COME CANCELLARE LE VECCHIE CREDENZE FALSE E LIMITANTI 1/2


.

I DANNI DELLE CREDENZE NEGATIVE

.

Le vecchie credenze, false e limitanti, sono quelle che bloccano il processo innato del corpo di Autoguarigione.  Sono vecchi modi di dire che si sono incrostati nelle nostre orecchie e nella nostra Mente Subconscia fin da quando siamo nati, ed oggi, purtroppo sono la causa di malattie e di impedimento al corpo per il suo normale Processo di Autoguarigione. Sono detti del tipo “questa malattia è inguaribile”, “Per queste cose non c’è nulla da fare”, “dopo i quarantanni si comincia a perdere la vista”, “sono malattie dovute alla vecchiaia”, e via di seguito. Queste credenze purtroppo si sono radicate profondamente nell’Inconscio Collettivo, al punto che potresti essere preso per pazzo dall’intera collettività, se ti azzardi a metterle in dubbio. Eppure è la stessa realtà che ha messo in dubbio la validità e la verità di queste vecchie credenze false e limitanti.

.

Le Remissioni Spontanee

.

In certi luoghi ed in particolari occasioni avvengono delle guarigioni confermate e controllate scientificamente che hanno del miracoloso. La stessa Scienza Medica oltre ad ammetterle non è in grado di dare una spiegazione che vada più in la della formula “Remissione Spontanea”. Ma riconoscere che una malattia possa avere una Remissione Spontanea è già un grande successo sia per la Medicina Tradizionale, che per tutti noi che aspettiamo di essere liberati dai tanti flagelli chiamati malattie. Remissione Spontanea vuol dire riconoscere che il corpo ha dentro di sè quella Capacità Curativa, che io chiamo Meccanismo di Autoguarigione, che, se posto nelle condizioni opportune, è in grado di effettuare quelle guarigioni straordinarie che la Medicina Tradizionale chiama appropriatamente “Remissione Spontanea”.

.

Questo va bene, La Remissione Spontanea va bene, ma allora studiamoci di riprodurre le condizioni affinchè queste Remissioni Spontanee possano diventare una regola, invece di avvenire  sporadicamente, in luoghi particolari e in condizioni particolari, per comprenderle e renderle alla nostra portata.

.

Miracoli di Guarigione

.

La storia ci parla di miracoli di guarigione, di ciechi che recuperano la vista, di sordomuti che parlano ed odono, di storpi che improvvisamente buttano le stampelle e cominciano a camminare, di tumori giudicati inguaribili che spariscono, di lebbrosi mondati dalla lebbra. E non sono solo fatti successi millenni o secoli fa, sono fatti che succedono ancora oggi, anche se in piccola percentuale, ma che oggi sono anche comprovati scientificamente. Capitano anche sotto le mani dei medici di questi fenomeni inspiegabili: per esempio, un tumore ormai incurabile, in metastasi, che improvvisamente inverte la sua tendenza distruttiva, e si riduce fino a sparire, contraddicendo la sentenza di morte certa emessa dal medico.

.

I Miracoli non esistono

.

Per la Scienza Medica non si tratta di Miracolo, sin tratta di una Remissione Spontanea di cui al momento non è in grado di dare una spiegazione plausibile. E’ vero! I miracoli infatti non esistono. Tutto ciò che avviene è sottoposto alle Leggi della Natura, non ci sono deroghe particolari. Esistono solo Leggi da rispettare. La “Remissione Spontanea” è una possibilità del corpo umano, non è un miracolo, è una Capacità Naturale del corpo umano di autoguarirsi.

.

Piuttosto, che cosa impedisce al corpo umano di manifestare più spesso, o meglio regolarmente, da default, in maniera naturale, questa sua Capacità di Autoguarigione? Credo che il parallelo della Guarigione Cristiana per Fede possa aiutarci a capire meglio. Gesù, il più grande Taumaturgo di cui abbiamo conoscenza, soleva dire agli ammalati: “TI SIA FATTO COME HAI CREDUTO! LA TUA FEDE TI HA GUARITO!”.

.

Che cosa è la Fede?

.

Ma che cosa è la Fede? La Fede è quello in cui crediamo con estrema sicurezza. E che cosa crediamo oggi riguardo certe malattie? Crediamo quello che udiamo ed abbiamo udito fin da bambini: “Questa malattia è inguaribile, per questa non c’è niente da fare, con queste altre ci dobbiamo convivere” etc. Questo oggi noi crediamo, e questo ci succede. Non possiamo guarire di una malattia che consideriamo inguaribile. Così i tumori non guariscono perchè siamo convinti che non debbano guarire, cominciamo a perdere la vista dopo i 40 anni perchè così ci è stato sempre detto, non recuperiamo più la vista, anzi continuiamo a perderla, perchè così ci hanno convinti che deve essere, le artrosi e le artriti dobbiamo portarcele con noi perchè la Medicina li giudica incurabili, un processo naturale della vecchiaia. E ci viene fatto precisamente come crediamo. Accade proprio come i medici hanno previsto. A parte le Remissioni Spontanee, a parte quei centenari che sono in grado di infilare il filo nella cruna dell’ago senza occhiali e possono camminare senza dolori.

.

Limiti della Medicina Ufficiale

.

Certo la Medicina Ufficiale riconosce i suoi limiti, ma rimane protesa nella ricerca di nuovi farmaci e nuove tecniche chirurgiche per risolvere questo tipo di problemi, e si ostina a trascurare  il più grande Fattore di Guarigione che risiede proprio dentro di noi, che è quel Meccanismo di Autoguarigione, che è il solo che guarisce veramente.

.

Ora, lungi dal voler aprire una polemica con la Medicina Ufficiale, la mia domanda è questa: “Cosa possiamo fare per agevolare il nostro Meccanismo di Autoguarigione, per guarire ogni forma di malattia”?

.

Cancellare le credenze negative

.

Qualcosa possiamo cominciare a farla, e da subito. In primo luogo cancellare le credenze negative, vecchie, false e limitanti che ci sono state inculcate fin dalla nascita. Queste credenze negative hanno ipnotizzato il nostro meccanismo di Autoguarigione, e lo hanno convinto a credere che certe malattie sono inguaribili, che non si può, che non è possibile. E  ci avviene proprio così. Dobbiamo riappropriarci delle nostre Risorse Interiori.

.

L’AutoGuarigione è una Legge Naturale, è una Legge Divina. Il Meccanismo di Autoguarigione che abbiamo in noi è un Dono Divino, è il Divino stesso in noi. Ha le stesse caratteristiche della Divinità. Le sue potenzialità non hanno limiti. E’ Dio stesso in noi. E’ il Creatore stesso in noi. Infatti il nostro Meccanismo di guarigione ha il potere di creare nuove cellule giovani che vanno a sostituire le vecchie, ha dei poteri curativi illimitati, siamo noi che abbiamo stabilito quali sono i limiti di Autoguarigione del nostro corpo.

.

Noi siamo Dei

.

Il nostro corpo fisico ha dentro di sè il Divino, ed il Divino è stato occultato dalle false credenze negative. Le “Remissioni Spontanee” sono solo una una delle tanti dimostrazioni dei Poteri Curativi del nostro corpo. Siamo stati ipnotizzati da una marea di informazioni pseudo-scientifiche alle quali abbiamo creduto e continuiamo a credere ciecamente. Abbiamo rinunciato all’Armonia per credere alla disarmonia.

.

Dobbiamo cancellare dal nostro Subconscio tutte queste credenze negative, false e limitanti, che limitano i nostri Poteri Interiori di Autoguarigione. Dobbiamo riscrivere le Capacità Curative del nostro Meccanismo di Autoguarigione. Dobbiamo eliminare quei blocchi mentali che hanno provocato queste false credenze limitanti.

.

“Ti sia fatto come hai creduto”, diceva Gesù. Proviamo a credere che il bene che vogliamo per noi stessi ci può accadere, che è alla nostra portata, che è nelle Capacità del nostro corpo.

.

Questo articolo avrebbe dovuto descrivere COME CANCELLARE LE  VECCHIE CREDENZE FALSE E LIMITANTI, ma mi sono dilungato oltre quello che pensavo.  Scriverò quindi un altro articolo a seguire, dedicato a completamento di questo tema tanto affascinante quanto profittevole per ognuno di noi. A presto.

.

Sebastiano

.

GUARIGIONE NATURALE E AUTOGUARIGIONE


.

Comprendere la causa della malattia

.

Ogni malattia, esclusi gli incidenti traumatici, è di origine Psicosomatica, ed è la naturale conseguenza di uno squilibrio nella nostra Psiche o nel nostro Spirito. C’è una Legge Spirituale scritta nella nostra anima, ed è la Legge dell’Amore. Trasgredire questa Legge Divina equivale a crearsi una malattia. Riequilibrarsi con questa Legge Universale ha come risultato la Guarigione Naturale, o Guarigione Spontanea o meglio l’Autoguarigione.

.

Perché la malattia?

.

Purtroppo non ci rendiamo ancora conto  di essere noi stessi gli unici responsabili della nostra salute o della nostra malattia. Poiché Benessere e Malattia sono il risultato dei nostri pensieri, delle nostre  parole e delle nostre azioni, in proporzione con la carica di sentimenti ed emozioni che li accompagnano.  Molti di noi viviamo la malattia senza mai chiederci il motivo e l’origine della malattia. Ci affidiamo passivamente e completamente nelle mani dei dottori, i quali, neanche essi conoscono e neanche vogliono conoscere il perché si genera una malattia.

.

combattere la malattia col bisturi e con sostanze chimiche

.

Essi si limitano a combattere la malattia col bisturi e con sostanze chimiche, senza mai addentrarsi in un’indagine veramente scientifica nella ricerca delle vere cause che hanno provocato una malattia. La Scienza Medica è dedita ad individuare le cause della malattia in virus e batteri che aggrediscono il corpo umano, senza tenere in nessuna considerazione che esistono una miriade di altri agenti patogeni, che sono i nostri stessi pensieri negativi e le nostre emozioni negative, i quali sono capaci di scombussolare gli equilibri del nostro corpo, ridurre le nostre difese immunitarie, e, di conseguenza, generare ogni sorta di malattia.

.

Perciò, siamo noi stessi che creiamo la nostra malattia.

.

Pensare Positivo

.

Il Pensiero Positivo non ha risolto del tutto  le cause della malattia. E questo succede  perché il neofita del Pensiero Positivo, quando comincia ad applicare questa dottrina, crede  di vivere in modo del tutto positivo. Continua a  ripetersi nelle sue meditazioni di amare il prossimo e di amare se stesso, di amare ogni forma della creazione, e di essere grato per ogni cosa. Ma è veramente così? Siamo veramente riallineati alla Legge dell’Amore e del Perdono? Ogni volta che succede questo riallineamento noi otteniamo come risultato la Guarigione Naturale della malattia, ovvero la cessazione dello squilibrio psico-fisico. In questo caso l’Amore ed il Perdono hanno funzionato meglio dei più potenti Antibiotici e Vitamine per annullare la malattia e ristabilire la Salute.

.

Limiti del Pensiero Positivo

.

Ma molte volte il Pensiero Positivo non funziona così bene, e non per colpa del Pensiero Positivo. Proviamo ad interrogarci sinceramente, per vedere se i nostri pensieri positivi e le nostre parole positive, corrispondono ai nostri sentimenti ed alle nostre emozioni interiori, per verificare se il Pensiero Positivo che esprimiamo a livello cosciente trova la sua corrispondenza nel nostro Subconscio.

.

Esempio:io mi dico che perdono completamente e senza condizioni il Tizio ed il Caio, e mi sforzo di manifestarlo in parole, pensieri ed azioni. Ma nel profondo del mio Subconscio, come stanno veramente le cose? Sento che ho perdonato veramente il Tizio? oppure soltanto a ricordare il suo nome sorge  in me un senso di irritazione per una marea di ingiustizie subite nel passato? Amo veramente il mio prossimo di qualunque colore, religione o nazionalità possa essere, perché lo considero un essere umano come me, un’espressione vivente della Divinità? oppure lo considero come un qualcosa venuto nel mio paese per arrecarmi disturbo?

.

Non possiamo beffare il Subconscio

.

Noi potremmo darci da soli le risposte più gratificanti che vogliamo, ma nel nostro Subconscio è scritta la verità, non in parole ma in emozioni. Perciò non fidiamoci delle parole di amore o di perdono che pronunciamo, ma osserviamo le emozioni e i sentimenti che essi suscitano sia nella nostra coscienza che nel nostro Subconscio.

.

Se  esaminiamo i nostri pensieri, potremmo giudicare positivi i nostri comportamenti,  ma se osserviamo i sentimenti, le emozioni e le sensazioni che si trovano nella profondità del nostro cuore, ci accorgiamo  invece che molte volte ci stiamo ingannando da soli.

.

Distorsione tra pensieri coscienti e sentimenti inconsci

.

Le nostre parole apparentemente positive non hanno in realtà niente a che fare con un atteggiamento positivo nei confronti della vita, perché i nostri sentimenti, le nostre emozioni e le nostre sensazioni interiori gridano CONTRO il nostro prossimo. Per poterci riconoscere in profondità e scoprire quali sono veramente i nostri intenti, dobbiamo esaminare se anche il nostro dialogo interiore è positivo.

Nel nostro Subconscio si cela la verità. Quelle sensazioni e quei sentimenti  possiamo anche riuscire a soffocarli per un tempo, o a nasconderli inconsapevolmente. Ma se non abbiamo operato un vero Perdono, quei sentimenti negativi presto o tardi verranno a galla, portando i loro risultati. Perciò non illudiamoci di aver completato il nostro percorso di Amore e di Perdono, ma piuttosto continuiamo ad esaminarci e a metterci in discussione, per ripulirci da tutte le scorie negative.

.

Problemi irrisolti e malattia

.

Queste scorie di negatività, se non eliminate, continueranno a produrre inevitabilmente i loro risultati, consistenti in disturbi e malattie. Particolari fattori di disturbi o problemi irrisolti, rimangono presenti nel nostro Subconscio allo stato dormiente, pronti a risvegliarsi in qualsiasi momento in tutta la loro gravità. Dobbiamo affrontare e prendere coscienza di ogni problema irrisolto che abbiamo parcheggiato nel Subconscio, esaminarlo alla luce del Pensiero Positivo, e lasciarlo sciogliere fino a svanire.

.

Risoluzione dei problemi e Guarigione

.

Perciò portiamo a livello di coscienza ogni situazione di disagio, e domandiamoci: “Che cosa vuole dirmi il mio Subconscio dietro questo disagio o questa malattia”? Alfine arriverà la risposta interiore, insieme alla comprensione del problema. E quando comprendiamo la causa del disagio, individuata la causa, rimossa la causa, scompare anche la malattia. E questo non è un miracolo, ma è il realizzarsi della Legge Divina scritta nel nostro DNA. Sebastiano.

.

Visita il mio nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

Argomenti correlati

.

AUTOGUARIGIONE

COME CAMBIARE IL LAMENTO IN GIOIA

NONA LOVELL BROOKS – ORIGINI SCIENZA DIVINA

INTRODUZIONE ALLA SCIENZA DIVINA di W. JOHN MURRAY

DICHIARAZIONE DI FEDE DELLA SCIENZA DIVINA

MALINDA CRAMER, FONDATRICE DELLA SCIENZA DIVINA

VERITA’ ESSENZIALI DELLA SCIENZA DIVINA

ERNEST HOLMES: PRINCIPI DELLA SCIENZA RELIGIOSA

PENSARE POSITIVO – PENSIERO POSITIVO

LA SCIENZA DELLA MENTE – ERNEST HOLMES

PHINEAS PARKHURST QUIMBY – BIOGRAFIA

NEW THOUGHT e PENSIERO POSITIVO

IO SONO POSITIVO – MEDITAZIONE METAFISICA di RUBEN CEDEÑO

LA CHIAVE SUPREMA – THE MASTER KEY SYSTEM- CHARLES HAANEL

CHE COSA E’ LA SCIENZA DIVINA?

ORIGINI DEL NEW THOUGHT – NUOVO PENSIERO

IL PENSIERO POSITIVO DI LOUISE HAY

Perchè New Thought

*

Questo articolo può essere diffuso liberamente, purchè in maniera integrale, per uso non commerciale, e citando sempre la fonte:  https://scienzanewthought.wordpress.com/ . Compreso questo testo. Sebastiano.

*

CRISTIANESIMO DINAMICO DI CONNY MENDEZ


.

METAFISICA PER TUTTI (2) –

CONNY MENDEZ

 

Conny Mendez

.

Il mondo ha bisogno di veri discepoli, di veri spiritualisti che vivano in accordo con le Leggi Divine, con la Scienza della Vita (Omraam Mikhael Aivanhov).

.

IL CRISTIANESIMO DINAMICO

.

Un candidato a svolgere un determinato compito, prima di iniziare il suo lavoro, riceve le istruzioni in merito e ne studia le modalità. Nonostante ciò, c’è qualcuno che intraprende il suo incarico totalmente alla cieca, senza istruzioni, senza tecnica, senza bussola, progetto o disegno, senza alcuna nozione rispetto a ciò che dovrà fare.

.

Costui è l’essere umano, che dalla nascita deve far fronte all’arduo compito di VIVERE. Senza neppure sapere cos’è la Vita, senza sapere perché alcune vite trascorrono tra l’opulenza e le soddisfazioni, mentre altre tra la miseria e le sofferenze. Alcune vite, pur iniziando con tutti i vantaggi che può dare una famiglia amorevole, sono poi perseguitate da varie sventure. Così l’essere umano si dibatte in un insieme di congetture, tutte errate, fino al giorno in cui arriverà l’ora di morire senza che abbia intuito, neppure lontanamente, la Verità riguardo lo scopo che si cela dietro tutto il suo travaglio.

.

Questa Verità, riguardante l’uomo e il suo destino, purtroppo non viene più insegnata dalle varie Chiese che sono sprofondate nel materialismo. Per poterla ritrovare dobbiamo rivolgerci alle antiche tradizioni: la Metafisica è una di queste. Se voi state studiando Metafisica in questa vita, significa che nelle vite precedenti avete frequentato a sufficienza le varie Scuole che insegnano in modo materialistico.

.

Le Sette Leggi Universali

.

Ciò che bisogna assolutamente conoscere è l’insieme di Leggi Universali, con cui Dio ha Creato il nostro Universo. Queste Leggi sono sempre in azione e rappresentano dei Prìncipi Immutabili. Sai cos’è un Principio? È una Legge Immutabile nel tempo e nello spazio; una Legge che non manca mai di funzionare e che non fa’ alcuna eccezione.

Per ottenere pienamente i benefici che racchiudono gli insegnamenti che ti verranno presentati è necessario che tu comprenda molto, molto bene, questi Principi o Leggi, che reggono il nostro universo. Vi sono Sette Leggi Fondamentali che stanno alla base di tutte le altre, esse sono: Creazione, Corrispondenza, Vibrazione, Polarità, Ritmo, Causa ed Effetto e Generazione.

.

Ricorda sempre che la divisione e la numerazione sono impiegate qui solamente per facilitare la comprensione; le Sette Leggi Universali in realtà, si intrecciano tra loro e agiscono congiuntamente, in ogni tempo, luogo o situazione.

1. Legge di Creazione: “Tutto ciò che esiste è null’altro che un’idea generata da una Mente”. Creare significa fare dal nulla; l’universo, ad esempio, è una creazione della Mente di Dio. Gli oggetti che noi utilizziamo, sono stati ideati dalla mente dell’uomo.

.

2. Legge di Corrispondenza: “Come in alto così in basso. Come in basso così in alto”.

3. Legge di Vibrazione: “Tutto è in movimento, tutto è in vibrazione”.

4. Legge di Polarità (o d’Attrazione/Repulsione): “Gli opposti si attirano e i simili si respingono”.

5. Legge del Ritmo o Armonia: “Tutto si muove come un pendolo; la misura del suo movimento verso destra è la stessa del suo movimento verso sinistra; il Ritmo è la compensazione tra le due oscillazioni”. Dio è Perfetta Armonia, ciò che appare disarmonico (miserie, sofferenze, ecc.), non sono una creazione di Dio, ma dell’uomo.

6. Legge di Causa ed Effetto (o legge del Karma): “Come uno semina, così raccoglierà”.

7. Legge di Generazione: “Tutto ha una polarità maschile e una femminile”. Generare significa “dar vita a un individuo della stessa specie”.

.

Queste Leggi Universali sono vere da tempo immemorabile e continueranno ad essere vere per altri miliardi di anni. Non cambieranno mai in nessun luogo. Non esiste il caso, non può esistere, perché non esiste la Legge di Casualità. Non esistono che Leggi Esatte, dette anche Principi per il fatto che sono immutabili.

.

La Legge della Creazione

.

Questa è la Legge più importante perché è quella che regge tutto il Creato. All’inizio del suo Vangelo l’apostolo Giovanni ci dice: “In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio” (Gv 1:1). Questo significa che ancor prima che esistesse l’universo vi era nella Mente di Dio l’idea (verbo) di come doveva essere.

L’Universo era un’idea, un pensiero che poi si è concretizzato durante i 7 periodi (detti anche giorni) della creazione. L’uomo, essendo stato Creato ad immagine e somiglianza di Dio, è anch’esso creatore, e anche i suoi pensieri prima o poi si manifestano nel suo corpo o nel mondo che lo circonda. È perciò necessario che tu apprenda una importantissima verità: ciò che si pensa, si manifesta.

.

Devi imparare a considerare i tuoi pensieri come oggetti reali. È l’insieme dei tuoi pensieri che determina tutto quello che ti accade e ti circonda. Sono i tuoi pensieri che vedi manifestati nel tuo corpo, nel tuo carattere e perfino all’esterno, nelle tue condizioni di vita e nelle persone che ti circondano. I pensieri sono oggetti reali e, continuando nella lettura, ne diverrai sempre più consapevole.

.

Come un uomo pensa nel suo cuore, così egli è (Lc 6:45)

.

Se hai l’abitudine di pensare che sei di sana costituzione, puoi fare qualunque cosa e resterai sano. Ma se cambi il tuo modo di pensare, e ti lasci intimorire dalla paura delle infermità, incomincerai ad ammalarti e perderai la salute. Se sei nato nella ricchezza è possibile che rimarrai sempre ricco, a meno che qualcuno ti dica esiste un destino con i suoi rovesci e ti convinca che il tuo possa cambiare e diventare miserevole. Se nella tua mente è radicata l’idea che gli incidenti stanno in agguato ad ogni passo, subirai incidenti. Se sei convinto di avere una buona sorte, le cose ti andranno bene.

.

Qualunque cosa trattieni nella tua mente, questo è quanto vedrai manifestarsi nella tua vita e in tutto ciò che farai. Sono infatti questi pensieri a creare ciò che viene chiamato “destino”.

.

Noi, non siamo mai coscienti delle idee che riempiono la nostra mente. Queste si vanno formando in accordo a ciò che ci insegnano o a quello che sentiamo dire. Siccome quasi tutto il mondo ignora la Legge della Creazione, che governa la vita, quasi tutti trascorrono la loro esistenza fabbricandosi condizioni contrarie, vedendo peggiorare ciò che prometteva bene, muovendosi alla cieca, senza bussola, timone, o progetti. Non solo, ma le varie disgrazie vengono attribuite ad un non meglio definito destino mentre le lezioni sono apprese con molte difficoltà. Oppure si attribuisce tutto alla Volontà di Dio, volontà che, comunque, resta fuori dalla nostra comprensione.

.

Da quanto hai potuto leggere fino a questo punto, ti sarai reso conto che l’essere umano non è quello che ti hanno fatto credere, ossia una povera creatura, sbattuta qua e là dalla circostanze della vita, come un turacciolo in un mare tempestoso. Niente di tutto questo! La sua vita, il suo mondo, le sue azioni, tutto ciò che lui è, e tutto ciò che gli succede, sono solo sue creazioni e di nessun altro. Lui è il Re del suo impero e se pensa di essere un turacciolo nella tempesta, sarà così perché il suo pensiero creerà e manterrà tale condizione.

Nascere con Libero Arbitrio, significa esercitare la capacità di scegliere liberamente. Scegliere cosa? Di pensare negativamente o positivamente, in modo pessimista od ottimista. Pensando il male e le disarmonie produrremo male e disarmonie, mentre pensando il buono e il bello produrremo il buono e il bello, sia nel nostro mondo esteriore che in quello interiore.

.

La Metafisica, insegna da sempre che le idee di cui siamo convinti passano nel Subconscio dove si stabiliscono, creando le condizioni per cui possono generarsi problemi e malattie. Queste condizioni, prima o poi, si manifesteranno nel nostro corpo, nell’ambiente o nelle situazioni della vita. Anche la Psicologia Moderna, con secoli di ritardo, sta scoprendo la verità di tale insegnamento. Si pensi, a tal proposito, che la medicina ufficiale considera almeno l’80 per cento delle malattie di origine psicosomatica, ovvero originate dall’influenza della mente (psiche) sul corpo (soma).

Quando l’essere umano si ritrova avvolto negli effetti della sua ignoranza, ossia, nelle calamità che lui stesso ha prodotto, si rivolge a Dio e lo supplica perché lo liberi dalla sofferenza. Ciò generalmente si verifica quando i familiari, consolandolo gli dicono: “Bisogna rassegnarsi alla Volontà di Dio”. Com’è possibile affermare che la volontà del Creatore è malvagia, quando da millenni la religione insegna che Dio è un Padre che ama le sue creature? Un Padre tutto Amore, Bontà e Misericordia, tutto Saggezza ed Eternità.

.

Ti stai rendendo conto di come non siano attribuibili a Dio le sofferenze e le malattie? Ti pare pensabile che un Padre tutto Amore e infinitamente saggio, possa esprimere una volontà malvagia verso i suoi figlioli? Noi stessi, padri e madri mortali, non saremmo mai capaci di tormentare i nostri figli con le miserie e le sofferenze che vediamo nel mondo e che vengono attribuite ai misteriosi disegni di Dio.

Noi non saremmo capaci di condannare al fuoco eterno una nostra creatura per un errore fatto nella sua condizione mortale, e consideriamo, invece, che Dio ne sia capace! Sarebbe come dire, senza rendercene chiaramente conto, che stiamo attribuendo a Dio un ruolo di regnante capriccioso, vendicativo, animato da cattive intenzioni, e attento ad ogni nostra più piccola infrazione per poterci punire con castighi molto pesanti. È comunque naturale questo modo di pensare perché nasciamo, viviamo e moriamo, ignorando le regole e le leggi basilari della vita.

Abbiamo già detto quali sono i motivi delle nostre calamità: sono i frutti del nostro pensiero. È proprio in questo che troviamo la nostra immagine e somiglianza con il Creatore. Noi stessi, infatti, siamo i creatori della nostra propria vita.

.

Perché talvolta Dio non risponde alle nostre preghiere?

.

Perché sembra che Dio, a volte risponda alle nostre preghiere e a volte no? Ascolta bene! La preghiera è il pensiero più alto e più puro che si possa immaginare. È il modo di polarizzare la mente al livello più positivo. Le vibrazioni spirituali, create con la preghiera, sono in grado di trasformare istantaneamente, in bellezza e perfezione, tutte le condizioni disarmoniche che ci circondano. Essa agisce come una lampada accesa portata in un’abitazione immersa nelle tenebre.

Se colui che sta pregando pensa e crede veramente che questo Dio, a cui si sta rivolgendo, sia un Padre Amorevole e desideroso di dare tutto il bene ai sui figli, otterrà una risposta. In questo caso Dio risponde sempre. Generalmente, però, l’umanità ha preso l’abitudine di chiedere in questo modo: “Oh, mio Dio, ti prego toglimi da questo guaio, anche se so già che non è conveniente che Tu mi dia questa grazia, probabilmente Tu desideri impormi questa prova!” In altre parole colui che chiede si nega da sé tutte le possibilità di ricevere.

.

Sembra che l’umanità abbia più fede in questo Dio capriccioso, vendicativo, animato da cattive intenzioni. Un Dio intento a spiarci, per poterci punire ogni volta che ci trova in errore! Chi Lo prega pensando in questo modo non riceverà altro che una risposta adeguata all’immagine di Dio che lui stesso si è creata. Non dimenticare mai che la posizione di Dio non è quella di giudice, né di poliziotto, né di carnefice, e neppure del tiranno che ti hanno fatto credere.

Egli ha Creato l’universo utilizzando delle leggi ben definite; Leggi che costituiscono i sette Princìpi che stanno alla base di tutto il Creato. Queste Leggi funzionano in ogni momento e in ogni cosa. Non conoscono sosta e servono per mantenere l’Ordine e l’Armonia in tutto l’Universo. Non occorre la polizia nei mondi dello Spirito e colui che non vive in accordo con la Legge castiga se stesso. Noi, in effetti, non siamo mai puniti per i nostri peccati ma dai nostri peccati. È sempre ciò che pensiamo che si manifesta; impara allora a pensare correttamente e in accordo con la Legge Divina affinché si manifesti tutto il Bene che Dio desidera per te.

.

Nella Bibbia sta scritto che Dio è più vicino a noi dei nostri piedi e delle nostre mani; ancora più vicino del nostro stesso respiro. Non è necessario gridare per farci sentire da Lui, è sufficiente pensare alla sua Presenza affinché inizi a ricomporsi il legame che ci sembrava interrotto. Dio ci ha creato e quindi ci conosce meglio di quanto possiamo conoscerci noi stessi. Lui sa perché agiamo in questo o in quel modo e non si aspetta affatto che noi ci comportiamo come Santi, mentre stiamo compiendo i primi passi lungo il lungo cammino spirituale.

.

Avvertenza importante

.

Arrivati a questo punto del nostro studio, ti prego di non credere a niente di tutto quello che ti sto dicendo senza prima metterlo alla prova. Questo è un tuo diritto divino e sovrano. Non fare più come hai fatto sinora: non accettare tutto quello che senti o vedi senza riservarti il diritto di discriminare tra ciò che percepisci come bene o male in tutta libertà.

.

Elaborazione a cura del Dr. Mario Rizzi.    Fonte  http://www.viveremeglio.org/

.

Visita il mio nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

Articoli correlati:

.

METAFISICA: CAMMINARE SUL SENTIERO

.

LA METAFISICA REALIZZATIVA: RICORDO DI CONNY MENDEZ

.

DOBBIAMO CAMBIARE NOI STESSI E IL MONDO INTERO – CONNY MENDEZ

.

IL DECRETO – CONNY MENDEZ

.

LE CONVINZIONI e COME ELIMINARLE – CONNY MENDEZ

.

LA MECCANICA DEL PENSIERO – CONNY MENDEZ

.

CRISTIANESIMO DINAMICO DI CONNY MENDEZ

.

METAFISICA PER TUTTI – CONNY MENDEZ

.

INTRODUZIONE ALLA SCIENZA DIVINA di W. JOHN MURRAY


 .

Breve Introduzione alla Scienza Divina

.

di W. John Murray

Scienza Divina

 .

La Scienza Divina insegna che la vita è continuità, che procede dalla Vita Divina, la Quale è il Bene in tutte le sue manifestazioni; insegna che vi è un solo Potere, che noi chiamiamo Dio, che il male non esiste, eccetto quello che è compiuto dall’uomo, e che lo Scopo Divino è quello di esprimere la gioia della vita.

.

La Scienza Divina insegna la scienza dello sviluppo della Divinità che c’è in ogni essere umano. Insegna che lo stato  normale dell’uomo è quello della salute e dell’abbondanza, con tutte le possibilità di conseguimenti e di realizzazioni, assicurandosi così  una espressione piena e completa di tutto il Bene che c’è dentro   ogni individuo e  garantendogli una quantità sufficiente di risorse. (Nota: Nel Nuovo Pensiero, il concetto di “risorse” può essere inteso come rifornire di tutti beni materiali e spirituali che sono necessari per coprire tutte le esigenze e i desideri di una persona, e sempre rimanendo un avanzo.)

.

Insegna che questa condizione di felicità è possibile per tutti coloro che sono disposti a   modificare le proprie abitudini di pensiero, che cambiano l’atteggiamento della sua anima e, quindi, entrando in armonia con la Legge Divina, dirigono le Forze della Vita dentro canali corretti, e attraendo così tutto il bene dalla centrale del Bene, che è Dio.

.

La Scienza Divina insegna che attraverso lo studio e la riflessione sulle cose che ha fatto Gesù, e seguendo le istruzioni che Gesù diede ai suoi discepoli, noi possiamo  sviluppare la Coscienza di Cristo e fare le cose che Gesù ha fatto.

.

Gesù ci ha insegnato la grande Verità che Dio non è una divinità lontana, ma che Egli è dentro di noi. Gesù ha proclamato: “Mio Padre e io siamo Uno” e la sua preghiera è stata: “Che tutti siano Uno, così come Tu, Padre, sei in me e io in te, siano anch’essi Uno in noi”. (Strofa del Vangelo di Giovanni, 17: 21)

.

Ed Egli ha promesso che “Il Padre stesso ti amerà e Noi verremo a te e dimoreremo in te”. (Il verso del Vangelo di Giovanni, 14: 23)

La Verità del compimento di questa promessa sta è nel cuore stesso della religione di Cristo. Però, non vi è mai stata posta la giusta enfasi su questo insegnamento.

.

Nonostante che Gesù abbia portato nel  mondo questo Nuovo Pensiero su Dio – cioè il pensiero dell’esistenza interiore dello Spirito Eterno nell’anima umana – la razza umana è regredita di nuovo al vecchio pensiero di un Dio lontano, remoto e inaccessibile, per poi polemizzare sterilmente sul Suo  interesse nelle faccende dell’uomo, ma continuando a rimanere lontani dal comprendere la  Presenza Reale di Dio  in noi, se non in senso accademico.

.

Il Dio, nel quale ci è stato insegnato a credere, è l’antico dio tribale degli Ebrei, un dio sempre adirato, irascibile e vendicativo, come un grande e potente Uomo-Dio patriarcale, che vive in cielo seduto su un trono, circondato da angeli che suonano arpe e offrono incenso. Il cielo in cui ci è stato insegnato a credere è il concetto orientale di un palazzo sovra-terreno, con pareti di diaspro e onice, in una magnifica città con strade d’oro. Dio è stato concepito come un Gran Re, che vive con Potere e Maestà, molto lontano e al di sopra di noi, dispensando favori e punizioni, così come uno dei più grandi monarchi terreni del passato, che con una mano faceva  generosamente concessioni e con l’altra  infliggeva castighi.

.

Gesù non ha mai descritto così Dio. Gesù ha dichiarato che Dio è Amore, e che Dio non vuole la morte del peccatore, ma vuole che si converta e viva. “Converta come? E a che cosa? Che si converta a qualche forma di religione? Certamente non ci è stato detto questo. Ma ci è stato detto che  per  “Conversione” si intende come la conversione della mente, dai falsi ideali verso  la Verità.

.

Dio vuole che il peccatore si converta, cioè modifichi, ossia trasformi la sua mente; affinchè dopo aver abbandonato di seguire i piaceri dei sensi, inizi a vedere la gioia dello Spirito, e a vivere piuttosto che morire. E poichè vive, che  viva in salute, gioia, pace e amore in abbondanza.

.

Le chiese ci insegnano come dobbiamo prepararci a morire, più che come ci si deve preparare a vivere. Esse si  sono affannate affinchè noi  mantenessimo i nostri occhi rivolti alla futura Nuova Gerusalemme Celeste, nella quale  possiamo essere ammessi dopo la morte, a condizione che le nostre vite siano state vissute in maniera  conforme ai loro insegnamenti. Ed esse ci hanno reso così difficile  viverli praticamente, che milioni di persone hanno compreso chiaramente che è impossibile seguire tutte loro numerose prescrizioni e restrizioni. Esse ci hanno tolto tutta la gioia della vita.

.

In questo modo, le chiese ci hanno confuso le menti, con le loro infinite miscele di convenzioni morali e regole ecclesiastiche, con le loro insistenze dogmatiche su credenze e  pratiche sacre, basate sulla esagerata enfasi posta su alcuni testi degli insegnamenti di Gesù, con la sua intolleranza religiosa e le loro  controversie settarie.

.

E noi, in Scienza Divina, seguiamo le nostre interpretazioni della Verità religiosa, a nostro modo, lasciando che le chiese ci critichino pure, ma rimanendo al di fuori dalle loro controversie.

.

Sentiamo un forte bisogno di tornare agli insegnamenti originali di Gesù e di raccogliere quel pensiero che Egli ha impiantato nelle menti dei suoi discepoli. Sopra tutte le cose, Gesù ha insegnato a considerare Dio come un Padre amorevole, come un Potere Interno nell’anima di ogni essere umano, come una Persona Stabile, compassionevole e interessata a proteggerci, che ci provvede  di tutte le cose di cui abbiamo bisogno, e che dobbiamo  guardarLo come se fossimo piccoli bambini.

.

Il Potere che sostiene l’Amore, l’Ordine e l’Armonia di Dio, può essere visto ovunque in tutto l’universo.

La vita che noi insegniamo è la Vita Nascosta in Cristo, è quella dell’unione dell’anima con Dio, attraverso la preghiera e la contemplazione.

.

Libera traduzione di un estratto dei sermoni di W. John Murray. 

.

 

Sebastiano

.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: