Ho il nervo sciatico che mi fa molto male”, “Questa è davvero una disgrazia”, “Stammi lontano che mi attacchi il raffreddore”.

.

Se analizzi questi decreti, e hai compreso quanto grande sia la loro potenza, allora le cose spiacevoli non ti sorprenderanno più; saprai infatti riconoscerle come il risultato di un decreto che hai emesso tu stessa. Hai dato un ordine ed è stato eseguito. Adesso ricorda, e non dimenticarlo mai più, che ogni parola pronunciata può essere un decreto positivo o negativo. Se è positivo si manifesterà con cose belle e piacevoli, se è negativo si manifesterà con cose brutte e dispiaceri.

.

Ricorda anche che quando affermi qualcosa di negativo contro qualcuno (ovvero emetti un decreto), è come se tu stessi condannando te stessa: ti ritorna indietro. Se invece affermerai cose buone e positive allora arriveranno a te la bontà e la comprensione dagli altri.

.

E quando ti succede qualcosa di spiacevole, di negativo, non dire: “Però, io non stavo pensando né temendo che questo mi accadesse!” Abbi la sincerità e l’umiltà di esaminarti con calma e scoprirai che in qualche occasione ti sarai espressa male nei confronti di qualcuno o del tuo destino. In qualche momento, puoi aver espresso una convinzione, magari assai vecchia o un modo di dire abitudinario che hai sentito ripetere chissà quante volte. Le frasi “Nel governo sono tutti ladri” o “Oggi la scuola non vale più nulla”, possono darti una chiara idea di quello che intendo.

.

È ovvio che qualora ti ritrovi a ripetere qualcosa di questo tipo devi immediatamente riprometterti di non farlo mai più.

Ricorda anche che ciò che rende più incisiva la registrazione di un pensiero nel Subconscio è il sentimento che lo accompagna. Il Maestro Gesù, che non impiegò mai parole superflue, lo espresse molto bene dicendo: “Quello che esce dalla bocca procede dal cuore” (Mt 15:11). Il cuore, infatti, è da sempre stato considerato come la sede delle emozioni e dei sentimenti. La prima emozione negativa che abbiamo provato è stata certamente la paura. I primi a farcela provare furono i nostri genitori e dopo di loro gli insegnanti di religione. Quando proviamo paura il nostro cuore accelera, diciamo infatti “ho il cuore in gola”.

.

La paura è un’emozione molto forte e negativa; di paura si può anche morire. Ebbene, se vorrai fare un’attenta analisi troverai che la paura è presente in tutte le convinzioni negative citate in precedenza.

Ogni volta che ti ritrovi a dire una frase negativa, soffermati un attimo, e cerca di scoprire a quale tipo di convinzione, tra quelle nascoste nel tuo subconscio, quella frase si collega. Spesso scoprirai che il sentimento preponderante è proprio la paura. San Paolo disse: “Non conformatevi alla mentalità di questo secolo, ma trasformatevi rinnovando la vostra mente, per poter discernere la volontà di Dio, ciò che è buono, a lui gradito e perfetto” (Rm. 12:2), perciò attacca ognuna di queste convinzioni, cancellale negandole e riconoscendole come false e menzognere, quindi afferma la Verità. Questo è l’unico modo d’agire se non desideri continuare a portarle con te per tutta la vita.

.

Se ti ritrovi a dire “il Governo è ladro” afferma immediatamente che questa frase è menzognera e decreta la Verità, ovvero: “Non è vero che il Governo è ladro, i politici sono figli di Dio e la Saggezza Divina rende le loro azioni oneste e sincere”.

Dopo poco tempo che usi questa pratica, noterai che ti esprimerai in un altro modo, che il tuo modo di pensare sarà notevolmente cambiato. Tu e la tua vita vi sarete trasformati attraverso il rinnovamento della mente. Allora, quando ti capiterà di trovarti con altre persone, ti renderai perfettamente conto delle loro convinzioni, perché ne vedrai il riflesso in tutto quello che affermano e in ciò che accade nella loro vita.

Qualora ti dovesse capitare di ascoltare le miserie di un ammalato o qualcuno ti fa un discorso negativo, non confermare mai a voce alta ciò che loro dicono, afferma invece mentalmente: “non accetto questa cosa, né per me, né per lui”.

.

Non c’è bisogno che tu glielo dica, è meglio che non divulghi le Verità se non sei sicura che chi ti ascolta è in grado di comprendere pienamente; in caso contrario rischi soltanto di essere derisa o disprezzata. Ricorda l’ammonimento di Gesù: “Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi” (Mt 7:6).

.

Elaborazione a cura del dr. Mario Rizzi   Fonte: www.viveremeglio.org

.

Visita il mio nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

.

 Sebastiano

.

Articoli correlati:

.

METAFISICA: CAMMINARE SUL SENTIERO

.

LA METAFISICA REALIZZATIVA: RICORDO DI CONNY MENDEZ

.

DOBBIAMO CAMBIARE NOI STESSI E IL MONDO INTERO – CONNY MENDEZ

.

IL DECRETO – CONNY MENDEZ

.

LE CONVINZIONI e COME ELIMINARLE – CONNY MENDEZ

.

LA MECCANICA DEL PENSIERO – CONNY MENDEZ

.

CRISTIANESIMO DINAMICO DI CONNY MENDEZ

.

METAFISICA PER TUTTI – CONNY MENDEZ

.

LE CONVINZIONI e COME ELIMINARLE – CONNY MENDEZ


.

METAFISICA PER TUTTI (4) –

CONNY MENDEZ

 .

Conny Mendez


.

LE CONVINZIONI E COME ELIMINARLE

.

Quando farai tuo il punto di vista che nulla esiste che non sia parte di te, che nessuno esiste che non sia parte di te, che ogni tuo giudizio è un giudizio su te stesso, che ogni tua critica è una critica a te stesso, in quel momento, saggiamente, estenderai verso te stesso un amore incondizionato che porterà la luce nel tuo mondo (Harry Palmer).

.

Ogni mente umana contiene una gran quantità di opinioni, convinzioni e concetti contrari alla Verità e alle Leggi Universali che stanno alla base della Creazione. Dio, infatti, ha Creato solo cose buone, pace e armonia, tutto ciò che chiamano “male” non è altro che una distorsione del “bene” ad opera della mente umana. Solo Dio, infatti, è creatore.

.

Siccome la potenza del pensiero umano è assai grande, le cose in cui l’uomo crede, dette appunto convinzioni, fanno in modo che nel suo corpo appaiano malattie e nel mondo che lo circonda si manifestino infermità, incidenti, dolori, disarmonie, povertà, problemi, fallimenti e tutto ciò che amareggia la vita.

.

Comunque, tutte queste “brutte” cose non compaiono affatto nella natura profonda dell’uomo e del Creato; esse sono solo gli effetti dovute alle convinzioni (o idee) che ognuno di noi “ospita” nella parte più profonda della sua mente; la parte che gli psicologi chiamano “Subconscio”.

Fortunatamente, però, esiste il modo di cancellare e sostituire queste false convinzioni, non soltanto per produrre giuste condizioni e circostanze positive, ma soprattutto affinché, una volta ristabilita la Verità nel subconscio, non vi siano più delle false informazioni capaci di far apparire le cose negative nella nostra vita. Sostituendo le convinzioni negative con quelle positive la polarità del pensiero verrà cambiata e così pure le circostanze che noi attiriamo. In questo modo ci sarà assolutamente impossibile attrarre qualcosa che non sia giusto e salutare per noi.

.

Il modo infallibile per eliminare una vecchia convinzione è il seguente: ogni volta che ti succede qualcosa di indesiderabile, sia che ti ammali…, che ti succeda un incidente…, che ti rubino qualcosa…, che ti offendano…, che ti molestino…, che tu stesso abbia causato un danno verso te stesso o verso altri…, che ti senta afflitto per un difetto fisico, morale o del carattere…, che trovi spiacevole qualcuno…, che detesti qualcuno oppure lo ami troppo e soffri per questo…, che la gelosia ti tortura…, che sei vittima di un ingiustizia…, che un altro ti domini… (la lista è interminabile), devi prendere coscienza di ciò che crea la condizione che ti sta affliggendo, devi arrivare a conoscere la Verità. Comprendere che ciò che ti sta affliggendo è qualcosa di correlato alla tua condizione attuale, NON È e NON PUO’ ESSERE reale in assoluto.

.

Satana non può creare, può solo distorcere la Verità

.

Tutto ciò che è disarmonico, non è altro che una distorsione della Verità, il frutto di un’illusione creata dai nostri sensi. È qualcosa contrario alla Legge suprema dell’Armonia Perfetta, quindi è una menzogna essendo contraria alla Verità. È ciò che la Chiesa erroneamente definisce una creazione di Satana senza pensare che Satana non può creare, può solo distorcere la Verità e farci credere che ciò che ci sta di fronte è vero e reale.

.

Gesù Cristo, il più grande di tutti i Maestri di Metafisica, disse: “Conoscete la Verità, ed essa vi renderà liberi” (Gv 8:32). La vera Realtà è Verità ed è perfezione, armonia, bellezza, bontà, giustizia, libertà, salute totale, intelligenza, saggezza, amore e gioia. Tutto ciò che è disarmonico non è reale in assoluto, è soltanto il frutto di una illusione creata dai nostri sensi. È qualcosa contrario alla legge suprema dell’Armonia Perfetta, quindi è menzogna perché è contraria alla Verità.

.

Formula n. 1

.

Vi è una cosa fondamentale che devi sempre ricordare e ripetere più spesso che puoi, questa cosa è il fatto che: Dio è Tutto, Dio è Bene, perciò tutto è Bene.

.

Come sei realmente nella mente di Dio

.

La tua vera natura, quella spirituale (la scintilla divina in te), che la psicologia chiama “Sé Superiore”, è perfetta in questo momento ed è sempre stata perfetta; è stata creata ad immagine e somiglianza di Dio e come tale era, è, e sempre sarà vera e reale, inalterabile e immortale. Questa tua vera natura non può invecchiare, non può soffrire, non può temere, non può peccare, non ha necessità di lottare e tantomeno di mutare qualcosa. È perfetta, buona, amorevole, intelligente, saggia e gioiosa. Questa è la Verità sulla natura dell’uomo, la tua Verità, la mia e quella di tutti gli esseri umani, da sempre e ora, in questo preciso momento.

.

Non si deve pensare che l’essere umano sia Dio, così come non si pensa che una goccia del mare sia il mare. Nonostante ciò, la goccia contiene tutto ciò che costituisce il mare, seppure in grado infinitesimale. Nello stesso modo noi siamo parte di Dio e della sua perfezione, sta scritto: “In Lui noi siamo, viviamo e abbiamo il nostro essere”.

.

Qualsiasi cosa ti sia accaduta o che ti stia succedendo, se è contraria alla perfetta Armonia, è generata da una convinzione errata, che tu hai Creato e seppellito nel tuo subconscio; convinzione che, per la legge del “simile attira simile” sta attirando verso di te la situazione che ti disturba.

.

Maggiore è il numero di convinzioni nel subconscio di una persona e tanto più difficile è, per essa, vivere nel modo che desidera. Se, per esempio, si risveglia in lei la convinzione “se ho mal di pancia non vado a scuola”, sentirà dei dolori al ventre (di origine psicosomatica), per evitare di andare al lavoro dove l’aspetta un compito di alta responsabilità.

.

Il fatto di non rendersi conto di essere influenzati dalla vecchie convinzioni è responsabile dello stress e dell’auto-sabotaggio. È possibile trovare molte convinzioni dimenticate dietro una vita fallita, una relazione andata a male o una professione mancata. Questi fatti, comunque, per brutti che possano essere, non hanno nulla a che vedere con il nostro Sé Superiore che mantiene sempre la sua Perfezione e la sua condizione di pace e armonia.

.

Come sostituire le convinzioni negative

.

Formula n. 2

.

Se vuoi provvedere alla graduale sostituzione di tutte le convinzioni errate che hai accumulato nel tuo subconscio, ogni volta che ti trovi a fronteggiare una situazione negativa, devi innanzitutto ricordare che ciò che vedi è solo una distorsione della Verità e quindi affermare mentalmente o ad alta voce (come preferibile in quel momento): “Ciò che vedo non è la realtà delle cose, non mi piace e non la accetto”. Dillo con fermezza ma con molta dolcezza e autorità; il lavoro mentale non necessita forza fisica. Il pensiero non ha muscoli e tantomeno li ha lo Spirito. Dichiara la Verità dei fatti tranquillamente, ma con convinzione e fermezza, senza gridare, senza violenza, senza un movimento, senza asprezza. Ti è chiaro?

.

Dopo aver detto: “Non ti accetto …”, ricorda che il tuo Sé Superiore è perfetto, che le sue condizioni sono perfette e quindi afferma: “Dichiaro che la Verità di questo problema è (armonia, amore, intelligenza, giustizia, abbondanza, vita, salute, ecc.”. In poche parole afferma qualsiasi cosa che sia l’opposto della condizione negativa che ti appare in quel momento. Alla fine concludi dicendo: “Grazie Padre, per avermi ascoltato”.

.

Il Trattamento energetico

.

Attenzione! Non c’è alcun motivo perché tu debba credere ciecamente a quello che ti ho proposto; devi sperimentarlo tu stessa. Nel linguaggio metafisico questo modo di operare si chiama Trattamento energetico. Dopo ogni trattamento bisogna conservare un atteggiamento che sia coerente con quanto abbiamo dichiarato. Non si deve permettere che insorgano dubbi sul trattamento fatto e tantomeno si deve permettere alla nostra mente di tornare a pensare, o esprimere con parole le convinzioni errate che abbiamo negato. In effetti, se non stiamo attenti, corriamo il rischio di compromettere il risultato di ciò abbiamo fatto.

.

Lo scopo che si vuole ottenere da un trattamento è quello di rinnovare i concetti mentali che sono stati registrati nel subconscio, ovvero l’insieme di convinzioni (in maggior parte negative), con cui abbiamo vissuto finora. San Paolo disse: “Siete trasformati attraverso il rinnovamento della vostra mente” (Romani 12:2). Questo rinnovamento, si ottiene dichiarando falso ogni fatto o persona che si presenta in modo negativo e affermando come stanno realmente le cose in accordo con la Verità Spirituale.

.

Vi sono alcune convinzioni o credenze, che sono talmente radicate dentro di noi da poter essere considerate delle vere e proprie cristallizzazioni mentali, e la loro rimozione richiede più lavoro che non per le altre. Queste convinzioni sono diventate così familiari che sono state completamente dimenticate.

.

Una convinzione viene completamente dimenticata quando cambia la situazione in cui si era creata. Nei primi anni di vita, per esempio, la convinzione “quando piango ottengo ciò che voglio”, può essere preziosa ed efficace per raggiungere lo scopo di essere coccolato e curato dalla mamma. Un bimbo, infatti, la utilizza per ottenere quanto desiderato.

.

Non così per un adulto che ha altri scopi da raggiungere, diciamo, per esempio, far carriera o aumentare il suo conto in banca. In questo caso la convinzione primaria viene dimenticata ma non manca di creare degli effetti. Pertanto, una persona adulta può diventare triste (quando piango ottengo ciò che voglio) perché non riesce a raggiungere il suo scopo, sebbene la tristezza non le possa essere di nessun aiuto. È perciò importante ricordare che “se cambiano le situazioni si perde la consapevolezza delle proprie convinzioni”.

.

Ricorda, comunque, che ogni volta che neghi le cose non vere che si presentano ai tuoi occhi (malattie, miserie, ecc.), e “affermi” la Verità spirituale, cancellerai pian piano, le convinzioni nascoste e il loro pericoloso messaggio. Alla fine non resterà altro che la Verità. Se farai quanto ti ho insegnato vedrai che la tua vita migliorerà e così pure le persone che ti circondano e l’ambiente in cui ti trovi!

.

Ognuno di noi, nella sua vera natura (quella spirituale), non ha alcun difetto. Ciò che vedi in te e negli altri sono solo apparenza di difetti. Quelli che vedi come difetti morali o fisici hanno solo una realtà relativa e transitoria. Proseguendo con questo studio conoscerai sempre meglio la Verità sulla tua vera natura e sul tuo Cristo interiore. Diventerai sempre più consapevole di essere null’altro che una figlia di Dio fatta a sua immagine e somiglianza. Vedrai allora che ogni tua imperfezione fisica o problematica sociale comincerà a cancellarsi. È un fatto che potrai constatare personalmente e ogni studente di Metafisica cristiana lo può testimoniare.

.

Questa è la Grande Verità. Non lo dimenticare mai. Incomincia subito a praticarla. Più si pratica, più cose si realizzano e più si procede verso la Verità. Questo cammino ti farà sentire molto più realizzata e felice.

.

Ricordati, tu sei unica come le tue impronte digitali. Sei stata creata per un disegno unico, per un proposito speciale che non può compiere nessun altro. Hai impiegato moltissimo tempo per evolvere e raggiungere la tua posizione attuale. Le espressioni di Dio sono infinite; tu e io siamo soltanto due di queste infinite espressioni.

.

Inizia a parlare al tuo Cristo interiore

.

Nel profondo del tuo cuore vi è una particella del Cristo che ti ama e da secoli aspetta solo che tu riconosca la sua Presenza. Il momento è giunto. Parlagli, consultalo e aspetta le sue risposte. Ricorda che Egli soltanto è la tua vera e unica guida. È la luce che ti indica il sentiero che devi percorrere per tornare nella casa dal Padre Celeste.

.

Quando arriverai a comprendere, accettare e realizzare queste Verità, sarà giunto per te il momento in cui il tuo Cristo interiore potrà iniziare a crescere e manifestarsi. Il ritorno del Cristo indica infatti il momento in cui ogni uomo potrà incontrarLo in se stesso, nella sua stessa coscienza e nel suo cuore. Questo è quanto accaduto a Gesù di Nazareth 2000 anni fa; proprio per questo lo chiamarono “Gesù il Cristo”.

.

Elaborazione a cura del dr. Mario Rizzi    Fonte: www.viveremeglio.org

.

Visita il mio nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

Articoli correlati:

.

METAFISICA: CAMMINARE SUL SENTIERO

RUBEN CEDEÑO: BIOGRAFIA

LA METAFISICA REALIZZATIVA: RICORDO DI CONNY MENDEZ

RUBEN CEDEÑO: CHE COSA E’ LA METAFISICA

DOBBIAMO CAMBIARE NOI STESSI E IL MONDO INTERO – CONNY MENDEZ

IL CRISTO E L’AMORE – CONTE SAINT GERMAIN

IL DECRETO – CONNY MENDEZ

PERCHE’ SIAMO QUI, e CHE FACCIAMO QUI di RUBEN CEDEÑO

LE CONVINZIONI e COME ELIMINARLE – CONNY MENDEZ

LA RICERCA DELLA VERITA’

LA MECCANICA DEL PENSIERO – CONNY MENDEZ

INTRODUZIONE ALLA SCIENZA DIVINA di W. JOHN MURRAY

CRISTIANESIMO DINAMICO DI CONNY MENDEZ

UNA PASTIGLIA DI FELICITA’ – RUBEN CEDEÑO

METAFISICA PER TUTTI – CONNY MENDEZ

ERNEST HOLMES: PRINCIPI DELLA SCIENZA RELIGIOSA

LA SCIENZA DELLA MENTE – ERNEST HOLMES

PHINEAS PARKHURST QUIMBY – BIOGRAFIA

MAESTRI – CONTE SAINT GERMAIN

CHE COSA E’ LA SCIENZA DIVINA?

ORIGINI DEL NEW THOUGHT – NUOVO PENSIERO

.

LA MECCANICA DEL PENSIERO – CONNY MENDEZ


.

METAFISICA PER TUTTI (3) –

CONNY MENDEZ

Conny Mendez

.

LA MECCANICA DEL PENSIERO

.

Voi siete la causa della vostra rovina o della vostra buona sorte. Gli strumenti sono nelle vostre mani; potete apprendere le abilità; potete spezzare le catene e fuggire, ma se strisciate in catene e legami, chi può salvarvi? Non biasimate il Fato, che ha scritto sulla vostra testa, per la vostra condizione. Il Fato è stato preparato da voi stessi (da: Sathya Sai Speaks, Vol. Il, p. 125).

.

Tutto il giorno e tutta la notte continuiamo a pensare ad un’infinità di cose diverse. Davanti alla nostra mente passa costantemente una specie di pellicola cinematografica, anche se non ci rendiamo conto del film proiettato.

.

Fra tante idee differenti noi ci fermiamo a considerarne, esaminarne o studiarne alcune più di altre. Perché? Perché esse ci hanno procurato un sentimento di timore o antipatia, di simpatia o compassione, gradevole o sgradevole, non importa di che tipo. Ciò che conta è il fatto che, a causa di un forte sentimento, una certa idea può rimanere molto impressa nella mente e quindi passare nel nostro Subconscio dove viene registrata. Pertanto, talvolta, riaffiora da sola e noi la riprendiamo per pensarci sopra o commentarla con qualcuno.

.

Le credenze o convinzioni

.

Una volta che un’idea si registra nel Subconscio, diventa capace di generare un effetto. Hai presente, come la tua gamba faccia un saltello automatico, quando il medico ne colpisce il ginocchio con il martelletto?, ti hanno toccato in un punto sensibile e hai reagito istintivamente. Nello stesso modo, ogni volta che nella tua vita accade qualcosa che si ricollega a un’idea presente nel tuo Subconscio, ti puoi ritrovare a rivivere automaticamente come hai agito nel momento in cui l’hai memorizzata.

.

Se da piccolo, ricevevi più affetto quando eri ammalato, può succedere che, da adulto, ti ammali per ricevere più affetto. Da ogni malattia, infatti, vi è la possibilità di trarre un beneficio che gli psicologi chiamano “beneficio secondario”. I metafisici chiamano questa idea nel Subconscio credenza o convinzione, ossia, un’idea, un concetto a cui il nostro Subconscio crede fermamente.

Il Subconscio, non ha opinioni, non discerne il bene dal male, non decide nulla, non pensa da solo. Se noi, magari piccolissimi, abbiamo deciso che quando siamo ammalati riceviamo più attenzioni, egli non metterà di certo in discussone la nostra idea; discutere e valutare non fanno infatti parte delle sue funzioni. Ciò che lui sa fare, e lo fa molto bene, è solo reagire nel modo che la convinzione gli suggerisce. Esso è, in questo senso, un meccanismo automatico che non riposa né fallisce mai.

.

Siccome non possiede il senso dell’humor, non può comprendere quando un ordine è stato dato per scherzo o in modo serio. Immagina, ad esempio, che il tuo naso sia un po’ grosso, e tu, per far ridere gli altri, adotti l’abitudine di chiamarlo “il mio naso a patata”. Il tuo Subconscio, essendo un obbediente servitore, privo del senso dell’humor, cercherà allora, e in tutti i modi, di mettere in atto l’idea fornita dalle tue parole (ho il naso a patata), e tu sentirai il tuo naso assomigliare sempre di più ad una patata.

Ricordi la prima volta che hai udito menzionare la parola catarro? Non lo ricordi vero? Eri molto piccolo. La parola venne pronunciata dagli adulti che ti stavano accanto. Ti insegnarono a temerla. A forza di ripeterla te la fecero comprendere, ti dissero di non bagnarti i piedi, di non metterti in una corrente d’aria, di non avvicinarti a chi aveva catarro perché ti avrebbe infettato, ecc..

.

Tutto questo si registrò nel tuo Subconscio e formò una convinzione. Da allora in poi non hai avuto bisogno di ricordare le avvertenze che ti diedero, il danno era stato fatto. Da quel momento, ogni volta che ti sei trovato in una corrente d’aria, ogni volta che ti sei bagnato i piedi, ogni volta che ti sei avvicinato a chi aveva l’influenza, il tuo Subconscio ti ha regalato del catarro (era il suo modo migliore di servirti!).

Siccome ignoravi la spiegazione metafisica della vita, tutto ciò che ti è stato detto o hai sentito dire agli altri, ciò che hai letto nei periodici e negli annunci, ciò che hai udito alla radio e alla televisione, insomma moltissime informazioni, si sono trasformate in convinzioni e provocano, senza che tu te ne accorga, degli effetti che possono essere negativi per il tuo benessere. In questo modo si spiegano praticamente tutti i malesseri che affliggono la vita quotidiana. Non dimenticare che la stessa scienza medica dice che almeno il 80% delle malattie sono psicosomatiche, ovvero dipendono dalla mente.

.

Nel tuo Subconscio, infatti, sono memorizzate una grande quantità di idee distruttive (credenze o convinzioni) che influenzano tutti i settori della tua vita: il tuo corpo, la tua anima e la tua mente. Ti assicuro che se tu non avessi accettato queste idee, ed esse non fossero penetrate nel tuo subconscio, non ci sarebbe né germe, né virus, né altro potere al mondo, in grado di attaccarti.

Maggiore è il numero di convinzioni che abbiamo registrato nel subconscio e più difficile diventa vivere nel modo che desideriamo. Nel momento i cui una convinzione diventa attiva, a causa di una persona, un fatto o una parola, possiamo trovarci a dire o fare cose di cui poi potremmo anche pentirci. Un direttore d’azienda in cui si risvegliasse il messaggio “se faccio la parte di un bimbo carino e indifeso mi fanno le coccole”, potrebbe infatti assumere degli atteggiamenti assai poco adatti alla sua posizione.

.

Il fatto che noi non siamo affatto consapevoli delle nostre convinzioni è responsabile del modo automatico in cui talvolta ci troviamo a pensare, agire, ed anche di relazioni o attività che sono finite in modo fallimentare.

.

Le convinzioni dimenticate formano uno schema invisibile che dà origine ad emozioni e azioni e, senza che tu te ne accorga, sono esse a creare e attrarre le circostanze che le confermano. Scrisse Richard Bach, nel libro Illusioni: “Pensa un limite… e sarà tuo”, e troviamo Giobbe, nella Bibbia, che afferma: “Perché ciò che temo mi accade, e ciò che mi spaventa mi raggiunge” (Giobbe 3:25).

.

Le tue convinzioni, dirigendo la tua volontà in modo negativo o positivo, sono la calamita che attrae verso di te le circostanze avverse (miseria, malattie, ecc.) oppure quelle buone (salute, abbondanza, ecc.). Come abbiamo già detto, è il tuo atteggiamento negativo o positivo, riguardo ad ogni cosa, che determina la tua vita e ciò che ti circonda, siano essi oggetti o persone.

.

Elaborazione a cura del dr. Mario Rizzi   Fonte www.viveremeglio.org

.

Visita il nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

Articoli correlati:

.

METAFISICA: CAMMINARE SUL SENTIERO

.

LA METAFISICA REALIZZATIVA: RICORDO DI CONNY MENDEZ

.

DOBBIAMO CAMBIARE NOI STESSI E IL MONDO INTERO – CONNY MENDEZ

.

IL DECRETO – CONNY MENDEZ

.

LE CONVINZIONI e COME ELIMINARLE – CONNY MENDEZ

.

LA MECCANICA DEL PENSIERO – CONNY MENDEZ

.

CRISTIANESIMO DINAMICO DI CONNY MENDEZ

.

METAFISICA PER TUTTI – CONNY MENDEZ

.

CRISTIANESIMO DINAMICO DI CONNY MENDEZ


.

METAFISICA PER TUTTI (2) –

CONNY MENDEZ

 

Conny Mendez

.

Il mondo ha bisogno di veri discepoli, di veri spiritualisti che vivano in accordo con le Leggi Divine, con la Scienza della Vita (Omraam Mikhael Aivanhov).

.

IL CRISTIANESIMO DINAMICO

.

Un candidato a svolgere un determinato compito, prima di iniziare il suo lavoro, riceve le istruzioni in merito e ne studia le modalità. Nonostante ciò, c’è qualcuno che intraprende il suo incarico totalmente alla cieca, senza istruzioni, senza tecnica, senza bussola, progetto o disegno, senza alcuna nozione rispetto a ciò che dovrà fare.

.

Costui è l’essere umano, che dalla nascita deve far fronte all’arduo compito di VIVERE. Senza neppure sapere cos’è la Vita, senza sapere perché alcune vite trascorrono tra l’opulenza e le soddisfazioni, mentre altre tra la miseria e le sofferenze. Alcune vite, pur iniziando con tutti i vantaggi che può dare una famiglia amorevole, sono poi perseguitate da varie sventure. Così l’essere umano si dibatte in un insieme di congetture, tutte errate, fino al giorno in cui arriverà l’ora di morire senza che abbia intuito, neppure lontanamente, la Verità riguardo lo scopo che si cela dietro tutto il suo travaglio.

.

Questa Verità, riguardante l’uomo e il suo destino, purtroppo non viene più insegnata dalle varie Chiese che sono sprofondate nel materialismo. Per poterla ritrovare dobbiamo rivolgerci alle antiche tradizioni: la Metafisica è una di queste. Se voi state studiando Metafisica in questa vita, significa che nelle vite precedenti avete frequentato a sufficienza le varie Scuole che insegnano in modo materialistico.

.

Le Sette Leggi Universali

.

Ciò che bisogna assolutamente conoscere è l’insieme di Leggi Universali, con cui Dio ha Creato il nostro Universo. Queste Leggi sono sempre in azione e rappresentano dei Prìncipi Immutabili. Sai cos’è un Principio? È una Legge Immutabile nel tempo e nello spazio; una Legge che non manca mai di funzionare e che non fa’ alcuna eccezione.

Per ottenere pienamente i benefici che racchiudono gli insegnamenti che ti verranno presentati è necessario che tu comprenda molto, molto bene, questi Principi o Leggi, che reggono il nostro universo. Vi sono Sette Leggi Fondamentali che stanno alla base di tutte le altre, esse sono: Creazione, Corrispondenza, Vibrazione, Polarità, Ritmo, Causa ed Effetto e Generazione.

.

Ricorda sempre che la divisione e la numerazione sono impiegate qui solamente per facilitare la comprensione; le Sette Leggi Universali in realtà, si intrecciano tra loro e agiscono congiuntamente, in ogni tempo, luogo o situazione.

1. Legge di Creazione: “Tutto ciò che esiste è null’altro che un’idea generata da una Mente”. Creare significa fare dal nulla; l’universo, ad esempio, è una creazione della Mente di Dio. Gli oggetti che noi utilizziamo, sono stati ideati dalla mente dell’uomo.

.

2. Legge di Corrispondenza: “Come in alto così in basso. Come in basso così in alto”.

3. Legge di Vibrazione: “Tutto è in movimento, tutto è in vibrazione”.

4. Legge di Polarità (o d’Attrazione/Repulsione): “Gli opposti si attirano e i simili si respingono”.

5. Legge del Ritmo o Armonia: “Tutto si muove come un pendolo; la misura del suo movimento verso destra è la stessa del suo movimento verso sinistra; il Ritmo è la compensazione tra le due oscillazioni”. Dio è Perfetta Armonia, ciò che appare disarmonico (miserie, sofferenze, ecc.), non sono una creazione di Dio, ma dell’uomo.

6. Legge di Causa ed Effetto (o legge del Karma): “Come uno semina, così raccoglierà”.

7. Legge di Generazione: “Tutto ha una polarità maschile e una femminile”. Generare significa “dar vita a un individuo della stessa specie”.

.

Queste Leggi Universali sono vere da tempo immemorabile e continueranno ad essere vere per altri miliardi di anni. Non cambieranno mai in nessun luogo. Non esiste il caso, non può esistere, perché non esiste la Legge di Casualità. Non esistono che Leggi Esatte, dette anche Principi per il fatto che sono immutabili.

.

La Legge della Creazione

.

Questa è la Legge più importante perché è quella che regge tutto il Creato. All’inizio del suo Vangelo l’apostolo Giovanni ci dice: “In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio” (Gv 1:1). Questo significa che ancor prima che esistesse l’universo vi era nella Mente di Dio l’idea (verbo) di come doveva essere.

L’Universo era un’idea, un pensiero che poi si è concretizzato durante i 7 periodi (detti anche giorni) della creazione. L’uomo, essendo stato Creato ad immagine e somiglianza di Dio, è anch’esso creatore, e anche i suoi pensieri prima o poi si manifestano nel suo corpo o nel mondo che lo circonda. È perciò necessario che tu apprenda una importantissima verità: ciò che si pensa, si manifesta.

.

Devi imparare a considerare i tuoi pensieri come oggetti reali. È l’insieme dei tuoi pensieri che determina tutto quello che ti accade e ti circonda. Sono i tuoi pensieri che vedi manifestati nel tuo corpo, nel tuo carattere e perfino all’esterno, nelle tue condizioni di vita e nelle persone che ti circondano. I pensieri sono oggetti reali e, continuando nella lettura, ne diverrai sempre più consapevole.

.

Come un uomo pensa nel suo cuore, così egli è (Lc 6:45)

.

Se hai l’abitudine di pensare che sei di sana costituzione, puoi fare qualunque cosa e resterai sano. Ma se cambi il tuo modo di pensare, e ti lasci intimorire dalla paura delle infermità, incomincerai ad ammalarti e perderai la salute. Se sei nato nella ricchezza è possibile che rimarrai sempre ricco, a meno che qualcuno ti dica esiste un destino con i suoi rovesci e ti convinca che il tuo possa cambiare e diventare miserevole. Se nella tua mente è radicata l’idea che gli incidenti stanno in agguato ad ogni passo, subirai incidenti. Se sei convinto di avere una buona sorte, le cose ti andranno bene.

.

Qualunque cosa trattieni nella tua mente, questo è quanto vedrai manifestarsi nella tua vita e in tutto ciò che farai. Sono infatti questi pensieri a creare ciò che viene chiamato “destino”.

.

Noi, non siamo mai coscienti delle idee che riempiono la nostra mente. Queste si vanno formando in accordo a ciò che ci insegnano o a quello che sentiamo dire. Siccome quasi tutto il mondo ignora la Legge della Creazione, che governa la vita, quasi tutti trascorrono la loro esistenza fabbricandosi condizioni contrarie, vedendo peggiorare ciò che prometteva bene, muovendosi alla cieca, senza bussola, timone, o progetti. Non solo, ma le varie disgrazie vengono attribuite ad un non meglio definito destino mentre le lezioni sono apprese con molte difficoltà. Oppure si attribuisce tutto alla Volontà di Dio, volontà che, comunque, resta fuori dalla nostra comprensione.

.

Da quanto hai potuto leggere fino a questo punto, ti sarai reso conto che l’essere umano non è quello che ti hanno fatto credere, ossia una povera creatura, sbattuta qua e là dalla circostanze della vita, come un turacciolo in un mare tempestoso. Niente di tutto questo! La sua vita, il suo mondo, le sue azioni, tutto ciò che lui è, e tutto ciò che gli succede, sono solo sue creazioni e di nessun altro. Lui è il Re del suo impero e se pensa di essere un turacciolo nella tempesta, sarà così perché il suo pensiero creerà e manterrà tale condizione.

Nascere con Libero Arbitrio, significa esercitare la capacità di scegliere liberamente. Scegliere cosa? Di pensare negativamente o positivamente, in modo pessimista od ottimista. Pensando il male e le disarmonie produrremo male e disarmonie, mentre pensando il buono e il bello produrremo il buono e il bello, sia nel nostro mondo esteriore che in quello interiore.

.

La Metafisica, insegna da sempre che le idee di cui siamo convinti passano nel Subconscio dove si stabiliscono, creando le condizioni per cui possono generarsi problemi e malattie. Queste condizioni, prima o poi, si manifesteranno nel nostro corpo, nell’ambiente o nelle situazioni della vita. Anche la Psicologia Moderna, con secoli di ritardo, sta scoprendo la verità di tale insegnamento. Si pensi, a tal proposito, che la medicina ufficiale considera almeno l’80 per cento delle malattie di origine psicosomatica, ovvero originate dall’influenza della mente (psiche) sul corpo (soma).

Quando l’essere umano si ritrova avvolto negli effetti della sua ignoranza, ossia, nelle calamità che lui stesso ha prodotto, si rivolge a Dio e lo supplica perché lo liberi dalla sofferenza. Ciò generalmente si verifica quando i familiari, consolandolo gli dicono: “Bisogna rassegnarsi alla Volontà di Dio”. Com’è possibile affermare che la volontà del Creatore è malvagia, quando da millenni la religione insegna che Dio è un Padre che ama le sue creature? Un Padre tutto Amore, Bontà e Misericordia, tutto Saggezza ed Eternità.

.

Ti stai rendendo conto di come non siano attribuibili a Dio le sofferenze e le malattie? Ti pare pensabile che un Padre tutto Amore e infinitamente saggio, possa esprimere una volontà malvagia verso i suoi figlioli? Noi stessi, padri e madri mortali, non saremmo mai capaci di tormentare i nostri figli con le miserie e le sofferenze che vediamo nel mondo e che vengono attribuite ai misteriosi disegni di Dio.

Noi non saremmo capaci di condannare al fuoco eterno una nostra creatura per un errore fatto nella sua condizione mortale, e consideriamo, invece, che Dio ne sia capace! Sarebbe come dire, senza rendercene chiaramente conto, che stiamo attribuendo a Dio un ruolo di regnante capriccioso, vendicativo, animato da cattive intenzioni, e attento ad ogni nostra più piccola infrazione per poterci punire con castighi molto pesanti. È comunque naturale questo modo di pensare perché nasciamo, viviamo e moriamo, ignorando le regole e le leggi basilari della vita.

Abbiamo già detto quali sono i motivi delle nostre calamità: sono i frutti del nostro pensiero. È proprio in questo che troviamo la nostra immagine e somiglianza con il Creatore. Noi stessi, infatti, siamo i creatori della nostra propria vita.

.

Perché talvolta Dio non risponde alle nostre preghiere?

.

Perché sembra che Dio, a volte risponda alle nostre preghiere e a volte no? Ascolta bene! La preghiera è il pensiero più alto e più puro che si possa immaginare. È il modo di polarizzare la mente al livello più positivo. Le vibrazioni spirituali, create con la preghiera, sono in grado di trasformare istantaneamente, in bellezza e perfezione, tutte le condizioni disarmoniche che ci circondano. Essa agisce come una lampada accesa portata in un’abitazione immersa nelle tenebre.

Se colui che sta pregando pensa e crede veramente che questo Dio, a cui si sta rivolgendo, sia un Padre Amorevole e desideroso di dare tutto il bene ai sui figli, otterrà una risposta. In questo caso Dio risponde sempre. Generalmente, però, l’umanità ha preso l’abitudine di chiedere in questo modo: “Oh, mio Dio, ti prego toglimi da questo guaio, anche se so già che non è conveniente che Tu mi dia questa grazia, probabilmente Tu desideri impormi questa prova!” In altre parole colui che chiede si nega da sé tutte le possibilità di ricevere.

.

Sembra che l’umanità abbia più fede in questo Dio capriccioso, vendicativo, animato da cattive intenzioni. Un Dio intento a spiarci, per poterci punire ogni volta che ci trova in errore! Chi Lo prega pensando in questo modo non riceverà altro che una risposta adeguata all’immagine di Dio che lui stesso si è creata. Non dimenticare mai che la posizione di Dio non è quella di giudice, né di poliziotto, né di carnefice, e neppure del tiranno che ti hanno fatto credere.

Egli ha Creato l’universo utilizzando delle leggi ben definite; Leggi che costituiscono i sette Princìpi che stanno alla base di tutto il Creato. Queste Leggi funzionano in ogni momento e in ogni cosa. Non conoscono sosta e servono per mantenere l’Ordine e l’Armonia in tutto l’Universo. Non occorre la polizia nei mondi dello Spirito e colui che non vive in accordo con la Legge castiga se stesso. Noi, in effetti, non siamo mai puniti per i nostri peccati ma dai nostri peccati. È sempre ciò che pensiamo che si manifesta; impara allora a pensare correttamente e in accordo con la Legge Divina affinché si manifesti tutto il Bene che Dio desidera per te.

.

Nella Bibbia sta scritto che Dio è più vicino a noi dei nostri piedi e delle nostre mani; ancora più vicino del nostro stesso respiro. Non è necessario gridare per farci sentire da Lui, è sufficiente pensare alla sua Presenza affinché inizi a ricomporsi il legame che ci sembrava interrotto. Dio ci ha creato e quindi ci conosce meglio di quanto possiamo conoscerci noi stessi. Lui sa perché agiamo in questo o in quel modo e non si aspetta affatto che noi ci comportiamo come Santi, mentre stiamo compiendo i primi passi lungo il lungo cammino spirituale.

.

Avvertenza importante

.

Arrivati a questo punto del nostro studio, ti prego di non credere a niente di tutto quello che ti sto dicendo senza prima metterlo alla prova. Questo è un tuo diritto divino e sovrano. Non fare più come hai fatto sinora: non accettare tutto quello che senti o vedi senza riservarti il diritto di discriminare tra ciò che percepisci come bene o male in tutta libertà.

.

Elaborazione a cura del Dr. Mario Rizzi.    Fonte  http://www.viveremeglio.org/

.

Visita il mio nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

Articoli correlati:

.

METAFISICA: CAMMINARE SUL SENTIERO

.

LA METAFISICA REALIZZATIVA: RICORDO DI CONNY MENDEZ

.

DOBBIAMO CAMBIARE NOI STESSI E IL MONDO INTERO – CONNY MENDEZ

.

IL DECRETO – CONNY MENDEZ

.

LE CONVINZIONI e COME ELIMINARLE – CONNY MENDEZ

.

LA MECCANICA DEL PENSIERO – CONNY MENDEZ

.

CRISTIANESIMO DINAMICO DI CONNY MENDEZ

.

METAFISICA PER TUTTI – CONNY MENDEZ

.

METAFISICA PER TUTTI – CONNY MENDEZ


.

Conny Mendez

.

Conny Mendez

LA METAFISICA PER TUTTI (1) – CONNY MENDEZ

.

Un programma per la realizzazione personale

.

INTRODUZIONE

.


Il presente libretto è stato scritto con quelle che l’autrice definisce parole da un centesimo; ossia in termini semplici e comprensibili adatti a coloro che hanno bisogno di conoscere la Verità in parole semplici e chiare.

.

La parola “Metafisica” vuol dire “al di là di ciò che è fisico”, ed indica la scienza che tratta e studia tutto quello che non è percepibile dai sensi. Questa scienza dà una spiegazione logica a tutto quello che non comprendiamo, a tutto ciò che è misterioso e per il quale la scienza ufficiale non dà nessuna spiegazione valida. Avrai modo di verificarlo da solo continuando a leggere questo libretto.

.

Ogni volta che sentiamo o leggiamo qualcosa di nuovo, per noi sconosciuto, una parte della nostra mente si risveglia e, quando ci imbattiamo nuovamente in quell’idea, la comprendiamo un po’ meglio. Il nostro cervello comincia a elaborarla ed in poco tempo tutto è chiaro in noi e accettiamo quell’idea, l’adottiamo e la mettiamo in pratica automaticamente.

.

È in questo modo che ci svegliamo, evolviamo e miglioriamo. Non è necessario fare sforzi sovrumani per far entrare le cose in testa. È un processo naturale, anche se occorre molta buona volontà per rileggere, tornare a leggere e nuovamente rileggere fino a quando ciò che è stato appreso sarà anche stato assimilato.

.

Porta con te, nella tua cartella o nella tua borsa, una copia di questo libretto. Mettine un’altra sul tuo comodino. Rileggilo spesso, soprattutto quando ti si presenta un problema, oppure quando devi affrontare una situazione dolorosa o spiacevole, non importa di cosa si tratta.

.

Ti succederà qualcosa di meraviglioso: il libretto ti si aprirà alla pagina che più ti si addice e penserai: “Sembra che questo sia stato scritto proprio per me!”.

.

Gesù Cristo disse: “Nella casa di mio Padre ci sono molti posti” (Gv 14:2). La Metafisica, cioè lo studio delle leggi mentali e spirituali, è in uno di questi posti. Essa non si mescola con lo spiritismo, sebbene anche quest’ultimo sia una scienza della Casa del Padre.

.

Mi auguro che questa piccola opera ti porti tutta la pace e la prosperità che ha portato a tanti altri. Che il Signore ti accompagni e ti benedica.

.

Conny Mendez

.

Quando l’allievo è pronto appare il Maestro

.

Esiste una legge, la “legge di affinità”, per la quale chiunque è pronto per avanzare nella sua evoluzione spirituale sarà automaticamente avvicinato da chi lo può aiutare. Per questo motivo non è affatto produttivo andare in giro a fare del catechismo.

Non obbligare nessuno a ricevere lezioni sulla Verità, perché ti può succedere che coloro che tu credevi più predisposti si rivelino come i meno interessati a essa. Esiste una antica massima che dice: “quando il discepolo è pronto appare il Maestro”.

.

Elaborazione a cura del Dr. Mario Rizzi.    Fonte  http://www.viveremeglio.org/
.

Visita il mio nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

Articoli correlati:

.

METAFISICA: CAMMINARE SUL SENTIERO

.

LA METAFISICA REALIZZATIVA: RICORDO DI CONNY MENDEZ

.

DOBBIAMO CAMBIARE NOI STESSI E IL MONDO INTERO – CONNY MENDEZ

.

IL DECRETO – CONNY MENDEZ

.

LE CONVINZIONI e COME ELIMINARLE – CONNY MENDEZ

.

LA MECCANICA DEL PENSIERO – CONNY MENDEZ

.

CRISTIANESIMO DINAMICO DI CONNY MENDEZ

.

METAFISICA PER TUTTI – CONNY MENDEZ

.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: