SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 5/9


.

WEBINARIO DI JOHN CURTIN – 5/9

.

john-curtin(La seguente è la traduzione dall’originale di un Seminario di John Curtin, maestro di Reiki, sul Ho’oponopono. Il suo sito web è: http://www.sanacionysalud.com/ . Questo è il testo integrale della conferenza, che pubblicherò su questo sito, man mano che vado avanti con la sua traduzione in italiano. Sebastiano)

.

Domanda. Questo è esattamente ciò che penso che sia il libero arbitrio, cioè, sia che tu credi una cosa o non la credi, stai  creando la tua realtà.

.

John Curtin: In realtà, ciò che accade è quello che la maggior parte di noi crediamo, perché è qui che entra in gioco la Coscienza Collettiva. Quindi, se io chiedo a qualcuno che ha il cancro di tenersi il cancro, per entrare  nella mia realtà, quella persona di solito dice: “Va bene!”, e questo a causa della nostra Credenza Collettiva, a causa di questa spazzatura collettiva accumulata, questa PU!

.

Domanda. Quando si crea un rimedio per una malattia,  si ha creato anche la credenza nella guarigione?

.

John Curtin: Assolutamente sì,  mi ricordo negli anni ’80, ad esempio, l’epidemia di herpes. Ci fu una epidemia mondiale poco prima che  arrivasse l’AIDS. Dicevano che l’herpes era una piaga, che era una cosa terribile, che era una pandemia, qualcosa di molto serio, che non c’era cura per l’herpes, che era fatale, ma oggi, chi si occupa più dell’herpes? Pochissime persone, e perchè? perché è cambiata la credenza in quella malattia, e così  è diminuita la sua importanza. Con o senza la creazione di un farmaco per sostenere quella credenza.

.

Domanda. Emozioni e pensieri sono la stessa cosa?

.

John Curtin: No, le emozioni sono la risposta del corpo ai pensieri. Tu crei un pensiero e quel pensiero lo trasmetti al tuo corpo, e il tuo corpo vibra con quel pensiero. Chiediti cosa sono le emozioni: le emozioni sono vibrazioni di energia all’interno del tuo corpo. Si può fare una piccola ricerca su questo punto con il lavoro di Candace B. Pert. La Pert è un ricercatrice che, con l’Istituto Nazionale della Sanità nord-americano, negli anni ’80 scoprì i recettori cellulari dei neuropeptidi. In buona sostanza, ciò che lei dice è che, quando  senti un’emozione,  naturalmente la senti per tutto il corpo, ma tutto ciò che senti sono soltanto miliardi e miliardi di recettori cellulari che vibrano per attrarre i neuropeptidi adeguati. E allora? Che cosa è che  genera le emozioni? Il pensiero, ovviamente.

.

Ora, chi ha più forza: un impulso elettrico generato dal tuo cervello o tutto il tuo corpo vibrante per una emozione? L’emozione, naturalmente. Tutto il corpo vibra con miliardi di recettori, perché non dimentichiamo che il tuo fegato ha recettori, il piede destro ha  recettori per questi neuropeptidi … perciò quando  hai un’emozione, tutto il tuo corpo vibra con questa emozione; invece il tuo pensiero è una corrente elettrica che dura un millisecondo e  crea una rete neurale, ed è ovvio che l’emozione ha molto più potere dei tuoi pensieri.

.

Guardando il diagramma 3 del monitor, vi è descritto il modo con cui guarire con Ho’oponopono. La prima cosa da fare è che l’Intelletto deve contattare il Bambino Interiore. E questa è l’unica parte che ha l’intelletto nel processo di guarigione, ed è quando l’intelletto, ossia, il tuo essere cosciente, la tua  persona razionale, si mette in contatto con il Bambino Interiore. Questo deve essere un atto volitivo, l’espressione del tuo desiderio, così tu dici al Bambino Interiore: “Per favore Bambino, connettiti alla Fonte e chiedi la nostra guarigione. Il secondo passo è che il Bambino lo fa. Il Bambino va su e chiede alla Fonte: ” Per favore Fonte, aiutaci a guarire”. La Fonte ovviamente risponde, ed invia un flusso di guarigione attraverso il Sé Superiore, il subconscio e il Bambino, e l’energia fluisce attraverso tutte l’Essere.

.

Domanda. E qui mi chiedo: chi è questo Bambino Interiore? dove si trova? sei tu da piccolo? È’ il tuo Interiore? Che cosa è?

.

John Curtin: No, secondo  gli hawaiani esso ha una posizione energetica che si trova due dita sotto l’ombelico, che casualmente corrisponde con il secondo chakra, anche se gli hawaiani non utilizzano  i chakra. Allora, energeticamente parlando, il Bambino si trova in quel posto e in quella  parte del tuo corpo. Però il Bambino in realtà è quel cumulo di tutti i pensieri ripetitivi e di tutte le credenze dell’umanità sin dai tempi della sua creazione, da che i primi uomini sono apparsi sulla Terra.  Quindi il Bambino è quell’insieme di Credenza Collettiva, come la chiamò Carl Jung, per esempio, o anche più semplicemente il Subconscio.

.

Allora succede che l’energia proveniente dalla Fonte, scorrendo attraverso tutto l’essere,  compie la guarigione. Qual è il processo di guarigione? Liberare i pensieri erronei che hai rispetto a ciò che ti circonda e in particolare nei riguardi delle persone intorno a te.  Questo è il succo del processo di guarigione. La cosa interessante è, e questo è un punto molto importante, che mentre tu stai guarendo, che sta succedendo? L’energia della Fonte sta scorrendo attraverso di te. Ed è questo che è veramente importante, l’energia della Sorgente che fluisce attraverso di te. Durante il processo di guarigione, la Divinità ti riempie, e questo è uno degli incentivi più efficaci per guarire, perché mentre stai guarendo, l’energia della Sorgente fluisce attraverso di te.

.

Un altro aspetto importante di questo diagramma è che solo il Subconscio può guarire. Il Bambino Interiore è colui che compie il processo di guarigione, tu non puoi guarirti da solo, tu non puoi guarirti perché tu sei la mente intellettuale, la mente razionale, la mente cosciente. Cercare di guarirsi da soli è come cercare di bere la zuppa con una forchetta. Solo il Bambino Interiore può guarire. Tu, come Mente Cosciente,  puoi solo avviare il processo, tu puoi contattare il Bambino e dirgli: “Ehi, ti prego, guarisci questa credenza sbagliata, guarisci questi pensieri erronei. Poi è il Bambino che si connette con la Fonte, ed è il Bambino che chiede questo flusso di energia divina. Ma tu, personalmente, non puoi guarirti.

.

Domanda. Come puoi liberarti di grossi traumi che ti sono successi fin dall’infanzia? Cioè, dobbiamo regredire nel passato, nel momento in cui accadde il trauma per guarirlo?

.

John Curtin: Ho’oponopono non funziona in questo modo. Ho’oponopono non funziona  guardando il tuo trauma e i tuoi problemi. Ho’oponopono opera guardando il tuo modo di vedere le persone intorno a te, ed è la maniera di come tu vedi la gente intorno a te, ciò che sta causando il tuo trauma e tuoi problemi. Quindi, se ti guardi intorno e vedi la gente mediante i tuoi pensieri erronei, se vedi una persona brutta, se vedi una persona aggressiva, se vedi una persona triste, se vedi una persona depressa, il tuo modo di vedere queste persone si basa sul tuo modo di pensare erroneo, che sicuramente avrà a che  vedere con qualche tuo trauma passato, quindi ora tu utilizzi la gente intorno a te per compiere la tua guarigione.

.

Come lo fai? E’ molto  semplice: guardi intorno a te e tu vedi tutta la gente che non ti piace, tu vedi tutta la gente che ti sta antipatica, tu vedi tutte le persone che pensi che sono brutte, che sono antipatiche, e tutte queste persone si stanno comportando così a causa della spazzatura che hai dentro di te. Ora questo è il modo di guarire. Smetti di vedere le persone in questa maniera e tu guarisci.

.

Domanda. Quindi, supponendo che abbiamo sempre da lavorare su questo punto, cioè correggere le nostre vecchie credenze limitanti, e supponendo che noi siamo terapeuti: si deve parlare al Bambino Interiore del paziente e fargli capire che deve connettersi con la Fonte?

.

John Curtin: No, tu parli solo con il tuo Bambino.

.

Domanda. Ma come posso aiutare il paziente con questa tecnica, se parlo solo con il mio Bambino?

.

John Curtin: Perché è il TUO Bambino che sta creando la malattia del paziente. E’ il TUO Bambino. Tu, il Bambino del paziente lascialo tranquillo, che già ne ha abbastanza di suo. È il TUO Bambino che causa il problema, quindi, lascia il Bambino del paziente tranquillo. Tu concentrati sul TUO Bambino e rilascia i tuoi  pensieri erronei che stanno creando la malattia del paziente. Nel momento in cui tu ti liberi dei tuoi pensieri erronei, e non li hai più, inizia il vero processo di guarigione.

.

Domanda. Quindi, secondo tutto quello che si è detto, mi viene da  pensare: io come terapeuta voglio guarire la persona che mi sta di fronte, che io non conosco per nulla, per mezzo del mio Bambino Interiore, okay? Quindi,  che faccio? Avvicino questa persona al mio Bambino Interiore?

.

John Curtin: No, ho già spiegato all’inizio come  fa  il dottor Len. Per esempio: Il dottor Len, due settimane prima del seminario, con la sua abilità di  sciamano, come un hawaiano kahuna, si collegò con la lista dei partecipanti al Seminario, e si collegò con quello che egli aveva creato con i suoi pensieri erronei riguardo ai partecipanti al Seminario.    Ed è stato abbastanza sorprendente, perché di fronte a 25 persone, ha preso l’elenco dei partecipanti e cominciò a dire: “Be ‘, qui vedo abusi sessuali su un bambino, qui vedo un padre che ha abusato, qui vedo una tristezza per la morte di sua madre “, etc, etc, Egli guardava la lista, senza dire i nomi, per questione di privacy;  poi continuò con cose più lievi, dicendo: “Chi vorrebbe identificare questo? Un lutto di una nonna che morì quando quella persona aveva 9 anni”? E qualcuno alzò la mano. “Una caduta molto grave in bicicletta, per la quale è stato ricoverato in ospedale, all’età di 8 anni” e qualcun’altro alzò la mano.

.

E così andò avanti partecipante dopo partecipante, e quando sollevavano la mano, egli diceva: “Mi dispiace, io ti amo” (I’m sorry, I love you), e così si liberava di tutta la sua spazzatura che aveva creato quella caduta in bicicletta; della sua spazzatura che aveva creato il lutto per la morte di una persona cara; di quella sua  spazzatura che aveva creato gli abusi sessuali di quel partecipante. E questo è un po’ tornare indietro alla domanda sul passato, su qualcosa che è accaduta nel passato. Comunque a prescindere dal passato, presente o futuro, la spazzatura è sempre lì (nel Subconscio, o nell’Inconscio Collettivo, come si vuole chiamarlo). Ed è così che si fa per  guarire.

.

Sebastiano

.

Tutti gli articoli sul Seminario di John Curtin:

.

SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 1/9

.

SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 2/9

.

SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 3/9

.

SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 4/9

.

SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 5/9

.

SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 6/9

.

SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 7/9

.

SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 8/9

.

SEMINARIO DI HO’OPONOPONO DAL VIVO – 9/9

.

10 MOTIVI PER MIGLIORARE LA NOSTRA VITA


 .

GUARIRE CON LA MENTE

 .

 

mente1 – I miei pensieri creano la mia realtà, i miei pensieri possono creare una nuova realtà: la mia guarigione.

.

2 – Il mio corpo possiede un potere illimitato di auto-rigenerazione, di auto-guarigione rapida, di auto-ringiovanimento.

 .

3 – Chi sono io? Io Sono l’Ego, sono il mio corpo, la Mente Cosciente, il SubConscio, il SuperConscio, la Fonte Divina, Dio in me, Io Sono sempre quell’Unico Io.

.

4 – I pensieri ripetitivi diventano convinzioni, le convinzioni ripetitive diventano credenze, le credenze ripetute per secoli e millenni diventano dogmi immutabili, i dogmi ripetitivi diventano Fede, questo tipo di Fede compie miracoli.

 .

5 – “Tutto è possibile a chi crede”. “Ti sia fatto come hai creduto”. (Gesù)

.

6 – La Potenza creatrice di un pensiero sta nella sua ripetizione, su questo principio si basa il potere dei Mantra.

 .

7 – I miei pensieri creano la mia realtà, i miei pensieri stanno creando la mia realtà, che cosa sto pensando in questo momento?

.

8 – Io sono l’autore dei miei pensieri, io sono il responsabile della  realtà che creano i miei pensieri, io posso modificare i miei pensieri, io posso cambiare la mia realtà.

 .

9 – La ripetività di un pensiero, o di una credenza, ha il potere di modificare persino il DNA.

.

10 – La Meditazione, o l’Affermazione propositiva di un pensiero, è l’applicazione di un pensiero ripetitivo per produrre volontariamente dei cambiamenti favorevoli nella nostra realtà. Medita sulla realtà che vorresti attuare.

 .

Sebastiano.

.

HO’OPONOPONO PORTA PACE NEL CUORE


.

IL METODO DI GUARIGIONE HO’OPONOPONO – 7

 .

TI DO TUTTA LA MIA PACE

 .

TI LASCIO TUTTA LA MIA PACE

 .

NON LA PACE DEL MONDO BENSÌ LA MIA PACE

 .

LA PACE DELLA MIA ESSENZA

 .

DEI TRE SE CONNESSI E ALLINEATI

.

Ogni volta che utilizzo Ho-oponopono in realtà perseguo sempre il fine ultimo di ripulirmi e cancellare le cause degli errori; anche se lo utilizzo per un problema specifico lo scopo finale è quello di fare pulizia generale nell’archivio, perché quando lo utilizziamo, lo facciamo in base all’ispirazione che ci viene dal Superconscio, perché glielo permettiamo allineandoci all’amore del Superconscio stesso, a patto di mantenere l’intenzione di ripulirsi e la fiducia in noi stessi.

Non sappiamo spiegare perchè queste parole funzionino meglio di altre, è sempre stato trasmesso così e così continua a funzionare.

 .

LO SCOPO DEL HO’OPONOPONO

.

L’intenzione è pulire, cancellare, permettere, non è necessario individuare ciò che si sta cancellando, non bisogna sapere, lo faccio perché possa sperimentare il meglio per me.

Ripeti il mantra “Scusa, Mi dispiace, Grazie, Ti Amo” il più spesso possibile e il più a lungo possibile, in riferimento ad un problema specifico o anche quando sei sereno e in pace .

Più lo ripetiamo più il Bambino Interiore lo impara e fino a quando lo farà automaticamente. Quindi mentalmente ripeti continuamente il tuo mantra e quando il tuo essere te lo suggerisce, focalizzati su qualcosa di preciso e risolvilo.

.

“Scusa, Mi dispiace, Grazie, Ti Amo”

 .

Questo report è liberamente distribuibile a condizione di non modificare in nessuna parte il contenuto e citando sempre la fonte.  © www.ho-oponopono.info

.

Visita il mio nuovo sito http://www.scuoladellasalute.it/

.

Sebastiano

.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: