ECKHART TOLLE PARLA DELLA TELEVISIONE


.

Eckhart Tolle

ECKHART TOLLE: la dipendenza dalla televisione

.

Per milioni di persone in tutto il mondo, guardare la televisione è un’attività, o meglio una “non attività”, del tempo libero. Un americano medio che abbia sessant’anni ne ha passati quindici a fissare lo schermo della TV. E le percentuali sono simili in molti altri paesi.

.

Molta gente trova che guardare la televisione sia “rilassante”. Se osservate voi stessi attentamente, noterete che più a lungo fissate lo schermo, più la vostra attività mentale si arresta. Potete guardare anche a lungo i talk-show, i giochi, le interviste, o anche la pubblicità e la vostra mente non genera quasi nessun pensiero. Non solamente non vi ricordate più dei vostri problemi, ma siete anche temporaneamente liberi da voi stessi. E che cosa potrebbe esserci di più rilassante?

.

Ma guardare la televisione crea forse uno spazio interiore?

.

 Vi fa essere presenti con voi stessi? Sfortunatamente no. Anche se la vostra mente può per qualche tempo non generare alcun pensiero, si aggancia all’attività mentale dello spettacolo televisivo. Si è connessa con la versione televisiva della mente collettiva e sta pensando quei pensieri. La vostra mente è inattiva solamente nel senso che non sta producendo dei pensieri. Ma sta assorbendo continuamente pensieri e immagini che le vengono dallo schermo televisivo. Questo induce uno stato passivo, simile alla trance, cioè uno stato appena più alto dell’ipnosi.

.

 la televisione si presta alla manipolazione delle coscienze

.

Questo è il motivo per il quale la televisione si presta alla manipolazione della “pubblica opinione”, come ben sanno i politici, i gruppi che hanno particolari interessi, coloro che fanno la pubblicità, che pagheranno milioni per catturarvi in quello stato di inconsapevolezza ricettiva. Vogliono che i loro pensieri diventino vostri, e generalmente hanno successo. Quindi, quando guardate la televisione la vostra tendenza è quella di scendere al di sotto e non quella di innalzarvi al di sopra del pensiero.

.

La televisione genera la tele-dipendenza

.

La televisione ha questo in comune con l’alcol e con certe droghe. Se da una parte vi sta offrendo una certa liberazione dalla mente, dall’altra la pagate cara: pagate con la perdita di coscienza. Come le droghe, anche questa ha una qualità di forte dipendenza. Allungate la mano per spegnere e invece vi ritrovate a cambiare, a fare zapping. Mezz’ora o un’ora dopo, siete ancora li a guardare, a cambiare canale. Il pulsante per spegnere è l’unico che il vostro dito sembra incapace di premere. State ancora guardando, quasi sempre non perché qualcosa di interessante abbia catturato la vostra attenzione, ma proprio perché non vi è nulla di interessante da guardare.

.

Una volta che siete stati catturati, più il programma è superficiale, più manca di significato, e più crea dipendenza.

.

Se fosse interessante, se provocasse pensieri, stimolerebbe la vostra mente a ricominciare a pensare di nuovo, il che sarebbe uno stato più cosciente e per questo preferibile a una trance indotta dalla TV. E in quel caso la vostra attenzione non sarebbe catturata dalle immagini sullo schermo.

.

Miseria e nobiltà
Miseria e nobiltà

Il contenuto del programma, quando ha una certa qualità, può contrastare e qualche volta persino interrompere quell’effetto che la TV di annullare la mente. Vi sono programmi che sono stati di grande aiuto a molte persone; hanno cambiato la loro vita in meglio, hanno aperto il loro cuore, li hanno resi più consapevoli. Anche alcune commedie possono, anche senza essere niente di speciale e anche se non intenzionalmente spirituali, mostrare una versione caricaturale dell’umana follia e dell’ego. Ci insegnano a non prendere nulla troppo seriamente, ad affrontare la vita a cuor leggero e, soprattutto, ce lo insegnano facendoci ridere. (Indimenticabile e sempre attuale la commedia “Miseria e nobiltà” con Totò e Sofia Loren.)

.

Il Potere Terapeutico della risata

.

La risata è straordinariamente liberatoria e anche risanatrice. Ma quasi tutte le televisioni sono invece controllate da persone a loro volta controllate dall’ego, e per questo lo scopo segreto è quello di controllarvi mettendovi a dormire, cioè di rendervi inconsapevoli. Nel mezzo televisivo vi è un incredibile e ancora inesplorato potenziale.

.

Evitate di guardare programmi e pubblicità che vi bombardano con una rapida successione di immagini che cambiano ogni due o tre secondi o ancora meno.

.

Guardare televisione, e soprattutto guardare questi programmi, è la scusa della diminuzione di capacità di attenzione, e delle disfunzioni mentali che ora colpiscono molti bambini in tutto il mondo. Una capacità di attenzione limitata nel tempo rende tutte le vostre percezioni e tutte le vostre relazioni superficiali e insoddisfacenti.

.

Stare davanti alla televisione troppo spesso e troppo a lungo vi rende non sono inconsapevoli, ma porta anche alla passività e vi toglie energia.

.

Invece di guardarla a caso, scegliete il programma che volete vedere. E mentre la guardate, quando ve ne ricordate, portate l’attenzione sulla vitalità all’interno del vostro corpo. Oppure, di tanto in tanto, portate l’attenzione sul vostro respiro. A intervalli regolari distogliete gli occhi dallo schermo, così che non prenda possesso del vostro senso visivo.

.

Non tenete il volume più alto di quanto sia necessario perché la televisione non si sovrapponga a voi a livello uditivo.

Premete il tasto muto durante la pubblicità.

E cercate di non andare a dormire non appena la spegnete, o peggio ancora di addormentarvi mentre è ancora accesa.

.

Tratto dal libro  Un Mondo Nuovo di Eckhart Tolle

.

 Sebastiano.

.

Fonte: Anime Radianti

.

 

ECKHART TOLLE: IL RESPIRO CONSAPEVOLE


.

LA CONSAPEVOLEZZA DELLA RESPIRAZIONE

.

Tratto dal libro di Eckhart Tolle: “Un Mondo Nuovo”

.

Scoprite lo spazio interiore creando degli intervalli nel flusso dei pensieri. Senza questi intervalli, il vostro pensiero diventa ripetitivo, non ispirato, privo di ogni scintilla creativa, come è tuttora per la maggior parte delle persone sul pianeta.

.

Non avete bisogno di preoccuparvi della durata di questi intervalli, pochi secondi basteranno. A poco a poco aumenteranno da soli, senza alcuno sforzo da parte vostra. Più che la loro lunghezza è importante farli accadere frequentemente, cosi che le vostre attività giornaliere e il flusso dei vostri pensieri si alternino con lo spazio.

.

Importanza di seminari e gruppi di lavoro

.

Recentemente qualcuno mi ha mostrato il programma annuale di una vasta organizzazione spirituale. Mentre lo esaminavo, ero colpito dalla grande scelta di interessanti seminari e gruppi di lavoro. Mi ricordava unosmorgasbord, uno di quei buffet scandinavi dove si può scegliere tra un enorme varietà di cibi abbondanti. Quella persona mi chiese se potevo raccomandargliene uno o due. 

.

Rimani consapevole del tuo respiro più spesso che puoi

.

“Non so” dissi. “Questi seminari sembrano tutti molto interessanti. “Ma una cosa so di sicuro” aggiunsi. “Rimani consapevole del tuo respiro più spesso che puoi, ogni volta che te ne ricordi. Fai questo per un anno e ciò produrrà una trasformazione più potente che non la partecipazione a tutti questi corsi. E non costa niente”.

.

Essere consapevoli del respiro

.

Essere consapevoli del respiro sposta l’attenzione dai pensieri e crea spazio. È un modo di generare consapevolezza. Sebbene la pienezza della coscienza esista già in forma non manifestata, siamo qui per portare la coscienza in questa dimensione.

.

Siate consapevoli del respiro

.

Siate consapevoli del respiro. Fate attenzione alla sensazione del respiro. Sentite l’aria che entra ed esce dal corpo. Osservate come il petto e l’addome si espandono e si contraggono leggermente con l’inspirazione e l’espirazione.

.

Un respiro consapevole è sufficiente

.

Un respiro consapevole è sufficiente a creare spazio li dove prima c’era un interrotta successione di un pensiero dopo l’altro. Un respiro consapevole, due o tre sarebbe ancora meglio, molte volte al giorno, è un modo eccellente per portare spazio nella vostra vita.

.

Anche se meditate sul respiro per due ore o più, cosa che alcuni hanno fatto, un solo respiro è tutto ciò di cui avete bisogno per essere consapevoli o meglio, tutto ciò di cui potete essere consapevoli. Il resto è memoria o anticipazione, cioè pensiero.

.

Il respirare non è in realtà qualcosa che si fa, ma qualcosa che si può osservare mentre accade.

Il respirare accade da solo.

È l’intelligenza interna del corpo che lo fa.

Tutto quello che dovete fare è osservarlo mentre accade.

.

Non implica alcuno sforzo o tensione. Fate attenzione, inoltre, alla breve pausa nel respiro, in particolare al punto di quiete alla fine dell’espirazione, prima dell’inizio di una nuova inspirazione.

.

In molte persone il respiro è innaturalmente superficiale. Quanto più sarete consapevoli del respiro, tanto più questo ritroverà la sua naturale profondità. Poiché il respiro in se non ha forma, è stato fin dall’antichità considerato uguale allo spirito: l’unica Vita senza forma.

.

“Allora il Signore Dio modello l’uomo con la polvere del terreno e soffio nelle sue narici un alito di vita; così l’uomo divenne un essere vivente”.

.

La parole respiro in tedesco, Atmen, deriva dall’antica parola indiana (sanscrita) Atman, il cui significato è lo spirito divino innato o Dio dentro di noi.

.

Il fatto che il respiro non abbia forma è una delle ragioni per cui la consapevolezza del respiro è un modo straordinariamente efficace di portare spazio nella vostra vita, di generare consapevolezza. È un eccellente oggetto di meditazione proprio perché non è un oggetto, non ha struttura né forma.

.

L’altro motivo è che il respiro è uno dei fenomeni più sottili e apparentemente più insignificanti. “la cosa più piccola” che, secondo Nietzsche, crea “la più grande felicità”.

.

Praticare o meno la consapevolezza del respiro come forma di meditazione vera e propria è una vostra scelta. La meditazione praticata regolarmente, comunque, non è un sostituto del portare la coscienza dello spazio nella vita di ogni giorno.

.

Essere consapevoli de vostro respiro vi costringe a stare nel momento presente, che è la chiave di tutte le trasformazioni interiori.

Ogni volta che siete consapevoli del respiro, siete assolutamente presenti.

Potete anche rendervi conto che non potete pensare e, allo stesso tempo, essere consapevoli del vostro respiro.

Il respiro cosciente ferma la mente.

.

Ma lungi dall’essere in trance o mezzo addormentati, siete completamente svegli e totalmente vigili. Non state cadendo al di sotto del pensiero, ma vi state elevando sopra di esso. E se guardate più attentamente troverete che queste due cose, arrivare pienamente nel presente e smettere di pensare senza perdere consapevolezza, sono in realtà una sola e unica cosa, il sorgere della coscienza nello spazio.

.

Tratto dal libro “Un Mondo Nuovo

.

Sebastiano

.

Fonte: Anime Radianti

.

 

PRINCIPI DI IGIENISMO NATURALE


.

 IGIENISMO NATURALE 

.

Le prime Idee dell’Igienismo Moderno  si svilupparono nei primi anni dell’Ottocento. Gli Igienisti definivano la “salute” come “un insieme di pratiche destinate alla preservazione e al ristabilimento della salute”. Quindi  l’Igiene Vitale studia tutti  i mezzi che sostengono la vita: cibo, aria, acqua, luce, calore, attività, riposo, comportamento mentale, la respirazione, ecc.

.

Si differenzia dalla “Medicina Naturale” o metodi naturali, per non utilizzare o financo  “proibire” l’uso di piante medicinali, argilla, tecniche di idroterapia (questi ultimi sulla base del fatto che non si può costringere il corpo ad espellere le tossine), clisteri e così via.

.

La Salute è lo stato normale di ogni essere vivente, ma l’uomo, a causa del cattivo uso del suo libero arbitrio, invece di lasciarsi guidare dalla natura, come fanno gli animali, prima o poi riesce a prodursi una perturbazione fisica sul suo corpo, causata da una miriade di fattori ambientali che rendono difficile mantenere un ottimo stato di salute generale, e ancora più difficile di recuperarlo per come è concepita e programmata la moderna Medicina Ufficiale.

.

Il vero significato della malattia

.

Per l’Igienismo , la malattia non è un’aggressione al corpo, come non lo sono nemmeno i microbi. Al contrario, la malattia può essere considerata come un mezzo posto in marcia dal corpo per porre rimedio a una situazione che rischia di diventare estremamente pericolosa per lui.

.

Da qui sorge l’ottusità della Medicina Ufficiale, cioè di rimediare al disagio creatosi, con la soppressione dei sintomi che si manifestano insieme  alla malattia. In realtà la malattia è solo la decisione adottata dal corpo per liberarsi di una situazione di anomalia.

.

Il Potere di Guarigione. Auto-Guarigione

.

La caratteristica di un corpo vivo rispetto a uno morto, è che il corpo vivo possiede una Forza Vitale o Energia Vitale, che è quella che scatena tutti i processi associati alla vita (la crescita di un bambino, la cicatrizzazione delle ferite, la saldatura di un osso rotto, ecc) ..

.

Pertanto, questa Forza Vitale entra in gioco per contrastare una situazione anomala. Qualsiasi condizione anomala, causata dal non rispetto delle Leggi della Vita, è contrastata da quelle stesse Forze Vitali fino a farla scomparire.

.

Così la Forza Vitale è la sentinella che vigila sullo stato di salute di ogni essere vivente. Quindi tutti i sintomi come eruzioni cutanee, prurito, brufoli, muco, pus, vomito, diarrea, ecc. sono solo dei tentativi della Forza Vitale per ristabilire la salute.

.

La febbre è  un fenomeno di innalzamento della normale temperatura corporea  per permettere al corpo di accelerare un processo che tende a  ristabilire la salute. Da ciò si deduce che la cosiddetta “malattia acuta” con i suoi sintomi, bisogna  comprenderla come necessaria per il corretto funzionamento del corpo.

.

Quando i sintomi  non sono intesi come rivelazioni di un’anomalia nel corpo, ma vengono invece soppressi come fossero la malattia vera e propria da eliminare, allora la malattia può diventare cronica, e se si continua ancora ad aggredirla con i veleni dei farmaci, si arriva alla completa  degenerazione dell’organismo umano  e alla sua morte, che è la sola via d’uscita che rimane al corpo, quando non è più in condizione di vivere.

.

Inoltre per l’Igienismo è importante  comprendere l’unità dell’Organismo Umano. Ogni singola cellula individuale  del nostro corpo possiede dei processi di nutrizione e di eliminazione. Questi dovrebbero essere eseguiti in perfetta normalità.

.

Se queste cellule possono svolgere le loro funzioni normalmente, allora il benessere si diffonderà per tutto il corpo, perché il corpo è un insieme composto da molte cellule, tutte con gli stessi principi di funzionamento. Così che dallo stato di vitalità delle cellule dipende lo stato di salute dell’intero corpo.

.

La Tossiemia

.

L’ Igienismo semplifica al massimo le cause della malattia, addebitandole tutte alla tossiemia delle cellule e quindi del corpo intero.

.

La tossiemia può essere endogena ed esogena . La endogena è quella prodotta dalla cellula nel suo stesso ambiente, quando non più in grado di rimuovere correttamente i rifiuti prodotti dal suo metabolismo. La esogena è quella che aggredisce le cellule dall’esterno.

.

Essa è causata dall’aria inquinata che respiriamo, da alimenti non appropriati per il nostro organismo incluso le combinazioni errate dei diversi cibi che ingeriamo, da eccesso di stress, da problemi emotivi e molto altro ancora.

.

Le tossine sono sostanze  incompatibili con lo stato di salute, esse ristagnano dentro le cellule, nel sangue, nella linfa, nei tessuti e negli  organi. La tossiemia diventa insopportabile quando il suo accumulo supera la cosiddetta ” soglia di tolleranza Tossinica “, così chiamata dagli igienisti.

.

E’ essenziale  mantenere il livello di tossiemia sotto  questa soglia. Tutto dipende dalla capacità di eliminazione delle tossine che possiede ogni individuo e della Forza Vitale che il corpo dispone in ogni momento della sua vita, per riuscire a mantenere il livello di tossiemia sotto la soglia di pericolo.

.

Se questa soglia di guardia viene superata, il corpo produrrà una delle cosiddette “malattie acute”, per abbassare forzatamente  il livello di tossiemia e riportarlo nuovamente a  quel livello compatibile con la salute e al di sotto della soglia di pericolo.

.

Esaurimento fisico e nervoso

.

L’Esaurimento può essere definito come la riduzione dell’Energia Vitale sotto la soglia oltre la quale lo sviluppo normale di tutte le funzioni vitali del corpo non può essere soddisfatto.

.

Le principali cause di Esaurimento psico-fisico sono :

.

  • Vivere in contraddizione con le Leggi naturali

  • L’ambiente anti-ecologico che ci circonda

  • Attività professionali insoddisfacenti e malsane

  • Abitudini alimentari profondamente errate

  • Dipendenze da droga, fumo, alcool, caffè, ecc.

  • Un comportamento personale carente d’amore

  • Gravi effetti collaterali dovuti a farmaci, vaccini e radiazioni.

  • Eccesso di stress emotivo

    .

Le conseguenze dell’Esaurimento sono la diminuzione  delle funzioni vitali del corpo e con esso  un aumento del livello di tossiemia. Se noi volontariamente non adottiamo le misure necessarie per invertire questo processo, il Subconscio dell’individuo si prenderà la responsabilità di fermare urgentemente questo eccesso di tossiemia, provocando una crisi purificatoria nel corpo chiamata “malattia”, e questa condizione permarrà fino a quando non lo capiremo  e decideremo di collaborare col corpo per mantenere sempre uno stato di buona salute.

.

Sebastiano.

.

BRUCIORI DI STOMACO E CATTIVA DIGESTIONE


BRUCIORI DI STOMACO ED EQUILIBRIO ACIDO-ALCALINO 

.

Dr Valdo Vaccaro

.

LETTERA AL DR. VALDO VACCARO

.

L’insopportabile fastidio dell’acidità e del bruciore

.

Buonasera Valdo, mi chiamo Ennio e seguo con interesse le sue tesine ormai da mesi. C’è qualcosa che posso fare per una sensazione di dolore e di bruciore allo stomaco e in zona esofago?

.
Da oggi sono in semidigiuno. Ultima cena ieri sera. Oggi, acqua abbondante e due mele. Idem stasera. Basta rallentare e calmare la zona irritata, o mi puoi consigliare un alimento particolare, per velocizzare la guarigione o lenire e attenuare il sintomo? Grazie.

.

RISPOSTA 

.

Ciao Ennio, ti ringrazio per la richiesta. Il problema dei bruciori di stomaco è di importanza estrema, e viene ribadito in continuazione da tutte le lettere che mi stanno arrivando. A volte appare sotto diverse vesti, come gonfiore, pesantezza, magrezza, emicrania, ma anche come ileite, colite, rettocolite, vasculite, epatite, nefrite.

.
Ogni volta che si parte male con la digestione, si finisce per andare incontro a mille complicazioni che conducono alla costipazione, alla stitichezza, alle irritazioni, alle infiammazioni, alle ulcerazioni e ai tumori. Cercherò pertanto di fare una tesina importante e completa come non mai sulla digestione.

.

Il surriscaldamento gastrointestinale è causato dall’alternarsi patologico di putrefazioni e fermentazioni.

.

L’acidità di stomaco non è effetto dell’eccessiva secrezione acida della mucosa stomacale, come afferma spesso la medicina, bensì è l’acidificazione degli alimenti maldigeriti. Sono le putrefazioni e le fermentazioni malsane a creare surriscaldamento del tubo gastrointestinale e congestione sanguigna ventrale.

.
La prova di questo si ha nel fatto che chi soffre di acidità, bruciori e gastriti rivela nel contempo anemia periferica, a livello di epidermide e a livello di estremità costantemente fredde.

.
Alimentazione irrazionale, stress e respirazione corta, i maggiori imputati

.

Le cause principali di acidità e di bruciori allo stomaco sono date sia dall’alimentazione innaturale ed irrazionale a cui si è sottoposto per anni l’apparato digerente, che da fattori comportamentali ed emozionali. Eccessivo lavoro intellettuale, mancanza d’aria pura e respirazione carente, tensione nervosa e mancanza di esercizio fisico, sono tutte importanti concause.

.

Agrumi, insalata verde, carote e mandorle, ovvero gli alimenti sugli scudi

.

Sopprimere le cause ora accennate è il primo passo importante da fare. L’obiettivo è quello di ripristinare le funzioni della pelle e decongestionare le viscere, dato che le malattie dell’apparato digerente si curano meglio dal fuori che dal di dentro. Frutta cruda, inclusi limoni e arance a prima colazione, insalata verde e carote, avocado e mandorle dolci, formano il gruppo alimentare ideale per questi casi.

.

Si può arrivare al crudo anche gradualmente, passandoci tramite uno-due giorni di verdure cotte

.

Alcuni stomaci sono troppo irritati per sopportare il crudo? Allora si parte dalle mele cotte e dalla verdura cotta al vapore, per arrivare velocemente al tutto-crudo. Nella terapeutica lezaetiana, il ricorso al cataplasma di fango, da applicare sul petto durante la notte, fa parte delle regole, ed è inteso a coadiuvare e lenire la situazione in caso di grande sofferenza.

.

Fare soprattutto attenzione alle cose da non fare

.

L’uso di antiacidi e di medicine da banco è altamente sconsigliato in quanto smorza temporaneamente il sintomo e nasconde i problemi reali che stanno all’origine dei bruciori.
Porre attenzione alle cose da non fare, più che a quelle da fare, le quali potrebbero ridursi anche al semplice bere dell’acqua e limone e al digiuno totale per uno o due giorni.

.
Evitare assolutamente caffè, the, cacao, cioccolata, bevande calde, cibi caldi.
Evitare bevande gassate e acque brillanti.
Evitare rigorosamente aria viziata e tabacco.

.
Evitare antibiotici, steroidi, antinfiammatori, antidolorifici, antidepressivi e farmaci in genere.
Evitare situazioni stressanti e prenderla facile con le preoccupazioni.
Dormire con triplo cuscino o comunque elevare la parte alta del materasso.

.

L’importanza dell’equilibrio acido-basico lungo l’intero circuito gastrointestinale

.

Importantissimo poi mantenere nel corpo una situazione di equilibrio acido-basico, e pochi sanno comprendere questo delicato meccanismo. La scala acido-alcalina va dallo 0 (estremamente acido) al 14 (estremamente alcalino), col neutro al punto 7.

.
Ogni punto in più o in meno equivale a un incremento di 100 volte, per cui l’acidità di un pH a livello 5 è 100 volte più alta dell’acidità di un pH a livello 6.

.
Il sangue umano, è un sangue inequivocabilmente fruttariano, e quindi leggermente alcalino, compreso tra il 7.30 e il 7.45 (non acido come quello degli animali carnivori ed onnivori, che sta tra il 6 e il 7). Lo stomaco però deve essere acido a livello pH 1.00-2.00.

.

Il pH, o potenziale Hidrogenium, un dato fondamentale per capire i meccanismi vitali del corpo

.

Le sostanze sono definite acide quando, in soluzione liquida, tendono a liberare ioni idrogeno (H+, cioè protoni, ovvero particelle di carica elettrica positiva), mentre sono definite basiche o alcali quando assorbono ioni H+ per formare il gruppo ossidrile OH-, che è un anione, ossia una molecola che ha acquistato una carica negativa.

.
L’organismo umano ha una precisa necessità di mantenere il pH entro limiti molto stretti perché i metabolismi e gli scambi biochimici sono regolati da enzimi che dipendono dal pH, e anche da esigenze di tipo elettromagnetico.

.

Alimenti alcalini in partenza che diventano acidificanti (carni e latticini), e altri acidognoli in partenza che diventano alcalinizzanti (agrumi e frutta)

.

L’acidità e l’alcalinità di un cibo non si valuta sul suo valore di partenza, ma sugli effetti acidificanti o alcalinizzanti delle sue ceneri a livello di zona di assorbimento duodenale.
Ad esempio latticini e carni sono cibi dal sapore alcalino in partenza, ma dopo la digestione rilasciano ceneri fortemente acide, ed è per questo che sono classificati tra i peggiori acidificanti del sangue.

.
Al contrario la frutta e la verdura, essendo tutte acidognole al gusto, diventano alcalinizzanti del sangue a livello di ceneri rilasciate in zona duodenale. I cibi più alcalinizzanti sono per l’appunto limoni, arance e agrumi, che sono in partenza acidi. L’acqua purissima, come quella distillata, ha un valore pH di 7.00, corrispondente alla perfetta neutralità.

.

I gravi errori del mangiare moderno, inclusa la pessima dieta Mediterranea

.

L’errore grave della diete odierne è che abbondano in carne, pesce, uova e latticini, che sono alcalini in partenza ma rilasciano ceneri superacide. E abbondano pure in pane, pasta, pizza, cibi cotti, riso bianco stracotto, cereali cotti, sale, caffè, the, vini, alcolici, cacao, farmaci, vaccini, tutte sostanze che acidificano più o meno pesantemente il sangue.

.
La tipica dieta di un fast food o comunque di un panino con formaggio, prosciutto e foglia di insalata, più lattina di coca-cola o simili, è un autentico disastro, un insidioso attentato alla salute.

.

I panini male-imbottiti, i sandwich dei fast-food e le pizze formaggiate, più che cibi, sono dei veri attentati alla salute

.

Pane, prosciutto, formaggio e il sale che contengono sono tutti acidificanti. La cola è acidissima e corrosiva, quasi scarnificante, per cui la misera foglia di insalata alcalina viene annientata in un attimo. Non cambia di molto se ci prendiamo una pizza con tanti formaggi, e magari pure con salamini o acciughe e frutti di mare, con cola o birra al seguito.

.
Un suicidarsi lentamente a tavola.

.
Assai diverso invece se la pizza è sottile, niente formaggio, niente proteine e grassi animali, ma tanto avocado, pomodoro, funghi, cipolla, peperoni, olive, melanzane, patate, rucola con le verdure possibilmente aggiunte non a inizio ma a metà cottura).

.

Sbagliare cibo significa avvelenarsi due volte

.

I cibi sbagliati fanno doppio danno

.
Primo, acidificano il sangue (sballando tutti i pH consequenziali delle fasi digestiva-assimilativa-evacuativa).
Secondo, tolgono spazio al nostro cibo fruttariano elettivo ed alcalinizzante che è la frutta e la verdura allo stato tendenzialmente crudo.

.
Manco farlo apposta, lo stress del lavoro, l’impegno dello studio, le tensioni della vita moderna, la scarsa attività fisica, la respirazione corta e non rilassata, gli stimoli sessuali frenati e incanalati e sublimati, diventano tutti fattori di ulteriori acidificazioni.
Come dire che gli stressors acidificano e i meliors alcalinizzano.

.

I maschi e le acidificazioni senza scampo

.

Noi Adami, mangiando male, o magari vivendo una vita perennemente sotto pressione, studiando e lavorando troppo, facendo troppo sport agonistico, prendendo troppi voli aerei con tensioni relative, accumulando troppi stimoli sessuali che aumenano il nostro testosterone, impedendo alle influenze stagionali di fare il loro corso e troncandole con farmaci e vaccini, depauperiamo la miniera di minerale antiacido che è la nostra chioma, e provochiamo la caduta progressiva dei capelli o il loro imbiancamento precoce.

.

Le mestruazioni che salvano le giovani donne

.

Nella donna giovane questo non succede, perché l’accumulo acido viene smaltito mensilmente col ciclo mestruale. Non a caso le femmine, prima del ciclo risultano intrattabili ed inavvicinabili.
Chiaro poi che, se la donna si comporta da crudista vegana, non ha bisogno nemmeno delle mestruazioni, e le bastano le vampate di calore per purificarsi.

.

Le donne in menopausa, i capelli cadenti e le vampate di calore

.

Anche le femmine diventano soggette alla caduta dei capelli in fase di menopausa, quando viene a mancare lo scarico delle tossine acide accumulate. Ma pure qui la natura le può preservare mediante le cosiddette vampate di calore, che sono da considerarsi un ennesimo regalo ad Eva da parte del Creatore, oppure uno stratagemma evolutivo utile a sostituire le mestruazioni.
La controprova sta nel fatto che le vampate avvengono verso le 18.30, solo 30 minuti prima di uno dei massimi picchi di flusso acido-corporeo, che avviene esattamente alle 19 di ogni giorno.

.

La febbre che scioglie gli acidi

.

L’aumento della temperatura è infatti uno dei metodi per sciogliere gli acidi accumulati nell’organismo. Ecco ancora una volta l’utilità estrema delle influenze stagionali per maschi e femmine, per bambini e anziani.

.
Ecco ancora una volta l’importanza di ricordare il nostro grande Parmenide da Elea o Velia (oggi Castellamare della Bruca), che nel VI secolo avanti Cristo lanciava, con 2500 anni di anticipo sulla retrograda medicina vaccinatoria odierna, una frase coniata sulla pietra: Datemi la potenza della febbre e saprò fare mirabilie.

.
La straordinarietà di Parmenide

.

Parmenide, illustre sconosciuto per i medicastri e per i baroni della sanità, ha un’importanza strabiliante, e lo continuo a ripetere e a martellare. Al pari di Pitagora, di Ippocrate, di Galeno e di Paracelso, oltre che di Béchamp, Kuhne, Ehret e Pettenkofer, Parmenide rappresenta una autentica spina nel fianco alla medicina ufficiale.

.
Con nove parole fa crollare rovinosamente al suolo ogni base ideologica e metodologica della medicina prevalente, ogni cosa che si dice, si pensa, si ritene e si fa negli ospedali, nei ministeri della sanità, negli ambulatori e in campo medico ortodosso. Ogni discorso sui batteri, sui virus, sui farmaci e le vaccinazioni.

.

L’importanza basilare dell’acido cloridrico nella digestione

.

Tornando alla digestione, uno dei fattori più importanti per godere di appropriata disgregazione, assimilazione ed evacuazione dei cibi, e dunque di salute radiante, è una sufficiente quantità di acido cloridrico nello stomaco. Solo con abbondante acido cloridrico il cibo viene digerito rapidamente, i batteri acidificanti vengono contenuti, lo stomaco si svuota nei tempi normali e non letargici, e l’intestino prosegue il lavoro con regolarità, evitando situazioni di congestione sanguigna, di anemia periferica, di ileiti, coliti e rettocoliti.

.
L’acido cloridrico è essenziale anche per l’assimilazione del calcio e degli altri minerali.
Esiste un violento tipo di diarrea che colpisce spesso i turisti che si recano in America Latina e soprattutto in Messico, e viene chiamata per l’appunto Diarrea Tourista, e colpisce solo chi è in carenza di acido idrocloridrico.

.

Effetti e sintomi della carenza idrocloridrica

.

Chi non possiede acido cloridrico diventa l’immagine della sofferenza e della malnutrizione, perché lo stomaco va troppo lento e si assiste alla formazione di pericoloso acido lattico.

.
La carenza di idrocloridrico condiziona pesantemente tutte le parti e le zone del sistema digestivo, creando una reazione a catena che propaga il malfunzionamento fino alla parte terminale, con spasticità e ritardata peristalsi, con scompensi e ritardi digestivi e costipazione, con impedimenti nei condotti biliari e pancreatici, con congestione biliare in zona epatica.

.
I sintomi di carenza idrocloridrica sono la fermentazione acida della frutta nello stomaco, il sentirsi gonfi dopo il pasto, la formazione di gas intestinali, l’alitosi in bocca, la scarsa assimilazione del cibo.

.

Le ultime ricerche della gastroenterologia giocano tutte a favore del veganismo crudista

.

Per anni la medicina si è basata sulla convinzione generale che, avendo gli umani il sangue alcalino, si dovesse alcalinizzare pure lo stomaco. Ma le ultime ricerche dimostrano il contrario.
Una dura batosta per Big Pharma, per le diete carnivore ed acidificanti propugnate dalla medicina, e per i brodi di carne ospedalieri tanto cari a primari ed infermieri:

.

1) Il sangue umano fruttariano ed alcalino, pH 7.30-7.45, va mantenuto tale, mediante dieta fruttariana e crudista.

.
2) Lo stomaco, che nell’uomo-fruttariano (cioè in tutti gli umani) rivela possedere 10 volte meno acido cloridrico degli animali onnivori-carnivori, va mantenuto acido a un livello di 1.00-2.00 pH circa.

.
3) Tutti gli antiacidi nella forma di liquidi, tavolette, soda, cloruri, carbonati, ecc fanno alla lunga un danno gravissimo in quanto aumentano la deficienza di cloridrico e intaccano innaturalmente gli equilibri del pH.

.

Il ph acido dello stomaco

.

Il chimo superacido stomacale, quotato a pH 1.00-2.00, viene attaccato da numerosi enzimi enterici che sono l’amilasi (per la digestione degli amidi), la lipasi (per quella dei grassi) e la tripsina pancreatica per quella delle proteine), ed anche da bicarbonato, muco e sali biliari, che hanno la funzione di neutralizzare il pH del chimo, trasformandolo in chilo, riportandolo vicino alla neutralità, rendendo il materiale accettabile per il sangue.

.
I sali biliari contenuti nella bile hanno una struttura simile a quella dei detergenti, e servono a emulsionare i grassi suddividendo le grosse gocce di grasso in minutissime goccioline.

.

La variabilità continua del pH nelle urine

.

L’acidità delle urine poi, a differenza di quella del sangue che è stabile ed immutabile, varia in continuazione. Dal pH 4.60 dopo i pasti, va al 7.80 del mattino a digiuno. Nel caso poi di disfunzioni tipo calcoli, diete iperproteiche (problema diffusissimo), farmaci e vaccini (problema diffusissimo), di acidosi respiratoria o respiro corto o aria viziata e nicotinata (problema diffusissimo), il pH mattiniero delle urine va sul valore 5.00 anziché sul 7.80 alcalino normale.

.
Il valore pH delle urine va poi verso l’alcalino quando si abbonda di dieta di agrumi, quando c’è alcalinosi respiratoria (respiro lungo) o quando si prendono integratori o correttivi farmacologici tipo bicarbonato di sodio e citrato di potassio.

.

Le disgregazioni intestinali

.

La digestione dei grassi è operata dagli enzimi, ma resa possibile dalla bile, liquido giallo-verde che sta nella cistifellea, un serbatoio annesso al fegato che, 30 minuti dopo il pasto passa il condotto chiamato coledoco e va a spruzzare nell’intestino il suo contenuto.

.
Nell’intestino, per l’azione combinata dei succhi enterici (azione chimica) e dei movimenti peristaltici (azione meccanica), il chimo proveniente dallo stomaco viene trasformato in liquido lattescente chiamato chilo, che contiene in soluzione piccole molecole capaci di attraversare per osmosi la parete intestinale.

.

A questo punto gli amidi (già intaccati in bocca dall’amilasi salivare) sono completamente demoliti in glucosio. Le proteine, già ridotte nello stomaco in peptidi, sono completamente demolite in aminoacidi. Gli acidi nucleici sono decomposti nei nucleotidi che li compongono. I grassi residui sono demoliti in glicerolo e acidi grassi.

.

Le degenerazioni nel caso di dieta alto-proteica di tipo onnivoro-carnivoro

.

Ovvio che quella è la soluzione ideale e virtuale.

.
In realtà, con le diete alto-proteiche animali, la demolizione delle proteine è una chimera, per cui i residui proteici indigeriti causano putrefazione e miasmi insopportabili. A quel punto pure la demolizione degli amidi e dei carboidrati in genere diventa problematica e produce fermentazione alcolica.

.
E da questa degenerazione cibaria nascono problemi a non finire che portano alle diverticoliti, alle retto coliti alla disbiosi intestinale, con proliferazione patologica dei batteri anaerobi e dell’Helicobacter pylori.

.

L’assimilazione delle sostanze nell’intestino tenue

.

L’ultima fase digestiva, prima della evacuazione, è l’assimilazione o l’assorbimento, che è il passaggio nel sangue delle sostanze ottenute tramite la digestione delle macromolecole contenute negli alimenti, cioè glucosio (da amido e zuccheri), aminoacidi (da proteine), glicerolo e acidi grassi Omega3-Omega6 (da grassi), vitamine e sali minerali.
Gran parte dell’assorbimento ha luogo attraverso le pareti del digiuno e dell’ileo.

.

Tremila villi per centimetro quadrato

.

Per aumentare la superficie di assorbimento, le pareti intestinali sono sollevate in pieghe o pliche ricoperte da migliaia di sottili estroflessioni a forma di dito, chiamate villi. Ogni villo è lungo 1 mm e ce ne sono 3000 per ogni centimetro quadro. La superficie di ogni villo è ulteriormente aumentata perché le cellule di ciascuin villo hanno la loro stessa membrana sollevata in migliaia di microvilli.

.

Un campo da tennis dove ci giochiamo la vita

.

Un sistema moltiplicativo di assorbimento che ha del miracoloso e dello stupefacente, per cui la reale superficie assorbitiva equivale a un campo da tennis da 400-600 metri quadri, dove stanno localizzate le 150 centraline linfatiche che costituiscono il cuore e il cervello del sistema immunitario.

.
La peggior cosa che possa succedere a questa delicatissima superficie è quella di intasarla con un velo di collosa caseina, come succede ogniqualvolta l’uomo si latticizza con latte, burro, merendine al latte-cacao, gelati al latte, formaggi e grana. In quel caso, l’assorbimento di tutti i micronutrienti viene rallentato, abbattuto e compromesso, causando devitalizzazione e letargia.
Ed è proprio in questo campo da tennis che si gioca l’intera partita e l’intera sfida tra salute e malattia.

.

Villi e microvilli, carte assorbenti delle sostanze nutritive

.

Ogni villo è percorso all’interno da una rete di capillari in cui scorre il sangue, dove si riversano il glucosio, gli aminoacidi, i sali e le vitamine. I capillari sanguigni convergono infine in un vaso sanguigno che entra nel fegato, ed è la vena porta epatica.

.
Dopo aver superato la membrana dei microvilli, il glicerolo e gli acidi grassi si ricombinano per formare i trigliceridi, che vanno in un piccolo condotto linfatico.

.
La linfa è un liquido che ha una composizione simile al sangue, ma che è priva di globuli rossi e che più avanti confluisce pure nel sangue.

.

Un tempo di transito intestinale che si allunga terribilmente con le proteine animali

.

Dall’intestino tenue, il chilo procede nell’intestino crasso, e in particolare nel cieco, poi nel colon e poi nel retto, per sboccare all’esterno attraverso lo sfintere anale, un muscolo circolarmente disposto intorno all’orifizio terminale con la funzione di regolarne l’apertura e la chiusura.

.
Nell’intestino crasso le ghiandole della mucosa producono solo muco e non enzimi.
Anche se la parete è lubrificata dal muco, il tempo di transito dei materiali intestinali è piuttosto lungo e va dalle 2 alle 7 ore. Ma nel caso di digestioni carnee complicate e difficoltose, il tempo di transito e di liberazione totale può anche quintuplicarsi.

.
La parte finale del percorso

.

Nel crasso avviene il riassorbimento dell’acqua e dei sali minerali, nonché l’eliminazione con le feci del cibo non utilizzato. Il riassorbimento dell’acqua è importante perché, ogni giorno, vengono riversati nel tubo dirigente, sottoforma di succhi digestivi, ben 7 litri di liquido.
Se il materiale si muove troppo velocemente lungo il colon si ha scarso riassorbimento idrico, con diarrea e disidratazione. Diarrea si ha anche in caso di infiammazioni intestinali e mancato riassorbimento acqueo.

.
Al contrario, se il movimento è troppo lento, si ha eccessivo riassorbimento e pertanto stitichezza, ovvero difficoltà ad espellere le feci. In questo caso serve più movimento fisico, più acqua nella dieta (soprattutto acqua biologica della frutta e della verdura cruda), e più fibre naturali.

.

Come regalare vitalità e idrocloridricità al sistema

.

Per concludere, ribadiamo l’importanza straordinaria dell’acido cloridrico in fase digestiva.
Come incrementare l’acido idrocloridrico nello stomaco? Semplicissimo:

.

Una dieta vitalizzante e cruda, carica anche di tutti gli enzimi che servono a far autodigerire il chimo senza assorbire o rubare micronutrienti all’organismo, senza creare acidificazioni e processi di leucocitosi digestiva, senza pesare dunque sul sistema immunitario e senza spingere in basso il livello salutare di radiazioni del corpo umano, che sta sui 6500 Angstrom,

.

e che la frutta e la verdura spediscono in alto (producendo radiazioni dai 7000 al tetto max di 10 mila Angstrom dell’infrarosso), mentre carni bianche e rosse, latticini, pesce, formaggi, caffè, zuccheri, alcol, farinacei, cibi stracotti, spingono in basso (coi loro livelli da 5000 e giù fino allo zero, verso i colori grigi e verso i raggi X delle onde negative ed ammalanti).

.

Valdo Vaccaro – Direzione Tecnica AVA-Roma e ABIN-Bergamo

.

PUBBLICATO DA VALDO VACCARO

.

 su http://valdovaccaro.blogspot.com/

.

Sebastiano

.

JIDDU KRISHNAMURTI: SCIOGLIMENTO DELL’ORDINE DELLA STELLA D’ORIENTE


.

Discorso di scioglimento

dell’Ordine della Stella d’Oriente

.

Jiddu Krishnamurti

Jiddu Krishnamurti nacque l`11 maggio 1895 a Madanapalle, una cittadina nell’India del sud. Insieme a suo fratello Nitya, venne adottato da ragazzo da Annie Besant, allora presidente della Società Teosofica. La Besant e altri proclamarono che Krishnamurti era destinato a diventare un maestro per il mondo, la cui venuta era stata predetta dai teosofi. Per preparare il mondo a questo evento, fu creata un’organizzazione mondiale chiamata Ordine della Stella d’Oriente, e il giovane Krishnamurti ne fu messo a capo.

.

Nel 1929, però, Krishnamurti rinunciò al ruolo che si pretendeva da lui, sciolse l’Ordine con tutto il suo enorme seguito, e restituì tutto il denaro e i beni che erano stati donati per quel lavoro. Quello che segue è il discorso ufficiale di Jiddu Krishnamurti pronunciato nell’ultima Assemblea generale dell’Ordine della Stella d’Oriente, che precedette il suo definitivo scioglimento.

.

In questo discorso può essere riconosciuto il nocciolo dell’Insegnamento Di J. Krishnamurti. Credo che si tratti di un discorso e di una azione memorabile da parte di un uomo posto a capo di una importante organizzazione spirituale che vedeva in lui il nuovo Messia, e che da diciotto anni si aspettava la sua manifestazione. Buona lettura.

.

L’Ordine della Stella d’Oriente fu fondato nel 1911 per proclamare la venuta del Maestro del Mondo e Krishnamurti fu nominato Capo dell’Ordine. Il 3 agosto 1929, a Ommen, in Olanda, all’apertura dell’Assemblea Annuale dell’Ordine, di fronte a 3000 seguaci, Krishnamurti sciolse l’Ordine della Stella con il discorso che segue.

.

“Questa mattina parleremo della dissoluzione dell’Ordine della Stella. Molti ne saranno felici e altri ne saranno rattristati. Ma non si tratta di gioirne nè di rattristarsene, perché è inevitabile, come vi spiegherò. Forse ricorderete la storiella del demonio che passeggia per la via con un amico; a un certo punto, davanti a loro, un uomo si china a raccogliere qualcosa per terra, lo guarda e se lo mette in tasca. L’amico chiede al demonio: “Che cosa può aver raccolto quell’uomo?” “Ha trovato un pezzo di verità”, risponde il demonio. “Ah, è un brutto affare per te, allora!” osserva l’amico. “Oh, niente affatto – replica il demonio – adesso farò in modo che la organizzi.”

.

Io sostengo che la verità è una terra senza sentieri e non la si può avvicinare da nessun tipo di percorso, religione o setta.

.

Questo è il mio punto di vista, al quale aderisco in modo assoluto e incondizionato. Essendo la verità illimitata, incondizionata, non raggiungibile da nessun tipo di strada, non può essere organizzata, né si dovrebbe formare nessuna organizzazione per guidare o forzare le persone a percorrere vie particolari.

.

Se innanzitutto comprendete questo, allora vedrete quanto sia impossibile organizzare un credo. La fede è una questione puramente individuale e voi non potete e non dovete organizzarla; se lo fate, diventa una cosa morta, cristallizzata, diventa un credo, una setta, una religione da imporre agli altri. E’ questo che tutti cercano di fare nel mondo.

.

La verità viene ridotta a qualcosa di ristretto, a una specie di trastullo per coloro che sono deboli, che si sentono momentaneamente insoddisfatti. La verità non può essere “portata giù”,  è piuttosto l’individuo che deve fare lo sforzo di innalzarsi fino ad essa. Non potete portare a valle la cima del monte, se volete conquistare quella cima dovete attraversare la valle e arrampicarvi su per la salita, senza temere i pericolosi precipizi.

.

Questo è il motivo principale, dal mio punto di vista, per il quale l’Ordine della Stella deve essere dissolto.

.

Ciononostante, voi probabilmente formerete altri ordini, continuerete ad appartenere a qualche organizzazione alla ricerca della verità.

.

Io non voglio appartenere a nessuna organizzazione di tipo spirituale, vi prego di comprenderlo. Potrei usufruire di un’organizzazione per andare a Londra, per esempio, ma questo è tutto un altro genere di organizzazione, puramente meccanico, come le poste o il telegrafo. Posso fare uso di una macchina o di una nave per viaggiare, si tratta soltanto di meccanismi fisici, che non hanno nulla a che fare con la spiritualità.

.

Sostengo, di nuovo, che nessuna organizzazione potrà mai guidare l’uomo alla spiritualità.

.

Se si crea un’organizzazione a questo scopo, questa diventa una specie di stampella, un punto di debolezza, una schiavitù che paralizza l’individuo, che gli impedisce di crescere, di stabilire la sua unicità, che risiede nella scoperta per conto suo della verità assoluta, incondizionata.

.

E questo è un altro motivo che mi ha fatto decidere di dissolvere l’Ordine della Stella di cui mi sono trovato ad essere il capo, nessuno mi ha spinto a prendere questa decisione. E non si tratta di un gesto grandioso, perché io non voglio seguaci, e lo dico sul serio. Nel momento in cui seguite qualcuno, cessate di seguire la verità.

.

A me non importa se siete attenti a quello che dico oppure no.

.

Io voglio fare una certa cosa nel mondo e intendo farla con molta fermezza e concentrazione. C’è una sola cosa che mi preme: rendere l’uomo libero. Desidero che sia libero da tutte le gabbie e le paure, e che non fondi nuove religioni, nuove sette, e che neppure enunci nuove teorie o filosofie. E allora naturalmente mi chiederete perché vado continuamente in giro per il mondo a parlare. Ve lo dico subito: non certo perché desideri dei seguaci o voglia formare un gruppo di discepoli speciali.

.

(Si sa quanto gli uomini amino essere diversi dai loro simili, per quanto la loro distinzione possa essere assurda e superficiale! Io non voglio incoraggiare questa assurdità.) Io non ho discepoli né apostoli, né sulla terra né nel regno della spiritualità. Non è la lusinga del denaro né il desiderio di una vita comoda ad attirarmi. Se fossi attratto da una vita comoda non sarei venuto a questo raduno, né vivrei in un paese così umido!

.

Vi sto parlando con franchezza perché voglio che le cose siano chiare una volta per tutte. Non voglio che si ripetano queste discussioni anno dopo anno.

.

Un giornalista che mi ha intervistato, ritiene che dissolvere un’organizzazione formata da migliaia e migliaia di membri sia un gesto eccezionale, e mi ha detto: “Che cosa farà dopo? Non avrà seguaci, la gente non l’ascolterà più.” Ma io dico che se ci fossero anche solo cinque persone che ascolteranno, che vivranno, che rivolgeranno il volto verso l’eternità, sarà sufficiente.

.

A che serve avere intorno migliaia di persone che non comprendono, imbalsamate nei pregiudizi, che non vogliono sentire il nuovo ma che piuttosto traducono il nuovo per il proprio sterile stagnante sé?

.

Vi prego di non fraintendermi, se vi sto parlando in maniera dura non è per mancanza di compassione. Se andate da un chirurgo per un’operazione, non è forse bene che vi operi anche se può causarvi del dolore? E, allo stesso modo, se vi sto parlando in modo diretto, non è per mancanza di vero affetto, anzi, è il contrario!

.

Come vi dicevo, il mio scopo è soltanto uno: rendere l’uomo libero, sollecitarlo verso la libertà, aiutarlo a interrompere i suoi limiti, perché soltanto questo potrà dargli eterna felicità e un’incondizionata realizzazione del sè.

.

Poiché io sono libero, incondizionato, completo – non una parte, non il relativo, ma la completa verità che è eterna – desidero che coloro che cercano di comprendermi siano liberi; senza seguirmi, senza fare di me una gabbia che diventerà una religione, una setta.

.

Costoro dovrebbero essere liberi da tutte le paure – dalla paura della religione, della salvezza, della spiritualità, dalla paura dell’amore, della morte e della vita stessa. Così come un artista dipinge un quadro per la gioia di farlo, esprimendo se stesso, la sua gloria, il suo benessere, io faccio questo senza volere nulla da nessuno.

.

Voi siete abituati all’autorità, a un’atmosfera autoritaria, che pensate vi possa condurre alla spiritualità.

.

Voi pensate e sperate che qualcuno, dotato di straordinari poteri, possa operare il miracolo di trasportarvi nel regno di libertà eterna che è felicità. Tutto il vostro modo di vedere la vita è fondato su quell’autorità.

.

Mi avete ascoltato per tre anni ormai, senza che siano avvenuti cambiamenti in voi, eccetto che in poche persone.

.

Ora, analizzate quello che dico, siate critici, in modo da comprendere interamente, fondamentalmente.

.

Quando cercate un’autorità che vi conduca alla spiritualità, siete automaticamente costretti a costruirvi intorno un’organizzazione. E creando quell’organizzazione, che pensate vi possa aiutare spiritualmente, vi rinchiudete in una gabbia.

.

Se vi sto parlando con franchezza, vi prego di ricordare che non lo faccio per durezza o per cattiveria, e nemmeno sull’onda dell’entusiasmo del mio scopo, ma perché voglio che comprendiate quello che dico. Questo è il motivo per cui siete qui, e sarebbe uno spreco di tempo se non vi spiegassi in modo chiaro e deciso il mio punto di vista.

.

Per diciotto anni vi siete preparati all’evento della venuta del Maestro del Mondo.

.

Per diciotto anni vi siete organizzati, avete cercato qualcuno che portasse nuova gioia ai vostri cuori e alle vostre menti, che trasformasse la vostra vita, portandovi una nuova comprensione; qualcuno che vi elevasse a un nuovo livello di vita, che vi incoraggiasse, che vi liberasse – e ora, guardate che cosa sta succedendo!

.

Pensateci, ragionate, e scoprite se e in che modo quel credo vi abbia resi diversi – non parlo della superficiale differenza di portare un distintivo, che è una cosa banale, assurda. In che modo quel credo ha spazzato via tutto ciò che non è essenziale per la vita? E’ questo il solo metro di giudizio: in che modo siete più liberi, più grandi, più pericolosi per qualsiasi società basata su cose false e non essenziali? In che modo i membri di questa Organizzazione della Stella sono diversi?

.

Come dicevo, vi siete preparati per diciotto anni a ricevermi.

.

Non mi importa se credete che io sia il Maestro del Mondo o no, questo ha pochissima importanza.

.

Appartenendo all’organizzazione dell’Ordine della Stella, avete dato la vostra solidarietà e la vostra energia al riconoscimento di Krishnamurti come il Maestro del Mondo – in modo parziale o totale: totalmente per coloro che seriamente cercano e solo parzialmente per quelli che si sentono soddisfatti con le loro mezze verità.

.

Vi siete preparati per diciotto anni e guardate quante difficoltà interferiscono nella vostra comprensione, quante complicazioni, quante banalità. I vostri pregiudizi, le vostre paure, le vostre autorità, le vostre chiese nuove e vecchie; io dico che tutto questo è un ostacolo alla comprensione. Non riesco a esprimerlo più chiaramente di così.

.

Non voglio che siate d’accordo con me, non voglio che mi seguiate, voglio che comprendiate quello che dico. Questa comprensione è necessaria, perché i vostri credi non vi hanno trasformato, vi hanno soltanto creato complicazioni, perché non siete disposti ad affrontare le cose così come sono.

.

Voi volete soltanto i vostri dei – nuovi dei al posto di quelli vecchi, nuove religioni invece delle vecchie, nuove forme al posto delle vecchie, tutte cose ugualmente inutili, tutte barriere, limitazioni, stampelle. Al posto delle vecchie distinzioni spirituali e dei vecchi oggetti di venerazione ne avete di nuovi.

.

Per la vostra spiritualità dipendete tutti da qualcun altro, e così per la vostra felicità, per la vostra illuminazione.

.

E, nonostante vi siate preparati a ricevermi per diciotto anni, quando dico che tutte queste cose non servono, quando dico che le dovete lasciare da parte e guardare dentro di voi per l’illuminazione, per la gloria, per la purificazione, per l’incorruttibilità del sé, nessuno di voi è disposto a farlo. Ce ne possono essere alcuni, ma veramente pochissimi.

.

E allora, perché avere un’organizzazione? Perché avere attorno gente falsa e ipocrita che mi segue come personificazione della verità? Non sto dicendo cose dure o scortesi, ma siamo arrivati a un punto in cui bisogna affrontare le cose come sono.

.

L’anno scorso vi dissi che non avrei accettato compromessi e pochissimi mi ascoltarono. Quest’anno lo sto dicendo in modo assolutamente chiaro. Non so quante migliaia di persone dell’Ordine, in tutto il mondo, si siano preparate a ricevermi per diciotto anni, eppure non sono disposte ad ascoltare incondizionatamente, completamente, quello che dico.

.

Come ho detto prima, il mio scopo è di rendere l’uomo incondizionatamente libero, perché sostengo che l’unica spiritualità è l’incorruttibilità del sè che è eterno, è l’armonia fra la ragione e l’amore. Questa è l’assoluta, incondizionata verità, che è la vita stessa.

.

Perciò voglio che l’uomo sia libero, esultante, come gli uccelli nel cielo limpido, leggeri, indipendenti, estatici nella libertà.

.

E a voi, che vi siete preparati per me per diciotto anni, ora io dico che dovete essere liberi da tutte queste cose, dalle vostre complicazioni, dai vostri legami.

.

Per questo non avete bisogno di avere un’organizzazione basata su credi spirituali.

.

Perché avere un’organizzazione per cinque o dieci persone nel mondo che comprendono, che lottano, che hanno messo da parte tutto ciò che è superficiale?

.

E per quelli che sono deboli, non ci può essere nessuna organizzazione che li aiuti a trovare la verità, perché la verità è in ciascuno di noi; non è lontana, non è vicina, è eternamente qui.

.

Le organizzazioni non possono rendervi liberi, nessuno dall’esterno può rendervi liberi;

.

non lo potrà fare un culto organizzato nè l’immolarsi per una causa; non vi libererete creando voi stessi un’organizzazione, e nemmeno tuffandovi in opere varie. Per scrivere le vostre lettere usate una macchina, ma poi non la mettete su un altare per venerarla; eppure è questo che fate quando le organizzazioni diventano il vostro interesse principale.

.

“Quanti membri conta la sua organizzazione?” Questa è la prima domanda che mi fanno i giornalisti.

.

“Quanti seguaci avete? Da questi numeri potremo giudicare se quello che dice è vero o falso”. Io non so quanti siano e non mi interessa. Come dicevo, se anche una sola persona si fosse liberata, basterebbe.

.

Ripeto, voi pensate che solo certe persone abbiano la chiave del regno della felicità. Nessuno ce l’ha, nessuno ha l’autorità di tenere quella chiave. Quella chiave siete voi stessi e soltanto nell’evoluzione, nella purificazione e nell’incorruttibilità di quel sé, c’è il regno dell’eternità.

.

Allora vedrete l’assurdità della struttura che avete costruito, alla ricerca di un eterno aiuto, dipendendo da altri per il vostro conforto, la vostra felicità, la vostra forza.

.

Tutto questo si può trovare soltanto dentro di voi.

.

Siete abituati a sentirvi dire da qualcuno quali progressi avete fatto, quale sia la vostra condizione spirituale. Quanto siete infantili! Chi, se non voi stessi, potrebbe dirvi quanto siete belli o brutti interiormente? Chi, se non voi stessi, può dirvi se siete incorruttibili? Voi non siete seri in queste cose.

.

Ma coloro che realmente desiderano comprendere, che vogliono trovare ciò che è eterno, senza principio né fine, cammineranno insieme con maggior intensità e saranno un pericolo per tutto ciò che non è essenziale, che non è reale, per ciò che è in ombra.

.

E queste persone si concentreranno, diventeranno la fiamma, perché esse comprendono. Dobbiamo creare un nucleo così, è questo il mio scopo.

.

Perché da quella reale comprensione deriverà una vera amicizia. Perché quella vera amicizia – che a quanto pare voi non conoscete – comporterà una effettiva collaborazione gli uni con gli altri. E tutto questo non per via di un’autorità, né per la salvezza, né perché vi immolate per una causa, ma perché comprendete veramente e quindi siete in grado di vivere nell’eterno. Ed è qualcosa di più grande di qualsiasi piacere, di qualsiasi sacrificio.

.

Queste sono alcune delle ragioni per le quali, dopo due anni di attenta riflessione, ho preso questa decisione. Non si tratta di un impulso momentaneo. Non sono stato convinto da nessuno. Non mi faccio persuadere in queste cose; ci ho riflettuto sopra per due anni, con calma, con attenzione e pazienza e ora ho deciso di sciogliere l’Ordine, dato che ne sono il capo. Voi potrete formare altre organizzazioni e aspettare qualcun altro; a me questo non interessa, non voglio creare altre gabbie e nuove decorazioni per quelle gabbie. 

.

Il mio solo interesse è di rendere l’uomo assolutamente, incondizionatamente, libero.”

.

Fonte:  http://www.jkrishnamurti.org/it

.

Copyright ©1980 Krishnamurti Foundation America

.

Sebastiano

.

COME IMPARARE A CANALIZZARE LE PROPRIE GUIDE SPIRITUALI


.

CHANNELING, MEDIANITA’, SE’ SUPERIORE,

GUIDA SPIRITUALE, ANGELO CUSTODE, MAESTRO INTERIORE

.

Siamo tutti dei canalizzatori potenziali

.

Tutti, ma proprio tutti, siamo dei canalizzatori potenziali, anche se molte volte non lo sappiamo. Tutti possiamo avere accesso alla Sapienza che proviene dal nostro Sè Superiore, altrimenti detto il Maestro Interiore, la Divinità che è in noi. Tutti possiamo avere accesso alle informazioni che provengono dal mondo spirituale.

.

Non è una prerogativa di gente speciale, è una possibilità aperta a tutti, perchè tutti siamo scintille divine e tutti, oltre ad avere un Ego terreno, abbiamo un anima, che è quella che ci permette di stabilire un collegamento tra noi ed il mondo spirituale, con il nostro Sè Superiore, le nostre Guide spirituali, e gli Esseri di Luce che vogliono comunicare con noi. L’unico requisito richiesto è sapere come fare.

.

Perchè dovremmo canalizzare personalmente e non servirci di un canalizzatore esperto e di esperienza?

.

Perchè le informazioni che riceviamo noi stessi direttamente, senza intermediari, sono più convincenti e più attendibili di quelle di un canalizzatore professionista che canalizza a parcella, che riceve ad orari, che risponde a tutte le vostre domande dietro compenso, che crea una dipendenza psicologica. Se tu canalizzi, e ti giungono delle informazioni, la cui provenienza tu sei certo che non proviene dal tuo sapere, tu sei più disposto a credere che queste informazioni ti arrivano da un’altro piano della realtà.

.

Come avviene il Channeling, ovvero il fenomeno della canalizzazione, cioè la comunicazione tra il mondo spirituale ed il modo umano?

.

Si tratta di due mondi, quello spirituale e quello umano, che sebbene a stretto contatto l’uno con l’altro, normalmente non riescono a comunicare l’uno con l’altro. In questo senso: le Guide spirituali, gli Angeli e gli Esseri di Luce, compenetrano il nostro mondo materiale, ma noi non possiamo nè vederli nè sentirli, eccetto che in casi e situazioni eccezionali.

.

Perchè questo? Possiamo fare un esempio molto calzante servendoci delle moderne scoperte dell’elettronica: la radio e la televisione. Consideriamo un apparecchio radio, esso si comporta come un ricevitore delle onde magnetiche che stanno nell’aria. Ma non basta accendere la radio per ascoltare la trasmissione, ma bisogna anche sintonizzarla sulla frequenza dell’onda che si vuole ricevere..

.

Queste onde radio stanno nell’aria intorno a noi, anche se sono invisibili ai nostri occhi. Accade più o meno la stessa cosa con le onde spirituali che stanno intorno a noi, che non vediamo, ma che possiamo percepire sintonizzando il nostro apparecchio ricevente.

.

Come possiamo ricevere le informazioni dai mondi spirituali?

.

A livello fisico anche noi, come uomini, disponiamo della nostra radio ricevente, che è il nostro cervello fisico. Il decodificatore della radio  è quel circuito che trasforma  le onde elettromagnetiche  in suoni e voci, e si chiama Diodo. Nella radio ricevente umana c’è un tal decodificatore-diodo che corrisponde ad una piccola ghiandola posta dietro il cervello, che si chiama ghiandola pineale, la quale trasforma gli impulsi elettromagnetici del mondo spirituale in informazioni intellegibili per il nostro cervello, che poi vengono trasformate in parole e immagini dalla nostra mente. Questa è grosso modo una similitudine per comprendere come avviene lo channeling, cioè la comunicazione tra il mondo spirituale e quello umano.

.

Diversità di messaggi spirituali corrispondono a diversità di frequenza delle onde radio.

.

Come sappiamo nel campo delle onde radio, ci sono diversità di lunghezza delle onde radio. Così abbiamo onde radio di Bassa frequenza, le FM a Media Frequenza, le Onde Corte, etc. Per ogni tipo di onda la radio ha un suo selettore. Non potremmo ascoltare le onde corte se la nostra radio è sintonizzata sulle FM a Media frequenza. Inoltre, dopo aver selezionato il selettore di onde, dobbiamo sintonizzarci su una stazione radio in particolare.

.

Cosa significa tutto ciò? Significa che anche nel campo spirituale ci sono onde elettromagnetiche diverse, di di diversa frequenza. La frequenza delle onde spirituali dipende dal grado di evoluzione del piano spirituale da dove provengono. Perciò onde di bassa frequenza proverranno da anime di defunti che vagano ancora nei piani bassi, e amano restare molto vicini all’ambiente umano, poi dai piani più alti arrivano onde di angeli, il nostro Sè interiore, Esseri Di Luce, Maestri Ascesi, e quant’altro delle alte gerarchie Celesti.

.

Ora noi, se proviamo a fare del channeling, attireremo a noi quelle onde che sono più consimili alla nostra evoluzione spirituale, ed ai nostri desideri. Certo nessuno vorrebbe attirare delle entità di basso livello, anche perchè non avrebbe granchè da imparare, ed anche perchè queste entità tenderebbero a soggiogare, ed appiccicarsi a coloro che li praticano. Però è possibile scegliere la lunghezza d’onda con la quale vogliamo sintonizzarci, cioè le guide Spirtuali, il nostro Sè superiore, gli Angeli o i Maestri Ascesi.

.

Come funziona questa Sintonizzazione in pratica?

.

Funziona così. Le guide Spirituali e gli Esseri di Luce, sono desiderosi di comunicare con noi per aiutarci, proteggerci ed dare degli insegnamenti spirituali circa le verità del mondo spirituale, ma questo non può avvenire facilmente, perchè le onde vibratorie di questi esseri di Luce sono molto alte, molto rapide, mentre le onde degli umani sono ad una frequenza molto bassa.

.

Ne viene fuori un dialogo impossibile. E’ molto difficile stabilire un contatto, una comunicazione fra due persone che parlano due lingue diverse. Ci vorrebbe un interprete, o un decoder, per rendere queste informazioni comprensibili.

.

Eppure è possibile stabilire una connessione tra l’umano  e lo spirituale.

.

Avviene in questo modo. Una guida spirituale è sempre desiderosa e ben disposta ad aiutare il suo protetto, ed essendoci questa differenza di frequenze di onde egli comincia ad abbassare la frequenza delle sue onde affinchè queste risultino decodificabili dall’umano. Ma, almeno in questa era, il mondo dello Spirito non può connettersi col mondo umano.

.

Allora per realizzare questa connessione, e necessario che anche l’umano,  che è desideroso di comunicare col mondo spirituale, col suo Angelo Custode, con la sua Guida spirituale, o col suo Sè Superiore, faccia anche lui qualcosa per innalzare la frequenza delle sue onde pensiero, in modo di avvicinarsi il più possibile alla frequenza diminuita del mondo spirituale. Questo in grandi linee è il processo che può permettere al mondo spirituale di comunicare col mondo umano.

.

Ma come può l’umano innalzare la frequenza delle proprie onde pensiero?

.

Certamente non c’è un tasto da schiacciare per cambiare la propria frequenza. Avviene in questo modo. Il mondo spirituale vibra ad alte frequenze. Sono frequenze che escludono l’Ego e l’Egoismo, sono frequenze determinate dall’Amore Divino incondizionato. Perciò per elevare queste frequenze sono necessarie meditazioni sull’Amore Divino, sulla Fede sull’esistenza di un mondo spirituale, sulla Gioia. Una meditazione di questo tipo innalza la frequenza dei nostri pensieri e ci porta vicini a stabilire una connessione col mondo spirituale.

.

A questo punto, detto molto semplicisticamente, saremmo pronti per essere dei canali per le nostre Guide Spirituali. Possiamo metterci in ascolto, fare una domanda, ed aspettare una risposta. Oppure proporre un argomento alla nostra Guida spirituale, ed aspettare la risposta. Fino a qui mi pare abbastanza comprensibile, anche se il tema è trattato in maniera molto abbreviata, ma le idee base sono state espresse in maniera molto semplice e comprensibile.

.

Si può migliorare questa comunicazione spirituale?

.

Certamente , si può e bisogna migliorarla. Se lo desideriamo veramente, abbiamo una grande possibilità di diventare dei perfetti Channeler, o meglio canali o canalizzatori in italiano. Perchè dovremmo aspettare di essere in meditazione per poterci connettere con la nostra Guida Spirituale? Non potremmo connetterci e comunicare con essa ogni volta che lo vogliamo, senza bisogno di passare dal trampolino di lancio della meditazione?

.

Certo che è possibile, ma questo richiede un ulteriore impegno da parte dell’umano, per mantenere questa alta frequenza di pensieri non solo per il breve periodo della meditazione, ma per tutta la giornata. Come è possibile? Modificando la conformazione dei nostri circuiti di radio frequenza. Se dei pensieri stazionano per lungo tempo nella nostra mente finiscono per creare nel nostro cervello delle nuove reti neurali, che funzionano a frequenze più alte, e come se ad un apparecchio radio aggiungessimo dei nuovi circuiti per permettergli di poter ricevere altre frequenze.

.

E come avviene in pratica questa creazione di nuove reti neurali che funzionano a frequenze più alte e che siano disponibili per l’umano per tutta la giornata?

.

Avviene che l’umano per amore di contattare le sue guide interiori, per amore di conoscenza della propria vita e dei suoi scopi, che ci rimangono nascosti, decide di sottoporsi ad una auto-disciplina di cambiamento dell’Ego, che lo porti a creare nuovi circuiti neurali ad alta frequenza. La disciplina consiste nel fare propri quelle che son le caratteristiche del mondo spirituale. Teoricamente i requisiti del mondo spirituale, per le sue affinità, sono già stati anche ampiamente annunciati, anche se mascherati sotto forma di filosofie e religioni.

.

Per esempio, S. Paolo elenca in nove virtù quelli che sono i frutti di una vita vissuta sotto la Guida dello Spirito Santo, e dice così: “Il frutto dello Spirito è Amore, Allegrezza, Pace, Benignità, lentezza all’ira, Fede, Mansuetudine, Autocontrollo, e Bontà”. Queste sono le caratteristiche dell’uomo spirituale che vuole comunicare col mondo spirituale.

.

Amore Divino, il Buonumore, la compassione, l’assenza d’irascibilità, la Fede nel Mondo dello Spirito, la mitezza, Il sapersi contenere in ogni cosa, la Bontà. Queste sono le virtù che innalzano la frequenza dei nostri pensieri e che ci consentono di poterci collegare con le nostre Guide spirituali ogni volta che lo vogliamo.

.

Ma le Guide Spirituali sono sempre disponibili, a nostra disposizione, come se non avessero altro da fare?

.

Gli Esseri di Luce ed i Maestri Ascesi, sono degli esseri spirituali multidimensionali, cioè significa che vivono contemporaneamente in più mondi di diverse dimensioni. Non solo, possono essere con te sempre, ma nello stesso tempo possono curare moltissimi altri umani contemporaneamente. Non sono dei perditempo, non sono li ad aspettarci senza far niente, ma appena noi manifestiamo il desiderio di collegarci con loro, essi sono li che ti aspettano.

.

Sono Esseri che vivono contemporaneamente in più dimensioni e in più mondi. Ma questo potrebbe per il momento non interessare.

.

 Quello che ci interessa e che abbiamo una Amico, un Essere di Luce Amorevole, un Angelo Custode, il nostro Sè Superiore, che vuole comunicare con noi per aiutarci ad evolverci spiritualmente, senza forzature, rispettando la nostra volontà ed il nostro libero arbitrio.

.

 Sebastiano.

.

 

IGIENISMO, FORMULA VINCENTE SU TUTTI I FRONTI


.

dr Valdo Vaccaro

INTERESSANTISSIMA CONFERENZA DI VALDO VACCARO 

SULLA UTILITA’ DELL’IGIENISMO ALIMENTARE

.

UNA SALETTA PIENA

.

Buonasera amiche ed amici di Tolmezzo.

.
La saletta del Museo Carnico che ci ospita è piena e molti di voi siedono sul pavimento o stanno in piedi, ci scusiamo per il disagio imprevisto.
Il saluto è esteso a quanti di voi sono venuti da lontano, sobbarcandosi a volte 2 ore di auto, da Trieste, da San Donà di Piave, da Buia, Maiano, Moggio, Udine e Coseano.

.

Buonasera a chi è venuto qui con l’entusiasmo delle occasioni migliori, e anche a chi si è mosso invece carico di riserve mentali, di pregiudizi, di perplessità, di diffidenza, di bastian-contrarismo.

.

A VOLTE E’ GIUSTO ESSERE DIFFIDENTI

.

I proverbi popolari hanno sempre una forza formidabile: “Chi lascia la strada vecchia per la nuova, sa cosa perde e non sa quello che trova”.
Ed è anche giusto che sia così. Non bisogna essere creduloni.
Non bisogna accendersi di entusiasmo come dei fiammiferi per le novità in arrivo.

.

Un minimo di conservazione ci vuole. Essere diffidenti e sospettosi è dopotutto uno scudo difensivo, un sistema immunitario che manda le sue truppe a fagocitare gli invasori culturali, gli intrusi ideologici.

.

QUI SI PARLA DI SALUTE, DI VITALITA’, DI VEGANISMO E DI CRUDISMO

.

E quali intrusi, poi! Qui si parla di igienismo naturale e quindi di anti-medicina-invasiva, di anti-farmaco e di anti-vaccino. Qui si parla di veganismo e quindi di anti-carne, anti-latte, anti-alcol, anti-caffè, anti-zucchero, anti-sale, anti-caccia, anti-pesca e anti-macello.
.

Qui si tratta di crudismo tendenziale, di pochi compromessi col cotto, e quindi di più spremute, più frullati e più centrifugati.
Qui si tratta di cibo vivo e fruttariano a colazione e a merenda, di abbondanti terrine di verdura cruda e qualche concessione al pane, alla pasta e alla pizza come secondi piatti di tipo calorico.
.

Niente sigarette, mentine, liquirizie, gomme, cole, aperitivi, digestivi.
E immagino già diversi di voi storcere il naso.

.
UN CHIARIMENTO SULLA NOSTRA PROVENIENZA CULTURALE E POLITICA

.
Parliamoci chiaro, senza tanti giri di parole. Siamo forse degli esaltati? Degli estremisti? Dei rivoluzionari? Dei disadattati? Degli illusi? Degli utopisti? Degli alieni? Dei proibizionisti?
Siamo forse un cavallo di Troia nelle mani di qualche potere o di qualche nemico?

.
Siamo troppo facinorosi, settari, aggressivi, presuntuosi?
Siamo dei mangia-medici, dei mangia-preti, dei mangia-nutrizionisti televisivi?
Da dove cavolo arriviamo? Chi ci finanzia? Quale partito? Quale nuova chiesa? Quale multinazionale? Quale setta massonica o satanica? Quali servizi segreti?

.
SONO UNO DI VOI E SONO STATO CHIAMATO QUI DA DUE PERSONE

DELIZIOSE E TRASPARENTI, COME LA BEATRICE E LA MERY
.

Signori miei, diamoci una calmata e rassereniamoci!
Sono stato chiamato qui nella ridente capitale della Carnia da persone deliziose e coraggiose nel contempo. Parlo di Mery e di Beatrice qui presenti.

.
Persone che stanno tra di voi giornalmente in tutta trasparenza.
Ragazze che si muovono per pura passione etica, estetica e salutistica.
Persone che amano la vita e la bellezza, amano se stesse ed amano Tolmezzo e la Regione Carnica. A livello personale sono uno di voi.

.
Ho attraversato questa bella cittadina centinaia di volte in bici da corsa, per andare sulla Mauria, a Cortina, ad Arta Terme, a Ravascletto, a Cavazzo e a Verzegnis.
Ho giocato a calcio, anche se da leale avversario, sui campi della Pro-Tolmezzo ed anche su quello di Amaro.
.

NON FACCIAMO PROSELITISMO

.

Per tutti questi motivi non mi sognerei di irretire, convertire, convincere nessuno, né a Tolmezzo né altrove. Non sono qui a fare opera di proselitismo, ma solo di eventuale orientamento.
Non voglio rubarvi dei concetti e trapiantarvene degli altri, anche perché dopo ogni trapianto c’è il rigetto.

.
Il mio scopo non è togliervi qualcosa ma aggiungere qualcosa che voi vaglierete e giudicherete in tutta libertà. Il mio compito è di offrirvi informazioni importanti e veraci, oltre che preziose per il vostro corpo e la vostra mente.

.
Quelle informazioni che famiglia-scuola-chiesa-media-televisioni si guardano ben bene dal divulgare perché le ignorano, o perché le trovano scomode o imbarazzanti, per cui le insabbiano e le boicottano.

.
COSA C’E’ DIETRO L’IGIENISMO NATURALE
.

Dietro di me non c’è nessuno, se non la natura calpestata e vilipesa oltre ogni dire. Nessuno, se non 7000 persone con pelo e piume. Le 7000 creature decapitate ad ogni secondo che scocca, per 24 ore al giorno e 365 giorni l’anno incluso Natale e Pasqua.

.
Dietro di me non c’è nessuno se non lo spirito (lo spero almeno) di Pitagora, di Ippocrate, di Galeno, dei santi di Assisi e di Padova, di Giordano Bruno, di Leonardo, di Paracelso.
Se volete, dietro di me c’è lo spirito del Vangelo degli Esseni, dei primi Cristiani.
.

UN MANOSCRITTO ORIGINALE IN ARAMAICO, TROPPO BELLO E TROPPO CHIARO
.

Esiste un manoscritto originale in Aramaico, conservato nei Musei Vaticani.
Troppo gelosamente nascosto al pubblico, perché la sua forza etica avrebbe effetti devastanti per la chiesa di Roma, perché svergognerebbe papi, preti, monsignori, vescovi e cardinali.

.
E’ Gesù che parla. La cosa migliore è leggervi una sintesi. Non frequento chiese e sacrestie, ma vi confesso che queste frasi mi commuovono e mi emozionano.

.
VOI E MADRE NATURA, VOI E MADRE TERRA, SIETE LA STESSA COSA
.

La luce dei vostri occhi, l’udito dei vostri orecchi sono nati dai colori e dai suoni di Madre Natura che vi avvolge come le onde marine avvolgono i pesci. Voi siete figli di Madre Terra e siete tutt’uno con essa. Lei è in voi e voi siete in lei. Da lei voi siete nati e a lei ritornerete. Osservate dunque le sue leggi, perché nessuno può vivere a lungo, né essere felice, se non onora la sua Madre Terra, perché il vostro respiro è il suo respiro, il vostro sangue è il suo sangue, i vostri occhi sono i suoi occhi.

.

LE LEGGI NON STANNO NELLE SACRE SCRITTURE,

MA TRA LE PIUME DEGLI UCCELLI,

ED ANCHE DENTRO VOI STESSI
.

Non cercate le leggi nelle vostre sacre scritture, perché la legge è vita, mentre le scritture sono morte. La legge la trovate nell’erba, tra gli alberi, nel fiume, nelle montagne, tra le piume degli uccelli che volano nel cielo, tra i pesci che nuotano nelle acque, ma cercatela soprattutto in voi stessi.

.
E’ in voi che troverete la legge e la verità. Onora il Padre Creatore e la Madre Terra. Rispetta i loro comandamenti. Tu non ucciderai, perché la vita è data a tutti da Dio e, ciò che Dio ha dato, l’uomo non può togliere.

.
OGNI GOCCIA DI SANGUE SARA’ GOCCIA DI VELENO
.

Tutto ciò che vive viene da una sola madre. Perciò, colui che uccide, uccide suo fratello. E da lui la madre si allontanerà assieme ai suoi angeli, e satana prenderà dimora nel suo corpo.
La carne degli animali uccisi diventerà nel suo corpo la sua stessa tomba. Chi uccide, uccide se stesso.

.
Chiunque mangia carne di animali uccisi, mangia la morte.

.

Ogni goccia di sangue sarà goccia di veleno, ogni respiro sarà fetore, ogni cellula sarà putredine, le ossa saranno gesso, gli occhi scaglie e gli orecchi cera. La morte degli animali diventerà la sua stessa morte. Vi ho dato ogni erba che reca seme e ogni albero che reca frutto. Questo sarà il vostro nutrimento.

.
AMA IL SIGNORE DIO, E AMA IL TUO PROSSIMO COME TE STESSO.

NON CI SONO ALTRI COMANDAMENTI AL DI FUORI DI QUESTI.

.
Io vi chiederò conto di tutti gli animali uccisi. Ama il Signore Dio con tutto il tuo cuore, le tue forze e la tua anima, questo è il più grande dei comandamenti. Il secondo è simile al primo: Ama il prossimo tuo come te stesso. Non esistono comandamenti più grandi di questi.

.
Non uccidete né uomini, né animali, né il cibo che portate alla bocca. Se vi nutrite di cibi vivi questi vi vivificheranno. Ma se uccidete il vostro cibo, il cibo morto vi ucciderà.
Perché la vita viene dalla vita, e dalla morte viene sempre e solo la morte.

.

NIENTE PROCESSI SOMMARI E NIENTE PATIBOLI,

NON SIAMO GIUSTIZIALISTI

.
Lasciamo per un attimo Gesù e torniamo a noi, nella concretezza odierna. Tra di voi ci sono dei cacciatori? Niente patibolo! Rottamino semplicemente la loro doppietta, se davvero amano la natura, e acquistino cinepresa e cannocchiale. Non è meglio un uccello che vola e canta, o un leprotto che corre felice a razzo, piuttosto che quattro piume e del pelo insanguinati?

.
Tra di voi ci sono dei macellai? Niente gogna nemmeno per essi! Non siamo giudici e non vogliamo la rovina economica per nessuno. Bravi a creare e smerciare cadaveri? Più bravi ancora saranno a vendere bio-verdure e bio-frutta. Tra di voi ci sono dei vinificatori? Non predichiamo la distruzione delle vigne. Puntiamo semmai a tanto succo d’uva e al vino ma solo in bicchierini da gustazione.

.
NON SIAMO DEI PENITENTI O DEI PREDICATORI DI FAME

.
Tra di voi ci sono dei buongustai e delle buone forchette? Nessun problema.
Non vogliamo trasformare il mondo in un monastero di penitenti.

.
Venti frutti al giorno tra colazioni mattiniere e merende pomeridiane, due piatti di insalatine crude con avocado, ravanelli, carciofini, olive e pan di segale, a pranzo e cena, seguiti da un piatto di cereali integrali (saraceno, miglio, mais, quinoa, riso nero, orzo, farro) o una pizza vegana, o una pasta integrale aglio-olio-peperoncino, o al pomodoro crudo e basilico, e chiusura con mandorle e pinoli, o con fetta di strudel o di castagnaccio, entrambi con tanta uvetta e niente zucchero. Che si vuole di più dalla vita?

.
NON SIAMO NE’ SCOSTUMATI NE’ BACCHETTONI

.
Tra di voi ci sono dei gaudenti? Non siamo frati trappisti o monaci di clausura.
Rispettiamo la castità e chi la sceglie, ma anche il divertimento, anche le passioni pacifiche e condivise. Non siamo scostumati, ma nemmeno bacchettoni.

.
Siamo ovviamente contro ogni forma di offesa e di sopraffazione, contro la pedofilia, contro ogni violenza casalinga o esterna, religiosa o passionale, verso le donne. Siamo contro l’imbroglio, contro il doping, contro il viagra.

.
NIENTE CONTRO I MEDICI E GLI ALIMENTARISTI

.
Tra di voi ci sono dei medici? Nulla abbiamo contro i medici, quando mettano in primo piano prioritario la salute del paziente, e non l’interesse pecuniario proprio, dell’ospedale o della Pfizer. Tra di voi ci sono dei farmacisti?

.
Nulla contro di essi, se i loro negozi ridiventeranno piccoli spacci di medicine di vera emergenza e non più supermarket di droghe e di farmaci dopanti e sballanti. Tra di voi ci sono alimentaristi?

.
Nulla contro, se triplicheranno lo spazio dedicato alla frutta e ai cibi biologici, mantenendo solo uno sgabuzzino o un limitato retrobottega per le porcherie.
E’ venuto il tempo di indirizzare ed istruire il consumatore e non solo di vendergli semplicemente delle cose.

.
Anche perché un cliente, sano e soddisfatto nel modo giusto, dura più a lungo e alla fine compra di più, per cui anche il business in sé ne guadagna.

.
C’E’ MODO E MODO DI ESSERE BARISTI

.
Tra di voi ci sono dei baristi? Non devono cambiar mestiere. Dovranno solo smantellare le macchine del caffè espresso, sostituendole con spremi-agrumi, spremi-melograni, frullatori e centrifughe.

.

Dovranno solo servire dei vini di degustazione, non a biccheri ma a minuscoli bicchierini, ed esibire non più panini bianchi al grasso di maiale, contaminati dalla violenza degli affettati in stile macelleria e stile camposanto, ma panini alla segale integrale, spalmati di crema di olive o carciofi, carichi di lattuga, pomodoro, melanzana, zucchine, carciofini, noci e pinoli.

.
NIENTE GHIGLIOTTINE E NIENTE ROVINE ECONOMICHE

.
Questo è il lato concreto delle cose. Siamo ammiratori di un grande personaggio e di una grande anima come l’indimenticabile Luigi Tenco.

.
Una delle sue canzoni migliori, includeva una frase meritevole di essere ricordata: “E se ci diranno, che per cambiare il mondo, c’è tanta gente da mandare a fondo, noi risponderemo No, no, no!” Noi non intendiamo mandare a fondo nessuno. Vi servono i principi, le regole, le leggi?
Abbiamo formule vincenti su tutti i fronti. Ve le enumero in 15 punti.

.
PUNTO PRIMO DELLA NOSTRA FORMULA VINCENTE

.
Punto 1

.
Smettiamola con le sciocchezze, coi trucchi, con le farse, con l’Aids e l’Hiv, con la B12, il ferro-eme, gli Omega 3-6-9 da pesce e da crostacei, altamente avvelenanti ed uricemizzanti, con le proteine nobili di nome e non di fatto, nemiche acerrime del corpo umano.

.
Smettiamola con le favole stile al-lupo-al-lupo, con le favole su carenze vegane che non esistono, se non nei desideri e nelle fantasie morbose e corrotte degli sbandati di regime.

.
LA PROTEINA, IL PH, L’ACIDIFICAZIONE E IL TAMPONE MIDOLLARE

.
Punto 2

.
La scienza dimostra che proteina non fa proteina, sangue non fa sangue, latte non fa latte e sperma non fa sperma, in barba agli sconsiderati che si dilettano a sbafarsi i testicoli del toro.

.
La scienza, lo ammette da qualche tempo la stessa OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), dimostra che già con 30 grammi di proteine al giorno il corpo umano va in acidificazione, che è poi il peggiore insulto e la peggiore iattura biochimica per il nostro organismo che è inequivocabilmente fruttariano, vale a dire a sangue alcalino con pH tra i valori di 7.30 e di 7.50.

.

Basta calare a 7.10 e uno muore d’infarto. Questo non succede solo perché il sistema immunitario va a temponare in continuazione l’acido, usando non il buon calcio del latte (che crea solo calcoli e calcificazioni improprie) ma l’osseina viva delle ossa e del midollo, causando osteoporosi (male comune ed ubiquitario nei paesi lattieri del mondo, inclusa l’Italia).

.
30 GRAMMI DI PROTEINE, E NON 300 COME AUSPICATO DALLA FDA
.

Per 30 g al giorno di proteine non serve il bilancino. Si raggiungono a occhi chiusi con qualsiasi dieta vegano-crudista saziante. Ho detto 30 g, non 300, non 200, non 100 e non 75, imposte via-via al mondo intero dagli scriteriati e scellerati americani della FDA, da sempre collusi coi macellai statunitensi.

.
A malincuore, la FDA sta per ridurre l’ultima quota di 75 g portandola ai 30 grammi approvati dalla OMS.

.
MENTRE LE DIETE LOW-CARB CONTINUANO AD AVVELENARE IL MONDO

.
Non altrettanto succede, in termini correttivi, alle diete farabutte che si sono succedute dal 1970 in poi, dalla Scarsdale alla Stillman, dalla Atkins del defunto Robert C. Atkins alla Zona di Barry Sears (la peggiore dieta mai inventata dall’uomo), dalla Gruppi Sanguigni di Peter D’Adamo alla South Beach di Agatson, dalla Montignac del defunto Montignac alla Lemme, dalla Mediterranea all’ultimissima di un certo Dukan (copiata di sanapianta dalla famigerata dieta Atkins, dove si cala veloci nel peso a suon di bistecche, e si riprende poi tutto l’adipe con gli interessi dopo un anno di tempo, più l’aggravio di pericolose patologie).

.
LA MALEDIZIONE UMANA NUMERO UNO E’ IL SANGUE DENSO

CHE RISTAGNA E NON CIRCOLA COME DOVREBBE

.
Punto 3

.
Chiediamo a tutti di combattere il male e la maledizione numero uno che è il sangue denso, poco scorrevole, il sangue grasso e lipo-tossico che porta a costipazione, ritenzione idrica e a tutte le infiammazioni, a tutte le malattie terminanti in “ite”, tipo gastrite, colite, nefrite, tiroidite, polmonite, otite, rinite, ecc.

.
Chiediamo di combattere questa magagna non con l’eparina di maiale della Pfizer, magari in sala operatoria, ma con una serie ininterrotta di digestioni sagge e virtuose, di quelle che soltanto il sistema vegano-crudista è in grado di garantire.

.
PROVE SCHIACCIANTI GRAZIE A KOUCHAKOFF,

METCHNIKOFF E BIRCHER-BENNER, MEDICO PERSONALE DEGLI ZAR DI RUSSIA

.
Le prove a nostro favore sono storiche e schiaccianti. Paul Kouchakoff ci ha dimostrato ancora nel 1930, in occasione del Primo Congresso Mondiale di Microbiologia di Parigi, la leucocitosi digestiva che scatta ad ogni pasto nobil-proteico.

.
Elie Metchikoff ci ha provato l’importanza della immunizzazione naturale mediante cibi vegani e crudisti (in contrasto col pasteurismo che impazzava ai suoi tempi).

.
Max Bircher-Benner, guarendo capi di stato e Zar di Russia, ha dimostrato al mondo la basilarità della frutta e delle verdure crude nel creare un colon simbiotico a base di batteri aerobi e sapròfiti (derivanti dal regno vegetale), in contrasto al colon putrefattivo e disbiotico, dominato dai colibacilli putrefattivi (da proteine animali) che creano miasmi risalenti oltre il piloro fino a far debordare l’helicobacter pylori in zona gastrica, con riflussi e ulcere in zona stomacale.

.
SIMONETON E LE PROVE STRUMENTALI SULLA VITALITA’ DEI CIBI

.
Andrè Simoneton ha misurato per noi le ottime vibrazioni elettromagnetiche e i colori dell’infrarosso della frutta (10000 Angstrom), nonché le basse vibrazioni delle carni e dei cibi stracotti (3000 Angstrom con colori grigi-neri e ai raggi X), quando il corpo umano sano emette 6500 Angstrom, per cui ogni alimento inferiore ai 6500 è da considerarsi cibo ladro ed ammalante.

.
Frutta (10000) e verdure crude (7500) al top tra i cibi rivitalizzanti dunque.
Amidi naturali non stracotti, tipo zucche, patate e patate dolci con la buccia, tuberi vari e carote e cereali integrali, stanno su livelli accettabili tra i 6000 e i 6500, e vanno consumati dopo un piatto di verdura cruda che li integra in termini di vitalità enzimatica.

.
Trattasi di risultati di strabiliante importanza, di cui si dovrebbe parlare in continuazione in televisione e nei telegiornali, se la televsione non fosse il mezzo più asservito e colonizzato che conosciamo.

.
LE CARENZE ASSIMILATIVE INTESTINALI E I VILLI A FORMA DI TASCHE

.
Molti autori, igienisti e non, hanno verificato la gravità delle carenze assimilative gastrointestinali, che interessano ormai la maggioranza della popolazione mondiale.

.
Carenze causate dall’assoluta ignoranza umana nei riguardi del proprio apparato digerente. Il nostro piccolo intestino contiene quasi 5 milioni di villi assorbenti, che non sono affatto delle semplici propaggini a forma di dito, come spesso vengono illustrati nei manuali, ma che formano invece tante paginette, o tasche sfogliabili, poste l’una accanto all’altra.

.
E’ solo così che l’intestino è in grado di mettere assieme magicamente quei 400-600 metriquadri assimilativi che equivalgono più o meno a un doppio campo da tennis (un campo misura in fatti 250 mq).

.
LA FOLLIA DI COMPROMETTERE LA CAPACITA’ ASSIMILATIVA

CON ALIMENTI LADRI, PUTREFATTIVI E NEL CONTEMPO APPICCICOSI

.
Tali paginette sono delicatissime e, se c’è una cosa che odiano, quella è il latte vaccino con tutti i latticini, per la sua alta percentuale di caseina, collante micidiale utile per tenere assieme addirittura le chiglie delle navi.

.
I latticini tutti incollano tra di loro le paginette assimilative dei villi e trasformano il campo da tennis in uno sgabuzzino di 20 metriquadri, compromettendo la fame di 75 trilioni di cellule che reclamano cibo.

.
Le proteine animali, col perverso gioco della putrefazione intestinale, fanno da ulteriori lanzichenecchi nei riguardi dei villi.

.
Questi sono i veri problemi che affliggono il mondo, altro che la scemenza sanitaria della B12!
Avete mai visto un cavallo o una mucca andare in farmacia in cerca di pasticche di vitamina C o di pasticche di B12?

.
URGENTISSIMO MOLTIPLICARE LA FRUTTA

E RIDICOLIZZARE LE PROTEINE

.
Punto 4

.
Chiediamo pertanto drastico incremento frutta, verdura cruda, noci, semi, legumi freschi, perché le vere carenze stanno non nelle proteine ma A) nelle fibre vegetali che mancano, B) nei fitonutrienti che scarseggiano, C) negli antiossidanti che latitano.

.
IMPORTANZA DELL’ATMOSFERA SERENA E RILASSANTE

.

Punto 5

.

Chiediamo lenta e paziente masticazione, o ricorso a frullatori per chi ha problemi dentari, dato che il nostro stomaco non ha denti. E’ importantissima anche l’atmosfera e il feeling, oltre che l’appetito e la voglia di mangiare. Occorre divertirsi e rilassarsi mangiando, sentirsi in pace con se stessi, con la natura e col mondo animale.

.
DORMIRE MALE PORTA A SERIE CONSEGUENZE

.
Punto 6

.
Chiediamo di dormire meglio (finestre aperte d’estate e almeno socchiuse d’inverno, testa possibilmente verso nord). Le carenze di sonno causano dolori muscolari, sbalzi insulinici e sbalzi ormonali, con sintomi di diabete, di ipoglicemia e di ipercortisolismo già in sede di colazione mattutina. Sbalzi che l’assurdo ricorso a sigaretta e caffè di prima mattina può solo mascherare e mai risolvere.

.
L’IMPORTANZA DELLA RISATA E DEGLI SCHERZI

.
Punto 7

.
Chiediamo di ridere e scherzare di più, non 15 volte al giorno, ma 150, come succede ai bambini sani. Il problema è che per ridere e per scherzare, occorre essere persone rilassate, armoniose, realizzate, gioiose dentro, altrimenti il sorriso sarà stentato, stonato e di maniera. Più smorfia che gesto autentico di felicità.

.
L’ARIA, IL SOLE E IL MARE

.
Punto 8

.
Chiediamo più movimento, più esposizione solare, più bagni d’aria, più bagni di mare, più respirazione. Respirazione da praticarsi anche con appositi esercizi rieducativi stile yoga.

.
Respirazione lunga e ritmata, svuotando completamente le sacche polmonari (e non al 20% come succede alla maggioranza), riempendole poi partendo dal basso mediante innalzamento del plesso solare e allargamento del torace fino a sollevamento delle scapole, con trattenenimento dell’aria buona, meglio se al ritmo 1-4-2, 2-8-4, 3-12-6, 4-16-8, ecc.

.
AMARE SE STESSI E’ INDISPENSABILE

.
Punto 9

.
Chiediamo più amore per se stessi e per gli altri. Uno che non ama se stesso e che non ha cura di se stesso, meno ne avrà ancora nei riguardi del prossimo.

.
L’autolesionista che si disprezza, che si danneggia fumando, bevendo caffè e alcolici, non muoverà un dito per aiutare il prossimo. Non è questione di cattiveria o di mancanza di altruismo, ma di trascuratezza generale verso tutto e tutti, di incapacità più che cinismo.

.
TRONCARE LE ABITUDINI DISTRUTTIVE

.
Punto 10

.
Chiediamo alla gente di concentrarsi sul radicale cambiamento delle abitudini distruttive, che sono:

.
A) Fumare,

.

B) Bere alcolici, nervini, cole, redbull, ecc,

.

C) Consumare proteine animali, cibi concentrati, cibi sintetici, cibi stracotti, cibi dolcificati con zucchero o peggio con aspartame, cibi salati con sali inorganici, cibi arricchiti con integratori mineral-vitaminici,

.

D) Rendersi schiavi dei vari farmaci dopanti in circolazione.

.
SOLO CIBO NATURALE, VIVO E INNOCENTE

.
Punto 11

.
Mai mettere in bocca niente che non sia vivo, fresco, naturale, innocente o cruelty-free, come dicono gli inglesi. Se qualcosa ci scappa, non facciamone un dramma. Meglio di sicuro un atteggiamento drastico e rigoroso, ma anche la politica del passo dopo passo ha senso ed è accettabile.

.
L’importante è ricordarsi in continuazione di questa basilare raccomandazione.
Prima di mettere qualcosa dentro il nostro delicatissimo apparato gastrointestinale, vale davvero la pena di chiedersi cos’è il materiale in questione, da dove viene, quali percorsi ha fatto, quali vicende emotive, biochimiche e trasformative ha subito.

.
NON BASTA REALIZZARE TUTTI I NOSTRI OBIETTIVI,

SE NON C’E’ ANCHE L’IMPEGNO VERSO UN MONDO PIU’ GIUSTO,

PIU’ ETICO E PIU’ ESTETICO

.
Punto 12.

.
Assicurarsi sempre, dovunque ci troviamo, di poter disporre di libertà di pensiero e di azione, di spazio vitale, di rispetto, di aria ed acqua pura, di cibo vivo e innocente, di sole, di movimento, di calma, di silenzio religioso. Ma se tutte queste cose messe assieme si realizzano, non illudiamoci di aver trovato l’Eden. Se non muoviamo un dito contro la violenza che prolifica e impera nei macelli, nelle doppiette, nelle lenze, nelle tonnare e nelle baleniere, siamo sempre al punto di partenza.

.
VIVIAMO IN UN MONDO MERAVIGLIOSO,

MA SPESSO ANCHE CATTIVO ED ABERRANTE

.
Punto 13

.
Informiamo le genti del mondo intero che è ora di svegliarsi davvero. Bisogna assolutamente prendere nota che viviamo in un mondo aberrante, disegnato e programmato per farci male, per farci ammalare e per mantenerci malati e schiavi delle protene animali e dei farmaci rimediativi.

.

Dobbiamo dunque diventare “independent thinkers”, gente che ragiona con la propria testa e non con quella del medico della mutua, e non con quella dello spot televisivo, e non con quella del primo manigoldo o imbecille che incontra sul suo cammino, laureato o mentecatto poco importa.

.
L’AUTOGUARIGIONE E IL CORPO CHE NON VA MAI CONTRO SE STESSO

.
Punto 14

.
La salute può in certi casi anche essere una questione di fato, di fortuna, di regali positivi o negativi da parte di mamma e papà, ma in generale essa è sempre il risultato di un vivere salubre e costruttivo.

.
Il corpo autoguarisce, non va mai contro se stesso, a condizione però che gli diamo la possibilità di farlo.

.
Come fare? Pensando bene, digerendo bene, assimilando bene, evacuando regolarmente.
Quello che si mette dentro deve andare regolarmente fuori (salvo le parti utilizzate).
.

A volte, nemmeno il semplice bicchiere di acqua ingerito, trova la via d’uscita, per le tante ritenzioni idriche di un corpo tormentato dal sale e dallo zucchero. Figurarsi le porcherie che mettiamo in continuazione in bocca, quasi che la bocca fosse uno scarico rifiuti, un cimitero di carcasse animali e di sostanze venefiche. Il nostro obiettivo è quello di rispettare sempre i sintomi e le spie rosse, individuando e rimuovendo invece le cause tossiche ed emotive che si celano a monte.

.
PUNTIAMO A INCREMENTARE LA QUALITA’ DELLA VITA

.
Punto 15

.
Non mi sento obbligato a smuovere la gente e a cambiare il mondo. Mi ritengo però un privilegiato a poter offrire consigli e istruzioni a gente che è matura per essi, a gente che li chiede, li accetta e li apprezza, a gente che ha bisogno di essere motivata mediante iniezioni di conoscenza autentica e di entusiasmo.

.

Mi ritengo privilegiato nel dare al prossimo delle indicazioni capaci di modificare in meglio la qualità della vita. Noi igienisti veniamo anche contattati da gente che ha grossi problemi.

.
Non siamo però dotati di sostanze magiche o di poteri occulti. Non siamo dei guaritori. Nessuno al mondo in realtà guarisce. E’ sempre il corpo, o meglio il sistema immunitario che guarisce. E, guarda caso, il sistema immunitario include 200 centrali linfo-nodali e sensoriali che sono dislocate per il 90% in zona intestinale.

.
Come dire che la salute parte esattamente dal colon e dalla mucosa gastrica intestinale.
Chi afferma di guarire il prossimo è un ciarlatano, un millantatore, medico o non medico poco importa.

.
DA IPPOCRATE A VOLTAIRE

.
Permettetemi a questo punto alcune citazioni finali.
Ippocrate: “La natura è regina medicatrice dei mali” (non il medico, non il farmaco, non il bisturi).

.
Dante: “Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtude e conoscenza”.
Leonardo: “Verrà giorno in cui ogni uccisione animale sarà giudicata orrendo crimine”.

.
Giordano Bruno: “Credere che siamo solo mossi e toccati dagli aspetti visibili e materiali delle cose è stupidità manifesta” (ed è per questo che i papi lo hanno messo al rogo in Campo de’ Fiori nel febbraio 1599).

.
Voltaire: “Finchè esisterà al mondo un solo macello, l’uomo non sarà mai in pace con se stesso e la sua coscienza”.

.
LA MAIALINA JOSEPHINE E I BISONTI DI CHIEFE SEATTLE

.
Albert Schweitzer, il medico che si faceva accompagnare da Miss Josephine nelle visite ai malati africani. Josephine era una maialina fuggita al macello e raccolta per strada. Si accovacciava ALL’INGRESSO e lo attendeva pazientemente per seguirlo scodinzolante e felice lungo le vie cittadine. “Se l’uomo non imparerà ad estendere il suo raggio di compassione e di amore a tutte le creature, non troverà mai pace, armonia e soddisfazione sul suolo terrestre”.

.
Chiefe Seattle, grande capo Pellerossa, costretto a firmare, fucile puntato, il contratto di resa e di cessione delle sue terre, scrisse di suo pugno una postilla sul documento medesimo: “Come sola condizione, chiedo che l’uomo bianco tratti i bisonti e gli animali di queste terre come fossero suoi fratelli, perchè qualunque cosa accadrà agli animali accadrà anche agli uomini”. “Uomini e animali sono parte di una stessa anima e di uno stesso fato”.

.
LA VERA ECOLOGIA STA INNANZITUTTO DENTRO DI NOI

.
Più coerenza dunque. C’è gente che sfila nei cortei e negli scioperi, chiedendo rispetto, pace, progresso e libertà, e lo fa mentre addenta disinvoltamente il panino col salame, il prosciutto e la mortadella, cioè con le membra di qualcuno che per colpa sua ha perso il rispetto, la pace, il progresso e la libertà, oltre che la stessa vita.

.
C’è gente che parla di verde e di ecologia, non sapendo che l’ecologia non sta solo nei parchi e nei giardini, ma soprattutto nel proprio intestino diventato incredibilmente camposanto, e deposito cImiteriale.

.
LA VERA ECOLOGIA STA NELLA DISPENSA,

NEL FRIGORIFERO E

NELLE SCELTE CHE FACCIAMO OGGI STESSO

.
Non sapendo che l’ecologia sta nel proprio frigorifero di casa, trasformato in raccoglitore di orrendi reperti anatomici, funebri e putrefacenti, col miasma del topo morto che impregna ogni altro cibo e si diffonde intorno ad ogni apertura dello sportello.

.
Ci sono due giorni dell’anno in cui non si può fare niente. Uno si chiama ieri e l’altro si chiama domani. Oggi è il giorno giusto per ascoltare, per riflettere, per capire, per credere, per amare, per agire.

.
Valdo Vaccaro (AVA-Roma e ABIN-Bergamo)

.

PUBBLICATO DA VALDO VACCARO su http://valdovaccaro.blogspot.com/

.

Sebastiano

.


VALDO VACCARO: IGIENISMO NATURALE, VEGANISMO, CRUDISMO


.

IMPORTANTE CONFERENZA

DEL DR VALDO VACCARO A MILANO

SU IGIENISMO, VEGETARISMO,

VEGANISMO E CRUDISMO

.

Valdo Vaccaro, nato a Mattuglie (Fiume), ex-Italia, nel 1943, da padre friulano e madre italo-croata, vive nei pressi di Udine con la moglie hongkonghiana Kathleen e i suoi due ragazzi Francesco (19) e William (12), tutti vegetariani e bravi, anche se non sempre entusiasmanti a scuola.

.

Laureatosi in economia nel 1972 all’Università di Trieste, si è dedicato per tre anni all’insegnamento e al giornalismo. Dal 1975, dopo aver girato tutti i continenti per una grossa fabbrica udinese, ha iniziato a collaborare con diverse aziende nazionali per l’affermazione del made in Italy nell’area asiatica.

.

Ma, parallelamente a questo filone professionale, ha continuato a credere e praticare la sua fede etica e salutistica, ad affinare il suo rispetto irremovibile per gli animali più brutalizzati e meno protetti, per i bovini e i suini delle stalle e dei porcili, per le lepri, le anatre e i fagiani dilaniati dalle doppiette, per i tonni, i cetacei e gli abitanti dei mari tiranneggiati dai pescherecci e dalle baleniere.

.

Dopo una proficua militanza nella sheltoniana ANHS (American Natural Hygiene Society), si è laureato nel 2002 in filosofia e naturopatia. Diversi suoi articoli e tesine circolano su Internet, e vengono ripresi e stampati integralmente o a spezzoni da alcune riviste del settore.

.L’autore traduce i suoi testi direttamente in inglese e i suoi articoli più importanti vengono letti in contemporanea a Singapore, Manila, Seoul, Taiwan, Hongkong e Londra.

.

La sua collaborazione con diverse sedi della americana PETA (People for Ethical Treatment of Animals), permette una ulteriore diffusione internazionale dei suoi scritti. I suoi libri si stanno laboriosamente traducendo in cinese, in vista di un approccio verso Pekino e Shanghai.

.

Il dr. Vaccaro fa parte attualmente della direzione tecnica dell’AVA (Associazione Vegetariana Animalista) di Roma, per la quale elabora diversi lavori di argomento etico-salutistico. Ha nel suo carnet una manciata di libri completati e di altri in preparazione.  È autore di Alimentazione Naturale, Anima Edizioni. 

.

Alimentazione Naturale, l’alternativa etico-salutistica all’alimentazione carnivora. Buona visione.

.

.

I danni derivati dalla cottura dei cibi. Buona visione.

.

.

Frutta e verdura per sconfiggere il cancro. Buona visione.

.

.

La costipazione derivata dall’abbondanza di cibi cotti. Buona visione.

.

.

 Sebastiano

.

CIBO-SPAZZATURA = CIBO-DROGA


.

IL CIBO SPAZZATURA

.

A cura del dott. Antonio Lupo

.

Sommario

.

  • Introduzione

  • Cibo spazzatura: il marketing dell’industria alimentare

  • I prezzi stracciati

  • Cosa spinge a ipernutrirsi di cibo spazzatura?

  • I cibi arricchiti

  • L’aumento delle porzioni e delle calorie

  • Abbiamo bisogno di nuove leggi…

.

Introduzione 

.

Ritengo che il Cibo Spazzatura sia l’estrema degenerazione dell’unione fra agricoltura e produzione industriale di cibo con il modello consumista e lo sfruttamento intensivo delle risorse naturali. Il termine cibo spazzatura (junk food o trashfood), comunemente riferito a qualsiasi alimento o bevanda ad alto contenuto calorico ma di scarso valore nutrizionale (calorie vuote), fu coniato nel 1972 da Michael Jacobson, direttore del Center for Science in the Public Interest di Washington.

.

In questo tipo di alimentazione c’è una mancanza assoluta dei fattori di prevenzione, come afferma il Prof. Umberto Veronesi (putroppo sostenitore anche del nucleare e degli OGM!), che non si stanca mai di richiamare il nesso tra tumori e cibo, spiegando che “i carnivori si ammalano di più e spesso muoiono a causa del loro tipo di alimentazione” (la Repubblica, 28 gennaio 2011) e che “in futuro la ricerca dovrà cercare i principi preventivi del cancro nei cibi, perché molti principi naturali protettivi sono contenuti nei vegetali e nella frutta (la Repubblica, 8 dicembre 2010).

.

E se l’Università di Oxford ci dice che prendere un’Aspirina al giorno per 5 anni riduce l’incidenza dei tumori del 20%, il professor Berrino, illustre epidemiologo, osserva che non è necessario prendere l’Aspirina, che può provocare emorragie, perché il metabolita dell’Acido Salicilico è presente in molti cibi vegetali, basta consumarli regolarmente.

.

Come ci ha ricordato il dott. Michele Riefoli, nutrizionista: “Noi siamo anatomicamente e fisiologicamente strutturati come animali che metabolizzano meglio e più produttivamente cibi vegetali, naturali ed integrali”.

.

Il nostro apparato digerente è ottimizzato per digerire e assimilare cibi ricchi di enzimi, vitamine e minerali oltre che di fibre e macronutrienti (carboidrati, grassi e proteine) di provenienza vegetale.

.

Siamo una macchina biologica che va a carbonio, idrogeno, ossigeno e azoto provenienti da fonti prevalentemente vegetali; utilizzare carburanti diversi o sbagliati non faranno altro che rovinare nel medio e lungo termine la macchina stessa (infarti, ictus, ipertensione, tumori all’intestino, al seno alla prostata, allo stomaco, malattie degenerative del sistema nervoso come Parkinson, Alzheimer, ecc.. , ma anche allergie, asma, malattie della pelle, alterazioni ormonali…). Si consideri che l’80% dei tumori all’intestino è stato messo in relazioni con l’abuso di carne e salumi, una eventualità piuttosto diffusa come testimoniato dal continuo aumento dei casi di questa malattia.”

.

Il consumo eccessivo di Merendine, patatine, snack, panini, bibite gassate è la prima causa di sovrappeso e obesità (secondo l’indagine “Okkio alla Salute” del Ministero della Salute, più di un bambino su tre di età compresa tra i 6 e gli 11 anni pesa troppo).

.

Molte popolazioni sono sopravvissute per secoli mangiando per tutta la vita solo due/tre pietanze e non conoscevano Colesterolo, obesità, diabete. Nel 1960 un italiano mangiava 18 kg. di carne l’anno, oggi ne mangiamo 90 kg (negli USA 120!). Questo aumento non fa bene alla salute ed è del tutto insostenibile per l’ambiente.

.

Il fenomeno obesità, che è una malattia in sé, è più marcato in Nord America e in Europa: negli Stati Uniti il 65% della popolazione è soprappeso, e la percentuale di obesi raggiunge il 32%.

.

Per questo il termine cibo spazzatura è nato lì, purtroppo è poco conosciuto in Italia, dove è soprappeso solo (!) il 34% della popolazione adulta, di cui il 9% obesa. Nel Vecchio Mondo i sovrappeso sono 400 milioni, 130 milioni gli obesi.

.

In Europa sono permessi più di 300 additivi , dai coloranti, anche artificiali fino agli esaltatori di sapidità, come il glutammato e l’aspartame, eccitotossine presenti in moltissimi alimenti.

.

A proposito di Cibo Spazzatura ricordiamo anche l’Acrilamide, scoperta nel 2002 da alcuni ricercatori svedesi e cancerogena ad alti dosaggi, che è stata trovata in gran quantità nella carne del fast food; essa si sviluppa quando si gira l’alimento su entrambi i lati per raggiungere l’effetto “crosticina croccante”: più è alta la temperatura, più l’alimento diventa croccante e più acrilamide si sviluppa.

.

Cibo spazzatura: il marketing dell’industria alimentare 

.

Aumento dell’obesità infantile e marketing del “cibo spazzatura” sono legati a filo doppio. L’ Institute of Medicine statunitense afferma che, a partire dai 2 anni di età i bambini americani ricordano il nome dei prodotti, preferiscono gli spot del junk food, e consumano junk food in proporzione all’intensità della pubblicità.

.

E i genitori sanno che nei supermercati il junk food è sistemato alla portata dei bambini o vicino alle casse!

.

La televisione, soprattutto le reti commerciali, sono un forte veicolo di induzione al consumo di junk food, ma ci sono altre forme di pubblicità che stanno prendendo sempre più piede: sulla stampa, a scuola, nello sport, su internet, nascosta nei video giochi, giocattoli, canzoni, cartoni animati, film e materiale educativo.

.

Oltre i 12 anni, le strategie pubblicitarie tendono a legare gli adolescenti al “brand”, attraverso la promozione di stili di vita, mostrando personaggi famosi che usano quella marca, con gli sms, o attraverso gruppi di coetanei pagati dalle aziende per diffondere informazioni sui prodotti senza che si capisca che si tratta di pubblicità (il “marketing virale”).

.

Vi sono state invece diminuzioni del consumo di junk food nei Paesi, tra quella cinquantina dove si è legiferato in materia, con norme più rigorose: in Australia (proibita la pubblicità di alimenti per i minori di 14 anni), Olanda (bandita la pubblicità dei dolci per i minori di 12), Svezia (non è permesso usare personaggi dei cartoni animati per la pubblicità) e Norvegia (proibita qualsiasi forma di pubblicità rivolta ai bambini).

.

Queste limitazioni non decollano nei paesi emergenti, alcuni dei quali (Cina, India, Brasile, ecc.) non solo rappresentano il far west per le multinazionali del junk food e del marketing, ma presentano anche le più alte velocità di crescita dell’epidemia di obesità.

.

I prezzi stracciati 

.

Nei Paesi in via di sviluppo l’innalzamento del reddito e la migrazione massiccia verso le città permettono a persone fino a ieri vissute di agricoltura nel proprio villaggio di acquistare grandi quantità di cibo, scadente e a buon mercato, nei supermercati delle metropoli. Si pensi al Messico, all’Argentina, al Brasile, alla Cina e all’India.

.

La grande distribuzione attua una politica di prezzi estremamente aggressiva, con l’abbattimento dei costi tramite salari bassissimi ai lavoratori e margini altrettanto miseri per i produttori.

.

L’aumento dell’obesità, con percentuali elevatissime prossime a quelle degli USA, si sta registrando proprio nei Paesi con un basso livello di istruzione e nelle fasce sociali basse.

.

La vendita di prodotti trasformati (pietanze già pronte, bibite gassate, hamburger, dessert preconfezionati) nei paesi a reddito medio-basso aumenta del 30% ogni anno. I grassi saziano lo stomaco a basso prezzo.

.

Anche le mense, sia quelle scolastiche che quelle aziendali, l’imperativo per vincere gli appalti è abbattere i costi. Dunque sovrabbondanza di oli, burro e altri grassi per mascherare cibi e verdure senza sapore, uova, formaggi e carni provenienti da allevamenti intensivi, disumani in molte realtà del mondo.

.

Il palato si fa dunque ingannare, il portafoglio pure, soddisfatto dal risparmio spesso sorprendente: pacchi di biscotti e merendine a 1 euro, polli a 2 euro, uova e carne sempre più a buon mercato.

.

Cosa spinge a ipernutrirsi di cibo spazzatura? 

.

Una ricerca svolta presso l’Istituto Scripps di Jupiter (2010). “Dopamine D2 receptors in addiction-like reward dysfunction and compulsive eating in obese rats”.Nature Neuroscience ) ha dimostrato che il junk food agisce come una vera e propria droga sull’organismo, inducendo in chi ne consuma abitualmente una dipendenza paragonabile a quella di una sostanza stupefacente qualsiasi.

.

Il Professore David Kessler, ex commissario della Food and Drug Administration statunitense, ha scritto un libro “Perché mangiamo troppo (e come fare per smetterla)” ed. Garzanti (“The End of Overeating” ed. Peguin), in cui denuncia l'”iper-palatabilità”, una nuova e amplificata sensibilità ai gusti arricchiti, cioè cibi per creare dipendenza, arricchiti di sali, grassi e zuccheri “così buono che se ne vuole ancora”, in inglese si dice flavour “moreish”.

.

Esiste quindi una strategia del super-consumo, i chimici e ricercatori lavorano per spingere i consumatori a ricercare non solo la gioia del gusto, ma quella di un’esperienza innaturale, chiamata da Kessler della “iper-palatabilità”.

.

I cibi arricchiti 

.

Per raggiungere lo scopo vengono utilizzate tecniche diverse. La prima e più comune è quella di “aumentare” gli ingredienti delle pietanze con sali, zuccheri e grassi per renderli più appetibili al palato.

.

La seconda è quella di creare una nuova esperienza di masticazione: se i cibi sono facili da masticare e deglutire, si avrà voglia di buttar giù velocemente un secondo boccone, diventando un popolo di “ruminanti, come Matthew Difrisco, analista dei consumi, ha definito qualche anno fa gli Americani, che masticano snack dalla mattina alla sera, saltando i pasti e senza sedersi più a tavola.

.

Questi accorgimenti stimolerebbero i nostri recettori nervosi esattamente come avviene con l’assunzione degli oppioidi (come la morfina), causando la dipendenza da cibo e conseguente sovrappeso. Lo confermano alcuni studi sull’uomo che hanno visto che il naloxone, sostanza usata per trattare la dipendenza da eroina bloccando il release di oppioidi a livello cerebrale, può ridurre il desiderio irrefrenabile di cibo.

.

L’aumento delle porzioni e delle calorie 

.

L’epidemia di obesità da Cibo Spazzatura è legata soprattutto alla quantità di calorie ingurgitate, mangiando fuori casa e in branco (fast food), ma anche a quello in confezioni (snack, merendine, bibite, ecc.), mangiato compulsivamente da soli (ne consumano di più i figli unici!), sdraiati davanti alla TV o con un videogioco in mano.

.

In America le dimensioni di un hamburger da fast food sono cresciute del 600 per cento nel corso degli ultimi trent’anni, e una bibita grande sfiora oggi i due litri e le 800 calorie.

.

Un pasto completo al fast food (cheeseburger, patatine, bibite e dessert, in porzioni maxi) può arrivare a 2.400 calorie e circa 120 grammi di grassi.

.

Da anni le associazioni dei consumatori chiedono che i fast food espongano in evidenza i contenuti nutrizionali dei cibi.

.

Gli hamburger contengono carne (in genere meno della metà del peso del panino, con salse e formaggio, con un apporto di grassi, in maggioranza saturi, che può superare l’11% del peso del panino.

.

Nel nostro Paese, nelle grandi città oltre il 30% della popolazione sostituisce il pranzo a casa con uno spuntino a base di panini e bevande gassate (il 58% degli italiani ne consuma regolarmente), poco in linea con una corretta alimentazione che deve essere ricca e variata.

.

Proprio il contrario dei cibi-droga, come possiamo anche chiamare il cibo spazzatura.

.

Abbiamo bisogno di nuove leggi… 

.

Anche in Italia abbiamo bisogno di nuove leggi per difenderci dal Cibo Spazzatura. Nella recente Legge Sanitaria degli Stati Uniti, Obama è riuscito a fare inserire l’obbligo, per le grandi catene di ristorazione (fast food, ristoranti e take away con almeno 20 locali, in tutto circa 200mila esercizi), di indicare accanto a ogni pasto le calorie totali.

.

La regola dovrebbe applicarsi anche ai distributori automatici ( presenti anche in qualche scuola italiana!) e la misura entrerà in vigore nel 2012, prontamente copiata dal sottosegretario alla Salute inglese Andrew Lansley.

.

Queste informazioni si trovano solo sul sito www.persapernedipiu.info

.

L’introduzione in Italia e in Europa di una norma simile sarebbe certamente utile e dobbiamo lavorare per questo.

.

Si devono introdurre anche norme per limitare la pubblicità televisiva di certi prodotti almeno in certi orari.

.

Infine dobbiamo parlare molto e con coraggio di cibo spazzatura, far entrare questo termine nel linguaggio comune, denunciare con nome e cognome questi prodotti, a costo di essere denunciati, come è avvenuto in Gran Bretagna.

.

Infine dobbiamo ribadire chiaramente, sui media e nelle scuole, parlando con la gente, che l’obesità è una malattia in sé, che genera invalidi ed esclusi, e che chi produce e vende questo tipo di cibo, anche in assenza di leggi limitanti, ha una responsabilità morale negativa enorme.

.

La salute non è una merce, e anche il cibo non deve essere considerato una merce qualsiasi.

.

Antonio Lupo è medico. Comitato Amig@s Sem Terra Italia ( http://www.comitatomst.it/ ).

.

Fonte: http://www.viveremeglio.org/

.

 Sebastiano

.

CRUDISMO: CIBO COTTO, CIBO MORTO


LA COTTURA DISTRUGGE LE PROPRIETA’ DEI CIBI

di Franco Libero Manco 
http://www.vegetariani-roma.it

.

La leucocitosi è un fenomeno dovuto all’aumento di globuli bianchi nel sangue:

.

si verifica in modo più evidente dopo ingestione di carne, nella donna in gravidanza, nel neonato, nella persona anziana, dopo stress fisici ecc. ma diventa un fatto patologico a causa di polmoniti, appendiciti, infezioni da germi, intossicazioni ecc. I globuli bianchi, che possono assorbire anche sostanze chimiche e tossiche, contengono numerosi enzimi che hanno lo scopo di difendere l’organismo fagocitando corpi estranei o microbi penetrati nel sangue. 

.

Quando l’organismo è chiamato a fronteggiare un’infezione, cioè un’improvvisa invasione di microbi patogeni, mobilita rapidamente i macrociti che ingaggiano un’aspra battaglia contro gli invasori: più l’organismo è in pericolo maggiore è il ritmo di produzione per sostituire i microfagi e macrofagi che muoiono in battaglia, innescando in questo modo la leucocitosi. 

.
Esiste una diretta correlazione tra aumento di globuli bianchi e stato di infezione di un organismo, come esiste una diretta correlazione tra ingestione di cibi cotti ed aumento dei globuli bianchi.

.

La cottura dei cibi risulta essere la causa più rilevante all’insorgere di malattie umane. 

.

Che il cibo cotto sia un alimento morto viene dimostrato dal fatto che un seme cotto non germina più, un uovo di gallina fecondato se cotto non darà mai un pulcino, una pianta strappata con l’apparato radicale integro se sottoposta a cottura non riattaccherà mai più. 

.
Con la cottura le proteine subiscono un brusco decadimento del loro valore biologico,

.

tale decadimento è particolarmente intenso in caso di bollitura; se poi la cottura avviene mediante arrostimento o tostatura le proteine si denaturano e producono sostanze tossiche da piroscissione alcune delle quali notoriamente cancerogene, come il benzopirene.

.

Le carni alla griglia sono causa, ormai accertata, di cancro.

.

La stessa cosa si può dire dei semi sottoposti a torrefazione (caffè, cacao, pane abbrustolito ecc.): si formano dei catrami di piroscissione nei quali sono state individuate almeno una decina di sostanze cancerogene (prof. R. Lautie, Vie et Action).

.

La digeribilità delle proteine diminuisce con la cottura

.

(eccetto per l’albume dell’uovo). Le sostanze proteiche a 60° iniziano a flocculare e poi coagulano del tutto divenendo inattaccabili dai succhi gastrici. 

.

Per quanto riguarda i carboidrati. Il dr. Alberto Donzelli (nella rivista Girasole 1984 n.31) afferma: “Tutte le parti imbrunite cotte al forno contengono sostanze mutageni. 

.

In merito alla digeribilità degli amidi cotti il corpo umano è capace di fare la stessa cosa con i propri enzimi (ptialina ecc.) senza ricorrere alla cottura. Anche gli amidi crudi sono digeribili. Il cavolo crudo richiede 2 ore per essere digerito, se cotto ne richiede 4.

.

La cottura impedisce la digestione salivare e rende gli amidi meno digeribili. 

.

Il calore sui grassi causa ossidazione che porta dapprima alla formazione di perossidi e di idroperossidi e poi di acidi grassi a catena corta. Inoltre la glicerina che si libera è un composto altamente tossico. L’acido linoleico, come il linolenico, preziosi per la sintesi dei fosfolipidi, subiscono con il calore delle modifiche strutturali che li rendono inattivi.

.

Il grasso cotto ritarda l’assorbimento di calcio, magnesio, ferro e rallenta lo sviluppo delle ossa. 

.

Il noto igienista Dr. A. I. Mosseri dice: “Gli alimenti cotti non sono adatti all’alimentazione umana, essendo denaturati, devitaminizzati, demineralizzati”. E il prof. Byron Tyler aggiunge: “Gli alimenti cotti sono alimenti morti. Il cibo cotto è la più grande maledizione umana”. 

.

Il medico di Losanna P. Kouchakoff  ha dimostrato, a conclusione di migliaia di esperimenti condotti su molti soggetti e su se stesso, che un alimento cotto provoca la moltiplicazione quasi immediata dei globuli bianchi che, come è noto, servono a difenderci da corpi estranei e dannosi, soprattutto di natura microbica, mentre l’alimento crudo non la provoca mai. Esiste, insomma, nel nostro organismo una sorta di automatismo fisiologico in virtù del quale l’alimento cotto è considerato come un aggressore.

.

Le nostre difese leucocitarie, sollecitate diverse volte al giorno, finiscono inevitabilmente coll’indebolirsi e forse in questo risiede la nostra grande vulnerabilità alle infezioni. Il nostro organismo è in grado di utilizzare anche il cibo cotto, ma è costretto a trasformare un cibo morto in materia vivente con un dispendio notevole di energie vitali sottraendole all’economia delle nostre difese immunitarie. 

.
Oscar Montanari scrisse un libro in difesa del crudismo dal titolo “Gli alimenti cotti indeboliscono, ammalano, uccidono il corpo umano”.

.

Il dr. Giuseppe Panegrossi, noto clinico all’università La Sapienza di Roma, scrisse anche lui un libro in difesa del crudismo“Il crudismo nei confronti della scienza e della civiltà”. 

.
L’ingegnere francese Andrè Simoneton gravemente ammalato e senza speranza di guarigione, riacquistò la salute con il vegetarismo e si dette a studiare la causa del potere guaritore delle piante. Scoprì che le radiazioni emesse da un organismo sano si aggirano intorno a 6500 Angstrom mentre in condizioni di malattia o di cattiva alimentazione scendono sempre ad di sotto di tale livello. 

.

Simoneton divise gli alimenti in tre categorie: 

.

1) alimenti morti (cibi cotti o conservati, margarina, pasticceria industriale, alcol, liquori, zucchero bianco e grezzo): questi prodotti hanno radiazioni nulle o quasi nulle; 

.

2) alimenti inferiori (carne, salumi, uova non fresche, latte bollito, caffè, tè, cioccolato, marmellate, formaggi, pane bianco: questi hanno radiazioni inferiori a 5000 Angstrom; 

.

3) alimenti superiori: frutta cruda e matura e verdura cruda e fresca: questi cibi hanno radiazioni molto elevate tra 8000 e 10000 Angstrom. Inoltre le radiazioni della frutta e della verdura sono più alte quanto più breve è il tempo trascorso dalla loro raccolta. 

.

Gli alimenti che non si possono mangiare crudi non erano destinati dalla natura a nutrirci. 

.
L’uomo ha iniziato a cuocere il cibo (carne e cereali) per estreme necessità di sopravvivenza cercando di rendere appetibile cibi inadatti alla sua natura di animale fruttariano ma, purtroppo, come affermava Lucrezio “Il cibo cotto è stata la causa dell’indebolimento della razza umana e dell’accorciamento della vita”. Infatti l’alimentazione cruda è la base prima del benessere umano mentre il cibo cotto espone l’uomo a tutte le malattie e ai pericoli della morte precoce. 

.
Quando gli uomini si nutrivano di cibi crudi vivevano più a lungo ed erano più forti e più resistenti alle fatiche. A tal proposito è bene ricordare  che gli atleti greci, spartani e gli eserciti di Cesare si nutrivano quasi esclusivamente di fichi, nocciole, formaggio e gran turco. 

.

Dopo aver mangiato cibo cotto i leucociti (che influenzano la morfologia del sangue) aumentano per mezzora, dopo 90 minuti ritornano nella norma. Mediante cottura ordinaria, bollitura, si verifica un aumento dei globuli bianchi; se i cibi vengono cotti al alte temperature si sviluppa iperleucocitosi. Questo non succede con i cibi crudi: anche se si mangia carne cruda i globuli bianchi non aumentano. Ma un alimento cotto genera leucocitosi anche se assunto freddo. 

.
Vino, aceto e zucchero producono aumento di globuli bianchi. 

.

Esiste un limite (temperatura critica) entro cui può essere portato a cottura un alimento senza che questo sviluppo leucocitosi digestiva. Queste temperature critiche variano da 87 a 97 gradi centigradi a seconda dell’alimento che si cuoce. Si può evitare leucocitosi mangiando prodotto cotto con quello crudo, nella proporzione minima del 10% del primo e con la necessità di masticarli insieme. Mangiare prima l’uno e poi l’altro cibo non impedisce leucocitosi. 

.
La leucocitosi è un’alterazione delle cellule e non un cambiamento dei componenti liquidi, infatti il succo estratto dagli alimenti crudi e poi cotto non determina leucocitosi. Però alcuni batteri che si sviluppano per es. nello yogurt, nel latte cagliato o nei formaggi possono influenzare la reazione leucocitaria. 

.
Gli alimenti che causano leucocitosi digestiva subiscono con la cottura modifiche chimiche a causa della mancanza di ossigeno. Infatti agitando nell’aria per mezzora un cibo cotto riprende le sue proprietà di cibo crudo. Esempio lampante dimostra che per neutralizzare gli effetti dannosi dello zucchero occorre compensarlo con prodotti crudi. 

.
Seccare, salare, affumicare fa perdere al cibo le proprietà nutritive. 

.
Gli animali nutriti con carne cotta vivono meno a lungo ed hanno minori capacità di riproduzione, inoltre tendono a sviluppare maggiori malattie mentre l’alimentazione cruda rende perfino più agevole il parto degli animali. Nei suoi esperimenti con le scimmie McCarrison ha dimostrato che i cibi cotti producono dissenteria: le scimmie perdono l’appetito, contraggono anemia, malattie della pelle, perdono peso corporeo e tutti gli organi vitali cominciano ad atrofizzarsi. 

.

LA COTTURA … 

.

– distrugge il corredo vitaminico, specie delle vitamine termolabili: enzimi, ormoni, antiossidanti naturali: elementi che sono alla base delle difese naturali dell’organismo; 

.

– cambia ciò che era organico in inorganico rendendolo inutilizzabile dall’organismo; specialmente le vit. B e C solubili in acqua, si dissolvono alla prima cottura; 

– causa grande perdita di minerali solubili, dal 20 al 70%; 

.

– la cottura a vapore produce una perdita dal 22 al 43%; 

.

– produce acido urico che danneggia lo stomaco, intestini, reni, fegato, polmoni, cuore causando artrite, reumatismi, gotta, cancro. 

.

Le verdure bollite e l’acqua gettata perdono quasi tutti i minerali. Maggiore è l’acqua che si usa per cuocere il cibo maggiore è il quantitativo di nutrienti che va perso. 

.
Il cavolo cotto perde il 62% delle proteine, il 72% del suo calcio, il 60 % di fosforo e il 67% di ferro. La perdita di vit. C degli ortaggi è del 45%; nei germogli di soia è del 70%. 

.
Tutti i minerali organici si ossidano quando vengono in contatto con l’ossigeno dell’aria e tornano ad essere inorganici. Non c’è vita nella sostanza inorganica. La sostanza inorganica non è utilizzabile dall’organismo. Un cibo cotto è un cibo ossidato. Quando la carne viene bollita i fosfati organici si trasformano in inorganici. 

.
Con il cibo cotto l’organismo non potendo trarre tutto il nutrimento necessario sente il bisogno di ingerire maggiori quantità di alimenti, con ciò che ne consegue. Se ci si nutrisse di cibi crudi ne basterebbe la metà del quantitativo che ingeriamo da cotto. 

.
Nel latte bollito, il complesso calcio-fosfato utilizzabile per la crescita, viene mutato in una forma che è quasi impossibile assimilare. 

.

Più a lungo vengono cotti i cibi, più alta è la temperatura, maggiore è il danno. 

.
Le parti più cotte di un cibo (per esempio la crosta del pane) hanno meno valore nutritivo di quelle meno cotte (la mollica). 

.
Il processo di cottura è nemico non solo degli organi digestivi ma dell’intero organismo umano. 

.
I cibi cotti e poi conservati per il pasto successivo perdono tutte o quasi tutte le loro proprietà nutritive. I cibi essiccati (tostati inscatolati ecc.) hanno pochissimo o quasi nullo potere protettivo. 

.
La perdita di acido folico è molto alta con la cottura dei cibi: con la cottura a vapore si perde il 10%; con quella a pressione il 20%; con la bollitura il 50%. 

.
Il latte pastorizzato perde le sue proprietà antiscorbutiche. Allo stesso modo gli ortaggi e la frutta se essiccati, conservati o inscatolati: perdono le loro proprietà antiscorbutiche. 

.
Meglio una forte e breve bollitura che una lunga e lenta. 

.
Non è vero che le cose cotte sono più appetitose: sono, eventualmente, i condimenti che le rendono tali, ma le spezie e gli aromi sono spesso tossici. 

.
Molti cibi divengono indigesti a causa del tipo di cottura o perché vengono cucinati con l’aggiunta di altri alimenti tra loro incompatibili (es. legumi e grasso). 

.
I cibi cotti (ritenuti pre-digeriti) non sono un vantaggio in quanto impediscono la giusta attività dei succhi gastrici. 

.

Solo l’uomo mangia cibo cotto

.
Da ricordare che tra i tanti tristi primati dell’uomo (come quello di essere il solo animale che prende il latte di un altro animale anche dopo lo svezzamento) è quello di cuocere e mischiare i cibi che mangia. Vi sono 700 mila forme di vita animale: nessuna tranne l’uomo mangia cibo cotto. L’uomo è la sola specie ad essere malata, oltre agli animali domestici a cui viene dato cibo cotto. 

.

Silvester Graham (1794-1851) (uno dei più eminenti scienziati che per primo ha parlato di cure naturali, di igiene naturale, di nutrizione) dichiara: “Se l’uomo si sostenesse interamente con cibo crudo, la sua accurata masticazione e il lento inghiottire e i suoi pasti semplici servirebbero grandemente ad impedire l’iper-alimentazione e a salvarlo dai nocivi effetti di una delle cause più distruttive della vita civile”. 

.
Giustamente il movimento del cibo crudo si fa risalire a Graham per il quale, come per Russell Thacker Trall (1812-1877), Allcott, Densmore, Page ed altri, la frutta cruda, le noci e gli ortaggi rappresentano la migliore e la più alta materia nutritiva per l’uomo. 

.
Dice Adolph Just nel suo Ritorno alla Natura: “Non c’erano forse uomini e donne belli migliaia e migliaia di anni prima della scoperta del fuoco? Volete forse credere che la natura abbia trascurato la salute dell’uomo fino a che pillole, medicinali e cibi brevettati non l’avessero salvato?” 

.
Il cuoco arrostisce, bolle, cuoce in umido, aggiunge salse, intingoli, sostanze aromatiche e poi mescola e mescola fino a che della sostanza iniziale, totalmente contraffatta, non è più possibile riconoscere il gusto, il colore, l’aroma. Un cibo che non esiste in natura: adatto ad un popolo destinato ad non esistere. Camuffare la morte, il sapore e il truce aspetto della salma di un animale, con i colori e i sapori della vita, questa in sintesi la professione del cuoco.

.

Più uno chef  è rinomato e famoso, più spavalde, arroganti, avventurose e blasfeme saranno le sue proposte e le sue modificazioni, le sue macchinazioni infernali sul cibo, elaborate in costante contraddizione con le esigenze salutistiche di chi dovrà consumare le sue taroccate opere d’arte culinaria.  Caratteristica peculiare e imprescindibile del cuoco è quella di tenere in totale dispregio le esigenze digestive-assimilative del suo cliente. 

.

RIASSUMENDO: 

.

– il cibo crudo richiede masticazione: esercizio essenziale per i denti; 

.

– la necessaria masticazione assicura un’insalivazione appropriata; 

.

– il cibo crudo preserva i denti e lo stomaco dai danni del cibo cotto; 

.

– i cibi crudi posseggono le giuste proporzioni tra sostanze nutritive e quelle di scarto; 

.

– i cibi crudi tendono ad impedire dannose combinazioni di alimenti; 

.

– i cibi crudi posseggono vitamine, enzimi, sali, acidi, carboidrati, proteine, e grassi in forma organica, cioè altamente assimilabili; 

.

– la necessità di masticare ci consente di assaporare pienamente il sapore del cibo, questo assicura l’appropriato adattamento ad esso dei succhi gastrici; 

.

– i cibi crudi non possono essere facilmente adulterati così come oggi avviene per i cibi inscatolati; 

.

– il cibo crudo non fermenta rapidamente; 

.

– la dieta cruda fa risparmiare energie, tempo e lavoro.

.

 Sebastiano.

.

GUARIRE IL DIABETE COL CRUDISMO


Dr Valdo Vaccaro

.

MOVIMENTO, CRUDISMO E NIENTE PIU’ INSULINA 

.

Pubblico integralmente un interessante articolo del dottor Valdo Vaccaro in risposta ad un suo lettore sul tema Dieta e Diabete.

.

LETTERA del sig. Raffaele Palomba di Napoli, al dr Valdo Vaccaro:

.

Una rivoluzione alimentare in famiglia

.

Gentile dottor Valdo, oltre che fare l’insegnante, sono il padre di due bambini di 13 e 11 anni. Negli ultimi mesi la vita alimentare della famiglia ha subito una vera e propria rivoluzione. Siamo infatti passati da una dieta basata su pasta, formaggi, latticini, uova, pesce e carne, a una dieta vegana.

.

Al mio secondogenito è stato diagnosticato un diabete mellito di tipo 1

.

La causa scatenante di questa conversione è scaturita dal fatto che in aprile, al più piccolo dei due ragazzi (Gianky) è stato diagnosticato un diabete mellito di tipo 1. Al ricovero presso il Secondo Policlinico di Napoli (Clinica Pediatrica) il valore della glicemia era di circa 400 mg/dL e l’emoglobina glicosilata stava a 10,4.

.

Indicazioni dietologiche ospedaliere carnivore e merendivore, più terapia insulinica

.

Quando, 5 giorni dopo, il ragazzo è stato dimesso dall’ospedale, i medici ci hanno rilasciato un foglio prestampato (uguale per tutti) indicante la dieta da seguire, a base di carne, pesce, merendine, ecc. All’appello mancavano soltanto uova e latticini ma, ci hanno subito rassicurati dicendo che dopo 3 mesi il ragazzino avrebbe dovuto mangiare anche quelli. Inoltre gli venne prescritta una terapia insulinica che raggiungeva le 25 unità giornaliere.

.

Non abbiamo abboccato e ci siamo poi imbattuti nel suo interessante blog, ed anche nella ABIN

.

Tornati a casa, mia moglie soprattutto e pure io, abbiamo iniziato a documentarci e, dopo un po’, ci siamo imbattuti nel suo interessantissimo blog. Da allora siamo diventati affezionati lettori delle sue tesine giornaliere. Abbiamo così deciso di intraprendere la strada igienista, non solo per la cura del diabete del piccolo Gianky, ma anche per l’alimentazione del resto della famiglia.

.

Inoltre ci siamo iscritti all’associazione ABIN parlando telefonicamente con Carmelo Scaffidi, che ci ha pure dato preziose indicazioni sul come trattare il bambino diabetico.

.

Gli effetti positivi non si sono fatti attendere

.

Gli effetti positivi sull’andamento dei valori glicemici di Gianky non si sono fatti attendere. Dapprima le unità insuliniche sono scese a 3-4 unità al giorno e, gradualmente, da oltre un mese, Gianky mantiene dei valori glicemici normali o quasi-normali, senza la somministrazione di insulina, applicando la seguente formula: movimento e alimentazione vegana-tendenzialmente crudista.

.

Il confronto con una coetanea di Gianky risulta drammatico, con glicemie sballate e genitori disperati

.

Nel contempo, una coetanea di Gianky conosciuta durante la degenza all’ospedale, che ha seguito scrupolosamente le indicazioni dei medici, si ritrova oggi con glicemie sballate e fortemente oscillanti, per la disperazione e lo scoramento dei genitori.

.

Gli ostacoli, i bastoni tra le ruote, il terrorismo medico

.

Le difficoltà per intraprendere la nostra giusta strada sono state e sono numerose. Le indicherò brevemente qui di seguito:

.

1) Contrarietà e opposizione doi parenti, amici, colleghi di lavoro, con pressanti e spudorate azioni psicologiche, con frasi irresponsabili tipo Ma sei sicuro di quello che fai?, Lo sai che con questo regime puoi andare incontro a grosse mancanze che possono andare incontro a grosse mancanze, incidendo sullo sviluppo psicofisico dei ragazzi?e altre di simile tenore.

.

2) Contrarietà in ambiente scolastico, essendo io docente di Economia Aziendale, con molti colleghi perplessi sulla strada intrapresa.

.

.

3) Contrarietà nevrotica dei medici.

.

L’altro giorno ho mostrato le ultime analisi al medico di famiglia. I valori relativi al diabete erano i seguenti: glicata 6, insuline mia 3 (valore normale 2,6-24,9 UI/ml), peptide C 0,6 ng/mL (normale 0,81-3,85), la concentrazione emoglobinica corpuscolare media (MCHC) 35,1 (normale 23-33), la vitamina B12 a 207 pg/mL (valore dichiarato medico 211-911), i folati B9 a 22,01 ng/mL (normale 3,38-5,38) e calcio totale a 10,82 mg/dL (normale 8,70-10,40). Tutti gli altri valori normali salvo l’emoglobina leggerissimamente a cavallo del limite alto, con un 14,8 (normale 11,5-14,5). Un quadro soddisfacente e perfetto dunque, senza l’uso dell’insulina.

.

Il medico ha commentato che si tratta di un caso non grave di diabete e che comunque l’insulina dovremmo farla visto che, senza di essa, non facciamo altro che affaticare il pancreas, anticipando in tal modo i tempi del suo definitivo ed inevitabile esaurimento.

.

4) Resistenza umana al cambiamento. Non è facile far cambiare dieta a due ragazzi di quell’età. Abbiamo trovato e troviamo tuttora grande difficoltà a dar loro verdure crude, frutta e semi, al posto di qanto, fino a qualche mese fa, essi erano abituati a mangiare. Questo comporta che, non assumendo quantità sufficienti di frutta e verdura, i ragazzi richiedono pane ad integrazione di quanto mangiato (e il pane non va bene per la glicemia di Gianky). Perciò, oltre alle nostre insistenze, abbiamo introdotto centrifugati di verdura e frutta nella dieta.

.

Alcune incertezze sulle quantità di frutta e verdura

.

Permangono dei dubbi sulle quantità e le proporzioni da somministrare, visto che dobbiamo contemperare le esigenze di una crescita corretta (con un fabbisogno di circa 2000 kcal giornaliere) ed il controllo delle glicemie (almeno per Gianky).

.

Le domande più frequenti che ci poniamo sono le seguenti:

.

– Ad integrazione dei pasti possono i ragazzi assumere quantità più elevate di noccioline, mandorle, pinoli, ecc, rispetto a quanto da lei spesso indicato (una manciata)?

.

– Possono assumere tali semi anche fuori dai pasti?

.

– Ora che inizia la scuola è possibile assumere fiocchi d’avena di prima mattina, prima di uscire?

.

– Qual è la quantità di semi di girasole, lino, sesamo, quinoa, papavero, germe di grano, ecc. che posso aggiungervi?

.

– A scuola non si rischia con uno spuntino di frutta di essere presi in giro dai compagni tutti armati di merendine e schifezze varie?

.

Richiesta di un commento globale e di una risposta ai quesiti

.

Il fatto è che sono preoccupato per il fatto che Gianky si presenta al momento sottopeso e disidratato dalle vicende passate, anche se il suo peso è rimasto stabile negli ultimi 2-3 mesi, mentre in fatto di statura continua a crescere. Le sarei grato se volesse esporre un suo parere su quanto sopra. Infinite grazie da parte mia e della famiglia. Raffaele Palomba

.

.

RISPOSTA

.

Questo è un documento di importanza stratosferica

.

Ciao Raffaele, ti ringrazio a nome dei bambini, dei ragazzi e dei genitori di tutto il mondo, in quanto hai prodotto una testimonianza eccezionale. Il valore scientifico dal vero, senza nessun trucco e nessuna forzatura, di questo documento è davvero stratosferico, e ha valenza internazionale. Spero che tutti facciano opera di tam-tam immediato, visto che esperimenti di questo tipo non si fanno ormai da nessuna parte, essendo il mondo incatenato e blindato dal regime vessatorio medico-farmaceutico.

.

Il boicottaggio della salute e delle verità scomode all’Ordine è una cosa scandalosa

.

E’ scandaloso, oltre che sconvolgente, l’atteggiamento della gente (tutta deviata, frustrata, pessimista, mal-inquadrata), ma soprattutto di certi medici (cinici, ipocriti ed incompetenti al limite del codice penale). Gli porti le prove e non gli bastano.

.

Hanno in tasca la licenza legale ed esclusiva di aggravare e di cronicizzare i mali, e spesso anche quella di uccidere, piuttosto che di guarire e, quando si trovano di fronte all’evidenza del loro torto, giocano la carta terroristica.

.

Ci sono gli estremi per denunciare il vostro medico all’autorità giudiziaria, per fragrante violazione dell’articolo 32 della Costituzione

.

Il medico che ti ha prospettato il definitivo esaurimento del pancreas per Gianky merita assolutamente di essere denunciato per una serie di reati che vanno dalla persecuzione psicologica, al falso ideologico, al boicottamento evidente della ricerca scientifica. Sarebbe interessante conoscere a questo punto gli sviluppi relativi alla ragazza coetanea di Gianky, con un commento diretto da parte dei genitori.

.

Un quadro-valori assolutamente positivo

.

Le analisi del sangue relative al vostro ragazzo sono esemplari, rassicuranti e significative. La B12, che la FDA ha manipolato abusivamente negli anni ’70 portandola dagli 80 pg/mL della World Health Organization agli attuali livelli minimi di 157 pg/mL, oggi comporta un range differenziato per i ragazzi, e compreso tra 211 e 911 pg/mL, che è sicuramente ultrapompato ed inaffidabile. In ogni caso Gianky sta a un livello 207 che, in termini igienistici, è addirittura troppo alto, per cui sarebbe auspicabile un consistente abbassamento a fini di miglior fluidificazione del sangue.

.

Gli stessi esami dimostrano poi con chiarezza quanto vado sostenendo da anni, ossia che la B9 si comporta da ottima integratrice e da vicariante della B12. Gianky ha infatti i folati 6 volte più alti della media, e questo va benissimo, dato che la B9 (vegetale) ha il vantaggio di non viscosizzare il sangue.

.

Il sincronismo a crescere e calare tra la B12 da un lato e le vitamine B9 e C dall’altro

.

Queste cose ognuno le può verificare direttamente su se stesso. Un mangiatore di carne si faccio gli esami del sangue oggi, e stia due settimane a frutta e verdura, andando a rifare gli esami al termine dell’esperimento. Si ritroverà con una B12 notevolmente più bassa e con un livello di folati (B9) assai più alto di prima.

.

Nel mio caso personale, i miei dati del 27 marzo 2006 portavano la B12 a un ottimo livello inferiore a 100 pg/mL (come dev’essere in un un sangue adulto scorrevole e non lipo-tossico), e la B9 a livello 23,7 ng/mL (contro un range 3,0-16,1) e dunque 5-6 volte superiore alla media. Il giochino è chiaro. Si alza la B12 e si abbassano la B9 e la C, si abbassa la B12 e si alzano la B9 e la C. Ma, ai miopi e agli orbi della medicina, questi fatti fondamentali continuano a sfuggire.

.

Per quanto riguarda le domande postemi, rispondo come segue:

.

1) I ragazzi possono sicuramente aumentare le quantità, soprattutto se le noci e le mandorle vengono raccolte fresche sotto gli alberi, più che comprate al ipermercato, visto che la stagione è quella giusta, e le noci avvolte nel loro mallo nero sono le migliori, risultando molto più digeribili e vitaminiche di quelle pulite, schiarite e a volte irradiate dei negozi.

.

2) La frutta da guscio può essere consumata anche fuori dai due pasti principali, avendo l’accortezza di mangiarla dopo la frutta acquosa e dopo l’eventuale panino vegano.

.

3) Per i ragazzi che vanno a scuola è opportuno farli alzare un’ora prima e non all’ultimo momento, e così potranno farsi la spremuta mattutina d’arancia, passando dopo 15 minuti alla crema di avena.

.

4) La quantità dei semini pestellati può andare da uno a due cucchiai.

.

5) Sgranocchiarsi una mela, o deliziarsi con un grappolo d’uva e una banana durante la ricreazione, non dovrebbe essere di imbarazzo per nessuno. Sarebbe semmai un fatto di cui essere orgogliosi, in quanto si dà il buon esempio agli altri.

.

6) La vergogna è piuttosto per i mangia-merendine e per i mangia-cadaveri-a-fette.

.

Deliziosi panini vegani a scanso di ogni fame

.

Aggiungo che è opportuno preparare per i ragazzi anche un panino vegano, di buon pane integrale, spalmato di crema d’olive o di carciofi, con due carciofini e due pomodori secchi, imbottito di abbnondanti foglie verdi, e con noci e pinoli. Questo vale sia per la scuola che per quando vanno in giro nelle gite. Quanto alla tendenza a richiedere pane a integrazione dei pasti, non serve scoraggiarli. Il pane in accompagnamento alle verdure crude o cotte al vapore, va benissimo, soprattutto se fatto di buona farina integrale, e di semini.

.

Alcuni consigli aggiuntivi

.

I centrifugati siano preferibilmente basati sui tuberi (carote, bietole, rape, topinambur, zenzero, patate, patate dolci) e sulla verdura amidacea (sedano, verza, broccolo, finocchio), con qualche fetta di ananas o di mela. Modulare l’apporto di frutta dolce senza esagerati timori, ma evitare la frutta nei centrifugati (all’infuori di mela o ananas) e soprattutto nei succhi confezionati.

.

A pranzo e cena non manchino i germogli e l’avocado, e nemmeno il porro e le cipolle. A merenda, o anche a colazione, non manchi il pop-corn fatto in casa, senza sale e senza zucchero. Cereali e legumi possono sicuramente essere adottati anche giornalmente.

.

Il diabete, affrontato nei giusti e corretti modi, non è affatto un mostro

.

Un buon programma di attività fisica regolare è d’obbligo, ricordandosi sempre di massimizzare la cattura di ossigeno e l’espulsione dello stesso a ritmi regolari e profondi. Dare insulina per abbassare il livello di zucchero nel sangue è semplicemente grottesco e demenziale.

.

Lo sostengono non solo Herbert Shelton e il dr Max Bircher-Benner (medico degli Zar di Russia), ma anche importanti specialisti di casa nostra tipo il dr Tullio Simoncini, per non dire importanti istituzioni mediche statunitensi tipo la American Diabetes Association e la American Dietetic Association. La vittoria sul mostro chiamato diabete è una cosa facile, sicura e banale, a condizione di non essere travolti dalla diseducazione medica imperante.

.

Valdo Vaccaro – Direzione Tecnica AVA-Roma e ABIN-Bergamo

.

PUBBLICATO DA VALDO VACCARO su http://valdovaccaro.blogspot.com/

.

Sebastiano

.

 

ESISTE UNA CURA PER L’ARTRITE?


.

ARTRITE

.
Un metodo naturale per liberarcene definitivamente senza farmaci o chirurgia 


Dottor Herbert M. Shelton, tratto da “Scienza e Salute”, dicembre 1988

.

“Non esiste una cura per l’artrite”,

.

sentenzia la voce alla radio, “ma c’è li farmaco tal dei tali». Il farmaco “tal dei tali” è una medicina notevolmente pubblicizzata per «alleviare» i dolori dovuti a mal di testa, neurite, neuralgia, reumatismi ed artrite. Naturalmente il suo corso regolare è quello di fungere da palliativo nei confronti dei sintomi, piuttosto che allontanare le cause. Il mal di testa è un sintomo. Può essere “alleviato” temporaneamente con l’aspirina che non fa nulla per eliminare le cause dei mal di testa. Questi metodi abusano dell’organismo umano eppure sono molto popolari e alla fine arrecano più male che bene.

.

La salute scaturisce da uno stile di vita giusto;

.

la malattia scaturisce da uno stile di vita errato. La persona che riesce a vedere nello stile di vita errato le cause della malattia è mentalmente preparata ad accettare un piano razionale (e radicale) per l’assistenza del corpo e della mente, non solo come mezzo di preservazione, ma anche di ripristino della salute. Gli elementi di un successo illimitato sono contenuti nei principi della salute che deriva da uno stile di vita salutare. I reumatismi, l’artrite e la gotta sono in effetti tre termini che indicano una medesima condizione: l’infiammazione delle articolazioni.

.

l’infiammazione delle articolazioni

.

La gotta si riferisce all’infiammazione delle articolazioni delle dita dei piedi. Il reumatismo invece è più ampio e si riferisce all’infiammazione muscolare. La lombaggine è un termine utilizzato per indicare i reumatismi alla regione lombare, i reumatismi possono interessare anche la regione dei muscoli intercostali. L’artrite reumatoide e l’artrite deformante sono reumatismi alle articolazioni che hanno subito processi deformanti. 

.

 malattie reumatiche 

.
Queste condizioni possono essere acute, subacute o croniche. La forma acuta è in genere quella più grave ed è accompagnata da febbre. La forma subacuta dei reumatismi o dell’artrite è simile a quella acuta, tranne che per il fatto che i suoi sintomi non sono sempre così gravi. La forma acuta e quella subacuta delle malattie reumatiche possono manifestarsi di tanto in tanto e diventare gradualmente croniche. La gotta cronica e l’artrite cronica tendono a diffondersi da un’articolazione all’altra e nel tempo le strutture articolari possono essere distrutte mentre la parte terminale delle ossa finisce per unirsi, dando origine all’anchilosi.

.

Si crede che queste condizioni siano determinate da germi e siano affiancate a raffreddori, tonsillite ed altri problemi. Non è vero che i raffreddori, la scarlattina, la tonsillite, il morbillo ed altre “malattie” acute, che spesso precedono i reumatismi, sono la causa dei reumatismi acuti o cronici, in quanto si tratta di crisi dovute a una debilitazione costituzionale da cui dipendono anche i reumatismi o l’artrite.

.
I reumatismi acuti,

.

semplici o cronici, l’artrite deformante, la osteoartrite cronica o le semplici artriti sono anch’esse delle crisi che compaiono in seguito ad un indebolimento costituzionale, consistente innanzitutto di una diatesi reumatica o predisposizione e in secondo luogo di una debilitazione combinata e di una tossiemia determinate da abitudini di vita errate e da regimi alimentari sbagliati. 

.
L’artrite reumatoide

dipende da una nutrizione sbagliata in coloro che soffrono di predisposizione alla gotta. E’ legata ai calcoli alla cistifellea e ai reni, all’indurimento delle arterie, ai depositi calcarei nelle valvole dei cuore e a tutte le forme di “reumatismi” ai quali viene dato il nome di gotta. Appartiene alle «malattie da deficienza».

.

i reumatismi al cuore

.

I reumatismi e i reumatismi al cuore sono determinati da un’autoinfezione e da abitudini che debilitano e indeboliscono i poteri digestivi; successivamente se quelle pratiche indebolenti persistono si manifesta la fermentazione intestinale; questa fermentazione altera l’alcalinità dei sangue e spiana la strada ai reumatismi e alle malattie al cuore nelle persone predisposte, o comunque prepara le condizioni allo sviluppo di queste malattie. 

.
Sebbene i sintomi gastrointestinali cronici siano comuni a tutte le artriti croniche, non si sa se la persona in genere riesca a rendersi conto che questi reumatismi provengono dall’iperalimentazione o comunque da combinazioni alimentari improprie. 

.

amidi e zuccheri in eccesso

.
L’individuo predisposto ai reumatismi rappresenta una persona che “vive bene”, ma non saggiamente. Ama “la buona cucina” e abbondanza e come regola preferisce mangiare amidi e zuccheri in eccesso.

.

Queste abitudini persistono fino al momento in cui non si è più capaci di “amministrare” il cibo. 
Troppi amidi o troppi amidi e zuccheri combinati costituiscono uno dei fattori preponderanti nella predisposizione a reumatismi in qualsiasi forma essi si manifestino; non è più il tempo del pane con la marmellata, del pane con lo zucchero o con lo sciroppo, dei dolci o dei cereali con lo zucchero che hanno giocato un grande ruolo nella manifestazione dei reumatismi, dell’artrite, della gotta, molto più di qualsiasi altro cibo o di combinazioni di cibi: il pane con la carne, le uova con il pane, il pane con la frutta, il pane tre volte al giorno, il pane ogni volta che si mangia, o tra un pasto e l’altro o il pane con le patate, con i dolci, ecc..

 l’artrite alle ginocchia

.

Nel caso di un reumatismo al cuore, le fibrine si depositano nelle valvole, che non riescono a chiudersi normalmente, così si origina il difetto a livello delle valvole. Comunque, non si può affermare che l’artrite alle ginocchia, per esempio, causi dei problemi al cuore. E’ più giusto dire che il cuore è danneggiato dalle tossine che hanno causato l’artrite, in quanto il difetto al cuore è anche dovuto ad un’autoinfezione imposta da una tossiemia primaria o metabolica.

l’aspirina

.

Le malattie al cuore hanno un’altra causa forse più comune. Circa 90 anni fa Sir Lauder Brunton ha affermato che i salicilati (l’aspirina) se da un lato “alleviano” il dolore dei reumatismi, dall’altro aggravano la malattia al cuore.

.

Oggi i medici persistono nell’utilizzazione dei salicilati in caso di reumatismi e spesso discutono il problema della grande incidenza di malattie cardiache che fanno seguito ai reumatismi.

.
Il dr. Richard C. Cabot nel suo Manuale di Medicina afferma a proposito dei reumatismi: «Le droghe definite salicilati, a cui appartengono le aspirine, ci permettono di alleviare il dolore di questa malattia. Non la curano, non abbreviano la durata della malattia, non proteggono il cuore, non fanno nulla se non alleviare il dolore e questo è già tanto. Sono stati una grande benedizione, rendendo così non più necessario l’uso della morfina e di droghe simili come una volta venivano utilizzate». 

.
Non è vero “che non fanno nulla se non alleviare il dolore.” Infatti, il loro operato si ripercuote a livello dei nervi che diventano insensibili e ovviamente la cosa non può avvenire senza danno ai nervi in particolare e allo stesso corpo in generale. Qualsiasi studio accurato su tale argomento rivelerebbe i foro effetti dannosi.

.

Perché sottomettersi agli effetti dannosi di una cura, che non abbrevia la malattia e non protegge il cuore? In che modo questi veleni e i loro effetti dannosi possono effettivamente essere detti una benedizione? Solo nel senso che essi hanno sostituito delle droghe più dannose come la morfina, che sicuramente costituisce il peggiore tra i due mali. 

.
Per un certo periodo di tempo era piuttosto diffuso cercare di porre rimedio a queste affezioni eliminando i denti, le tonsille, la cistifellea, l’appendice, le ovaie, ecc.. L’eliminazione di questi cosiddetti “sfoghi di infezione” era ritenuto essenziale non perché causassero l’artrite, ma perché rappresentavano parte della patologia generale. E’ vero le secrezioni devono essere drenate, ma non è necessario rimuovere gli organi. Essi possono tornare a godere di ottima salute. 

.
Perché sottoporsi ad un’operazione per la rimozione dell’appendice, della cistifellea per curare i reumatismi, quando la causa dei reumatismi, dell’appendicite, della colecistite è la stessa?

un’unica causa, la tossiemia

.

Poiché tutte queste affezioni sono determinate da un’unica causa, la tossiemia, può una qualsiasi persona dotata di un briciolo di intelligenza aspettarsi di curare una delle tre affezioni, eliminando uno degli organi? I medici promettono di eliminare la gotta, l’artrite, i reumatismi attraverso l’operazione di un’appendice infiammata o di una cistifellea – queste ultime affezioni derivano dalla stessa causa che ha prodotto la prima. Ma la cosa è altrettanto assurda proprio come eliminare un durone dall’alluce operando e incidendo il mignolo.

.

Anche quando il cuore viene coinvolto, i reumatismi hanno la tendenza a guarire, sebbene qualche volta il cuore possa essere danneggiato permanentemente e sebbene l’infiammazione reumatica del cuore qualche volta si concluda con la morte. Guarire da un’infiammazione reumatica acuta delle dita dei piedi (gotta), delle articolazioni (artrite) o dei muscoli (reumatismi muscolari) non significa tornare in buona salute.

la tossiemia

.

Una crisi può passare e alcuni giorni dopo o altre settimane se ne manifesta un’altra. Le crisi vanno e vengono, ma la tossiemia che è alla loro base, le alterazioni dei metabolismo e lo stile di vita errato continuano.

.

Non c’è bisogno di meravigliarsi e di chiedersi perché queste affezioni artritiche difficilmente riescano ad essere superate. Sono delle condizioni estremamente debilitanti, in cui la tossiemia è notevole e spesso ha raggiunto l’ultimo stadio.

.
Il metabolismo è stato alterato eppure queste persone sofferenti non vogliono abbandonare quelle vecchie e cattive abitudini che hanno determinato l’affezione. Si scoraggiano facilmente, cosa di cui i trattamenti e le terapie precedenti sono in gran parte responsabili. Molti non ricorrerebbero a nessun tipo di consiglio se la gravità dei sintomi non glielo imponesse. 

.
L’eliminazione di tutte le abitudini debilitanti e che favoriscono l’assorbimento dei veleni nel tratto gastrointestinale, permette di evitare gli “attacchi” dei reumatismi, della gotta, dell’artrite anche se è stata acquisita una certa predisposizione verso di essi.

.

Al contrario, data una predisposizione o diatesi verso una malattia, sia essa la gotta, l’artrite, la tubercolosi, la neurastenia, il morbo di Bright o qualsiasi altro nome, aggiunta alla debilitazione e alla tossiemia, allora non mancherà che si manifesti una vera crisi. 

.
Spesso sentiamo che le istituzioni mediche trattano l’artrite attraverso la dieta, anche se non riescono ad ottenere gli stessi risultati raggiungibili con il trattamento Igienico. Innanzitutto, perché ignorano la debilitazione e la tossiemia e lo stile di vita da cui essi dipendono. In secondo luogo, perché gli individui assuefatti alle droghe, utilizzano il cibo come droghe, cioè cercano di curarsi con la dieta senza allontanare le cause dell’artrite. 

.
L’artrite è incompatibile con gli zuccheri e gli amidi, in seguito al cattivo funzionamento dei metabolismo.

.

Comunque, i migliori risultati si ottengono non attraverso una mera riduzione dei carboidrati, ma attraverso una riduzione generale dei regime alimentare, in quanto i carboidrati non sono gli unici colpevoli. La tossiemia appare in seguito all’abuso che si protrae nel tempo di qualsiasi cibo ingerito impropriamente e nelle combinazioni errate. 

.

Il digiuno terapeutico

.
Quindi non tanto la riduzione dei cibo, quanto l’astinenza da qualsiasi cibo, per un certo periodo, riuscirà ad eliminare rapidamente l’irritazione gastrointestinale che rappresenta il punto di partenza di tutti i casi di artrite reumatoide. A ciò si aggiungerà una correzione dello stile di vita nella sua totalità e un riposo adeguato per recuperare a pieno l’energia nervosa. 

.
La salute non deriva da trattamenti, terapie, cure, bensì da uno stile di vita salutare che ne permetterà il ripristino e la salvaguardia. La persona che soffre di artrite può ritrovare la salute se impara a vivere in modo appropriato prima che le articolazioni siano stato danneggiate in modo eccessivo. http://www.disinformazione.it 

 Fonte:  www.disinformazione.it

.

Sebastiano

.

SALUTE E IGIENISMO NATURALE


.
Igiene Naturale 
.
del Dr. Valdo Vaccaro
.

La medicina ufficiale verte su 3 punti fondamentali attinenti la malattia:

.

1. La malattia è un acerrimo ed insidioso nemico di tipo esterno, che arriva da lontano e si concretizza in disfunzioni, dolori, febbre, infiammazioni, ulcerazioni, squilibri ormonali,
carenze, escrescenze.
Un nemico da combattere duramente e sgominare facendo ampio impiego di farmaci, bisturi e trapianti (che sono le tipiche armi della medicina curativa-interventista).

.
2. Le cause di malattia, da Pasteur in poi, non sono più il malocchio e gli spiriti maligni da
contrastare mediante esorcismi, ma i batteri e i virus, da annientare coi vaccini (che sono le armi tipiche della medicina preventiva allopatica-omeopatica).

.
3. La malattia, identificata e confusa col dolore e col sintomo locale o distrettuale, si combatte
senza quartiere, organo per organo, con la tecnica search and destroy (cerca e distruggi) dei
marines, mediante terapie specialistiche.

.

Il concetto igienistico-naturale, sostiene al contrario quanto segue:

.

A) La malattia non è un nemico ma un alleato. Non è una presenza estranea ma è il rovescio della medaglia chiamata salute. Combattere la malattia col napalm, per quanto inverosimile appaia, significa napalmizzare la salute, ovvero perseguitare se stessi e il proprio sistema immunitario.  
.

Meglio di tutto restare sempre sani. Ma se si perde l’equilibrio e ci si ammala, il processo patologico non è altro che la via più economica-rapida-intelligente verso il ripristino della normalità.

.
La malattia in altre parole è una benettia. È la chiave che conduce all’autoguarigione.
Controproducente combatterla, mentre serve solo coadiuvarla e rispettarla, togliendo però le motivazioni causative a monte, e lasciando il compito risolutivo finale al sistema immunitario, cioè all’infallibile medico interno di cui ogni organismo vivente è in possesso.

.

B) I virus sono figli naturali ed innocenti delle nostre cellule in continua moria e disgregazione, mentre i batteri sono nostri preziosi soci nel complesso e meraviglioso affare della nostra vita, e collaborano nel ripulire l’organismo fagocitando scorie e virus inespulsi, ovvero materiale intasante che il nostro organismo non è riuscito ad espellere.

.

C) La malattia vera non è dunque il sintomo (segnale d’allarme e spia rossa), non è lo sbrocco di essudati dell’herpes, non è il muco che fuoriesce, non è la fronte che scotta, non è il grasso che dilaga, non è la testa che scoppia, non è la cellula che muta e tumorizza i tessuti.
.

Qual’è allora la reale patologia? E’ la scelta di vita, il comportamento, il pensiero, l’alimento, l’ambiente, l’atteggiamento etico-morale, è la cattiveria e l’ignoranza che stanno a monte degli effetti dolorosi. 
.

Al limite c’è la sfortuna, il caso, l’incidente, tutte situazioni di emergenza dove l’igienismo naturale ammette un uso limitato e mirato di armamentario medico.

.

Il direttore d’orchestra è sempre e solo il sistema immunitario

.

La distinzione tra medicina e igienismo potrebbe apparire sibillina e sofisticata, ma invece non lo è affatto. Poteri ammalanti e poteri guarenti sono entrambi di esclusiva pertinenza del sistema immunitario. 

.

E’ lui il direttore d’orchestra che, a bacchetta, ordina al corpo di accaldarsi e sfebbrarsi, di ripulirsi ed espellere il muco, di trovare vie eliminative per i veleni depositati sotto la pelle, tramite le pustolette e gli herpes labiali e genitali. E’ lui che ordina ai punti critici dell’organismo di infiammarsi o disinfiammarsi, di ulcerarsi e cicatrizzarsi, di guarire o invece cancerizzarsi (quando sa che non ci sono più risorse).

.

Gli strumenti guaritivi ma non-curativi dell’igienismo naturale ed ippocratico

.

In lingua greca, il termine farmakon significa veleno. Se le farmacie si chiamassero non più farmacie ma velenìe, è probabile che non sarebbero costantemente sovraffollate, come sta accadendo ai nostri giorni.
.

Per l’igienismo niente sale operatorie, sostituite dal riposo fisiologico totale (digiuno) associato all’acqua distillata, sistema che agisce come un bisturi nei riguardi di ogni presenza anormale interna, di ogni scoria velenosa e di ogni crescita cellulare fuori posto.

.

La cura dell’aspettativa e dell’osservazione, ovvero la cura della non cura

.

L’unica cura possibile e priva di controindicazioni è la Cura-della-non-cura, che corrisponde poi alla medicina dell’aspettativa e dell’osservazione propugnate da Ippocrate (460-370 a.C), secondo le quali il medico deve fare atto di umiltà e di sottomissione alla natura, deve limitarsi a soccorrere e coadiuvare la natura, perché la natura è sovrana medicatrice dei mali, e di conseguenza la regola fondamentale è quella del primo non nuocere, ossia primo non disturbare o contrastare l’azione della natura. 

.

Ippocrate condannava i medici del suo tempo per un loro grave errore comune. Non sapevano distinguere le malattie e confondevano le stesse coi sintomi. Quello che succede pure oggi.

.

La medicina sicura, soave e sollecita del medico-igienista Asclepiade

.

Cura-della-non-cura che corrisponde esattamente alle idee di un altro caposaldo dell’igienismo, ovvero ad Asclepiade (100 a.C). per il quale la medicina doveva rispondere a 3 requisiti ben precisi. Doveva cioè essere sicura (non sperimentale), soave (non invasiva) e sollecita (diete, ginnastica, bagni, docce).

.
Asclepiade inventò a Roma l’idroterapia e le docce 2000 anni prima di Vincent Priessnitz (1801-1851), di Sebastian Kneipp (1821-1897) e di Louis Kuhne (1844-1901). Asclepiade sottolineava:

.

A) l’importanza delle cause nascoste a monte,

.

B) l’importanza del corpo (del terreno umano) e di come viene usato,

.

C) l’irrilevanza e l’indifferenza tra diverse malattie, tra diversi  sintomi (tutte le malattie e tutti i sintomi hanno cioè la stessa matrice). 

.

Ma anche lui, come Ippocrate, venne presto tradito dagli allievi, portati a seguire i diversi sintomi locali. Largo Scribonio (47 d.C) applicava infatti la torpedine nera sulla testa dei sofferenti di emicrania, anziché cercare le vere cause a monte del male di testa. 

.
Peggio ancora faceva Temisone, che si disinteressava  espressamente delle cause occulte o remote, e puntava tutto sulla fisiologia e sulla patologia.

.

L’eterno oscillare tra il naturale e l’innaturale, tra il soave e l’invasivo

.

Pertanto, l’eterna disputa tra igienismo naturale e medicina, non nasce affatto con Paracelso e Kuhne, con Petenkofer ed Ehret, con Bircher-Benner e Gerson, o con la ANHS (American Natural Hygiene Society) dei Jennings, Graham, Trall, Tilden e Shelton, ma ha origini antichissime.

.
L’intreccio storico tra igienismo naturale e medicina è un continuo oscillare tra il naturale e l’innaturale, tra il non-nuocere e il nuocere, tra il rispettare e l’interferire.

.

L’affogamento continuo della coscienza igienistica

.

Una tensione ed una contraddizione che si ripercuotono anche nella coscienza interna di ogni medico e di ogni terapeuta liberi da presunzione ed arroganza protagonistica, dotati della giusta sensibilità, della propensione a trattare il paziente come un figlio ed un fratello, e non come una vile ed anonima merce umana. 
.

In ogni medico esiste una voce interna che ammonisce, una coscienza igienistica che viene affogata e strapazzata in continuazione dalle esigenze di ordine pratico-economico-politico-strategico, e a volte anche dalle pressanti richieste del cliente in sofferenza.

.

L’eterna lotta tra la salute e la pecunia

.

La deontologia medica è un insieme di regole virtuose che dovrebbero caratterizzare in senso positivo ogni scelta, ogni mossa, ogni comportamento e ogni parola di chi pratica questo tipo di arte. Se venisse applicata davvero in profondità, con coerenza e costanza, e in piena libertà dai bisogni economici, dalla venalità e dalle spropositate ambizioni dell’individuo, dai condizionamenti politico-mercenari di un Ordine legato mani e piedi agli imperi farmaceutico-alimentari delle multinazionali, non staremmo nemmeno qui a parlare di due mondi in dura lotta l’uno contro l’altro.
.

Quello di una medicina ufficiale ai vertici mondiali, di una medicina militarizzata e prendi-tutto, di un pozzo-senza fondo alla ricerca ossessiva di nuove patologie presunte ed immaginarie, di nuove pesti create od inventate ad arte, di una medicina venale ed opportunistica sempre alla caccia di nuove fonti di guadagno, e di un igienismo naturale che le fa da perito-contrario, vilipeso e ridicolizzato, privo di titoli e di mezzi, e persino di citazioni sulle leggi statali e sui testi ufficiali delle scuole e delle università.

.

Quando la ricchezza non ha alcun valore

.

A conferma che quello che conta nel mondo materiale e consumistico degli uomini odierni, non è tanto la salute e la verità, quanto la vile pecunia, in assoluto ed insanabile contrasto con l’ammonimento di Erofilo (300 a.C), fondatore della Scuola Medica di Alessandria: Quando manca la salute, la saggezza non vale, l’arte non si può esercitare, la forza della mente e dello spirito latita, e la ricchezza non ha alcun valore.

.

A volte, occorre toccare il fondo per poter tentare una risalita

.

Il flirt contradditorio e litigarello tra igienismo naturale e medicina, che aveva caratteristiche di intreccio quasi-indissolubile agli esordi, è diventato via-via un tiramolla polemico tra due rivali in dura lotta concorrenziale. Col passare dei secoli e dei millenni, le schermaglie e le incomprensioni sono diventate divaricazione e incompatibilità, separazione e divorzio totale, fino a piombare nelle opposte trincee di oggi, dove i proiettili fischiano in continuazione, misti ad accuse reciproche di ciarlataneria e di tradimento.
.

A volte, perché un miracolo ed un ricongiungimento avvengano, è necessario toccare il fondo

.
Non siamo affatto lontani da quella situazione. Non siamo affatto lontani dal giorno in cui il medico andrà a fare corsi rieducativi presso i migliori igienisti naturali. C’è un fiorire di organizzazioni mediche dissidenti, di medici responsabili, di medici olistici, di medici alternativi, a testimonianza del malessere interno che ribolle ormai incontenibile nel pancione malato, disorientato ed esasperato della medicina.

.

LO STILE DI VITA IGIENISTA

.

1) Rivedere le proprie convinzioni ideologiche. Prendere nota che l’uomo è inequivocabilmente vegano per disegno e progetto della creazione, e anche come discorso etico-evolutivo.
.

2) Allinearsi al più presto alle esigenze vegane del nostro organismo.
.

3) Conoscere se stessi e rispettare il prossimo, soprattutto quello indifeso ed innocente (bambini e animali).
.

4) Dare sempre priorità e precedenza alla salute (ricordare la massima di Erofilo (Quando manca la salute la saggezza non vale, l’arte non si può esercitare, la forza della mente e dello spirito latita, e la ricchezza non ha alcun valore).
.

5) Evitare stress e rumori fastidiosi.
.

6) Mettere l’aria buona davanti ad ogni cibo.
.

7) Esposizione solare, esercizio fisico e aerobico (respirazione ritmata e profonda), buonumore.
.

8) Riposo adeguato (meglio se con la testa rivolta verso Nord), finestra aperta d’estate e socchiusa (mai tappata) d’inverno.
.

9) Scegliere acque leggere (minimizzando il bere, e aumentando il consumo di frutta).
.

10) Sempre e solo il cibo della specie. Via rigorosamente tutto il resto.
.

11) Non pretendere sempre la perfezione, ma almeno avvicinarsi ad essa il più possibile.
.

12) Non si cala di peso mandando via i chili, ma mandando via le cause che li hanno accumulati, e poi riparando mediante digiuno terapeutico. Non esistono altre scorciatoie innocenti e stabili.
.

13) Il nesso tra cibi sbagliati e malattie killer non è oggetto di contestazione negli ambienti scientifici.
.

14) Non affamare il corpo (salvo che nel digiuno terapeutico), altrimenti esso si vendica spingendoti al tuffo notturno sulla nutella o su altre cose simili.

.

Dr.Valdo Vaccaro

.

www.valdovaccaro.blogspot.com

.

Sebastiano

.

 

GUARIGIONE ESOTERICA DEL CORPO


.

.

GUARIGIONE CON L’AMORE INCONDIZIONATO 

.

La Guarigione del corpo passa per la Guarigione della Mente, la Guarigione della Mente passa per la Guarigione dell’Anima e dello Spirito, la Guarigione dello Spirito passa per l’Amore Incondizionato.

.

Uno Spirito in risonanza con Dio, è uno Spirito in risonanza con l’Amore Incondizionato. Dio è Amore, la Sua Sostanza-Essenza è Amore Incondizionato. Attraverso la Vita nell’Amore Incondizionato il tuo Spirito può fondersi con Dio, diventare Uno con Dio, diventare Puro Amore.

.

Uno Spirito in risonanza con Dio è uno Spirito sano e guarito

.

.

Corpo Fisico, Corpo Mentale e Corpo Spirituale

.

Spirito, Mente e Corpo sono tre corpi in Uno, ma sono anche un Unico Corpo. La Guarigione dell’Anima tramite l’Amore Incondizionato, si trasmette alla Mente, al Corpo Mentale, guarendo la Mente.

.

Ogni cellula del corpo è dotata di Mente

.

La Mente non si intende come il cervello, o la testa. La Mente si trova in tutto il corpo, in tutti i suoi organi, in ogni cellula. Ogni cellula del corpo è dotata di Mente. Per questo la Guarigione della Mente porta con sè la Guarigione delle Cellule, degli Organi, e del Corpo intero.

.

Perciò l’Amore Incondizionato guarisce prima l’Anima, poi la Mente, e poi il Corpo

.

Ma non è che ci siano tre fasi distinte. L’Amore Incondizionato guarisce il Corpo e la Mente mentre sta guarendo l’Anima. Perchè Dio è Amore nella Perfezione. E quando l’Amore Incondizionato ha inondato e trasformato la tua Anima, l’ha purificata e perfezionata, contemporaneamente anche la tua Mente ed il tuo Corpo vengono purificati, perfezionati e guariti. Questa è una Legge dello Spirito.

.

.

Perciò, impara l’Amore Incondizionato.

.

.

“In che modo lo imparo?”

.

.

Amando ogni forma di Vita. Tutta la creazione è il tuo campo di lavoro, ogni cosa creata è degna del tuo Amore. Tutto ciò che esiste è Vita, ed ogni forma di Vita deve essere oggetto del tuo Amore Incondizionato. Nel Creato tutto è Vita, tutto è Energia. Perciò ogni forma di Vita, la Vita Minerale, la Vita Vegetale, la Vita Animale, la Vita umana sia oggetto del tuo rispetto e del tuo Amore Incondizionato.

.

Consapevolezza dell’Unione con Dio

.

Anche la tua stessa Anima, la tua Mente ed il tuo Corpo devono essere oggetto del tuo Amore incondizionato. L’Unione con Dio, con l’Unica Fonte di Vita, la Vita Universale, la realizzazione dell’Unità con Dio, la Consapevolezza del Dio in te e tu in Dio, sia questa Consapevolezza la tua meta ed il tuo obiettivo.

.

Tu puoi manifestare il tuo Amore Incondizionato interiormente, dentro di te e per te. Tu puoi manifestare il tuo Amore Incondizionato esteriormente nei riguardi di tutta la Creazione, di ogni forma di Vita, di Dio.

.

“Da che cosa capisco se sto manifestando correttamente l’Amore Incondizionato? Quali segni accompagnano l’espressione dell’Amore Incondizionato?”

.

L’Amore Incondizionato produce Gioia

.

 Interiormente la manifestazione dell’Amore Incondizionato è un generatore di Gioia interiore, di Beatitudine. L’Amore Incondizionato espresso verso Dio e verso la propria Anima si manifesta con i segni della Gioia Interiore e della Beatitudine. Poichè Dio, la Vita, oltre ad essere Puro Amore è anche Pura Gioia,  è normale che avvicinandoti a Dio, risuonando alla stessa frequenza di Dio, non potrai fare a meno di sperimentare Gioia e Beatitudine. Questo è il segno che stai lavorando correttamente.

.

L’Amore Incondizionato produce Allegria

.

 L’Amore Incondizionato manifestato esternamente, cioè verso la Madre Terra, i vegetali, gli animali e gli uomini è accompagnato dall’Allegria, dal Sorriso e dalle Risa gioiose. Non puoi manifestare il vero  Amore Incondizionato senza sentire ed esprimere Allegria, Sorrisi e risate gioiose.

.

L’Amore Incondizionato produce Gratitudine

.

Inoltre l’Amore Incondizionato include l’espressione della Gratitudine verso Dio per ogni cosa creata di cui usufruisci, ed include la Benedizione di ogni cosa creata. Benedici ogni cosa con la quale vieni in contatto, perchè tutto è Vita, e la Vita è Dio Stesso. In questo modo benedici Dio.

.

Per Amore Incondizionato si intende un Amore da manifestare apertamente, senza condizioni ed in tutte le condizioni, senza eccezioni, senza ma, senza se, senza forse. Questa è la tua disciplina.

.

Ogni occasione, ogni luogo, ogni momento è adatto per esercitare l’Amore Incondizionato.

.

Messaggio canalizzato dal Gruppo Joy Forever il 02.06.2011.

.

Sebastiano

.

 

L’INSEGNAMENTO DI PITAGORA


.

La Scuola di Atene

La poesia d’oro di Pitagora

.

Preparazione

.

Tu devi davanti al Dio Immortale fare i sacrifici: rimanere fedele, onorare il ricordo dei grandi eroi, vivere in pace con tutto il mondo.

.

Purificazione

.

Rispetta i tuoi genitori ed anche il tuo prossimo.

.

Come nell’amicizia, anche nel matrimonio scegli una persona saggia, ascolta i suoi consigli, segui il suo esempio, per motivi insignificanti mai litigare con lui.

.

Ricordati la Legge delle cause e degli effetti, che è nel tuo destino.

.

La possibilità di vincere le tue passioni ti è stata data dall’alto. Allora imbriglia in te stesso, con tutta la forza della tua volontà: avidità, pigrizia, passioni sessuali e rabbia avventata!

.

Trovandoti da solo o davanti alla gente, abbi paura di fare le cose brutte! Custodisci il tuo onore!

.

Sii sempre giusto nelle parole e nelle tue azioni, seguendo inflessibilmente gli ordini della ragione e della legge.

.

Non dimenticare che il destino, inevitabilmente, porta tutti alla morte.

.

Ricordati che i beni terreni possono arrivare facilmente, ma nello stesso modo sì perdono.

.

Le disgrazie che la gente incontra devono essere sopportate con mite pazienza, pensando che appartengono al proprio destino, ma nello stesso momento ciascuno deve cercare possibilmente di alleggerire il dolore. Ricordati: il Dio Immortale non dà mai alla gente prove più grandi di quelle che possono essere sopportate.

.

Tante possibilità di scelta esistono nella vita umana. Tante di queste sono buone, ma altre no. Per questo, prima di tutto, è necessario guardarle attentamente, per scegliere fra loro quelle che conducono alla strada più giusta per noi. Se fra la gente l’errore domina sulla verità, il saggio si allontana e aspetta che la vittoria della giustizia arrivi di nuovo.

.

Ascolta con tanta attenzione quello che ti dico e ricordati: non ti devono mettere in imbarazzo le azioni e i pensieri delle altre persone, loro non ti devono stimolare alle azioni e a parole nocive e dannose!

.

Ascolta i consigli della gente, ma da solo rifletti continuamente! Soltanto lo stupido agisce senza pensare prima!

.

Fai solo quello che, dopo, non ti porta alla disgrazia e non sarà il motivo di farti sentire i rimorsi della coscienza!

.

Se c’è qualche cosa che non conosci, non cominciare ad agire prima di avere capito e dopo, avendo imparato, puoi arrivare al successo!

.

Non devi sacrificare il tuo corpo, ma cerca di dargli da mangiare, da bere e di fare tutto in una certa misura per fortificarlo nel modo giusto, senza esagerare e senza pigrizia.!

.

Nella tua vita cerca, possibilmente, di mantenere tutto in ordine. Il lusso mandalo via! Per colpa sua nasce l’invidia fra la gente.

.

Abbi paura d’essere tirchio!

.

Abbi paura di sciupare la bontà, come fanno i fannulloni!

.

Fai soltanto quello che, né adesso, né dopo, ti porta alla distruzione! Perciò pensaci prima di fare un passo o un atto.

.

Perfezionamento

.

Non deve chiudere al sonno le tue palpebre appesantite prima che per tre volte tu non ti sia ricordato delle tue azioni compiute nel giorno.

Come un freddo giudice le dovrai analizzare, chiedendoti: “Che cosa ho fatto di buono? In cosa non sono riuscito di quello che dovevo fare?” Così, controlla nell’ordine tutto ciò che hai fatto durante il giorno, dalla mattina fino la notte e, per quello che hai sbagliato, tu devi pentirti! Sii gioioso per le cose belle, fatte bene, e per i successi riportati. 

.

Usa questo manuale, pensaci sopra di continuo, e cerca di seguire i suoi insegnamenti sempre! Perché i Miei consigli ti avvicinano alla Perfezione! Garante di questo sarà Lui, Chi ha messo dentro di noi il pegno della Sostanza Divina e della virtù superiore!

.

Prima di cominciare i tuoi affari, devi rivolgerti a  Dio con sincera devozione e così, con il Suo aiuto, tu potrai finire ciò che hai cominciato. 

.

Quando su questa strada tu ti sarai rinforzato, arriverà il momento di sapere tutto del Dio Immortale e anche della gente, e di ciò che determina la diversità fra le persone, di Lui, Che contiene tutti, perché in ciascun c’é il suo Fondamento, e anche del fatto che il Creato corrisponde all’Intero Unico, e che nell’Eterno non esiste la materia morta.

.

Dopo che avrai saputo questo, non sbaglierai più perché per te sarà tutto chiaro.

.

Saprai anche che la gente da sola è colpevole delle sue disgrazie, per causa della propria ignoranza! E le persone sono libere di fare la loro scelta!

.

Che sofferenza per loro! Nel loro accecamento folle non vedono che la felicità, che desiderano tanto, si nasconde nel loro proprio profondo!

.

Ci sono pochissimi di noi che possono liberarsi dalla disgrazia con il proprio sforzo, perché le persone sono cieche nella comprensione della Legge che regola la costruzione del proprio destino! Come se fossero ruote, loro si rotolano sulla discesa della montagna, portando con sé il peso degli errori del passato, di tutto il male che è stato fatto, dei litigi, tutto questo invisibilmente dirige i loro destini fino alla loro morte…

.

Invece di cercare il litigio dappertutto, gli uomini devono evitarlo e cedere senza discussione…

.

Solo Tu, il Dio potente, sei capace di liberare il popolo umano dalle loro disgrazie, dimostrando a tutti che sono stati vittime dell’oscurità dell’ignoranza, che li ha accecati!

.

Tuttavia ugualmente non bisogna perdere la speranza di salvare la gente da quel buio profondo perché ogni persona ha nel suo cuore la radice Divina, e la natura è pronta ad aprire a tutti i misteri dell’esistenza. Se riuscirai anche tu a scoprirli, allora presto accadrà quello che Io ti predico!

.

Allora prendi cura della tua anima! Questo ti aprirà la strada per la Libertà!

.

Tu devi astenerti dall’alimentazione carnivora: tutto questo è opposto alla tua natura e impedirà la tua purificazione!

.

Quindi se vuoi liberarti dai legami terrestri, prendi come comandamento, quella comprensione che ti è stata data! Sarà questo a guidare il tuo destino!

.

E dopo il cambiamento totale della tua anima, potrai diventare anche tu il Dio Immortale, che ha calpestato la morte.

Fonte: http://it.pythagoras.name/

.

 Sebastiano

.

LA SCUOLA DI PITAGORA


.

LA NUOVA SCUOLA DI PITAGORA

.

Pitagora

Conoscere l’Essenza Divina è
la destinazione spirituale della nostra anima,
che è stata mandata sulla Terra dal Creatore dell’Universo

.

Pitagora

.

La Dottrina di Pitagora

.

“Ho riflettuto per lungo tempo su come guidare le anime umane alla cognizione della sostanza vera dell’uomo, alla cognizione dell’Intero, all’Amore, alla conoscenza della natura e della Madre-Terra, come dimostrare il Fuoco Divino e come versare sulla gente la Luce della Sapienza. Tutti i Miei Maestri disincarnati mi hanno aiutato a costruire ed a creare quella che, per i secoli, è stata chiamata la Dottrina di Pitagora.

.

Un Insegnamento graduale

.

Ho separato severamente i livelli, per non intorbidare la mente debole dell’uomo con un peso insopportabile. La Moralità, l’Amore e la Bellezza: tutto questo Io ho messo alla base del primo livello e l’ho chiamato: il Silenzio dell`Anima.

.

Come diventare discepoli

.

Soltanto calmando la mente e imparando a dominare tutta la negatività dentro di noi, imparando a cambiare noi stessi, come anima, e imparando a sviluppare l’amore e la saggezza in noi stessi, solo cosi è possibile diventare candidati, che faranno la parte degli allievi migliori. Ho fatto diventare l’antica tradizione dell’iniziazione spirituale una scienza: la scienza sullo sviluppo dell’anima. Tutto quello che fate voi è l’eredità e la continuazione dell’Affare, che ho cominciato Io sulla Terra.

.

Differenza tra Conoscenza e Saggezza

.

La Saggezza è la conoscenza spirituale del Supremo. Non ha tanto valore la conoscenza, che esercita soltanto la mente e sviluppa la memoria, questa sì può paragonare ad un gioco a palla, che allena i muscoli. La conoscenza diventa preziosa quando porta alla cognizione della Verità e della Legge della Vita dell’Intero. Senza dinamica del cambiamento spirituale le conoscenze sono inutili! Senza la moralità, le conoscenze sono pericolose!

.

la Scuola di Pitagora sul Web, funzionante e aperta a tutti

.

Mi piace la vostra idea di aprire il sito. Ho intenzione di correggerlo un po’. Vorrei proporvi di integrare il sito dove sono le foto e le spiegazioni sotto ogni foto con i testi delle “Lezioni del silenzio interiore”Vi propongo di fare diventare questo sito: la Scuola di Pitagora, funzionante e aperta a tutti.

.

Io, Pitagora, apro di nuovo la mia Scuola sulla Terra! Qui e adesso, e con il vostro aiuto, Miei cari amici, tutto questo ha avuto un inizio. I testi di questo sito faranno parte del primo livello per chi ha bisogno della Saggezza e dell’Amore.

.

Vorrei attirare l’attenzione dei giovani sulle Leggi dell’esistenza e sul senso della vita.

.

Vorrei infondere l’amore per la Saggezza! Glorificare la bellezza della Terra! Vorrei che le consuetudini di vita caratterizzate dalla Bontà diventassero il fondamento della vita per le comunità umane! E vorrei spalancare la porta per far entrare nel mondo l’Amore Divino, la Calma e la Beatitudine in chi ne sente il desiderio”.

.

Messaggio canalizzato da Pitagora,
Gennaio 2007

* * *

.

Breve biografia di Pitagora

.

Pitagora, filosofo greco (571-570 a.C. — 497-496 a.C.), era un rigoroso vegetariano. Si trasferì dalla nativa Samo a Crotone, nella Magna Grecia, fondandovi una comunità filosofica religiosa, che ha avuto un gran successo e diffusione.

.

L’Auto-perfezionamento Spirituale

.

Lo scopo suo era un rinnovamento morale della società e la depurazione da certe concezioni religiose, nonché la trasmissione dei metodi spirituali d’autoperfezionamento agli allievi meritevoli. L’Associazione si presentava come una comunità di monaci fra i quali c’erano uomini e donne, che onorarono Pitagora come il Dio incarnato. La fine dell’attività di questa Grande Scuola è venuta a causa di una repressione della gente locale primitiva.

.

Pitagora, un genio poliedrico

.

Pitagora ha creato  capolavori di filosofia, matematica, astronomia, musica. Lui sapeva, che la Terra sì presenta come una palla, dentro la quale si trova un Fuoco Centrale. Insegnava che l’anima è immortale e ogni volta che subisce una nuova incarnazione diventa sempre più perfetta.

.

Attualmente Pitagora si manifesta come il Maestro Divino, il Rappresentante del Creatore, nella zona del mare Mediterraneo e della sua costa.

* * *

.

Vita di Pitagora

.

Pitagora è nato nell’isola di Samo. La sua nascita è stata predetta da un profeta, tramite il quale il Dio in anticipo aveva annunciato ai genitori che il bambino da grande sarebbe diventato famoso per la sua saggezza, la sua bellezza e suoi Grandi Capolavori. Fin da bambino ha mostrato interesse e capacità per la filosofia e tante altre scienze. Lui assimilava le cognizioni di medicina, biologia, astronomia, matematica, nonché musica e pittura prendendo le lezioni dai migliori scienziati del suo tempo. Poi continua l’istruzione religiosa in Egitto, dove diventa un sacerdote. In seguito si trova in Persia, dove continua a studiare le cognizioni mistiche.

.

La Scuola di Pitagora a Crotone

.

Nell’età della piena maturazione Pitagora ha fondato la Sua Scuola spirituale nella città di Crotone. Di come procedeva il lavoro noi sappiamo qualcosa dai racconti degli Allievi di Pitagora, alcuni di loro, grazie al Suo aiuto, si sono riuniti a Dio e ora fanno parte del Creatore.

.

Fonte: http://it.pythagoras.name/

.

Sebastiano

.

INIZIAZIONE ALL’INSEGNAMENTO ESOTERICO


IL FONDAMENTO  DELL’INSEGNAMENTO ESOTERICO DEL CERCATORE SPIRITUALE:

.

Iniziazione Spirituale

 

.

Imparare L’Amore Incondizionato e l’Amore Universale

.

1. – Imparare l’Amore Incondizionato è la massima Aspirazione Spirituale per chi vuole incamminarsi sul Sentiero della propria Evoluzione Interiore.

.

2. – Diventare Amore Incondizionato prima, e Amore Universale dopo, è la massima auto-realizzazione che ti si chiede: Trasmutare la tua Essenza in Amore Incondizionato. ESSERE Amore Universale è il tuo massimo obiettivo di partenza, la tua Bandiera, la tua Stella Polare, la tua Guida, la tua Luce sul Sentiero. Vivere l’Amore Incondizionato e l’Amore Universale.

.

3. – Insegnare l’Amore Incondizionato, spargere l’Amore Incondizionato, diffondere l’Amore Incondizionato col proprio esempio e con la propria condotta, ESSENDO un esempio vivente dell’Amore Incondizionato. Come il fiore sparge con naturalezza la sua fragranza nell’aria.

.

4. Servizio. Diventa un Servitore dell’Amore Universale. Il Servire gli altri con l’Amore Universale deve diventare la tua missione, la tua massima aspirazione.

.

******************************************

.

Differenza tra l’Amore Incondizionato e  l’Amore Universale.

.

 l’Amore Incondizionato è la tua disciplina personale per trasformarti nell’Amore Universale. L’Amore Universale è al servizio dell’umanità. Questa è la tua prima Iniziazione. Ti è stato rivelato nella semplicità il PRINCIPIO dell’Evoluzione Spirituale, l’Energia più potente che sostiene gli universi: L’Amore Incondizionato e l’Amore Universale.

.

Se accogli questo Insegnamento, da questo momento non potrai più essere lo stesso di prima. Non importa quello che sei stato o hai fatto. Importa quello che sei adesso. Tu hai Iniziato. Tu sei il Sentiero stesso. L’Amore Incondizionato e  Universale è la Luce sul tuo Sentiero. I tuoi pensieri, le tue parole, le tue azioni, i tuoi atteggiamenti, saranno guidati  dall’Amore Incondizionato e  Universale.

.

L’EGO vive di Egoismo

.

Lascia che l’Ego si dissolva. Il Servizio dell’Amore Universale è fondato sull’altruismo, sul cercare il bene altrui. Mentre l’EGO vive di Egoismo, si ciba di Orgoglio.

.

I Maestri ti guidano, il tuo Angelo è con te, il tuo Sè Superiore è Amore Incondizionato. Nell’accettare di vivere questo Insegnamento, hai ricevuto la tua Iniziazione da parte dei Maestri. Adesso dimostrati degno di questa fiducia che ti è stata data. Noi saremo sempre con te. Tu mantieniti desto, mantieni sempre viva nel tuo cuore la fiammella dell’Insegnamento che hai ricevuto. L’Amore Incondizionato e Universale è l’Essenza della nostra Sostanza. Mantieni vivi in te i quattro cardini del’Amore Incondizionato e Universale del vero Discepolo.

.

 la Chiave di Volta dell’Evoluzione Spirituale in 10 precetti.

.

L’Insegnamento dellAmore Incondizionato è la Chiave di Volta dell’Evoluzione Spirituale dell’uomo. E’ la Pietra Filosofale dell’Alchimista per trasmutare il piombo in oro, e spiritualmente, per trasmutare l’Ego psichico e carnale nella Scintilla Divina che già è, il proprio Sè Superiore, la Divinità nell’uomo.

.

***********************************************************

.

1. – Impara l’Amore Incondizionato.

.

2. – Diventa Amore Incondizionato.

.

3. – Insegna l’Amore Incondizionato.

.

4. – Servi con l ‘Amore Incondizionato e Universale. Questa è la tua missione.

.

5. – Gestione del tempo. Il tempo è prezioso. Il tempo può essere per te o contro di te.

.

6. – Autocontrollo. Tieni sotto controllo tutti i cinque sensi. La Verità ti farà libero.

.

7. – Vigilanza. Sii consapevole. Ricordati di te e della tua missione.

.

8. – Iniziazione = Nuova Nascita = Nuova Creatura. L’Iniziazione spirituale equivale ad una nuova nascita, il nascere spiritualmente. Sei una creatura nuova.

.

9. – Bussate e vi sarà aperto. Chiedete e vi sarà risposto. Sviluppa ogni punto dell’Insegnamento facendo domande ai tuoi Maestri nel silenzio della Meditazione. ” Che cos’è? Perchè? A che serve? Cosa fa?”. etc.

.

10. – La mente, come il cuore, è come un contenitore. Riempilo solo di quelle cose che cooperano alla tua Crescita Spirituale. Abbandona tutte le cose inutili e controproducenti che ti spingono verso il basso.

.

Per il momento, questo è il più prezioso Insegnamento che abbiamo potuto darti, secondo le tue attuali necessità. Se perseveri in questo Insegnamento basilare, ci potrà essere per te una seconda Iniziazione. Noi abbiamo fatto la nostra parte, ora tutto dipende solo da te.

.

Messaggio del gruppo Joy Forever canalizzato il 28.05.2011.

.

********************************************

.

Che cosa è l’Amore Incondizionato?

.

L’Amore Incondizionato è la stessa Sostanza Divina, Dio è Amore, di cui anche noi stessi siamo fatti, essendo delle Scintille Divine, anche se lo abbiamo dimenticato. In che cosa si manifesta umanamente l’Amore Incondizionato? L’Amore è Allegria e Gioia, l’Amore è Servizio e aiuto agli altri, l’Amore è Pace, l’Amore è altruismo, l’Amore è assenza di giudizio e di critica, l’Amore è assenza di irascibilità, l’Amore è auto-controllo, l’Amore è Bontà.

.

Che cosa è il Servizio? Abbiamo esempi eclatanti di Servizio. Gesù disse, riguardo la sua missione in terra,”Io sono venuto per servire e non per essere servito”. Madre Teresa di Calcutta è stata anche lei una nobile figura del Servizio.

.

Gestione del tempo. Di tempo c’è ne in abbondanza, solo che viene spesso sprecato in attività inutili e controproducenti. Riserva regolarmente del tempo alla meditazione dei 10 precetti sopra indicati. Nella Meditazione ti fortificherai, e riceverai sempre ulteriori insegnamenti e suggerimenti dai tuoi  Maestri Spirituali. Fai della Meditazione la Fonte del tuo apprendimento, fai della Meditazione il tuo Insegnante Privilegiato. non tralasciare per nessun motivo il tempo dedicato alla tua Meditazione giornaliera.

.

 Sebastiano

.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: